annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Riscaldare un magazzino

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Riscaldare un magazzino

    Buon giorno a tutti.
    Mi sono imbattuto su questo forum girando su internet alla ricerca di informazioni utili per valutare come riscaldare i locali dove lavoro e mi ha bene impressionato , spero di imparare molto da voi .
    Sono un po' (molto ) inesperto e vogliate perdonare i mie eventuali errori o inesattezze.

    Iniziamo con le premesse:

    -Magazzino di 900 mq (alto 7 mt) + 200mq uffici(poco riscaldati);
    -Torino;
    -Temperatura ricercata 16/18°;
    -Attualmente riscaldata da una caldaia a metano da 180.000 kl con 5 ventilatori iu magazzino e 6 piccole termosifoni ad aria (ovviamente magazzino e uffici hanno due pompe dell'acqua diverse);
    -Impianto fotovoltaico sul tetto da 30 kw (utili a coprire il consumo energetico aziendale(30.000 Kwh) in funzione da circa un mesetto;
    -Tetto parzialmente piano e ancora libero per ulteriori istallazioni.
    -La caldaia e tutto l'impianto di riscaldamento ha ormai 16 anni e devo pensare che presto dovro' cominciare a metterci mano
    -Spendiamo per il riscaldamento circa 6000/8000 euri all'anno .

    Dette queste premesse, volevo capire cosa fosse piu' funzionale fare. Io da profano ho iniziato a guardarmi intorno e ho reputo che ci siano molte possibilita' :

    1)Resto cosi come sono con caldaia(ovviamente a condensazione) a metano :conosco i pro e i contro, magari migliorabile con pannelli solari sul tetto?

    2)Pompe di calore o elettriche o alimentate a Gpl ..... se faccio le elettriche potenzio ovviamente l'impianto fotovoltaico sul tetto, ma mi spaventa il fatto che se la temperatura esterna scende sotto i -5 la pompa vada in blocco.
    Riescono veramente ad riscaldare abbienti cosi' grandi?

    3)Pannelli radianti ..... ma non sara' una spesa enorme di energia ? o attraverso un adeguato impianto fotovoltaico vado in pareggio ?

    4)Altre cose che mi sono sfuggite?

  • #2
    I pannelli radianti vanno bene e fanno risparmiare se devi scaldare solo parti del magazzino come postazioni di lavoro se no lascia stare. Le pdc elettriche sono una buona soluzione ma devi investire tanti soldi. Quelle a metano costano di meno e ti riducono il consumo. Se il magazzino fosse il mio opterei per un sistema ibrido con pdc e caldaia a metano a condensazione il tutto gestito dalla temperatura esterna ed interna cosi quando le condizioni sono favorevoli alla pdc uso solo la pdc negli altri casi uso la caldaia. Il dimensionamento della pdc lo farei al 50% di potenza della caldaia.

    Commenta


    • #3
      A priori il radiante è un investimento ottimo: fai isolamento del pavimento e sopratutto nei capannoni industriali e nei magazzini scaldi la parte effettivamente abitata, partendo dal basso senza arrivare in alto.

      Detto questo, se hai il metano una buona caldaia a condensazione fa già la differenza.. e con il radiante metti anche un buon accumulo inerziale che puoi sfruttare anche per la sanitaria, magari integrando anche con dei pannelli solari termici.

      Fatti un giro di prezzi per i radianti dalle tue parti.
      SunHeat

      Commenta


      • #4
        anche io sono profano ma dato che hai un magazzino e quindi sia spazio che un muletto a disposizione ,perchè non una caldaia a pellet?
        Per l'acqua sanitaria basta un pannello da 2mq e boiler da 300 litri supponendo che di norma doccie non se ne fanno nei posti di lavoro , caldaia a pellet + puffer , puoi andare a prendere il pellet direttamente con un furgone e scaricarlo direttamente con il pallet mettendolo su scafale o a terra.La cladaia attuale la tieni come integrazione.

        Commenta


        • #5
          Purtroppo non riesco ragionare a postazioni....devo ragioanre di avere una temperatura semi costante ovunque....quindi i radianti come temevo devo abbandonarli(anche se qualcuno mi parlava si pannelli da posizionare a bassa altezza tipo 2mt e tanti di quelli mi riscaldano tutta la superficie...ma ripeto mi terrorizza il reale consumo elettrico.

          Le Pdc elettriche (presupponendo che mi costano molto come inevestimento iniziale), poi avrei maggiori risparmi (non dico vicino allo 0 ma quasi ? ) se le abbinassi ad un aumento dei pannelli fotovoltaici ?

          Se invece usassi le pdc a metano con caldaia a condensazione ....sarebbe il caso di mettere pannelli solari per aiutare la caldai ?

