annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Problema Fancoil - impianto (forse) mal progettato

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Problema Fancoil - impianto (forse) mal progettato

    Salve,
    cercherò, nonostante la mia inesperienza in materia, di spiegare la mia situazione:
    ho un appartamento di circa 100mq che ha due lati completamente in vetro (finestre alte 2,80m), con serramenti in metallo e doppi vetri non certo di ultima generazione. Non ci sono spifferi, ma di certo irradiano molto freddo se ci si avvicina in inverno.
    La classe energetica dell'alloggio mi sembra sia D.

    Il sistema di riscaldamento(centralizzato)è con dei fancoil a soffitto, nascosti nella controsoffittatura.

    Il problema principale è che questi fancoil non hanno un sistema di recupero dell'aria fredda, vale a dire che buttano aria dall'alto ma l'aria fredda rimane in basso e, nonstante abbia un pavimento in legno, si ha sempre una sensazione di freddo. Inoltre parte dell'appartamento è alta 4m, i fancoil invece sono a quota 2,80m, e il calore, ovviamente tende a salire.

    Ora, da profano penso che, se non si "aspira" l'aria fredda dal basso si crea una specie di stratificazione che fa sì che l'aria calda rimanga nella parte medio-alta, mentre in basso si vada a concentrare e conservare uno strato di aria fredda.

    Come risolvereste???

    nessun aiuto?
    a me piacerebbe provare ad installare delle canalizzazioni che partendo da dove il fancoil aspira aria, arrivino fino a delle zone vicine al pavimento della casa. Premetto che ho le pareti in cartongesso e tali modifiche potrebbero essere effettuate senza troppi danni.
    che ne dite, potrebbe funzionare o devo proprio cambiare posizione o aggiungere fancoil?
    Ultima modifica di richiurci; 11-04-2013, 22:35. Motivo: sollecito non permesso

  • #2
    ciao alove, il primo approccio dovrebbe essere, se possibile e se non da troppo fastidio, orientare il getto caldo più verso il basso.

    L'idea della canalizzazione ricorda un po' gli impianti VMC, ma non è detto incida molto e dovrebbe essere fatta molto accuratamente, per permettere la pulizia.
    Forse aspirando dal basso dove c'è polvere servirebbe anche un filtraggio...insomma non è semplice...
    Ultima modifica di richiurci; 12-04-2013, 12:03. Motivo: eliminazione spam
    Appassionato (esperto?) di risparmio energetico e veicoli elettrici.
    I miei articoli qui:
    https://www.electroyou.it/richiurci/...-miei-articoli

    Commenta


    • #3
      Ciao
      intanto grazie per la risposta.
      Dunque i getti sparano aria dal soffitto verso il basso, hanno delle bocchette con alette concentriche ma sono di fatto orientati verso il pavimento.
      I fancoil sono in una controssoffittatura dalla quale si accede dal soppalco, il che mi consente di manutenerli, cambiare o pulire i filtri ecc.
      Per l'aspirazione dell'aria mi era venuto in mente anche di sfruttare eventualmente anche delle semplici ventole inserite all'interno del condotto, posizionare la griglia di aspirazione più in basso possibile e portare l'aria aspirata direttamente nel controsoffitto, da cui poi i fancoil aspirano aria. Per filtrare la polvere basterebbe credo un filtro in entrata o in uscita, entrambi di possibile e semplice manutenzione. Mi piacerebbe provare a sfruttare anche l'intercapedine che il cartongesso naturalmente crea per far passare dei condotti tipo quelli usati per le cappe, schiacciati invece che rotondi. Il mio dubbio ovviamente è sull'efficacia di tale sistema.
      L'aternativa è la "banale" installazione di fancoil anche a parete, posizionati in basso, a cui andrebbe il compito di scaladare l'aria negli strati più bassi.
      Non ho specificato che vivo in un loft dove l'ambiente principale è di circa 60mq alto 2,80 per la maggior parte, con due aree alte 4m e 18 metri lineari di finestre, alte 2,70m e con struttura in metallo (fonte ovviamente di grande dispersione nonostante i vetri camera).

      Commenta


      • #4
        boh non so, mi sembra poco fattibile una VMC 'fai da te'...

        Comunque se è solo per rimescolare l'aria io penserei pure a qualche ventilatore a pale, che sono silenziosi e potrebbero portare giù l'aria calda dai 4000 .. oops 4 metri di quota....
        Appassionato (esperto?) di risparmio energetico e veicoli elettrici.
        I miei articoli qui:
        https://www.electroyou.it/richiurci/...-miei-articoli

        Commenta


        • #5
          Ciao,
          per quest'anno in parte della casa ho provato questa soluzione e un po' effettivamente funziona, ma non trovo dei ventilatori esteticamente decenti. Sai se esistono dei ventilatori a pale che girino a bassa velocità (tipo quelli carenati usati nei capannoni industriali proprio a questo scopo, per il ricircolo dell'aria, ma di dimensioni "civili". Vivo in ul loft un po' industriale come stile e oggetti più "grezzi" non starebbero neanche male, ma non so dove prenderli!
          Anche io sono perplesso sulla soluzione fai da te, altrimenti avrei già provveduto, ma l'alternativa è, come già pronosticato dall'idraulico di fiducia, l'installazione di due fancoil aggiuntivi a terra che vadano ad aggiungersi agli altri e a scaldare lo strato d'aria vicino al pavimento. Però aldilà dei 4000 euro preventivati per portare i tubi e installare le macchine, che non sono pochi e che non vorrei spendere proprio ora, quello che mi disturba è avere un fancoil in vista.
          Preferirei, come ad esempio nel mio ufficio, avere dei tubi di acciaio con tanto di grata addetti alla sola funzione di aspirazione dell'aria, mentre il calore viene solo dall'alto...

