annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Caldaie pellet Laminox pregi e difetti

Comprimi
Questa è una discussione evidenziata.
X
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • A viterbo lo vendono sfuso a 8,80 al quintale, 9,90 in big bag e 18,50 in sacchetti da 12,5 chili, quello triturato, é da contare ovviamente il trasporto che non so quanto venga...nelle mie zone vendono quello tritato a 195 la pedana da una tonnellata divisi in 80 sacchetti...
    Porca la miseria settimana prossima parto a prenderne una decina di sacchi per provarlo, anche se devo caricare ogni due giorni invece di 4 per un rispqrmio secco di 600 euro circa rispetto al pellet vale la pena nel mio caso


    Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk
    Caldaia Carinci Prestige 350,Termocamino Carinci Evolution 190 + scambiatore 40 piastre - Superboiler Carinci 1000l - pannelli solari circolazione forzata, Gestione impianto e climatica con Centralina Total Control Carinci - zona climatica "E" - gradi giorno 2188 - Casa 330 MQ temperatura interna 21° 18/24

    Commenta


    • conta che il mio che ho preso in gusci spaccati fa più volume a parità di peso rispetto al pellet. se lo trovi però triturato alla fine saremo li, quindi l' autonomia non dovrebbe risentirne più di tanto.
      8,8 euro al quintale è un prezzaccio. è un terzo del costo rispetto al pellet! in più te hai una policombustibile...non hai manco da armeggiare come sto facendo io.

      mentre scrivo la caldaia sta andando a gusci. la sto usando solo nel week che sono presente in casa. di settimana non mi fido ancora, se cicca un' accensione o si spegne la fiamma è un problema.

      Commenta


      • salve,
        abito nella provincia a nord di roma, e come scrivevo, da dieci anni come combustibile invernale utilizzo i gusci di nocciole,
        non ho mai utilizzato pellet (una volta nocciolino di oliva preso al frantoio per prova) e leggendo in internet i gusci hanno una
        resa calorica leggermente inferiore al pellet piu' che compensata dal costo inferiore. Io mi trovo bene, certo, e' necessaria
        piu' manutenzione, tutte le mattine passo a togliere il clinker (termine preso in prestito da screesan) in quanto si forma una
        crosta dura intorno al braciere che ne limita l'efficacia e a lungo andare intasa il braciere, altra cosa e' la cenere che se ne crea molta di piu' e che mi
        costringeva a pulirla ogni 3 o 4 giorni e che mi intasava il tubo di scarico fumi del 160 (dalla caldaia alla canna fumaria ci sono
        circa 3 metri con due curve a 45) e prima di finire la stagione dovevo pulirlo. Ho fatto una piccola modifica alla caldaia
        e adesso abbatto piu' cenere e il tubo resta vuoto. Comunque il risparmio e' notevole e vale la manutenzione aggiuntiva.
        Alla caldaia ho messo uno scambiatore esterno in modo da avere anche acqua calda a casa.
        Riscaldo una taverna da 80 mq + piano abitativo 130 mq + mansardina da 20 mq e necessito di 60 qli.
        Quest'anno vorrei cambiare la caldaia (ho aperto un post qualche mese fa') in quanto inizia ad avere problemi elettrici
        e di corrosione. Tra le possibili caldaie tra cui scegliere, mi e' stata suggerita la laminox, ho provato a contattare
        il venditore ma non e' stato in grado di dirmi se puo' andare a gusci di nocciole (strano, la domanda non era particolarmente
        difficile). Ho guardato sul loro sito la termoboiler 45 e dal disegno tecnico risulta che la mandata ed il ritorno hanno
        tubi da 1", sulla mia csi 40 d'alessandro ho i tubi da 1+1/2, chi avra' ragione ?. Su facebook la laminox e' data con
        gradimento di 3.8 su 5.

        Commenta


        • Ma sai, se hai comunque intenzione di continuare ad usare i gusci di nocciola secondo me ti converrebbe optare sempre per una policombustibile, la mia passa anche per il conto termico per esempio, é comunque una marina come la pasqualicchio ma mi ha piacevolmente sopreso per i consumi non eccessivi, molto probabilmente ci sarà anche qualche pasqualicchio a catalogo che può beneficiarne, se ti ci sei ritrovato bene vale la pena dare fiducia al marchio credo.
          O almeno, io la vedo così, squadra che vince non si cambia


          Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk
          Caldaia Carinci Prestige 350,Termocamino Carinci Evolution 190 + scambiatore 40 piastre - Superboiler Carinci 1000l - pannelli solari circolazione forzata, Gestione impianto e climatica con Centralina Total Control Carinci - zona climatica "E" - gradi giorno 2188 - Casa 330 MQ temperatura interna 21° 18/24

