Da caldaia a gasolio a caldaia a legna - EnergeticAmbiente.it

annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Da caldaia a gasolio a caldaia a legna

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Da caldaia a gasolio a caldaia a legna

    Ciao a tutti.

    Vi disturbo per chiedere un aiuto a voi esperti e non commettere errori nell’investimento che sto per affrontare ...... vi ringrazio in anticipo.

    La mia attuale situazione è questa: impianto solare per acs con boiler da 500lt, termocamino per scaldare la casa e l’acs quando il sole ci “tradisce” (consumo di 100ql di legna circa), vecchia caldaia a gasolio da 29.4kw nominale e 25 kw di resa. L’uso di quest’ultima è sempre stato minimo .... da “tappabuchi” (2.300 lt in 10 anni). Il mese scorso la caldaia a dato forfait con perdite copiose d’acqua.

    La casa è di 135 mq circa (in futuro, probabilmente, sarà chiuso con vetrate un portico da 25mq). Di questi 135 mq 100 sono con cappotto di polistirene da 5 cm e 8 cm sotto il tetto ventilato e finestre con doppi vetri montate nel 2006; i rimanenti 35 sono una taverna sotto una terrazza non coimbentata e con ampie portefinestre con doppi vetri montate nel 2011.

    Dopo la rottura della caldaia a gasolio ho pensato di sostituirla con una caldaia a legna (la mia zona non è raggiunta da metano) e “declassare” il termocamino a ruota di scorta. A questo proposito ieri sono andato ad Arezzo alla fiera “Italia Legno Energia” per vedere un po’ di macchine e per cercare di imparare qualcosa di più.

    Tutti mi hanno consigliato di sfruttare il Conto Energia 2.0 perchè nella mia zona (E .... Provincia di Bologna) il contributo è piuttosto alto e pagato in 2 anni (la detrazione su dichiarazione dei redditi del 65% sarebbe maggiore ma va diluita in 10 anni).
    Per questo motivo e con riferimento alla caldaia da rottamare, tutti si sono indirizzati su modelli da 30kw ca. per poter ottimizzare il contributo e Puffer da 1500 a 2000 litri.

    Ammesso che queste “proposte” di massima (tutti le hanno condizionate ad una ispezione in loco) siano corrette ho selezionato una serie di aziende che da lunedì dovrebbero chiamarmi per un appuntamento. Forse sono tante ma, per altre esperienze, mi è capitato che non tutte le aziende che si sono incontrate in una fiera hanno poi richiamato.

    Vi elenco queste aziende per avere un aiuto per restringerne il numero e per non fare una scelta sconsigliabile fin dall’inizio. Tutte mi sembrano abbiano buone macchine ma la “fregatura” sta nei dettagli che, da incompetente, non riesco a percepire o a valutare. Ad esempio ... meglio vano di carico in Inox o è superfluo? .... quale altre caratteristiche costruttive, di assitenza ecc ecc bisogna valutare?

    Ecco le marche sotto esame:

    Herz
    Windhager
    SHT
    Viessman
    Froling
    Solarfocus
    ETA
    HDG
    Mescoli

    Fra le aziende da me conosciute (chissà quante ne mancano all’appello) non esponevano la Hergassner e la Solarbayer. ... sono da prendere in considerazione?

    Di altre aziende italiane ho visto la Nordica che non mi ha convinto molto perchè ho avuto l’impressione che stessero “vendendo” un prodotto fabbricato da altri e la Carinci che per 15 minuti hanno tentando di deviare la mia attenzione su un modello ad aspirazione naturale (in pratica il loro termocamino con la chiusura in lamiera e non in vetro) che non ha i requisiti per per avere il contributo dal GSE. In vecchi post ho letto che il Dott. affermava che c’erano prodotti italiani dello stesso livello di quelli austriaci e tedeschi ma che non poteva nominarli essendo lui stesso un distributore/installatore e avrebbe violato le regole del forum .... se ci sono suggerimenti anche da questo lato sono ben accetti.

    Mi scuso per la lunghezza ma ho cercato di dare più elementi possibili, per gli “strafalcioni” che saranno sicuramente presenti e per le involontarie omissioni.

    Ogni aiuto è “necessario” e graditissimo.

    Vi ringrazio della pazienza.

    Claudio

  • #2
    Buongiorno Claudio,

    se realmente casa tua è di 135 metri totali già tutti ti hanno indirizzato su una potenza caldaia errata e su un volume di Puffer troppo piccolo.

    Commenta


    • #3
      Originariamente inviato da FaGa86 Visualizza il messaggio
      Buongiorno Claudio,

      se realmente casa tua è di 135 metri totali già tutti ti hanno indirizzato su una potenza caldaia errata e su un volume di Puffer troppo piccolo.
      Certo che è 135 metri ..... perchè dovrei scrivere una cosa diversa dal vero? Avrei dei consigli sballati. Immagino tu voglia dire che 28/30 kw siano troppi ... chi mi ha indirizzato su quelle potenze ha ragionato in funzione della caldaia esistente da rottamare e relativo conto energia.
      Quindi cosa consiglieresti?

