Welcome!

Benvenuto nel Forum EnergeticAmbiente! Siamo un insieme di persone che hanno a cuore il Pianeta Terra e che si prendono in qualche modo la responsabilità di proteggerlo dalla stupidità umana. Per poter scrivere o scaricare foto e documenti devi prima registrarti. Vedrai anche meno pubblicità. Basta 1 minuto, un nome inventato e una mail dove ricevere le notifiche delle risposte.

La registrazione è gratuita e puoi farla -QUI-

annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Si può avere il piede in due (...anzi tre) scarpe (GPL + Legna/Pellet)

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Si può avere il piede in due (...anzi tre) scarpe (GPL + Legna/Pellet)

    Salve a tutti,

    Scenario :
    zona climatica D .... ma ai piedi di una collina per cui d'inverno fa freddo ed è umido.

    Appartamento anni 80 a piano terra di circa 115 mq con un altro piano sopra non abitato
    che sto cercando di isolare ( per quanto possibile) con cappotto interno
    , contrasoffito da 3 mt a 2,70 circa (ancora da realizzare) ed isolamento cassettoni delle tapparelle.

    Termosifoni in ghisa.

    Famiglia di 3 persone (4 per brevi periodi ... 1 figlio all'università) ed 1 bagno

    L'impianto attuale è con caldaia a GPL con serbatoio in comodato d'uso.

    Io ho 57 anni ed amo motosega e legna che compro attualmente a 9 euro verde da tagliare e da spaccare
    (12 tagliata e spaccata) e non ho problemi di spazio per lo stoccaggio.

    ... ma quanto ancora potrà durare questo amore

    Esco di casa alle 7 e torno alle 20 ( mia moglie rientra alle 15/16);
    sabato e domenica a casa.

    Esiste un locale caldaia ma non troppo ampio e canna fumaria esistente tutta da valutare ( due piani da 3 metri ognuno + colmo tetto)
    ... forse nel locale ci sta una caldaia a legna/pellet ed un puffer da 500 lt ( da valutare)
    ma potrei anche mettere il puffer fuori dal locale (coperto ovviamente)

    Budget: <=7000 euro
    NO conto termico
    NO stufe a pellet o legna in casa

    Domanda:
    tra 120/150 ... ehmmm .. 12/15 anni molto probabilmente non potrò più coltivare
    l'amore per la legna , motosega e carriola per cui , considerato che ho ancora il controsoffitto da fare
    e che ho possibilità di passare tubi per arrivare alla centralina sotto la caldaia GPL,
    cosa potrei usare per risparmiare con il gpl fino a che la salute mi assiste ?

    P.S.
    la Okofen compatta a condensazione corredata di puffer ci starebbe nel locale caldaia
    ma non so quanto nelle mie tasche perchè 1 o forse 2 due figli all'università costano
    ... e bisogna mettere in conto eventuali imprevisti da fronteggiare

  • #2
    .... ti butto li un' altra "visuale" del futuro!


    1- sostituisci la caldaia a gpl con una pdc aria/acqua
    2- fai conto termico per passaggio riscaldamento da gas a pdc
    3- quindi 7000 euro - pdc + conto termico, li spendi in una bella stufa a legna + nuova canna fumaria (ora che stai sistemando il piano sopra magari non è un grosso problema passarlo !) che cercherai di posizionare nella zona giorno del piano terra, in posizione centrale.


    Finchè non ti passa la voglia!!!! usi la legna nella stufa (la zona giorno di una casa normalmente è quella piu' energivora.... 60% del totale??) ed integri al bisogno con la pdc, compresa la produzione di acs.

    Se vuoi investire nei prossimi anni aggiungi un po' di fotovoltaico, e ti autoproduci parte dell' EE che ti serve per la pdc.

    Vincono tutti!

    Edit: se serve sostituisci qualche termosifone, ormai costano veramente poco.