          Commenta


          • si, ho preso una caldaia a biomassa proprio per non essere legato ad un solo tipo di combustibile.
            Le ho viste le pasqualicchio, ma cerco una caldaia a biomassa con i turbolatori in verticale
            ( vedi laminox) che si possano pulire muovendo una leva, ad aprile, tempo e covid permettendo
            avrei intenzione, se possibile di far visita direttamente alle fabbriche.
            Per il momento sono: Laminox, SEB sas sebenergy, carinci, CTM

            Commenta


            • io ho la termoboiler 31 ma NON è nata per funzionare a gusci o altro di diverso dal pellet. di klinker o incrostazioni dure nel bracere sinceramente non ne trovo. solo cenere, in maggiore quantità rispetto al pellet.

              Commenta


              • generalmente trovo queste croste quando la caldaia lavora parecchio, questa mattina, con queste belle giornate, non c'era quasi nulla.
                Non so di preciso cosa sia, ma sembra terra che nel braciere si agglomera e forma queste croste. Probabilmente dovuto ai gusci sfusi
                che mi portano.

                Commenta


                • Si, molto probabilmente i gusci venduti sfusi non sono lavorati quindi i minerali della polvere di terriccio clinkerano.
                  Capita anche col pellet a volte, dipendentemente dalla qualitá ovviamente.
                  Comunque settimana prossima vado a rimediare una ventina di sacchi di triturato e cerco di capire come lavora, se effettivamente dovesse rendermi bene ne prendo giá il carico necessario per la prpssima stagione


                  Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk
                  Caldaia Carinci Prestige 350,Termocamino Carinci Evolution 190 + scambiatore 40 piastre - Superboiler Carinci 1000l - pannelli solari circolazione forzata, Gestione impianto e climatica con Centralina Total Control Carinci - zona climatica "E" - gradi giorno 2188 - Casa 330 MQ temperatura interna 21° 18/24

                  Commenta


                  • rieccomi per nuovi aggiornamenti:

                    nonostante le modifiche al sistema di carico del pellet\gusci la caldaia sporadicamente non pesca i gusci e quindi va in errore per "mancanza pellet"
                    purtroppo c'è poco da fare, anche se meno rispetto a prima i gusci fanno ancora un vuoto attorno alla coclea che non riesce a caricarli. muovendoli a mano con un tubo si vede chiaramente a occhio che "sprofondano" in basso per poi venire caricati bene (fino al prossimo intoppo ...)
                    oramai ho fatto 30, facciamo 31. aggiungerò un riduttore (collegato assieme a quello di carico coclea) che dia una smossa ai gusci.

                    Commenta


                    • Ma i gusci li prendi sfusi o a sacchetto? Perché se insacchettati con qualche "bastonata" data bene puoi provare a sminuzzarli un minimo magari


                      Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk
                      Caldaia Carinci Prestige 350,Termocamino Carinci Evolution 190 + scambiatore 40 piastre - Superboiler Carinci 1000l - pannelli solari circolazione forzata, Gestione impianto e climatica con Centralina Total Control Carinci - zona climatica "E" - gradi giorno 2188 - Casa 330 MQ temperatura interna 21° 18/24

                      Commenta


                      • sono "insacchettati" ma in sacchi da 50kg circa in sacchi riutilizzabili, quelli tipici dell' agricoltura.
                        sono abbastanza fiducioso di risolvere con un secondo riduttore che smuova i gusci. sto già preparando una seconda piastra di fonso serbatoio con su tutto. almeno con l' occasione metto per bene anche il sensore di mancanza pellet

                        Commenta


                        • ci sono novità:

                          ho levato il portello di ispezione basso del serbatoio e ne ho montato uno che ho costruito. comprendente sensore di mancanza pellet/gusci e soprattuto un secondo motoriduttore con un mischiatore collegato all' albero.
                          è collegato assieme alla coclea di carico, quindi quando gira quella gira pure lui. ho anche inserito un variatore di giri pwm in modo da poterlo regolare a piacere mantenendo la coppia abbastanza costante.
                          per ora non ho più avuto problemi di pescaggio dei gusci. il prima possibile qualche foto per chi volesse cimentarsi nelle modifiche....

