Aiuto per scelta Caldaia a pellet - EnergeticAmbiente.it

annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Aiuto per scelta Caldaia a pellet

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Aiuto per scelta Caldaia a pellet

    Salve, sto ricevendo qualche preventivo per una caldaia a pellet da installare in un piccolo vano tecnico. I "must" sono i seguenti: compattezza; potenza compresa tra 10 e 12-13 kW; funzionamento con aria comburente presa dall'esterno; pulizia automatica del braciere e degli scambiatori (il cassetto cenere va bene anche senza compattatore); sistema di alimentazione con "talpa" con aspiratore da serbatoio esterno. La caldaia dovrà funzionare o con boiler acs (150-200 l), o con piccolissimo puffer pipe in tank (200 l). Al momento mi sono rivolto solo a produttori esteri (Eta, Froeling) che hanno modelli con queste caratteristiche, a quali altre marche potrei rivolgermi magari un pelo più economiche? Tenendo conto che le ditte sopraelencate hanno tutto a bordo...anticondensa, vaso espansione, circolatore, sicurezze, tutti costi che dovrei comunque considerare nel caso che acquisti una caldaia che ne sia priva. Interessante pare la Hks Lazar da 11 kw, qualcuno sa se sia affidabile e se ci sia una rete vendita/assistenza in Italia?

  • #2
    Ciao ifra8,

    altra austriaca compatta è Hargassner nano pk

    Commenta


    • #3
      Interessante. Non conosco la marca, ha un minimo di assistenza in Italia o in caso di problemi deve venire qualche tecnico da lontano?

      Commenta


      • #4
        ciao ifra8, tu di dove sei ?
        qual'è il target di budget su cui punti?
        riscaldamento a biomassa e PDC
        Se mi cercate, ho cambiato nic. Ora sono: GiuseppeRG

        Commenta


        • #5
          Ciao ifra8,

          per lombardia, piemonte e liguria sono in valtellina, altrimenti anche a Bolzano, centro o sud non so

          Commenta


          • #6
            Originariamente inviato da Dott Nord Est Visualizza il messaggio
            ciao ifra8, tu di dove sei ?
            qual'è il target di budget su cui punti?
            Toscana. Per il budget...se trovo un prodotto che mi soddisfa sono anche disposto a spendere qualcosa in più, anche considerata la detrazione del 65% o il conto termico (elimino una caldaia a gasolio). Purtroppo non avendo una vera e propria centrale termica ma soltanto uno sgabuzzino a disposizione (peraltro dentro casa) e dovendo mettere il serbatoio di pellet a diversi metri di distanza mi rendo conto di essere costretto ad orientarmi su prodotti abbastanza costosi.

            Commenta


            • #7
              che misura hai dello sgabuzzino?
              per il carico a distanza, basta considerare un prodotto con carico pneumatico (puoi fare curve e distanze sino a 20/25 mt)
              si ho mandato un msg privato dove vedi una soluzione
              riscaldamento a biomassa e PDC
              Se mi cercate, ho cambiato nic. Ora sono: GiuseppeRG

              Commenta


              • #8
                Nel tuo calcolo non hai considerato il Puffer mi pare, e ovviamente il sistema di produzione acs. Ad ogni modo, giusto perché sono di parte
                Quot homines tot sententiae

                Commenta


                • #9
                  QUOTE=Daniel1980;119748248]Nel tuo calcolo non hai considerato il Puffer mi pare, e ovviamente il sistema di produzione acs. Ad ogni modo, giusto perché sono di parte[/QUOTE]

                  Non ho ben capito il problema. Ho spazio per un puffet combi piccolo oppure un boiler acs, come scritto nel messaggio iniziale, che saranno installati lontano dalla caldaia (vicino ai bagni, altrimenti dovrei prevedere anche il ricircolo)

