Fiamma inversa caldaie SolarFocus a pellet - EnergeticAmbiente.it

annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Fiamma inversa caldaie SolarFocus a pellet

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Fiamma inversa caldaie SolarFocus a pellet

    Buonasera a tutti.
    Qual è l'utilità della fiamma inversa nelle caldaie a pellet?
    Ho ricevuto, di recente, vari pareri molto scettici sull'utilità di tale tecnologia applicata alle caldaie a pellet (SolarFocus)

    Grazie
    Ultima modifica di Lorenzovicenza; 24-01-2017, 18:02.

  • #2
    non saprei esattamente.. però faccio a sua volta una contro domanda..

    rende più una caldaia a legna a fiamma normale o una caldaia a legna a fiamma inversa..?
    Caldaia red compact 24 easy clean - Termocamino 30 kW - puffer 1300 Lt., scambiatore 40 + 12 piastre acs - centralina climatica HCC5 Sorel - zona climatica "C" - 1384 gradi giorno - casa 360 MC - temperatura interna 22° h 18/24..

    Commenta


    • #3
      esatto.... saggia domanda aldo
      riscaldamento a biomassa e PDC
      Se mi cercate, ho cambiato nic. Ora sono: GiuseppeRG

      Commenta


      • #4
        Originariamente inviato da aldo55 Visualizza il messaggio
        non saprei esattamente.. però faccio a sua volta una contro domanda..

        rende più una caldaia a legna a fiamma normale o una caldaia a legna a fiamma inversa..?
        Il rendimento si calcola rilevando la temperatura dei fumi in uscita e quella la si abbassa con la condensazione... (che la SolarFocus non ha).
        Che poi una caldaia a LEGNA funzioni molto meglio e si possa controllare molto meglio a fiamma inversa è un altro discorso.
        Ma qui parliamo di pellet...

        Commenta


        • #5
          ho letto qualcosa sulle caldaie a pellet a fiamma inversa che sono davvero poche in circolazione..
          e quanto ho capito il pellet viene bruciato meglio minimizzando i residui del combustibile..inoltre
          se non ho capito male, l'eventuale pellet, che in normali caldaie, salta fuori dal braciere mezzo
          incombusto, questo invece verrebbe bruciato lo stesso con la fiamma inversa.. inoltre ancora la
          T in camera di combustione è più alta rispetto ad una caldaia normale, se non erro 1200 °C..
          per il discorso caldaie a pellet a condensazione non saprei. sicuramente sarà progettata in modo
          che abbia rese altissime in camera di combustione e sfrutti la condensazione per aumentare
          le rese.. ma non ho conoscenze o esperienze per cui il mio è solo un discorso intuitivo e
          senza cognizione di causa..
          Caldaia red compact 24 easy clean - Termocamino 30 kW - puffer 1300 Lt., scambiatore 40 + 12 piastre acs - centralina climatica HCC5 Sorel - zona climatica "C" - 1384 gradi giorno - casa 360 MC - temperatura interna 22° h 18/24..

          Commenta


          • #6
            .... alla fine quello che conta, al giorno d' oggi, sono sicuramente le rese all' acqua e le emissioni "certificate" da ente terzo rispetto al produttore.

            Ora se ricordate ..... ci fu un periodo in cui si consideravano finite le auto a benzina a favore di quelle a gasolio..... ma col senno di poi sembra che non sia proprio vero.

            Mi aspetto un discorso simile per le biomasse: T troppo alte producono meno incombusti, ma sicuramente piu' polveri fini, anzi finissime, dato che ormai non si trova neppure piu' cenere nella caldaia,.... mi viene il sospetto che sia finita da altra parte e quello che mi preoccupa è che ora, è invisibile!

            Commenta


            • #7
              Se apro il braciere della mia dentro vedo sempre solo una manciata di pellet pari a un pugno di riso. Non riesco a vedere gli stessi vantaggi che ha con la legna. Poi magari sono io che sono gnucco.