                          Commenta


                          • Sabato ho preso appuntamento col fornitore di zona, vado a prenderne una 20ina di sacchi (12,5 kg l'uno costo 2,3 euro) e vedo come si comporta con la mia caldaia, dovesse soddisfarmi ho già avvisato il fornitore che ne prenderò 7 tonnellate nel breve termine.
                            Più che altro su sua indicazione mi ha consigliato di non perdere troppo tempo a ordinare perchè le sue forniture arrivano dagli scarti di lavorazione della Ferrero, e non garantisce ogni anno disponibilità in quanto Ferrero non sempre rende disponibili tali scarti.
                            Ovvio che abbia interesse a vendere subito, è palese, ma trattandosi di un prodotto prettamente stagionale non riesco nemmeno a trovare sbagliato il ragionamento.
                            Anche perchè terra terra, il risparmio secco rispetto al pellet nel mio caso si aggira attorno ai 115 euro la tonnellata, mica chiacchiere...
                            Comunque aggiornerò per quel che riguarda la soddisfazione in resa e consumi
                            Caldaia Carinci Prestige 350,Termocamino Carinci Evolution 190 + scambiatore 40 piastre - Superboiler Carinci 1000l - pannelli solari circolazione forzata, Gestione impianto e climatica con Centralina Total Control Carinci - zona climatica "E" - gradi giorno 2188 - Casa 330 MQ temperatura interna 21° 18/24

                            Commenta


                            • guarda, andare i gusci vanno bene. io a livello di resa non ho notato differenze rispetto al pellet a1.

                              gli unici appunti: nel mio caso i gusci li ho trovati spaccati a metà. quini a parità di peso fanno MOLTO più volume del pellet. questo si è tradotto in molte più cariche della caldaia in quanto di pellet ci stanno 70 kg...di gusci circa 35/40

                              per far funzionare la mia caldaia ho dovuto fare delle modifiche...alcune anche invasive

                              va ricontrollata la carburazione

                              c'è da pulire di più rispetto al pellet a1. però ho notato che fanno molta cenere tipo legna quando fai le costine, molto volatile e facile da aspirare.

                              Commenta


                              • I gusci che vado a prendere sono giá triturati dal venditore, ha cominciato a frantumarli quando molti clienti si sono lamentqti di inceppamenti e mancate accensioni, provando a sminuzzarli ha constatato che risolveva i problemi lamentati.
                                Magari a peso ne entrano a pari kg nel cassone, ci credo poco perché comunque il guscio di nocciola e di suo estremamente più leggero ma valuterò questo fine settimana, ho giá detto alla moglie che il week end é dedicato alla caldaia, immagina la sua felicitá
                                Caldaia Carinci Prestige 350,Termocamino Carinci Evolution 190 + scambiatore 40 piastre - Superboiler Carinci 1000l - pannelli solari circolazione forzata, Gestione impianto e climatica con Centralina Total Control Carinci - zona climatica "E" - gradi giorno 2188 - Casa 330 MQ temperatura interna 21° 18/24

                                Commenta


                                • Originariamente inviato da bravo666 Visualizza il messaggio
                                  ho giá detto alla moglie che il week end é dedicato alla caldaia, immagina la sua felicitá
                                  ah ah ah

                                  comunque, truturati probabilmente è meglio perchè ti risolve già grossi problemi. si, rimane il fatto del peso, lo stesso kg fa più volume, ma la resa dovrebbe comunque essere simule.

                                  sarebbe interessssante magari aprire un post apposta dove postare le proprie e sperienze sui combustibili alternativi...io ho iniziato qui solo perchè ho una caldaia della marca in topic e ho fatto alcune modifiche.

                                  Commenta


                                  • Dopo vari settaggi ho trovato la ricetta preimpostata dal produttore per l'uso con combustibili triti...e devo dire che sembra funzionare, sul braciere si forma una specie di nido che comunque consente una buona combustione dei gusci, la resa devo dire che la trovo buona, non ai livelli del pellet ma buona, così come i consumi...solo che sporca come non ci fosse un domani...non lascia tantissimo residuo a terra di fianco al braciere, ma addosso alla caldaia è qualcosa di allucinante, dentro tutto il corpo caldaia...polvere finissima color nocciola chiaro, molto molto leggera ma che credo mi costringerebbe ad una pulizia approfondita del generatore molto più frequente rispetto al pellet.
                                    Per quel che ne ho potuto provare ora, non essendo il periodo ideale, ho deciso di riprendere il pellet per il prossimo anno, e di rimediare un mezzo bancale per dicembre di modo da vedere come si comporta con temperature ben più rigide e costanti e un uso più intenso e oneroso del riscaldamento.
                                    A detta del venditore l'unico vero problema che portano i gusci, a parte una maggior sporcizia generale della caldaia, sono i topi...anche se insacchettati li attirano come api sul miele
                                    Caldaia Carinci Prestige 350,Termocamino Carinci Evolution 190 + scambiatore 40 piastre - Superboiler Carinci 1000l - pannelli solari circolazione forzata, Gestione impianto e climatica con Centralina Total Control Carinci - zona climatica "E" - gradi giorno 2188 - Casa 330 MQ temperatura interna 21° 18/24

                                    Commenta

                                    Sto operando...
                                    X
                                    TOP100-SOLAR