annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Caldaie Italiane VS Austriache 5 stelle

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • #76
    Originariamente inviato da GiuseppeRG Visualizza il messaggio
    ma infatti io non ho certo scritto che sei un venditore.....
    ateco.JPG



    ...
    Quello è il tuo codice ateco, mica il mio!


    Commenta


    • #77
      Originariamente inviato da scresan Visualizza il messaggio

      Quello è il tuo codice ateco, mica il mio!

      e quindi ? (vero, il tuo codice è un'altro......)
      basta andare sul mio sito per vedere chi sono
      non è un segreto che io sia il titolare della ERREGI SAS (è scritto pure in firma)
      nel caso tu non lo sapessi, ma ripeto che nel mio sito trovi tutto, di TECNICI ne vedrai parecchi tra il mio staff.

      Ecco, così vedi anche il codice QR se ti interessa (non uso mascherarmi nel forum....)
      ScreenShot001.jpg ScreenShot002.jpg

      Ma detto questo, come ben dice Simonez, è alquanto stucchevole vedere e leggere un supermoderatore che attacca un'utente personalmente (pure sbagliando) e non resta nel tema della discussione....
      Ma sono anni che funziona così, e ci sono abituato..... (e in special modo, non avendo code di paglia che si incendiano, me ne può fregar di meno, eheheheh)
      alias Dott Nord Est

      la biomassa non è per tutti........ ma per alcuni si ?
      qui vedi chi sono e cosa faccio: www.erregisas.org

      Commenta


      • #78
        Perfetto sei "un venditore!"

        In casa hai una nuova caldaia italiana dopo che ne hai già avuta una per anni sempre italiana e del sud ( dove scrivi spesso anno "mentalità" da termocamino!!)

        L' argomento è la "supremazia tedesca" delle caldaie a biomassa..... poco credibile se tu stesso hai deciso per una RED

        http://www.red365.it/it/p271-compact-easy-clean.html

        Se la "fonte" che determina il tuo consiglio "spassionato" agli utenti di questo 3D

        sei TU stesso,

        perchè a casa tua fai il contrario?


        Sullo stesso filo logico a me piace il discorso di questo "tecnico"

        https://www.youtube.com/watch?v=-IXq04ajBJA

        sulle pdc "cinesi" e quelle nord europee "professionali".

        Invito chi sta leggendo, a sostituire le parole "cinesi" con "caldaie italiane" e "professionali" con caldaie "tedesche".... quando ascolterete il video e capirete i vari "stratagemmi" utilizzati da chi propone il "superprodotto".

        Antonello, secondo me, ha ragione!!!!
        Ascoltate tutto il video, arriva a considerazioni che condivido:

        Fra 5/7 anni caldaie ora super performanti e super emissive saranno comunque da buttare a favore di altre piu' moderne "catalizzate", e altre tecnologie (pdc, ibride, etc).

        Commenta


        • #79
          Considerando che ha pure spiegato i motivi per cui ha messo quella.caldaia e avvalorando quello che dice sempre ad ogni utente che chiede info ( si guarda all'impianto nel.suo complesso e tenendo conto di budget,esigenze aslettative) e gli si rinfacci ancora questa cosa mi sembra veramente un commento da utente appena iscritto, certamente non da un moderatore;
          inoltre quel video su youtube ( che condivido in pieno) è stato accostato al settore caldaie a biomassa con un paragone completamente errato.
          Dove l'ignoranza urla...l'intelligenza tace...è una questione di stile...
          Fv 3,6kw - 14 pannelli benq + Inverter Abb 3.0 out.

          Commenta


          • #80
            Originariamente inviato da scresan Visualizza il messaggio
            Perfetto sei "un venditore!"
            errato
            io sono ERREGI SAS che è composta da venditori, termotecnici, installatori, manutentori, ecc ecc


            In casa hai una nuova caldaia italiana dopo che ne hai già avuta una per anni sempre italiana e del sud ( dove scrivi spesso anno "mentalità" da termocamino!!)
            errato
            in casa ho una caldaia italiana che ha 5 anni installata per problemi di spazio, che sarà sostituita da un'austriaca
            non l'hai ancora capito che per me installare una italiana o un'austriaca dai miei clienti, nulla cambia (visto che tratto entrambe le tipologie)
            cambia invece se, scorrettamente, non informo il cliente delle differenze (corretto è farlo, sempre e cmnq)


            L' argomento è la "supremazia tedesca" delle caldaie a biomassa..... poco credibile se tu stesso hai deciso per una RED
            errato
            devo riportare ancora il motivo del perchè? per me non c'è problema, ma oramai stanchi....