              Commenta


              • #8
                vi invito a vedere di persona cosa vuol dire la fiamma inversa sul pellet, magari restate sorpresi..... chissà
                riscaldamento a biomassa e PDC
                Se mi cercate, ho cambiato nic. Ora sono: GiuseppeRG

                Commenta


                • #9
                  Ok sarà fatto. Però magari se mi spieghi come funziona ed i vantaggi che comporta capirò meglio e ti sarei grato.

                  Commenta


                  • #10
                    come funzionamento è che tramite valvola stellare (non ha coclee per il carico) distribuisce il pellet sopra un braciere forato.
                    la combustione avviene nella parte sottostante rivestita in refrattario
                    questo fa si che la combustione avviene a 1.200°, con le relative conseguenze
                    riscaldamento a biomassa e PDC
                    Se mi cercate, ho cambiato nic. Ora sono: GiuseppeRG

                    Commenta


                    • #11
                      Quali sono le conseguenze? Come ci arriva a 1200°? La combustione avviene a 1200° in maniera costante a prescindere dalla temperatura ambiente richiesta in casa? Sono 1200° a prescindere dalla quantità di pellet bruciato?

                      Commenta


                      • #12
                        più alta è la T° di combustione, minori sono le emissioni
                        come ci si arriva? attraverso la fiamma inversa, appunto
                        la T° richiesta dall'abitazione non centra con la T° di combustione
                        riscaldamento a biomassa e PDC
                        Se mi cercate, ho cambiato nic. Ora sono: GiuseppeRG

                        Commenta


                        • #13
                          Quindi il vantaggio è tangibile attraverso la misurazione delle emissioni. Presumo che basti guardare le schede tecniche per confrontare a valutare da sè.

                          Commenta


                          • #14
                            Originariamente inviato da Giordi Visualizza il messaggio
                            Quali sono le conseguenze? Come ci arriva a 1200°? La combustione avviene a 1200° in maniera costante a prescindere dalla temperatura ambiente richiesta in casa? Sono 1200° a prescindere dalla quantità di pellet bruciato?
                            La domanda iniziale è appunto:
                            quali sono i vantaggi di una fiamma inversa per una caldaia a pellet?
                            SolarFocus non lo spiega. Sanno solo mettere una foto e dire 1200°C di combustione e gassificazione del pellet....
                            Come se questo fosse una spiegazione diretta del rendimento. Poi dichiarano fumi di scarico a 108°C...
                            Un po' altini mi pare!
                            Vogliono scaldare l'acqua o il camino?

                            Commenta


                            • #15
                              Originariamente inviato da Giordi Visualizza il messaggio
                              Quindi il vantaggio è tangibile attraverso la misurazione delle emissioni. Presumo che basti guardare le schede tecniche per confrontare a valutare da sè.
                              Distribuiscono schede tecniche che sono depliant pubblicitari...
                              La fattura sembra buona, il materiale tecnico è penoso (anche per OkoFen è così)

                              Commenta


                              • #16
                                no no, vogliono scaldare i passeri di mezzo mondo, con in fumi a 108°.......
                                riscaldamento a biomassa e PDC
                                Se mi cercate, ho cambiato nic. Ora sono: GiuseppeRG

                                Commenta


                                • #17
                                  Originariamente inviato da Dott Nord Est Visualizza il messaggio
                                  no no, vogliono scaldare i passeri di mezzo mondo, con in fumi a 108°.......
                                  Quindi polveri sottili a iosa (prodotte da queste temperature assurde) e temperature dei fumi pari ad una Extraflame da 900€?