          Commenta


          • #6
            Come sistema di distribuzione del calore il pavimento radiante è il migliore, sopratutto in locali alti (7 metri sono molti).

            Poi puoi alimentarlo come meglio credi, ma il sistema di distribuzione migliore è quello.
            SunHeat

            Commenta


            • #7
              Mi spego meglio.....nel dubbio se posso scegliere fra una spesa iniziale maggiore per poi avere bollette quasi a 0....mi piacerebbe ...oggi so cosa ho...fra 3 anni magari sono alla canna del gas(per quello volevo capire se pdc elettriche possono essere una buona soluzione.

              Commenta


              • #8
                Nel tuo caso le PDC elettriche non sono una buona soluzione.

                "200mq uffici(poco riscaldati)": se hai dipendenti e la ASL ti fa un controllo e la temperatura degli uffici è inferiore ai 20° sono cocomeri tuoi.
                Nel magazzino la temperatura può essere decisamente più bassa.
                DEVI differenziare le problematiche.
                Quando autoconsumiamo 1 kWh di energia del nostro impianto FV stiamo "evitando" di far produrre in Italia 2,43 kWh di energia primaria.

                Commenta


                • #9
                  Originariamente inviato da dotting Visualizza il messaggio
                  ****
                  Allora andiamo per ordine....uffici poco riscaldati perche' ci lavoro solo io e quindi tendo a stare a temperature similari al magazzino.

                  In magazzino non posso puntare a meno di 17°/18° perche' le ragazze presenti gia' cosi' spesso hanno freddo (le donne hanno decisamente bisogno di piu' calore rispetto a noi maschietti).

                  Aggiungiamo una ulteriore premessa ..... non ho fretta (spero che la caldaia nonostante i suoi 16 anni faccia ancora la brava ) io sto ragionando adesso per essere pronto nell'arco di 1/2 anni a scegliere la soluzione piu' inteligente economica(fra investimento iniziale e mantenimento ) ed ecologica.


                  Note di Moderazione:

                  Ultima modifica di gymania; 05-01-2011, 16:44.

                  Commenta


                  • #10
                    Il sistema radiante che Marcowalter descrive come opzione non è un sistema a pavimento ma dei pannelli elettrici che riscaldano solo per irragiamento tipo il minicadif ma per uso industriale. La spesa per un pavimento radiante e molto alta anche se fa risparmiare moltissimo perchè si riscalda solo parte che porta al benesse umano lasciando freddo la parte alta. Tu dici che devi avere una temperatura costante su tutto il magazzino e allora il pavimento radiante non fa al tuo caso altrimenti si. Per gli uffici invece è consigliatissimo.Le caldaia a metano ad assorbimento(pdc a metano) hanno una resa del combustibile del 130% perchè prendono un pò di calore da una fonte esterna. Se l'investimento non è un problema installa il pavimento radiante negli uffici con pdc elettrica dedicata cosi da farla rendere al massimo(per via delle basse temperature d'esercizio)e una a metano per il magazzino. Per abbassare ulteriormente la spesa per il magazzino potresti installare dei pannelli solari ad aria per risparmiare metano e usando il magazzino come accumulatore cioè impostando almeno 3 gradi in più alla temperatura di lavoro della caldaia.

                    Commenta


                    • #11
                      Originariamente inviato da vitosolar Visualizza il messaggio
                      Se l'investimento non è un problema installa il pavimento radiante negli uffici con pdc elettrica dedicata cosi da farla rendere al massimo(per via delle basse temperature d'esercizio)e una a metano per il magazzino. Per abbassare ulteriormente la spesa per il magazzino potresti installare dei pannelli solari ad aria per risparmiare metano e usando il magazzino come accumulatore cioè impostando almeno 3 gradi in più alla temperatura di lavoro della caldaia.
                      Premettendo che hai capitoperfettamente quando parlavo di pannelli radianti aggiungiamo che ho bisogno di temperatra costante nel magazzino perche' non abbiamo postazioni fisse di lavoro.

                      Cosa sono i pannelli solari ad aria? in che senso impostare la temperatura 3 gradi piu' alta?

                      Altra cosa ..... adesso il mio impianto funzioan cosi' :
                      Caldai che scalda l'acqua..............due pompe una per il magazzino e una per gli uffici....questa acqua spinta dalle pompe passa attraverso ventole che spingono aria calda verso il basso.


                      I vari sistemi di cui abbiamo parlato(Pdc)....sostituiscono solo la caldai e quindi riscaldano l'acqua che poi andra'ì nelle singole ventole? quindi il resto dell'impianto(pompe e ventole e tubazioni) continua ad essere utilizzabile o le PdC possono solo scandare Aria da immettere direttamente nel magazzino?