                  Commenta


                  • #10
                    Scusa, non so perchè ma il messaggio mi è stato tagliato. Ad ogni modo, esistono aziende che hanno a catalogo modelli molto compatti con tutte le caratteristiche che cerchi. Per conoscenza diretta (in quanto le installo) posso segnalarti il modello Solarfocus Elegance, che non necessita di puffer e che a corredo ha fino a 3 gruppi di pompa (riscaldamento o ACS). Inoltre dovesse servire puo' essere appoggiato completamente a muro su due lati (angolo) in modo da ridurre gli ingombri. Oltre a questo modello c'è poi la Octoplus, con puffer da 500 lt integrato. Centro assistenza molto efficiente e garanzia 10 anni.
                    Quot homines tot sententiae

                    Commenta


                    • #11
                      Ciao Daniel,
                      come mai dici che la elegance non necessità di puffer? sul sito azienda mostra schemi di montaggio e tutti lo riportano.
                      Grazie
                      Dove l'ignoranza urla...l'intelligenza tace...è una questione di stile...
                      Fv 3,6kw - 14 pannelli benq + Inverter Abb 3.0 out.

                      Commenta


                      • #12
                        Si, guarda bene, in alcuni schemi non c'è il Puffer ma un semplice bollitore per l'acqua calda. La Elegance è nata per quei mercati in cui gli accumuli tecnici sono un po' indigesti o semplicemente per quei posti in cui non ci stanno. La Solarfocus ovviamente continua a consigliarlo, anche perché col puffer le rese sono sensibile te superiori per ammissione dello stesso produttore.

                        Inviato dal mio SM-N910F utilizzando Tapatalk
                        Quot homines tot sententiae

                        Commenta


                        • #13
                          .... belle ma care, anche se con il Conto Termico recuperi una bella fetta dell' intervento.

                          Del resto per collegare 3 tubi alla caldaia il tuo idraulico non pretenderà mica come rifare la sala termica!

                          ETA PelletsUnit PU der smarte Pelletkessel mit 15 kW Metall eisgrau e12014-D | eBay

                          Commenta


                          • #14
                            Ciao scresan,

                            è che se le vuole che occupano poco spazio, non è che ci siano tante alternative di qualità, ETA PU, Hargassner NanoPk e Okofen PELLEMATIC Condens penso siano le più piccole con tutto integrato con possibilità di avere solo il boiler acs, ma costano però come dici dovrebbero essere veloci da installare

                            Commenta


                            • #15
                              Anche la Froling PE1 è piccola e compatta e pare di ottima qualità e ha assistenza in Italia centrale senza che debba intervenire un qualche centro assistenza da 1000 km in caso di problemi. Quale è la durata stimata di queste caldaie (ipotizzando che siano gestite in maniera corretta?). Spero che sia ipotizzabile almeno un 15 anni di durata, è troppo?

                              Commenta


                              • #16
                                Tutte aziende affermate e con storico alle spalle.

                                Per la durata chi vivrà "saprà!!", ma pare che nessun utente del forum che ha installato caldaie di queste marche (anche se classiche ) si è finora lamentato se non casi particolari (pellet scadenti, canne fumarie mal fatte,....).

                                Che sappia Leone Sandri ha una eta twin da parecchia anni e non ha mai lamentato il minimo inghippo.

                                Sono certo che la qualità degli altri modelli, ma solo per esempio, della eta sia a questo punto una certezza!

                                Commenta


                                • #17
                                  Ehm, la Froling P1 penso sia la più scarsa fra le austriache.... Ampio uso di componenti cinesi secondo chi l'ha smontata per capire perché costasse così poco... Ma è sempre Froling ovviamente

                                  Inviato dal mio SM-N910F utilizzando Tapatalk
                                  Quot homines tot sententiae

                                  Commenta


                                  • #18
                                    concordo alla grande
                                    tempo fa, quando mi sono guardato in giro che ditta austriaca trattare, ho visionato per filo e per segno anche la Froling.
                                    La P1 è proprio terra terra (confrontandola con i parametri delle altre blasonate austriache), direi che con la versione base siamo molto vicini alla RED (visto che conosco molto bene pure questa), ma con il marchio Froling.
                                    riscaldamento a biomassa e PDC
                                    Se mi cercate, ho cambiato nic. Ora sono: GiuseppeRG

                                    Commenta


                                    • #19
                                      ..... ogni scarrafone è bello a mamma sua!!!