                                  Commenta


                                  • #18
                                    si esatto, T° fumi come la balilla di mio nonno e maschera antigas ai vicini di casa per i fumi che escono (presente le locomotive del far-west ?)
                                    riscaldamento a biomassa e PDC
                                    Se mi cercate, ho cambiato nic. Ora sono: GiuseppeRG

                                    Commenta


                                    • #19
                                      Originariamente inviato da Dott Nord Est Visualizza il messaggio
                                      si esatto, T° fumi come la balilla di mio nonno e maschera antigas ai vicini di casa per i fumi che escono (presente le locomotive del far-west ?)
                                      Dico solo che, se ci fossero dei vantaggi, SolarFocus potrebbe spiegarli.
                                      Invece scrivono solo 1200 °C e fiamma inversa inserendo la foto che hai messo qualche post indietro.
                                      Quella della SolarFocus sarebbe una spiegazione tecnica?

                                      Per quanto riguarda le emissioni, il discorso non sta in piedi: se servisse bruciare il pellet a 1200°C allora le altre caldaie sarebbero fuori norma!

                                      La OkoFen produce fumo a 60°C grazie alla condensazione. Forse conveniva puntare su quello?

                                      A me hanno detto che la SolarFocus a Pellet è una caldaia a LEGNA adattata, ma che i vantaggi della fiamma inversa su 50kg di legna non si hanno con il pellet il quale può essere dosato a piacere.

                                      È un mondo di praticoni e non faccio fatica a credere alla storia della caldaia a LEGNA adattata a pellet.
                                      Se SolarFocus ha fatto delle simulazioni e delle analisi, perché non le pubblica?
                                      La solita foto insulsa del fuoco che va verso il basso (guarda caso uguale sia per la caldaia a legna che a pellet) non è un a spiegazione tecnica!

                                      Commenta


                                      • #20
                                        Lorenzo, hai perfettamente ragione.
                                        Alla Solarfocus sono una banda di "praticoni" come dici tu... che adattano bidoni di latta al fuoco sperando che vadano bene.
                                        Hai fatto centro....
                                        Infatti, tutti i premi vinti e riconoscenze negli anni sono il risultato di questa banda, ahahahahahahaha ( Premi >>SOLARFOCUS )

                                        come vedi Lorenzo ti rispondo in modo "allegro", perchè devo ancora capire se la tua incompetenza deriva da "ignoranza tecnica" o da "concorrenza mascherata".
                                        by by

                                        P.S.: chissà mai perchè TUTTE le ditte cercano la combustione alle T° più alte possibili tramite rivestimenti in refrattario, camere di combustione piccole, iper-isolamenti, controlli spinti al massimo, ecc ecc.... e Lorenzovicenza dice che non serve a nulla.....
                                        mah mah mah.....
                                        sono tutti delle "bande bassotti" ?


                                        "
                                        guarda caso uguale sia per la caldaia a legna che a pellet"

                                        semplice la spiegazione: perchè la fiamma per il pellet e per la legna è uguale.... essendo generata allo stesso modo
                                        Ultima modifica di Dott Nord Est; 25-01-2017, 08:23.
                                        riscaldamento a biomassa e PDC
                                        Se mi cercate, ho cambiato nic. Ora sono: GiuseppeRG

                                        Commenta


                                        • #21
                                          Originariamente inviato da Dott Nord Est Visualizza il messaggio
                                          Lorenzo, hai perfettamente ragione.
                                          Alla Solarfocus sono una banda di "praticoni" come dici tu... che adattano bidoni di latta al fuoco sperando che vadano bene.
                                          Hai fatto centro....
                                          Infatti, tutti i premi vinti e riconoscenze negli anni sono il risultato di questa banda, ahahahahahahaha ( Premi >>SOLARFOCUS )

                                          come vedi Lorenzo ti rispondo in modo "allegro", perchè devo ancora capire se la tua incompetenza deriva da "ignoranza tecnica" o da "concorrenza mascherata".
                                          by by
                                          Senza offesa, ti chiami dott, quando dott non sei…
                                          Se avessi avuto esperienza accademica sapresti che non si gira attorno alle domande e se ad un esame al professore rispondi parlando di altro, lo fai pure incazzare.
                                          Il “cliente tipo” generalmente è completamente ignorante in materia… ad esempio non sa spiegare la differenza tra kW e kWh…
                                          Al cliente tipo, quindi, risposte come:
                                          1) “questo fa si che la combustione avviene a 1.200°, con le relative conseguenze
                                          con allegata la foto della fiamma inversa della LEGNA (presa dal sito in cui pure la SolarFocus ha fatto così…. nemmeno fare lo sforzo di mettere due foto diverse....)
                                          2) “più alta è la T° di combustione, minori sono le emissioni
                                          possono sembrare esaustive, ma in realtà non c’entrano un tubo con la questione. Un tubo.