            Se la "fonte" che determina il tuo consiglio "spassionato" agli utenti di questo 3D

            sei TU stesso,

            perchè a casa tua fai il contrario?
            errato
            devo riportare ancora il motivo del perchè? per me non c'è problema, ma oramai stanchi....




            Ultima modifica di eroyka; 23-02-2021, 11:11.
            alias Dott Nord Est

            la biomassa non è per tutti........ ma per alcuni si ?
            qui vedi chi sono e cosa faccio: www.erregisas.org

            Commenta


            • #81

              Note di Moderazione:
              Invito tutti a raffreddare gli animi. Basta attacchi personali, state scadendo.... dopo un po' di mesi di tranquillità tornate a punzecchiarvi... ma vi ricordo che siamo in sezione tecnica e ciò non è consentito.
              Quindi chiudetela qui.
              grazie
              Eroyka

              Essere realisti e fare l'impossibile

              Commenta


              • #82
                Originariamente inviato da simonez Visualizza il messaggio
                Considerando che ha pure spiegato i motivi per cui ha messo quella.caldaia e avvalorando quello che dice sempre ad ogni utente che chiede info ( si guarda all'impianto nel.suo complesso e tenendo conto di budget,esigenze aslettative) e gli si rinfacci ancora questa cosa mi sembra veramente un commento da utente appena iscritto, certamente non da un moderatore;
                inoltre quel video su youtube ( che condivido in pieno) è stato accostato al settore caldaie a biomassa con un paragone completamente errato.
                cos'è, sei il suo scudiero?!

                comunque il topic è per discutere di CALDAIE italiane e AUSTRIACHE, non di impianti completi. lo sanno anche i sassi che con un impianto fatto male pure un modello top di gama lavora malissimo. mi sembra quindi inutile che si continui a tirare in ballo la solita menata dell' impianto completo. se io lo ho già e voglio cambiare la sola caldaia che faccio?! Giuseppe ha risposto che lui vende solo impianti e non singole caldaie...per carità, liberissimo di farlo. come se in un ristorante si potesse mangiare solo a menù...io vado e voglio solo una pasta o solo un secondo mi dicono nisba. a me pare surreale, ma è una mia idea.
                alla domanda del prezzo di impianto beh, è stato detto che è mediamente più caro del 15-20%. io ho messo la lista dei pezzi con un totale di 5800€ iva inclusa. lui sul suo sito ha prezzi tutti iva ESCLUSA. a logica quindi vien da pensare che oltre alla maggiorazione ci sia poi l' iva.

                che la qualità dei prodotti di gamma alta sia superiore non credo sia in discussione. quello che invece lo è, è sul fatto che sia utile o meno avere ciò. soprattutto in un settore che negli ultimi anni è per fortuna cambiato molto. ora con un buon lavoro di isolamento pure una casa classe Z diventa efficiente e riscaldabile in altre maniere decisamente più convenienti e comode della biomassa.

                Commenta


                • #83
                  Originariamente inviato da athxp Visualizza il messaggio

                  ora con un buon lavoro di isolamento pure una casa classe Z diventa efficiente e riscaldabile in altre maniere decisamente più convenienti e comode della biomassa.
                  ma infatti la biomassa non è per tutti, ma per alcuni si.....

                  alias Dott Nord Est

                  la biomassa non è per tutti........ ma per alcuni si ?
                  qui vedi chi sono e cosa faccio: www.erregisas.org

                  Commenta


                  • #84
                    Buongiorno a tutti, avevo fatto una semplice domanda tecnica e ne è nata una esagerata discussione della quale ho perso il filo logico. Detto questo, sperando di non innescare una guerra, ho un'altra domanda TECNICA.. Il consumo di casa mia è 7.5 kw nel giorno più freddo. La caldaia sarà da 10Kw. Voglio mettere un puffer da 500-600 litri e valutare integrazione solare (posso al massimo mettere 5 mq di pannelli esposti sud ovest : ho due ipotesi
                    1) puffer che fa solo da accumulo caldaia a pellet per riscaldamento + bollitore ACS solare da 300 litri (con pompa di calore eventuale)
                    2) solo puffer con serpentino solare e produzione ACS istantanea.
                    Cosi' in linea di concetto quale soluzione è preferibile?
                    Nel caso 2 per ottimizzare i rendimenti penso ci voglia un puffer a stratificazione ...ne avete qualcuno buono da consigliare ? dalla schede tecniche spesso non capisco la differenza ed il grado di stratificazione tra un puffer e l'altro (l'unico che mi ha convinto è il solarmax della TML : dalla scheda tecnica riesco a capire come fa la stratificazione da altri, dichiarati a stratificazione, dalla scheda e schema nonn capisco.
                    Grazie mille e non bastonatevi

