AIUTO Configurazione caldaia 32Kw- TANTO FUMO e TANTO CONSUMO - EnergeticAmbiente.it

annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

AIUTO Configurazione caldaia 32Kw- TANTO FUMO e TANTO CONSUMO

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • AIUTO Configurazione caldaia 32Kw- TANTO FUMO e TANTO CONSUMO

    Ciao a tutti
    sono settimane che cerco di leggere e mettere in pratica varie soluzioni


    Ho un locale tecnico con una Caldaia Tepor a pellet da 32kw.
    Bene o male funziona ma non sono contento dei fumi e dei consumi.
    Diciamo che sto sui 5 sacchi al giorno tenendo acceso tutto il giorno in una seconda casa che è di suo abbastanza fredda.


    Partendo dal fatto che il pellet non è umido, che ha un buon apporto di areazione.


    Monta una scheda SUPERNOVA a 6 tasti.
    COme in molti consigliano la sto facendo andare a 9 ... in modo che teoricamente dovrebbe bruciare meno.


    A parte quello negli ultimi giorni sta facendo fatica ad arrivare alla temperatura impostata di 70°.
    Pressione costante a 2/2.1


    <b>Da quello che leggo in giro è un problema di cattiva combustione</b>
    Ho provato a impostare nel menu UT04 .... selezione 33...


    0. Lasciando tutto a zero / zero ho FUMO NERO, tanto consumo di pellet.


    1. Ho provato ad abbassare di -2 l'apporto di PELLET... risultato è che il fumo è più bianco ma la caldaia fa fatica ad arrivare a 70°
    HO la temperatura dei FUMI bassa ... anche dopo 24 ore rimane sempre a 60/70 gradi!!!!


    2. Ho provato a rimettere a zero il pellet e ho messo +2 FUMI ... risultato FUMO + nero ancora


    3. Ho provato a mettere pellet a -2 e fumi a +2 .. temperatura FUMI è arriva a 90 Gradi ma la temperatura acqua rimane a 66gradi


    Qualcuno mi può aiutare a trovare una configurazione consona?

  • #2
    ma nessuno ti ha fatto l'avviamento e la regolazione?
    fumi a 90°?
    canna fumaria? schema impianto? foto varie? descrizione più consono di casa e impianto? consumi precedenti?
    chi ti segue?
    riscaldamento a biomassa e PDC
    Se mi cercate, ho cambiato nic. Ora sono: GiuseppeRG

    Commenta


    • #3
      Purtroppo me lo hanno installato e poi non si sono fatti più vedere e mi sono dovuto arrangiare un po'.... Sono in un posto sperduto in cima a un monte.

      Caldaia pellet (senza acqua sanitari) da 32kw su una casa rustica in pietra composta da Piano terra, primo piano e sottotetto.
      per ogni piano c'è una cassetta di derivazione con 4 attacchi per i caloriferi per le 4 stanze di ogni piano... Circa 70/80 mq a piano.
      Ho già cambiato anche il circolatore presente nella caldaia compatta perchè non riusciva a spingere al secondo piano. Prima c'era un WILO rs25/5 e ho messo un WILO RS25/7-3
      Ho aggiungo un vaso di espansione da 30 lt perchè quello presente è piccolissimo

      Canna fumaria da specifiche dovrebbe essere un 10 ma ho visto che mi hanno messo una riduzione da 8 poi un T ... Sale per 1.5 metri , poi un 45° e altri 2 metri per infilarsi in una canna fumaria esistente di un forno che poi sale di un altro metro

      Consumi sono sempre stati pessimi .... 5/6 sacchi al giorno
      Bisogna considerare che la casa è stata chiusa per 10 anni, ho fatto intonaci e solai (in legno) e quindi era presente molta umidità e per scaldare l'ambiente e i muri nei mesi più freddi dove fuori c'erano -10/-15 gradi dovevo tenere accesa la caldaia tutto il giorno.......

      Ho impostato come ultima prova -3 di PELLET e -2 di FUMI dal menu UT04 --> 33
      Ho pulito bene lo scambiatore , la coclea e da sabato alle 18:00 alla mattina alle 10:00 ha fatto moooolto meno fumo , la temperatura dell'acqua stava intorno ai 70 gradi come impostato e i fumi erano intorno ai 100 gradi.

      Il fatto è che poi la mattina ha rincominciato a fare fumo bianco e non raggiungere più i 70 gradi ma rimaneva a 64/65.

      Spenta, ripulito tutto è tornata a funzionare.
      Quindi direi che non va ancora bene

      La canna fumaria interna alla caldaia l'ho isolata con quei tubi di lana di roccia e alluminio.