    Commenta


    • #3
      Originariamente inviato da scresan Visualizza il messaggio
      .... ti butto li un' altra "visuale" del futuro!
      Innanzi tutto grazie della risposta.
      Altri punti di vista sono sempre ben accetti e motivo di riflessione

      Originariamente inviato da scresan Visualizza il messaggio
      ....
      2- fai conto termico per passaggio riscaldamento da gas a pdc
      purtroppo non credo di avere i requisiti per il conto termico per l'appartamento al piano terra
      che è quello che sto cercando di coibentare come posso senza sfasciare tutto.

      Come avrai intuito , come tanti altri sto cercando di capire come farmi male
      il meno possibile cercando di scaldare 120 mq di casa da qui a 12/15 anni con il budget ipotizzato;

      .... per il futuro chissà quali meraviglie inventeranno.

      Ho pensato anche io a FV e/o solare termico ma proprio a dicembre di quest'anno
      dalle mie parti (Lazio) è eccezionalmente arrivata una tromba d'aria mai vista prima
      ... se li installo devo prevedere anche un'assicurazione ? .... e con quale costo ?

      Più leggo su internet e più mi convinco che ci vorrebbe un professionista per sopralluogo e/o valutazioni
      budget alla mano .... ma non sembra tanto facile trovarli dalle mie parti neanche a pagarli
      a meno che non sia qualche 'presunto professionista' inviato da chi vende questo o quello.

      Motivo per cui sto cercando di avere qualche informazione da chi ne sa più di me per non andare completamente alla cieca

      Commenta


      • #4
        Originariamente inviato da sspintux Visualizza il messaggio
        ...

        purtroppo non credo di avere i requisiti per il conto termico per l'appartamento al piano terra
        che è quello che sto cercando di coibentare come posso senza sfasciare tutto.

        ...
        Se sostituisci una caldaia a gpl con una pdc (monoblocco esterna, la piu' semplice, o splitatta con evaporatore esterno e condensatore interno al posto della caldaia a gpl) che abbia i requisiti (praticamente tutte ) hai diritto ad avere un contributo del conto termico sulla nuova pdc.

        La stufa a legna e relativa canna fumaria no. Ma immagino puoi fare detrazioni.

        Fotovoltaico. Ottimo sistema per produrre EE comunque necessaria alla casa per le normali utenze. Se metti pdc (o caldaia a biomassa) che senso ha tenere il bombolone per il solo piano cottura? Ti conviene passare ad uno a induzione ed elimini il gas nella cucina.....

        L' assicurazione sul fotovoltaico (vento, grandine, antincendio e mancata produzione) oramai è integrata in quella della casa. O se vuoi farla specifica .... non saprei ma per 5-7 kwp saranno 50 euro anno...

        Commenta


        • #5
          Ciao fai un giro nella sezione pompe di calore del forum, troverai molti casi come il tuo, tra cui anche il mio.
          Sono anni che vado di pompa di calore e fotovoltaico, nel lazio e la tromba d'aria è passata anche da me .
          Sistemi ora e non ci pensi più.

          Commenta


          • #6
            Originariamente inviato da federico2 Visualizza il messaggio
            ...
            Sono anni che vado di pompa di calore e fotovoltaico
            ...Sistemi ora e non ci pensi più.
            Grazie anche a te federico;

            mi par di capire però che con 7000 ci faccio poco
            ed inoltre sto sotto una collina che mi copre il sole

            Commenta


            • #7
              Il fotovoltaico produce gran parte dell' EE da maggio a settembre dalle 9.30 alle 16.30.

              Quando vai in ombra? mattino , sera, primavera, inverno, etc?

              Le pdc funzionano sempre a EE che compri dall' enel, come compreresti il pellet, con costi del Kwh termico molto simili fra i due "combustibili".

              Se hai la possibilità di fare un po' di fotovoltaico, è un plus ma i costi necessari a riscaldare casa restano simili, se non piu' competitivi per la pdc.