                    Commenta


                    • #85
                      Originariamente inviato da daniele73 Visualizza il messaggio
                      ho due ipotesi
                      quando si "pensa" ad un'impianto, bisogna prendere delle strade e percorrerle al meglio in basa al budget disponibile
                      se si pensa al solare termico, inutile pensare al boiler PDC, e viceversa
                      se si decide per il solare termico, ci sono tre strade (il boiler esterno oramai non viene più usato per svariati motivi)

                      1- economica e basilare = solare + puffer PIT 1 serpentina solare
                      2- economica + prestante = solare + puffer PIT 2 serpentine solari per scarico a zone
                      3- meno economica + prestante in assoluto = solare + puffer 2 serpentine per scarico a zone + piastra esterna acs

                      a sua volta, il riscaldamento a punto fisso o in climatica, dipende sempre dal budget e dalle prestazioni che vorrò raggiungere

                      il bravo tecnico, valutate tutte le esigenze, gli spazi, la tipologia di distribuzione riscaldamento, il budget, ecc ecc..... creerà lo schema migliore.

                      alias Dott Nord Est

                      la biomassa non è per tutti........ ma per alcuni si ?
                      qui vedi chi sono e cosa faccio: www.erregisas.org

                      Commenta


                      • #86
                        Originariamente inviato da daniele73 Visualizza il messaggio
                        Buongiorno a tutti, avevo fatto una semplice domanda tecnica e ne è nata una esagerata discussione della quale ho perso il filo logico. Detto questo, sperando di non innescare una guerra, ho un'altra domanda TECNICA.. Il consumo di casa mia è 7.5 kw nel giorno più freddo. La caldaia sarà da 10Kw. Voglio mettere un puffer da 500-600 litri e valutare integrazione solare (posso al massimo mettere 5 mq di pannelli esposti sud ovest : ho due ipotesi
                        1) puffer che fa solo da accumulo caldaia a pellet per riscaldamento + bollitore ACS solare da 300 litri (con pompa di calore eventuale)
                        2) solo puffer con serpentino solare e produzione ACS istantanea.
                        Cosi' in linea di concetto quale soluzione è preferibile?
                        Nel caso 2 per ottimizzare i rendimenti penso ci voglia un puffer a stratificazione ...ne avete qualcuno buono da consigliare ? dalla schede tecniche spesso non capisco la differenza ed il grado di stratificazione tra un puffer e l'altro (l'unico che mi ha convinto è il solarmax della TML : dalla scheda tecnica riesco a capire come fa la stratificazione da altri, dichiarati a stratificazione, dalla scheda e schema nonn capisco.
                        Grazie mille e non bastonatevi
                        ti pongo una domanda io: dato che hai dei consumi molto contenuti...non valuti un riscaldamento integralmente a PDC?

                        Commenta


                        • #87
                          A casa ho e mantengo i radiatori e secondo me per alte temperature quando fa freddo la pompa di calore fa fatica (sono in zona F) e non voglio ibrido con GPL. Se avessi riscaldamento a pavimento sarebbe diverso.... Poi la biomassa è anche una scelta non solo di convenienza .. Mi piace anche l'idea di vedere qualcosa che brucia. ... Metterò anche una stufa a legna

                          Commenta


                          • #88
                            ... metti pdc + boiler acs (specifico x pdc) + fotovoltaico al posto del solare.

                            Se aggiungi anche la stufa in casa invece di riscaldarti ..... "brucerai".

                            P.S.: se chiedi info nella sezione apposita, scoprirai che molti usano le pdc su termosifoni anche in zona F.

                            Commenta


                            • #89
                              Ho sempre avuto la stufa ed è un piacere unico.. Ne prenderò una piccolina in ghisa.. Sempre avute e sempre stato bene

                              Commenta


                              • #90
                                Originariamente inviato da daniele73 Visualizza il messaggio
                                A casa ho e mantengo i radiatori e secondo me per alte temperature quando fa freddo la pompa di calore fa fatica (sono in zona F) e non voglio ibrido con GPL. Se avessi riscaldamento a pavimento sarebbe diverso.... Poi la biomassa è anche una scelta non solo di convenienza .. Mi piace anche l'idea di vedere qualcosa che brucia. ... Metterò anche una stufa a legna
                                anche io ho e mantengo i radiatori (ho ristrutturato lo scorso anno e li ho volutamente mantenuti), anche io sono in zona F. dovrei fare cappotto nel breve e studiarmi per bene l' installazione di un pdc per riscaldamento. la caldaia a pellet la manterrò ma conto di ridurre drasticamente il suo utilizzo. la biomassa comoda, è tutta quella che riesci a non utilizzare.

                                Commenta

                                Sto operando...
                                X
                                TOP100-SOLAR