Salve a tutti ,spero di essere nella sezione giusta, non sono molto pratico di forum. In primavera devo sostituire la caldaia con una nuova a condensazione.La casa č singola in zona E ristrutturata nel 1997.Al piano terra abbiamo garage da 50 mt non riscaldato ma solo predisposizioni per due radiatori ad aria mai montati e sempre al piano terra circa 100mt con tetto a vista alto 4.5 metri dove abbiamo il riscaldamento a pavimento suddiviso in 3 zone.Zona 1 in sala e cucina ,Zona 2 in bagno e Zona 3 antibagno vano scale. Sopra il garage, 50mt di piano notte con 2 radiatori in alluminio nelle rispettive camere piu termoarredo nel bagno.La caldaia č collocata in mansarda, sopra il piano notte,č una unical cutter con boiler integrato da 60lt.La caldaia ha la sua pompa interna per il riscaldamento collegata ad un collettore dove all interno di questo gira l acqua alla temperatura impostata sulla caldaia.Da questo collettore partono in serie le varie pompe.La 1° pompa alimenta i due radiatori del piano notte+termoarredo del bagno azionata da un cronotermostato in una delle due camere.La 2° pompa alimenta il termoarredo del bagno piano terra+predisposizioni garage azionata da cronotermostato in bagno.La 3° pompa č montata direttamente sulla valvola miscelatrice del riscaldamento a pavimento con relativa centralina con sonda esterna , sonda sulla mandata e relativa sonda ambiente con comandi collocata in cucina/sala.L impianto sta acceso 24 ore al giorno con T vano giorno 20° e T vano notte 17° con abbassamento di 5 ore durante la notte di 2° e temperatura regolata in caldaia a 45°..Il termoarredo del bagno viene acceso solo quando serve per avere ulteriore caldo durante le docce e nella mezza stagione.Devo dire che tutto funziona bene,unica nota dolente č il consumo,varia da 10/13mt con temperature medio basse come ci sono in questo periodo e sale a circa 20/mt a temperatura esterna -5 min a+3 max circa.Questo consumo elevato secondo me deriva dal continuo pendolamento on/off della caldaia.Ho chiamato l idraulico che mi ha fatto l impianto nel 97 e per ovviare ai consumi elevati ed eliminare il pendolamento mi ha proposto: Caldaia CONDENSAZIONE con boiler interno + PUFFER con termostato che ferma caldaia e fa andare tutto anche i radiatori a 40°. Sostitusce la pompa vano notte e termoarredo bagno con due nuove pompe elettroniche a portata variabile .I radiatori nel vano notte per ora li lascia cosi come sono ed eventualmente li aumenta in un secondo tempo . Cosa ne pensate? Eventualmente mettendo il puffer come mi consiglia l idraulico,alla nuova caldaia devo mettere la sonda esterna? Scusate se sono stato lungo ma volevo darvi piu spiegazioni possibili e vi ringrazio anticipatamente per le risposte