annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

consiglio sostituzione caldaia (LUNGO)

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • consiglio sostituzione caldaia (LUNGO)

    salve, purtroppo mi sa che dovr cambiare caldaia ; provo a descrivervi l'impianto che ho per valutare se una caldaia a condensazione pu essere una valida soluzione.
    casa monofamiliare, ristrutturata 2004, radiatori in acciaio, adesso caldaia da 28 kw con bollitore separato da 120, compensatore idraulico, portata 1,8 m3/ora, impianto con 280 litri (da progetto), valvole di zona ai piani, cronotermostati ai piani, ambiente 20C, bagni 21C, radiatori calcolati per Dt 50 ( i numeri sono per es. 4x10x600 = 4 colonne, 10 elementi, altezza 600), mandata a circa 65/70C

    soffitta:
    1 collettore, 1 cronotermostato on/off
    locale m 4x8 - 2 radiatori 4x10x900, resa 2240, progetto 1960

    zona notte:
    1 collettore, 1 cronotermostato on/off
    camera radiatore 4x20x600, resa 1596, prog. 1405
    camerina radiatore 5x12x900, resa 1692, prog. 1631
    bagno radiatore arredo 1460x600, resa 825, prog. 700
    camerina radiatore 4x12x900, resa 1368, prog. 1458
    camera radiatore 5x19x600, resa 1873, prog. 1658
    ingresso radiatore 3x3x2000, resa 732, prog. 501

    piano giorno:
    1 collettore, 1 cronotermostato on/off
    cucina radiatore 5x14x900, resa 1974, prog. 1831
    sala radiatore 4x22x600, resa 1755, prog. 1519
    sala radiatore 5x19x600, resa 1873, prog. 1910
    ingresso radiatore 4x15x900, resa 1710, prog. 1605
    bagno radiatore arredo 1440x500, resa 701, prog. 687

    locale ext (locale distaccato dall'abitazione):
    1 collettore, 1 cronotermostato on/off
    bagno radiatore arredo 1800x450, resa 780, prog. 1012
    salone radiatore 3x13x1800, resa 1826, prog. 1450
    salone radiatore 3x13x1800, resa 1826, prog. 1450
    salone radiatore 5x13x750, resa 1560, prog. 1202

    il piano giorno il pi utilizzato, circa 19C verso ora di pranzo(11/13), pomeriggio(16) e fin verso le 22/23
    il piano notte acceso solo un paio di ore per stemperare un po (dalle 21 alle 23)
    la soffitta accesa sui 19C il pomeriggio e qualche volta la sera per uso compiti/svago della figlia
    il locale ext acceso saltuariamente, in occasione di ritrovo con amici, e normalmente tenuto a circa 12C perch altrimenti non ce la f a scaldarsi (avrei intenzione di sostituire i 2 termo da 180 cm con 2 da 90 a pi colonne, gli attuali scaldano nella parte alta e poco nella parte bassa).

    dalla caldaia partono i tubi andata e ritorno, vanno al compensatore, in uscita pompa di ricircolo, da questa parte il collettore per la soffitta e la calata al 1 piano (8 m) dove c' un altro collettore e la calata al piano terra (3 m) con altro collettore e continua (18 m) fino al collettore del locale ext.
    Con il riscaldamento acceso, l'anno scorso ho consumato da 9 a 13 m3 al giorno (in un anno 1750 compreso la cucina).
    Per l'acqua sanitari: siamo 5 persone, usiamo quasi sempre la doccia, poco la vasca, l'accumulo viene tenuto sui 50C (se pu servire: acqua con molto calcare, oltre 33, No addolcitore)

    Se non risultasse conveniente o possibile riparare l'attuale vaillant
    turboblok plus 282-5 con bollitore separato VIH 120 (caldaia che ha spesso dato noie...), mi pu convenire mettere una buona condensazione?
    Se si, quale marca/modello visto che l'assistenza c' di quasi tutte le pi note? (viessmann, junker?)
    Con gli attuali cronotermostati perderei la modulazione?
    Sul tetto avrei uno spazio di 2200x2400 per eventuale collettore solare, ne vale la pena? (solo sanitaria o integro riscaldamento?)
    Se mettessi un addolcitore, l'acqua sarebbe bevibile o sconsigliato?

    per chi arrivato in fondo e ce la fa ancora a rispondere, grazie
    1.000/10.000/1.000.000
    Ultima modifica di batfab; 09-12-2010, 15:51.

  • #2
    Condensazione o no la differenza penso sia minima in termini di costo caldaia, 200-300 euro?

    Ci che va messo comunque una sonda climatica per temperatura scorrevole, la quale regola la T di mandata in base alla T esterna e questa ti permette un certo risparmio.

    Per il solare ovvio solo per ACS e da come scrivi se utilizzi gi un boiler, per sfruttarlo al massimo devi metterne un secondo oppure se cambi caldaia passare ad una che produce ACS istantanea ed utilizzi il boiler attuale per il solare!

    Commenta


    • #3
      Originariamente inviato da omaccio Visualizza il messaggio
      ****
      Innanzitutto grazie per la risposta
      La differenza fra le due caldaie abbastanza di pi, ma la mia paura che con l'impianto attuale funzioni peggio di una normale (nella mia ignoranza in materia).
      Non ci sono problemi per la sonda climatica, ma ritorna la paura di prima, siccome i radiatori lavoravano con circa 65C per riscaldare la casa, non che poi il tutto non serve?
      Se cambio caldaia e integro con il solare, cambio anche il bollitore, il posto disponibile quello.
      Sui termosifoni non ci sono le valvole termostatiche, ma visto che non supero mai i 19C servono?


      Note di Moderazione:


      Ultima modifica di gymania; 10-12-2010, 17:42.

      Commenta


      • #4
        Fai una gran confusione: la climatica ti serve comunque sia nel caso della caldaia a condensazione sia per una caldaia cliassica, e serve per risparmiare nelle mezze stagioni; la climatica regola la T di mandata in base alla T esterna!!! La termostatica chiude il termosifone se la T della stanza stata raggiunta.. in pratica un termostato che chiude il termosifone!

        Con una a condensazione nel tuo caso te ne fai poco, solare che aiuti la caldaia per il riscaldamento ancora meno; quindi riepilogando: o spendi 8000/10000 euro per mettere un solare a concentrazione ma non so se vuoi spendere e se hai spazio per tutto ci oppure ti accontenti di un solare per sola ACS ed una caldaia classica e/o in alternativa una a condensazione pi economica che potrebbe farti risaprmiare qualche euro nelle mezze stagioni accoppiata alla climatica!

        Commenta


        • #5
          Che problema ha la tua attuale caldaia?

          Io 20 anni fa, prima di installare l'addolcitore, avevo annualmente problemi con la caldaria Ferroli istantanea... era sempre piena di calcare e necessitava di molta manutenzione. Al giorno d'oggi sto ancora usando la stessa caldaia con lo stesso addolcitore senza pi un problema di calcare! L'acqua la bevo normalmente ;-)

          Ora sto cambiando tutto l'impianto, ma un'altra storia!

          Commenta

          Attendi un attimo...
          X
          TOP100-SOLAR