      Commenta


      • #4
        A mio avviso mettere una caldaia da 30 kW a legna su abitazione di 135 metri con 1500/2000 litri di puffer è un errore. Soprattutto perché il vano di carico di una 30 kW è abbondante. Ti ritroveresti con una caldaia enorme per l'esigenza termica di casa tua e quindi saresti obbligato nelle mezze stagioni a centellinare le cariche di legna.

        Commenta


        • #5
          Quindi, se ho capito bene, o meno potente o 3000 litri di Puffer?

          Commenta


          • #6
            Ma anche con 20 kW dovresti mettere 3000 litri di puffer. Devi scegliere la potenza della caldaia in base alla reale esigenza termica di casa tua.

            Commenta


            • #7
              ctpwic, io tratto entrambe quelle da te citate, sia Solarfocus sia Solarbayer
              pur essendo entrambe a fiamma inversa, sono caldaie molto diverse, sia per costo che per prodotto
              dipende dal tuo budget....
              se tu hai 130 mt di caso, e vuoi sovradimensionare la potenza (30 kw sono esagerati, ma fanno prendere più soldi di CT 2.0, dei dimensionare di conseguenza il volume puffer, che 3.000 lt penso siano pochi..... Logicamente sono da valutare una miriade di parametri, che qui non hai riportato)
              riscaldamento a biomassa e PDC
              Se mi cercate, ho cambiato nic. Ora sono: GiuseppeRG

              Commenta


              • #8
                x FaGa86 ... ah .... anche con 20kw dovrei mettere 3000 litri di puffer? il CT 2.0 mi andrebbe tutto nei puffer!!!!

                X Dott Nord Est ... mi sembra di aver capito che la Solarbayer sia più economica ma che differenze ci sono ..... non ci capisco molto. Grazie.
                Con un calcolo online (lontanissimo da una precisione assoluta) sembrerebbe che il fabbisogno sarebbe di 18/20 KW. Da quanto ho capito l'abbondanza di accumulo non è mai un danno (entro certi limiti) ma non vorrei bruciarmi il maggior contributo da CT 2.0 nell'acquisto e installazione di puffer.
                Se servono altri parametri che siano alla mia portata chiedi pure.

                Grazie ad entrambi

                Commenta


                • #9
                  cptwic, in privato ti ho mandato degli esempi per vedere le differenze
                  per un dimensionamento è estremamente difficile se non impossibile farlo qui in via telematica, in quanto le domande e i dati necessari sono veramente molti....
                  riscaldamento a biomassa e PDC
                  Se mi cercate, ho cambiato nic. Ora sono: GiuseppeRG

                  Commenta


                  • #10
                    Forse il consiglio della 30 kw è legato solo al fatto di avere un contributo maggiore da conto termico, poi i software delle caldaie sono anche in grado di darti una indicazione del carico di legna. Consiglierei il puffer più grande che puoi installare.Non trovo totalmente errato il consiglio.

                    Commenta


                    • #11
                      Grazie Stefano,
                      mi sto orientando su una caldaia che vada dai 25 ai 30 kw. Sto facendo fare dei preventivi in modo da capire, in base al CT quale mi conviene. Per il/i puffer dai 2000 lt in su (2500).

                      Unica cosa che non capisco è l'iva che va applicata e in base a quali requisiti.

                      Commenta


                      • #12
                        Originariamente inviato da cptwic Visualizza il messaggio

                        Unica cosa che non capisco è l'iva che va applicata e in base a quali requisiti.
                        per l'iva leggi qui a fondo pagina: agevolazioni fiscali | Erregi - Energie alternative rinnovabili
                        riscaldamento a biomassa e PDC
                        Se mi cercate, ho cambiato nic. Ora sono: GiuseppeRG

                        Commenta


                        • #13
                          Grazie Dott avevo dimenticato che me l'avevi già segnalata e l'avevo letto. Quindi le caldaie hanno Iva 22% anche con dei lavori straordinari.

                          Commenta


                          • #14
                            nel caso di manutenzione straordinaria hai iva 22% se compri tu, oppure iva 10% sulla quota corrispondente al lavoro e il restante al 22% se ti vende l'installatore
                            riscaldamento a biomassa e PDC
                            Se mi cercate, ho cambiato nic. Ora sono: GiuseppeRG

                            Commenta


                            • #15
                              grazie Dott.

                              Commenta


                              • #16
                                puoi acquistare i materiali al 10% solo se hai una pratica di ristrutturazione edilizia o risanamento conservativo.