              Dico questo perchè è molto piu' facile trovare un buon installatore di pdc, che un buon installatore di impianti a biomassa... e qui di impianti fatti "benino" ne abbiamo visti a decine!

              Commenta


              • #8
                Originariamente inviato da sspintux Visualizza il messaggio
                L'impianto attuale è con caldaia a GPL con serbatoio in comodato d'uso.
                GPL, la peggior cosa in assoluto....


                Io ho 57 anni ed amo motosega e legna che compro attualmente a 9 euro verde da tagliare e da spaccare
                (12 tagliata e spaccata) e non ho problemi di spazio per lo stoccaggio.
                un'impianto a legna è per chi "ama" la legna....

                ... ma quanto ancora potrà durare questo amore
                dipende....
                finchè ne hai la forza e la voglia
                poi, esiste anche la legna tagliata, spaccata e imbancalata che costa cmnq 1/4-1/3 del GPL

                Esco di casa alle 7 e torno alle 20 ( mia moglie rientra alle 15/16);
                sabato e domenica a casa.
                nessun problema, un'impianto a legna ben dimensionato si carica una volta al giorno o anche meno


                ... forse nel locale ci sta una caldaia a legna/pellet ed un puffer da 500 lt ( da valutare)
                ma potrei anche mettere il puffer fuori dal locale (coperto ovviamente)
                un o più puffer di dimensionano e si installano non in base allospazio, ma all'esigenza
                se non ci sta il giusto dimensionamento, la legna non è la scelta migliore

                Budget: <=7000 euro
                puoi fare qualcosa

                NO conto termico
                puoi fare cmnq detrazione

                NO stufe a pellet o legna in casa
                la miglior cosa, in casa non mettere nulla


                cosa potrei usare per risparmiare con il gpl fino a che la salute mi assiste ?
                legna o pellet


                la Okofen compatta a condensazione corredata di puffer ci starebbe nel locale caldaia
                inutile usare una condensazione su termosifoni in ghisa
                in pratica, non condenserebbe mai, ma lavorerebbe come qualsiasi altra caldaia (avendo speso di più però all'inizio)
                alias Dott Nord Est

                la biomassa non è per tutti........ ma per alcuni si ?
                qui vedi chi sono e cosa faccio: www.erregisas.org

                Commenta


                • #9
                  Ciao e grazie anche a te GiuseppeRG,

                  .... intanto mi sto leggendo la discussione "Indeciso: caldaie a Pellet o PDC ?"
                  per ora l'unica cosa che mi sembra assodata è che 7000 sono pochi per fare qualunque cosa discretamente.
                  Ora che devo fare il contro soffitto sono però tentato di passare qualche tubo per collegare l'eventuale 'sala termica'
                  con i collettori sotto la caldaia GPL sperando che non sia una spesa inutile

                  Commenta


                  • #10
                    Originariamente inviato da sspintux Visualizza il messaggio
                    .... intanto mi sto leggendo la discussione "Indeciso: caldaie a Pellet o PDC ?"
                    Dopo aver "sentito" entrambe le campane, e tenuto conto che spesso il diavolo si nasconde nei dettagli
                    ed anche per necessità finanziarie, ho deciso che quest'anno (... anzi mi sa tanto il prossimo)
                    provo l'effetto che fa l'accoppiata dell'isolamento che devo ancora terminare ed i termosifoni in AT che ho
                    ( ... eventualmente ne aggiungo qualcuno o qualche elemento dove posso)
                    con una caldaia a condensazione a bassa temperatura di mandata per lunghi periodi di tempo.

                    Se non rischio il fallimento causa GPL , raccogliero' dei dati con i quali potrò prendere
                    decisioni più mirate anche con il Vs. aiuto.

                    Intanto studio e lurko il forum che è molto interessante e c'è tutto da impare
                    ...battibecchi a parte che alla lunga infastidiscono durante la lettura delle parti interessanti

                    Grazie a tutti.

                    Commenta

                    Sto operando...
                    X
                    TOP100-SOLAR