annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Consiglio nuovo impianto di riscaldamento

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Consiglio nuovo impianto di riscaldamento

    Gent.mi sono nuovissimo di questo forum e vi ho trovati facendo ricerche su sistemi di riscaldamento,
    eccomi a spiegarvi il mio problema. Abito in un appartamento di circa 60-70 mq composto da locali abb piccoli (nello specifico cucina/sala da pranzo di circa 15mq, salotto di circa 15 mq, camera da letto di circa 15mq, ripostiglio, cameretta di circa 12 mq e bagno) attualmente la mia fonte di riscaldamento è una stufa a pellets posizionata in cucina/sala da pranzo con aria forzata anche da un secondo tubo che sfocia nel corridoio della zona notte, la mia compagna dopo aver sentito e letto molte notizie riguardo pellets di dubbia provenienza e assenza in Italia di obblighi per legge di qualità ha deciso che dobbiamo sostituire la stufa con un nuovo impianto. Premetto che purtroppo vivendo in un appartamento al secondo piano di un edificio "storico" non ho possibilità di creare un impianto ad acqua poichè non esistente. Ho fatto molte ricerche in rete su sistemi di riscaldamento elettrici ma non riesco a dipanare i miei dubbi. Quale tipologia di riscaldamento potrei valutare? Non siamo amanti di temperature troppo elevanti ma vorremmo cmq avere garantito un certe benessere e la possibilità di alzare la temperatura in caso di ospiti. Ovviamente sono ormai convinto che dovrò optare per un riscaldamento elettrico, quindi vorrei evitare consumi troppo elevati o problemi di salute dovuti a sollevamento di polveri o emissioni elettromagnetiche troppo elevate. Cosa mi consigliate? Termoconvettori, pannelli radianti, irragiamento, inverter, pompe di calore...o cosa? Grazie veramente
    Gianni

  • #2
    aggiungo

    Aggiungo alcune informazioni, abito in provincia di pesaro-urbino, zona climatica E, fortunatamente l'appartamento è a un secondo piano, in un palazzo di 3, quindi mi trovo ad avere un appartamento sia sotto che sopra il mio e anche da entrambi i lati, salotto e camera da letto sono esposti al sole durante la mattina e il primo pomeriggio, cucina, bagno e seconda camera pomeriggio.
    I muri perimetrali sono quelli antichi grossi e parecchio spessi, sono anche in procinto di sostuire gli infissi.

    Commenta


    • #3
      ti rimane solamente la possibilità di utilizzare PDC tipo splitter..che comunque vista la zona ti garantiranno una bella spesa in inverno se rigido..magari con il pellet avresti risparmiato!

      Commenta


      • #4
        Grazie, ma i pannelli a irraggiamento da parete? Non possono essere una soluzione? E' vero che siamo in quella zona climatica ma devo dire effettivamente che l'appartamento "gode" indirettamente del riscaldamento 24h su 24h degli inquilini del piano sottostante, insomma in questi anni il consumo di sacchi di pellets non è mai andato oltre i 20/25 sacchi da 15kg.

        Commenta


        • #5
          Originariamente inviato da gianni.severino Visualizza il messaggio
          Grazie, ma i pannelli a irraggiamento da parete?
          Scaldano se colpito dal raggio..se sei fuori raggio sgradevole sensazione di freddo...e comunque che sia radiante o convettivo o conduttivo i sistemi che sfruttano l'effetto joule sono sempre sconvenienti rispetto a sistemi con PDC sia splitter che sistemi idronici. In poche parole anche con un sistema IR parti svantaggiato che l'energia immessa è pari a quella consumata, cosa che non si potrebbe dire con le pompa di calore!

          Commenta

          Attendi un attimo...
          X
          TOP100-SOLAR