          Commenta


          • #6
            Acolta io parlo molto a sensazioe, però ho dei dubbi che delle grate in basso bastino a far girare il calore...a meno di metterne veramente tante e con un risucchio tale da eliminarti anche eventuali animali domestici...

            Sempre a naso eviterei ulteriori fancoil se non hai problemi a raggiungere la temperatura: mettendone di più aumenteresti il periodo di 'off' e daresti più tempo all'aria di stratificare!
            Appassionato (esperto?) di risparmio energetico e veicoli elettrici.
            I miei articoli qui:
            https://www.electroyou.it/richiurci/...-miei-articoli

            Commenta


            • #7
              Ciao,
              intanto grazie del tempo dedicato a rispondere.

              Il mio becero ragionamento era questo:
              se l'aria fredda stratifica verso il basso (ed è un fatto tangibile, anche quando ho casa a 20-22 gradi il pavimento tende a rimanere freddo e così anche la "zona piedi") vorrrei semplicemente cercare di estrarre dal'ambiente quell'ultimo strato di aria e portarlo invece nella controsoffittatura, dove invece lavorano i fancoil, e da dove prendono aria per scaldarla.
              Non so dirti a livello di portata d'aria e potenza delle ventole di cosa io stia parlando perchè non sono capace di calcolare nè quantificare dei valori a riguardo, ma il principio di base in maniera molto semplicistica mi sembra coerente.
              quello cui pensavo io è un esperimento con vari estrattori d'aria di quelli che si usano nei bagni ciechi, magari quelli posizionabili direttamente all'interno del tubo, con delle bocchette in varie zone dell'ambiente principale, che essendo un open space come dicevo è di circa 60 mq.
              Avendo tutte le pareti in cartongesso installare delle bocchette non è un grosso problema, quello maggiore è dove fare passare le condutture. Se ne esistessero mi piacerebbe poter sfruttare l'intercapedine del cartongesso stesso e volevo provare con i tubi rettangolari che sono 70x150, riconducibili poi all'occorrenza al tondo della ventola con specifico convogliatore.
              Lo so che è abbastanza campato per aria, e ho delle perplessità anche sul rumore (anche se vorrei posizionare le ventole nel controsoffitto, non nell'ambiente, però non mi dispiacerebbe poter installare varie piccole bocchette di aspirazione con altrettante ventole e vedere se funziona...

              per esempio, nell'ufficio che ti nominavo, un open space di 300 mq molto mal coibentato, i tubi che risucchiano aria non hanno grande potenza rispetto alle dimensioni e all'altezza della stanza e ce n'è uno ogni dieci metri circa, sul perimetro.
              Ultima modifica di richiurci; 14-04-2013, 13:46.

              Commenta


              • #8
                Magari funziona, però l'esempio non dice molto, un conto e fare i ricambi d'aria, un altro uniformare le temperature. Per estremizzare: con una sola bocchetta grande e una portata notevole potresti avere un ricambio sufficiente per tutta la casa ma la stratificazione a qualche metro dalla bocchetta resterebbe.
                Non ti resta che provare, riguardo le ventole nel controsoffitto credo diventi molto difficile dimensionare le tubazioni per far lavorare tutte le bocchette, a causa delle cadute di carico (mi sembra si chiamino così) nei tubi: negli impianti complessi ci sono tubazioni di diametri differenziati e calcolati proprio per avere portate uniformi nei vari punti di estrazione/immissione.

                Un'altra idea: magari è proprio freddo il pavimento.... e allora sarebbe meglio isolarlo un po' es. con un bel parquet! Meglio ancora con un po' di isolante sotto, visto che l'altezza non ti manca
                Appassionato (esperto?) di risparmio energetico e veicoli elettrici.
                I miei articoli qui:
                https://www.electroyou.it/richiurci/...-miei-articoli

                Commenta


                • #9
                  già il calcolo della portata dei tubi per me è impossibile....vero anche che avrebbero un percorso di massimo tre metri.
                  il pavimento freddo non credo sia dovuto all'isolamento, ho già il parquet in terra e il solaio è in cemento vibrato, materiale piuttosto denso e spesso e sotto c'è un altro appartamento, quindi non da verso l'esterno...

                  Commenta


                  • #10
                    Ah no se è interpiano non c'entra niente l'isolamento...parlando di loft pensavo fosse un piano terra...
                    Appassionato (esperto?) di risparmio energetico e veicoli elettrici.
                    I miei articoli qui:
                    https://www.electroyou.it/richiurci/...-miei-articoli

                    Commenta


                    • #11
                      poi potendo rifare il pavimento ci ficcherei direttamente il riscaldamento dentro!
                      mah...avrò tutta l'estate per pensare ad una soluzione, è che speravo fosse più semplice...

                      Commenta

                      Attendi un attimo...
                      X
                      TOP100-SOLAR