                                          Nemmeno la SolarFocus si vanta di una presunta riduzione delle emissioni (tutte le altre caldaie sarebbero fuori norma o inquinanti come una locomotiva del far-west perché non bruciano il pellet a fiamma inversa?) ma riporta:
                                          a) Il gas di sintesi estratto dal combustibile presente viene aspirato attraverso il piatto di combustione. Le punte delle fiamme raggiungono ca. 1.200 °C ed i pellets vengono gassificati completamente.
                                          b) Sfruttamento ottimale del combustibile e rendimenti massimali.
                                          c) I residui delle parti comburenti nella cenere vengono bruciati.

                                          Io credo che qui nel forum c’è molta ignoranza tecnica (non credo ci sia nessuno che abbia fatto un esame di termodinamica o di fisica tecnica) e che nessuno sia in grado di spiegare tecnicamente (non dire quattro ipotesi) il vantaggio, in termini di rendimento di questa tecnologia applicata al pellet.

                                          Io qualche idea ce l’ho, ma da accademico non sono abituato ad autoconvincermi delle mie idee o a ragionare “per sentito dire” o per “luoghi comuni”.
                                          Speravo ci fosse qualcuno che sapesse rispondere tecnicamente.
                                          Speravo che la SolarFocus nel suo materiale tecnico lo spiegasse. Invece solo depliant e assiomi a cui credere come pecoroni.

                                          Adesso non ho tempo di mettermi a studiare, in maniera seria la termodinamica e la fisica tecnica e ho pure di meglio da fare.
                                          Certo non dovrebbe essere il cliente a verificare le teorie del produttore, ma il produttore a spiegarle (almeno per sommi capi).

                                          Commenta


                                          • #22
                                            Originariamente inviato da Lorenzovicenza Visualizza il messaggio
                                            Senza offesa, ti chiami dott, quando dott non sei…
                                            senza offesa, Lorenzino manzoniano.... potrebbe anche essere che non mi va di dirti nulla.
                                            cerchi accademia? prenditi un libro e studia.
                                            by by

                                            (P.S.: come noterai non perdo tempo a risponderti con post kilometrici come fai tu.... semplicemente perchè non mi va di perdere tempo con te. Buonagiornata !! )
                                            riscaldamento a biomassa e PDC
                                            Se mi cercate, ho cambiato nic. Ora sono: GiuseppeRG

                                            Commenta


                                            • #23
                                              Originariamente inviato da Dott Nord Est Visualizza il messaggio
                                              senza offesa, Lorenzino manzoniano.... potrebbe anche essere che non mi va di dirti nulla.
                                              cerchi accademia? prenditi un libro e studia.
                                              by by

                                              (P.S.: come noterai non perdo tempo a risponderti con post kilometrici come fai tu.... semplicemente perchè non mi va di perdere tempo con te. Buonagiornata !! )
                                              A parte che vedendo che stai 6 ore al giorno sul forum, mi pare che tempo da perdere tu ne abbia.
                                              In ogni caso la risposta non la sai e ti rode che ti ho preso in castagna!

                                              A voler fare il saputello a tutti i costi succede.
                                              A adesso fai come il ragazzino che, prevedendo di perdere la partita, scappa con il pallone.
                                              Magari poteva interessare a qualche altro utente….