                                Commenta


                                • #17
                                  Da caldaia a gasolio a caldaia a legna

                                  Originariamente inviato da FaGa86 Visualizza il messaggio
                                  A mio avviso mettere una caldaia da 30 kW a legna su abitazione di 135 metri con 1500/2000 litri di puffer è un errore. Soprattutto perché il vano di carico di una 30 kW è abbondante. Ti ritroveresti con una caldaia enorme per l'esigenza termica di casa tua e quindi saresti obbligato nelle mezze stagioni a centellinare le cariche di legna.
                                  Scusami Faga86 ma se il puffer è grande e ben isolato, rimane carico di energia a lungo e faccio cariche intere meno di frequente, non devo fare cariche centellinate spesso!?!?

                                  Commenta


                                  • #18
                                    Certo.. il puffer però deve essere ben dimensionato da contenere tutta l'energia prodotta dalla caldaia in qualsiasi situazione.. a spanne penso che con una 30 kW con carico di 35/40 kg. Di legna penso che devi pensare a un puffer da 3000 in su.. non pensare di caricare sempre il puffer dai 20° a 75 ma pensa che pmotrebbe essere 35 / 40° in basdo e magari 55/60 in alto... per cui per non dover dosare i carichi di legna, il puffer deve garantirti l'intera combustione.. questo sopratutto nelle mezze stagioni..
                                    Caldaia red compact 24 easy clean - Termocamino 30 kW - puffer 1300 Lt., scambiatore 40 + 12 piastre acs - centralina climatica HCC5 Sorel - zona climatica "C" - 1384 gradi giorno - casa 360 MC - temperatura interna 22° h 18/24..

                                    Commenta


                                    • #19
                                      Sui forum francesi consigliano per un dimensioni mento (approssimativo) di fare volume camera combustione moltiplicato per 20
                                      Zona climatica F 3396 gradi/giorno
                                      Caldaia guntamatic synchro 31, 2 puff da 1500 lt, centralina mhcc sorel, termosifoni,4 collettori solari a circolazione forzata.

                                      Commenta


                                      • #20
                                        Da caldaia a gasolio a caldaia a legna

                                        Originariamente inviato da leaza Visualizza il messaggio
                                        Sui forum francesi consigliano per un dimensioni mento (approssimativo) di fare volume camera combustione moltiplicato per 20
                                        Infatti con 150lt di legna buona faggio cerro leccio riesci a scaldare tranquillamente 3000lt a 80º

                                        Commenta


                                        • #21
                                          Ciao a tutti.
                                          penso che abbia un senso "chiudere" il post scrivendo quella che è stata la mia scelta finale.

                                          Ho chiamato a fare preventivi tutti i maggiori fabbricanti austro/tedeschi: Froling, HDG, Viessman, ETA, Solarfocus, SHT, Herz e Windhager.
                                          Data l'alta qualità di tutti i prodotti e della professionalità di tutte le persone che mi hanno fatto visita, la scelta è stata fatta seguendo, per lo più, i seguenti criteri: prezzo complessivo (chiavi in mano), vicinanza dell'installatore, del magazzino pezzi di ricambio e dell'assistenza.
                                          Alla fine di tutto ho scelto Herz. L'impianto sarà fatto con una Firestar De Luxe 30kw , 2 puffer da 1250 lt, gruppo anticondensa, pompa Alpha3 con miscelatore motorizzato, regolatore di tiraggio ecc ecc.
                                          Spero che la scelta sia stata corretta e condivisibile da voi esperti.

                                          Ringrazio tutti e in modo particolare Dott Nord Est per l'aiuto che mi ha dato (anche in privato) per fare la scelta più corretta possibile. Grazie Giuseppe.

                                          Anche se il "danno" è fatto, ogni commento è gradito .... per aiutare altri frequentatori del forum che si stanno accingendo a prendere questa strada.

                                          Grazie ancora a tutti.
                                          Claudio

                                          Commenta


                                          • #22
                                            Acs come la fai?
                                            Zona climatica F 3396 gradi/giorno
                                            Caldaia guntamatic synchro 31, 2 puff da 1500 lt, centralina mhcc sorel, termosifoni,4 collettori solari a circolazione forzata.

                                            Commenta


                                            • #23
                                              Originariamente inviato da leaza Visualizza il messaggio
                                              Acs come la fai?
                                              Giusto.

                                              Ho pannelli solari con Boiler da 500lt che verrà collegato all'impianto.

                                              Commenta


                                              • #24
                                                Collegato come? (son curioso, che ci vuoi fare..)
                                                Zona climatica F 3396 gradi/giorno
                                                Caldaia guntamatic synchro 31, 2 puff da 1500 lt, centralina mhcc sorel, termosifoni,4 collettori solari a circolazione forzata.

                                                Commenta


                                                • #25
                                                  Originariamente inviato da leaza Visualizza il messaggio
                                                  (son curioso, che ci vuoi fare..)
                                                  Questo non mi è chiaro. Spiegati meglio.

                                                  E' un boiler con 2 serpentine per riscaldarlo con altra fonte (come ho fatto negli ultimi 7 anni). Prima c'erano collegati Caldaia a gasolio o TC .... dopo sarà Caldaia a legna o TC.

                                                  Commenta

                                                  Attendi un attimo...
                                                  X