                                      Tecnologia tedesca, con proprietari americani fanno costruire iphone in cina.....

                                      Commenta


                                      • #20
                                        No, è solo che in Austria sono in tanti a costruire caldaie e sono tutti gomito a gomito... il mercato interno è piccolo e saturo, per cui dopo anni di espansione i marchi più grossi devono trovare sbocchi su altri mercati più 'poveri'...con prodotti più poveri.

                                        Inviato dal mio SM-N910F utilizzando Tapatalk
                                        Quot homines tot sententiae

                                        Commenta


                                        • #21
                                          Capisco, il problema riguarderà tutti i marchi.

                                          Quello che volevo dire è che la tecnologia o c'è o non c'è!

                                          Commenta


                                          • #22
                                            Aiuto per scelta Caldaia a pellet

                                            Originariamente inviato da Daniel1980 Visualizza il messaggio
                                            Ehm, la Froling P1 penso sia la più scarsa fra le austriache.... Ampio uso di componenti cinesi secondo chi l'ha smontata per capire perché costasse così poco... Ma è sempre Froling ovviamente

                                            Inviato dal mio SM-N910F utilizzando Tapatalk
                                            Sono d'accordo, ma la componentistica non mi sembra diversa dalla P4, analizzando il depliant nelle P1-PE1, ne manca un pò, non fanno vedere la coclea dosatrice alla base del deposito e non capisco come una coclea singola porti nel cassetto sia la cenere del bruciatore che dei turbolatori, mettendo in corto le due camere. La P4 ha due cassetti da svuotare singolarmente. Comunque non è interessante l'approvvigionamento dall'alto sul bruciatore, lo capisco per la SF, che va "contro corrente", ma in genere rompe inutilmente il letto di brace e inevitabilmente alza polveri, come dimostrano i pessimi valori dichiarati sull'elenco del conto termico.

                                            Dottore, se le hai viste dal vivo, mi sai rispondere? Grazie
                                            Ultima modifica di Ertrag; 11-02-2017, 18:07.

                                            Commenta


                                            • #23
                                              Originariamente inviato da Daniel1980 Visualizza il messaggio
                                              Si, guarda bene, in alcuni schemi non c'è il Puffer ma un semplice bollitore per l'acqua calda. La Elegance è nata per quei mercati in cui gli accumuli tecnici sono un po' indigesti o semplicemente per quei posti in cui non ci stanno. La Solarfocus ovviamente continua a consigliarlo, anche perché col puffer le rese sono sensibile te superiori per ammissione dello stesso produttore.

                                              Inviato dal mio SM-N910F utilizzando Tapatalk
                                              Le compatte pensate negli ultimi 10 anni sono tutte ottimizzate per il funzionamento senza puffer, ma l'opzione senza puffer va presa in considerazione solo se non ci sono alternative e viene richiesto comunque un volume minimo 'importante' di accumulo di acqua calda sanitaria.

                                              Commenta


                                              • #24
                                                Originariamente inviato da ifra8 Visualizza il messaggio
                                                Salve, sto ricevendo qualche preventivo per una caldaia a pellet da installare in un piccolo vano tecnico. I "must" sono i seguenti: compattezza; potenza compresa tra 10 e 12-13 kW; funzionamento con aria comburente presa dall'esterno; pulizia automatica del braciere e degli scambiatori (il cassetto cenere va bene anche senza compattatore); sistema di alimentazione con "talpa" con aspiratore da serbatoio esterno. La caldaia dovrà funzionare o con boiler acs (150-200 l), o con piccolissimo puffer pipe in tank (200 l). Al momento mi sono rivolto solo a produttori esteri (Eta, Froeling) che hanno modelli con queste caratteristiche, a quali altre marche potrei rivolgermi magari un pelo più economiche? Tenendo conto che le ditte sopraelencate hanno tutto a bordo...anticondensa, vaso espansione, circolatore, sicurezze, tutti costi che dovrei comunque considerare nel caso che acquisti una caldaia che ne sia priva. Interessante pare la Hks Lazar da 11 kw, qualcuno sa se sia affidabile e se ci sia una rete vendita/assistenza in Italia?
                                                ETA ha tutto dentro di serie, le P della Froling sono spoglie degli accessori che indichi e vengono forniti come opzionali da montare esterni. Sei partito con le valutazioni dall'eccellenza di questo mondo, puoi sicuramente spendere meno, ma se hai budget non perderei tempo.
                                                ETA ha in corso un cambio gamma, ti hanno proposto la nuova? Sai se ci sono sconti sui modelli uscenti?