      1. E' possibile che il vento che entra nel VECCHIO CAMINO influenzi così tanto la resa?
      2. Secondo te mi conviene eliminare la canna fumaria da 8 e mettere quella da 10 , magari in un nuovo camino direttamente sopra la caldaia? (sopra la caldaia ho il suo tetto.

      Che test posso fare per arrivare ad una soluzione oppure devo per forza chiamare un tecnico che venga da 60 km di distanza?

      Ciao e grazie

      Commenta


      • #4
        Purtroppo me lo hanno installato e poi non si sono fatti più vedere
        ecco una cosa che non si deve mai fare: affidarsi a praticoni improvvisati e che poi spariscono.

        Caldaia pellet (senza acqua saCnitari) da 32kw su una casa rustica in pietra composta da Piano terra, primo piano e sottotetto.
        per ogni piano c'è una cassetta di derivazione con 4 attacchi per i caloriferi per le 4 stanze di ogni piano... Circa 70/80 mq a piano.

        caldaia estremamente sovradimensionata, 32 kw su 150 mt + sottotetto. Lavora diretta o su puffer?


        Ho aggiungo un vaso di espansione da 30 lt perchè quello presente è piccolissimo
        hai aggiunto? loro non lo avevano messo? ma chi sono questi ???

        Canna fumaria da specifiche dovrebbe essere un 10 ma ho visto che mi hanno messo una riduzione da 8 poi un T ... Sale per 1.5 metri , poi un 45° e altri 2 metri per infilarsi in una canna fumaria esistente di un forno che poi sale di un altro metro
        canna fumaria completamente errata. Questa è fondamentale per la riuscita dell'impianto totale

        consumi sono sempre stati pessimi .... 5/6 sacchi al giorno
        spropositati


        Il fatto è che poi la mattina ha rincominciato a fare fumo bianco e non raggiungere più i 70 gradi ma rimaneva a 64/65.
        non dipende dalla caldaia, ma dall'insieme degli errori del tuo impianto (canna fumaria sbagliata, sovradimensionamento, errate impostazioni, ecc ecc)


        1. E' possibile che il vento che entra nel VECCHIO CAMINO influenzi così tanto la resa? anche
        2. Secondo te mi conviene eliminare la canna fumaria da 8 e mettere quella da 10 , magari in un nuovo camino direttamente sopra la caldaia? (sopra la caldaia ho il suo tetto. secondo me è tutto da controllare......non solo la canna fumaria

        Che test posso fare per arrivare ad una soluzione oppure devo per forza chiamare un tecnico che venga da 60 km di distanza?
        prima di fare test o altro bisogna prima di tutto vedere come è montata, perchè da come descrivi ci sono molti errori....
        riscaldamento a biomassa e PDC
        Se mi cercate, ho cambiato nic. Ora sono: GiuseppeRG

        Commenta


        • #5
          Purtroppo ci sono cascato :-(
          Da una parte c'era lo "storico installatore di zona" che se ne approfitta e non fa neanche dei gran bei lavori e tutti nel paesino ne sono scontenti.
          Dall'altra parte forse dovevo prendere una azienda e non un praticone improvvisato....

          i 32 Kw mi sono basato sulle caldaie dei vicini... Stesse case, stesse metrature... Ci sono inverni molto rigidi e le case non sono per niente isolate, niente cappotti, tetto ancora aperto, solai solo in legno.
          Il sottotetto è abitabile e sono altre 4 stanze.
          Nelle stanze da letto ho dovuto mettere 25 elementi

          Attualmente lavora diretta perchè la caldaia l'ho messa in un locale "tecnico" che avevo disponibile esterno dalla casa. Non è molto grande e non ci stava un puffer.

          Ho messo io il vaso di espansione perchè c'erano problemi di pressione. Da quanto l'ho messo direi che riesce stare stabile a 2/2.1
          Ok allora metto in previsione di rifare completamente canna fumaria ... Da 10 come da specifiche della caldaia?

          Allego due foto...
          Una della caldaia, una da fuori che si vede la vecchia canna fumaria e un altra con la colonna che sale lungo le scale

          Dalla CALDAIA parte il multistrato da 26 per tutta la lunghezza e per le colonne.
          In cima alle colonne sono presenti due sfiati caleffi
          Per ogni piano parte il multistrato da 16 che va ai caloriferi.
          PIANO TERRA: Bagnetto (10 elementi da 50), Stanzetta (10 elementi da 50), Sala (10 elementi da 60), Scale (10 elementi da 60), cucina (8 elementi da 40)
          PRIMO PIANO : Bagno (scaldasalviette), Camera 1 (10 elementi da 60), Camera 2 (23 elementi da 60), Camera 3(22 elementi da 60)
          SECONDO PIANO: Salottino (20 elementi da 40) + 10 Elementi da 60 , Camera 1 (10 elementi da 60) , Camera 2 (10 Elementi da 60)

          Commenta


          • #6
            a titolo di esempio, non vedi che la canna fumaria è più bassa della casa ? già questo è un'errore fondamentale
            per non parlare del resto......