                                              Commenta


                                              • #24
                                                sinceramente non mi rode nulla, anzi....mi diverte assai.....
                                                riscaldamento a biomassa e PDC
                                                Se mi cercate, ho cambiato nic. Ora sono: GiuseppeRG

                                                Commenta


                                                • #25
                                                  Originariamente inviato da Dott Nord Est Visualizza il messaggio
                                                  sinceramente non mi rode nulla, anzi....mi diverte assai.....
                                                  ????, ??? ??????? "So di non sapere"

                                                  Finalmente ammetti anche tu di non sapere tutto in questo campo.
                                                  Bene. Non c’è da vergognarsi.
                                                  Ripeto le risposte dovrebbero darle i produttori e fornire delle specifiche tecniche, non dei depliant pubblicitari.

                                                  Commenta


                                                  • #26
                                                    ma hai perfettamente ragione !!!
                                                    io NON SO NULLA, prendo in giro in internet le risposte, quello in firma non sono io, il sito che vedi non è il mio......
                                                    io sono un povero migrante venuto in Italia per perdere 6 ore al giorno sul forum come dici tu.... e che al massimo se ne intende di datteri.
                                                    riscaldamento a biomassa e PDC
                                                    Se mi cercate, ho cambiato nic. Ora sono: GiuseppeRG

                                                    Commenta


                                                    • #27
                                                      Originariamente inviato da Dott Nord Est Visualizza il messaggio
                                                      ma hai perfettamente ragione !!!
                                                      io NON SO NULLA, prendo in giro in internet le risposte, quello in firma non sono io, il sito che vedi non è il mio......
                                                      io sono un povero migrante venuto in Italia per perdere 6 ore al giorno sul forum come dici tu.... e che al massimo se ne intende di datteri.
                                                      Se lo sai, dai, rispondi.

                                                      Risposta: Ma no, non lo dico a te, non mi va….

                                                      Commenta


                                                      • #28
                                                        Ciao Lorenzovicenza,

                                                        vantaggi tangibili, secondo me, non ce ne sono, anche la storia dei 1200° è solo marketing, non è la temperatura della camera di combustione, ma "delle punte delle fiamme", buonanotte anche la fiamma di fiammifero arriva fino a 1000°.
                                                        Comunque tanto di cappello ad una ditta che grazie alla conformazione particolare della caldaia a legna diversa rispetto alla concorrenza è riuscita ad adattarla in maniera efficiente anche al pellet e al cippato, questo bisogna dargli merito.

                                                        Concordo sull'effettivo vantaggio della fiamma inversa per la legna, perchè in questo caso la combustione viene regolata in modo più preciso e efficace, visto che devo caricare manualmente la legna e non entra "dosata e misurata" come il pellet

                                                        Commenta


                                                        • #29
                                                          Originariamente inviato da Lore_ Visualizza il messaggio
                                                          Ciao Lorenzovicenza,

                                                          vantaggi tangibili, secondo me, non ce ne sono, anche la storia dei 1200° è solo marketing, non è la temperatura della camera di combustione, ma "delle punte delle fiamme", buonanotte anche la fiamma di fiammifero arriva fino a 1000°.
                                                          Comunque tanto di cappello ad una ditta che grazie alla conformazione particolare della caldaia a legna diversa rispetto alla concorrenza è riuscita ad adattarla in maniera efficiente anche al pellet e al cippato, questo bisogna dargli merito.

                                                          Concordo sull'effettivo vantaggio della fiamma inversa per la legna, perchè in questo caso la combustione viene regolata in modo più preciso e efficace, visto che devo caricare manualmente la legna e non entra "dosata e misurata" come il pellet
                                                          Grazie Lore_.
                                                          Sono d'accordo.

                                                          Finalmente un utente che risponde a tono senza divagare!

                                                          Commenta


                                                          • #30
                                                            a breve vi posterò i dati che richiedete (sono in tedesco, quindi prima traduco)
                                                            per la buona pace di Lorenzo... così dopo dorme tranquillo.
                                                            riscaldamento a biomassa e PDC
                                                            Se mi cercate, ho cambiato nic. Ora sono: GiuseppeRG

                                                            Commenta

                                                            Attendi un attimo...
                                                            X