info su caldaie a cippato con produzione di vapore a 20 bar. - EnergeticAmbiente.it

annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

info su caldaie a cippato con produzione di vapore a 20 bar.

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • info su caldaie a cippato con produzione di vapore a 20 bar.

    Buongiorno a tutti,

    Scusate la domanda magari scontata per molti.

    Ho un quesito per una caldaia/bruciatore di biomassa con una potenza termica di 100 kW che produce vapore ad una pressione di 20 bar circa.

    C'è un limite di pressione per avere una produzione di vapore senza l'obbligo di un operatore qualificato?
    C'è un limite di potenza in kW termici per la produzione di vapore senza l'obbligo di un operatore qualificato?
    Nella produzione di vapore c'è qualche altro limite o complicazione che ignoro da un punto di vista regolamentare o tecnico/legislativo?


    Grazie a tutti in anticipo per il vostro aiuto.

  • #2
    Ciao, 20 bar esente da conduttore non è possibile. Dovresti avere un volume d'acqua irrisorio...
    Di solito per l'esenzione da conduttore si può lavorare fino a pressioni di 5-6 bar, in caldaie a tubi d'acqua od a serpentino. Oltre non si riesce ad avere un volume d'acqua minimo ragionevole su 100kw di potenza.
    Presumo che tu voglia produrre vapore saturo a 20bar per abbinamento ad una turbina...

    Commenta


    • #3
      Grazie fuochista per la tua delucidazione. Io stavo valutando questo: Village Industrial Power - Home Bassa efficienza elettrica (10%) e termica (50%) però sembra te lo tirino dietro. Prezzo franco partenza USA $15000. Certo sarebbe da modificare almeno nella parte bruciatore, infatti è realizzato per il mercato di Paesi rurali senza energia come Africa e India.

      Commenta


      • #4
        La normativa in Italia è ben diversa.
        L'obbligo del conduttore patentato si ha anche con pressioni al di sotto dei 4/5 bar.
        La pressione minima per esente conduttore è al di sotto dei 0,98 bar anche se la normativa a breve sarà estesa a tutte le caldaie a vapore di qualunque pressione.
        Poi che metà delle caldaie e accumuli a vapore non siano dichiarati è un altro discorso.
        La caldaia per essere a norma in Italia deve essere certificata PED (normativa europea) se fatta in America non sò se rispetta o ha i requisiti del caso.
        Anche in Italia esistono caldaie di basso prezzo a bassa pressione.
        Gestire una caldaia a vapore non è come gestire una caldaia da riscaldamento.

        Commenta


        • #5
          Originariamente inviato da FaGa86 Visualizza il messaggio
          La normativa in Italia è ben diversa.
          L'obbligo del conduttore patentato si ha anche con pressioni al di sotto dei 4/5 bar.
          Con caldaie a serpentino od a tubi d'acqua, con volumi fino a 59 lt posso restare esente da conduttore fino a 5 bar. (PxV<300)
          Con le tubi di fumo a basamento, devo restare sotto lo 0,98 perché ho volumi d'acqua cospicui che non mi consentono di restare sotto a tali valori.
          Che le normative stiano cambiando è vero.

          Occhio che usare cippato o simili per fare vapore, non è come produrre acqua calda, ci sono problematiche di gestione piuttosto importanti.

          I prodotti non UE se importati devono essere adeguati alla PED ed ai limiti di emissione locali (nazionali/regionali/provinciali), il rischio è che ti blocchino l'impianto e tanti saluti anche se hai speso poco.....
          Ultima modifica di Fuochista; 18-05-2016, 09:26.

          Commenta


          • #6
            Per maggiore integrazione delle normative riporto le regole per l'esenzione totale.

            - Generatori di vapore di piccola potenzialità con prodotto PV < 300 Kg/cm2 x litri e P < 10 Kg/cm2 : esonero totale.
            - Generatori di vapore ad attraversamento meccanico di limitata potenzialità con prodotto PV < 3000 Kg/cm2 x litri, P < 12 Kg/cm2 e nei quali la separazione del vapore dal livello del liquido non è netta : esonero totale.
            - Generatori di vapore a bassa pressione con P < 1 Kg/cm2 , Superficie di riscaldamento < 100 m2 , Potenzialità < 2 ton/h : esonero totale.
            - Generatori di vapore a sorgente termica diversa dal fuoco (es. elettrici) : esonero totale.
            - Generatori vapore a funzionamento automatico (eccetto combustibili solidi non polverosi) con P < 15 Kg/cm2 e Potenzialità < 3 ton/h : esonero dalla conduzione continua.

            Tutti i simboli < si intendono per minore o uguale.

            Commenta

            Attendi un attimo...
            X