annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Azionamento pompa riscaldamento

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Azionamento pompa riscaldamento

    Ciao a tutti! Avrei bisogno di un consiglio per l'impianto di riscaldamento di una seconda casa.

    La casa è in montagna, a 1700 m, quindi frequentemente sotto zero e abitata pochissimo. Ha quattro unità abitative, ed è riscaldata da una caldaia a gasolio centralizzata. All'interno di ogni alloggio è presente un termostato per regolare l'accensione del riscaldamento.

    Ho installato delle valvole termostatiche per mantenere bassa la temperatura della zona notte, al piano superiore ed in mansarda. Questo perché, programmando il termostato a 7° al piano terreno, frequentemente in mansarda vengono raggiunti 15, 16°, specie dopo la coibentazione del tetto fatta un paio d'anni fa.

    Quando il termostato è acceso, la pompa dell'acqua gira in continuazione, indipendentemente dalla temperatura dell'acqua del circuito di ritorno.

    Dato che la suddivisione del costo del gasolio avviene in base alle ore di funzionamento della pompa dell'acqua, mi spiace che la pompa continui a girare fino a che la temperatura impostata nella zona giorno non viene raggiunta, indipendentemente dal fatto che i termosifoni siano bollenti e che l'acqua nel circuito di ritorno sia ancora calda.

    Non sarebbe opportuno inserire un termostato che spenga la pompa nel momento in cui la temperatura di ritorno sia ancora elevata? In questo modo, l'accensione dei soli termosifoni al piano terreno mi consentirebbe di risparmiare effettivamente qualcosa...

    Notare che fino a qualche anno fa, prima di alcuni lavori di manutenzione, l'impianto funzionava proprio così, e la pompa, invece di girare in continuazione, si staccava per poi riaccendersi dopo un cerrto tempo.

    Grazie in anticipo.

  • #2
    mah cose vecchie!!!
    Diciamo che oggi basta mettere una pompa modulante ed effettivamente questa girerà + o - veloce a seconda della "richiesta di acqua". Quindi termostatica e/o termostato + valvola di zona e pompa modulante, risparmio assicurato di energia elettrica!

    Commenta


    • #3
      Il problema è come avete diviso le spese!!
      Ci volevano dei contacalorie, e non dei contaore
      Pannelli 56 tubi U-pipe Apertura 8,84 m2 Orient./Inclin.:SUD-SUD/EST /60°
      Caldaia Condensazione 24 kW Termostufa Legna: 13,8 kW (3 kW ambiente 10,8 kW Acqua)
      Puffer 750 L 3 serpentine
      Riscaldamento: pannelli radianti 130 m2 + Scalda-salviette
      Località: Cannobio - Prov. VB - Gradi Giorno 2.583 - Zona Climatica E

      Commenta


      • #4
        Avete perfettamente ragione tutti e due! Il problema è che nessuno vuuole spendere i 4 soldi necessari per i contabilizzatori calore...

        Commenta

        Attendi un attimo...
        X
        TOP100-SOLAR