            POI, HAI ANCHE UNA CALDAIA GAS VICINO SULLO STESSO PERTUGIO ???????????????????

            purtroppo hai ben detto, "ci sei cascato", e il mio consiglio ora è di non fare altri casini (butteresti solo soldi), ma affidarti a un tecnico che ti dica per filo e per segno cosa devi fare.
            Di dove sei ?
            Ultima modifica di Dott Nord Est; 20-03-2017, 08:53.
            riscaldamento a biomassa e PDC
            Se mi cercate, ho cambiato nic. Ora sono: GiuseppeRG

            Commenta


            • #7
              No nessuna caldaia a gas... non ho neanche il GAS :-)

              E' il boiler elettrico.

              La casa è a Sassello 60 km da Genova... Vuoi venire te? :-)

              Commenta


              • #8
                se mi paghi vengo pure io
                ok, meglio che non si a gas..... almeno la sicurezza è ok....
                cmnq rimangono tutti gli altri problemi
                riscaldamento a biomassa e PDC
                Se mi cercate, ho cambiato nic. Ora sono: GiuseppeRG

                Commenta


                • #9
                  :-)
                  a sto punto ... dimmi in PVT quanto mi prenderesti per mettermi tutto a posto :-) e potrei anche starci eheh

                  Commenta


                  • #10
                    Aggiornamento della situazione.

                    Come consigliato da Dott Nord Est ho abbandonato completamente la vecchia canna fumaria e installato una nuova canna fumaria esterna in doppia parete , DOPPIA Paretee ho seguito le specifiche della caldaia che richiedevano almeno 4 mt di altezza, massimo 3 metri con pendenza tra i 3 e 5% ... Seguito queste cose e posso direi che la caldaia è un'altra caldaia

                    Benefici riscontrati:
                    - si accende in 10 secondi
                    - tira BENE
                    - non si sporca la canna fumaria e la camera di combustione
                    - SOPRATTUTTO sono passato da un consumo di 5/6 sacchi giorno a 3/3.5 sacchi ... tenendola accesa H24
                    - riesce a mantenere costante l'acqua a 70 gradi in ECO MODE per la maggior parte del tempo
                    - mantiene i fumi a temperatura costante intorno ai 100°

                    Ora il problema riscontrato è quello che in alcune occasioni , dopo esser stata accesa X tempo, non si riaccende se non pulisco il braciere.

                    Constatato sempre con Dott. Nord Est che nonostante stia usando un pellet A1 di Abete al 100% ecc ecc mi si forma uno strato di silicio...
                    STavo andando a potenza 9 come alcuni avanon consigliato... Spostandola a 5 ora sembra che lo stia facendo moolto meno... Vediamo nei prossimi giorni

                    Commenta


                    • #11
                      Ho due domande :

                      - candeletta. Ho visto che sotto il braciere c'è un tubo che porta al suo interno la candeletta. Mi sembra che sia troppo dentro? È circa 1 cm dentro. Puó inflenzare l'accensione? È regolabile solitamente?

                      - termostato : l'assistenza tecnica mi ha detto che il termostato è di tipo on off e che quindi posso collegarlo sulla scheda ma non posso far accendere la caldaia ma quindi cosa fa? A caldaia accesa , se arriva a temperatura cosa succede? Si spegne? E poi dovrebbe ripartire?

                      ciao

                      Commenta


                      • #12
                        se la candeletta fosse un pò più avanti, non sarebbe male.
                        ma non conosco quella marca caldaia, quindi non sò come è stata studiata

                        il termostato on/off comanda forse solo la pompa ?
                        riscaldamento a biomassa e PDC
                        Se mi cercate, ho cambiato nic. Ora sono: GiuseppeRG

                        Commenta


                        • #13
                          Dimostrazione concreta che la caldaia da sola non serve a nulla se l'insieme dei componenti accessori non sono installati a regola d'arte
                          Zona climatica F 3396 gradi/giorno
                          Caldaia guntamatic synchro 31, 2 puff da 1500 lt, centralina mhcc sorel, termosifoni,4 collettori solari a circolazione forzata.

                          Commenta

                          Attendi un attimo...
                          X