                      Ps Scusate la grande ignoranza ma sto solo ora cominciando a studiare il problema. e molti termini mi lasciano perplesso.

                      Commenta


                      • #12
                        I soldi sono sempre un problema , ma reputo che quando si fa una cosa non sempre puntare al risparmio immediato sia la soluzione piu' adeguata, molto spesso succede "chi piu' spende...meno spende" .

                        Reputo che prima di effettuare un investimento bisogna prima :
                        -conoscere cosa si voglia ottenere;
                        -poi conoscere i sistemi possibili per poterlo ottenere;
                        -a quel punto capire i costi dei singoli sistemi e valutare i costi di manutenzioni ed esercizio;
                        -infine fare in giro per l'italia un censimento dei costi .

                        Almeno io per l'impianto fotovoltaico ho fatto cosi' e mi sono trovato benissimo spendendo reputo il giusto (2.900 euro al K) anche se ci sono stato dietro quasi due anni e mezzo

                        Commenta


                        • #13
                          Originariamente inviato da vitosolar Visualizza il messaggio
                          i pannelli elettrici che riscaldano solo per irragiamento tipo il minicadif ma per uso industriale..
                          Per capannoni con le pareti presumibilmente occupate da scaffalature per materiali da lavorazione, la soluzione di riscaldare tramite l'irraggiamento da soffitto è quasi obbligatorio.

                          Non avendo a disposizione acqua surriscaldata o vapore bisogna ricorrere a burner direttamente a metano perchè elettricamente sarebbe impossibile.

                          I tubi scaldanti o striscie scaldanti scaldano solo dove si ha bisogno e quando si ha bisogno.

                          L'irraggiamento da soffitto non ha bisogno di grossi investimenti ed è operativo in poco tempo, basta appendere con catene al soffitto i tubi già assemblati con il burner e collegare l'estremità opposta all'esterno per far evacuare i fumi.

                          Elettricamente non fai nulla, gli aerotermi che già hai non creano calore costante, anzi il flusso di aria crea sensazione di freddo.

                          L'irraggiamento con tubazioni (striscie scaldanti)con bruciatore diretto è la soluzione più veloce ed efficace ed anche meno impegnativa economicamente, evita il doppio passaggio di riscaldamento, bruciatore->acqua->aria e tutte le poblematiche tipo pompe, ventilatori ed orientamento degli aerotermi e scalda dove vuoi con piccoli bruciatori senza dover tenere acceso un grosso impianto.

                          Ne ho collegati alcuni e sono realmente efficaci, scaldano subito e non muovono l'aria che crea sensazione di freddo, con i burner modulanti sono controllati da termostato ambiente e modulano la potenza per il mantenimento della temperatura.

                          Ciao

                          Commenta


                          • #14
                            Originariamente inviato da Grysogeno Visualizza il messaggio
                            Ne ho collegati alcuni e sono realmente efficaci, scaldano subito e non muovono l'aria che crea sensazione di freddo, con i burner modulanti sono controllati da termostato ambiente e modulano la potenza per il mantenimento della temperatura.
                            Ciao
                            Hai centrato molti problemi.....pareti occupate da scaffali problemi di dispersione....

                            L'idea da te proposta mi fu menzionata per scaldare un piccolo capannone adiacente dove faccio lavorazioni secondarie (tral'altro ancora al freddo ) ma per 350 mq (sempre alto circa 7m) mi pare che mi avessero chiesto circa 25/30000 euro e lo trovavo leggermente alto rapportato ad altre soluzioni(ma e' anche vero che non volli approfondire di piu' visto che 10 mesi fa stavo portando avanti il progetto fotovoltaico che mi impegnava molto investimento).

                            Mi pare che mi proposero due tubi (termine scorretto?) lunghi 15/20 mt e distanziati di 6 mt ognuno ovviamente con il suo mini bruciatore stagno.

                            Commenta


                            • #15
                              Le pdc possono scaldare l'acqua o l'aria ma se usi l'acqua in un ventilatore allora risulta più efficente usare direttamente la pdc. I pannelli solari ad aria sono dei collettori termici dove invece che passare l'acqua passa l'aria che riscaldata dal sole viene immessa nel locale. Impostare 3 gradi in più rispetto alla taratura del termostato del riscaldamento servei quando c'è abbastanza sole che ti permette di accumulare un pò di calore che tanto non paghi. Sono pannelli a manutenzione quasi nulla. Se scegli le pdc puoi usare l'elettricità prodotta dai pannelli mentre con altri sistemi no.

                              Commenta

                              Attendi un attimo...
                              X
                              TOP100-SOLAR