                                                Commenta


                                                • #25
                                                  Originariamente inviato da Ertrag Visualizza il messaggio
                                                  ETA ha tutto dentro di serie, le P della Froling sono spoglie degli accessori che indichi e vengono forniti come opzionali da montare esterni. Sei partito con le valutazioni dall'eccellenza di questo mondo, puoi sicuramente spendere meno, ma se hai budget non perderei tempo.
                                                  ETA ha in corso un cambio gamma, ti hanno proposto la nuova? Sai se ci sono sconti sui modelli uscenti?
                                                  No, mi hanno proposto quella a catalogo attuale (seppur con uno sconto relativamente elevato - per essere un'austriaca). La Froeling a conti fatti costa qualcosina meno. Certo in confronto alle Italiane (ho visto la Red Compact 18, e la Nordica HP15 ad esempio) a conti fatti costano sempre mooolto di più.

                                                  Commenta


                                                  • #26
                                                    certo, perchè parliamo di caldaie completamente diverse.
                                                    trattando io sia la RED che la Solarfocus, ho un paragone fin nei minimi particolari....
                                                    riscaldamento a biomassa e PDC
                                                    Se mi cercate, ho cambiato nic. Ora sono: GiuseppeRG

                                                    Commenta


                                                    • #27
                                                      La differenza c'è, e si vede.... tornando alla domanda iniziale, non esistono Italiane che, con qualche compromesso (ad esempio non mi interessa una pulizia completamente automatica, ogni qualche giorno posso intervenire manualmente senza problemi), abbiano almeno i requisiti di compattezza e alimentazione automatica pellet mediante aspiratore (oltre che affidabilità, naturalmente?)

                                                      Commenta


                                                      • #28
                                                        certo che ce ne sono
                                                        ma se sommi tutte le cose (pulizia automatica, carico pneumatico, gestione, ecc ecc), alla fine la differenza di prezzo si assotiglia assai.....
                                                        riscaldamento a biomassa e PDC
                                                        Se mi cercate, ho cambiato nic. Ora sono: GiuseppeRG

                                                        Commenta


                                                        • #29
                                                          Già la Red Compact di fatto ha un sistema di pulizia semi automatico ed è implementabile (accessori a listino) con carico pneumatico o coclea.

                                                          Inviato dal mio SM-N910F utilizzando Tapatalk
                                                          Quot homines tot sententiae

                                                          Commenta


                                                          • #30
                                                            Originariamente inviato da ifra8 Visualizza il messaggio
                                                            La differenza c'è, e si vede.... tornando alla domanda iniziale, non esistono Italiane che, con qualche compromesso (ad esempio non mi interessa una pulizia completamente automatica, ogni qualche giorno posso intervenire manualmente senza problemi), abbiano almeno i requisiti di compattezza e alimentazione automatica pellet mediante aspiratore (oltre che affidabilità, naturalmente?)
                                                            Se te lo puoi permettere, non avrei dubbi, solo se metti in conto il costo del tuo tempo per "intervenire manualmente ogni qualche giorno" e la cenere che respiri "ogni qualche giorno" per i prossimi 15 anni. Ribadisco il mio pensiero, se puoi spendere un'po di più non perderei tempo a cercare alternative di costo, che alla fine non ci sono e come riconosci anche te "la differenza c'è e si vede".

                                                            Commenta

                                                            Attendi un attimo...
                                                            X