Temperatura massima di mandata riscalcamento - EnergeticAmbiente.it

annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Temperatura massima di mandata riscalcamento

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • myself
    ha risposto
    Dunque, premetto che i 22 gradi misurati non sono reali. Il pannello di controllo ha una funzione di calibrazione ed usando un termometro ho riscontrato che la differenza tra la temperatura reale e quella segnalata era di ben 1,4 °C. Aggiungo che io lavoro da casa, ho problemi di umidità in studio, per motivi che non sto a spiegarvi ma per i quali ho una causa in corso con il vicino di casa. Insomma, sto fermo e devo avere una temperatura di almeno 22 gradi reali, altrimenti ho freddo e se ho freddo non riesco a lavorare. Se sto in casa e mi muovo posso stare anche con 20 gradi, ma se sono alla scrivania congelo. Non credo esista ufficio con meno di 22 gradi in inverno, poi non so a casa vostra che temperatura abbiate, ma quando io lavoro devo avere almeno 22 gradi in studio.

    Tutto ciò premesso il problema si è risolto smontando il controllo remoto ed inserendo uno spessore tra la scatola e lo stesso controllo remoto. Abito in una vecchia casa ed i muri non sono in bolla. Proprio nel punto in cui è stato originariamente installato il pannello di controllo, c'è una sorta di avvallamento e stringendo le viti quel tanto che basta a non avere gioco, si crea una curva che di fatto impedisce il normale funzionamento dell'apparato. Ho risolto inserendo degli spessori tra la scatola ed il telaio del controllo remoto. Ora tutto funziona perfettamente e ho anche calibrato la temperatura del termostato ambiente.

    Lascia un commento:


  • omaccio
    ha risposto
    A parte ciò che ti hanno già scritto immagino che la tua caldaia non salga nella T di mandata a causa di una curva climatica impostata in caldaia! Anche senza sonda esterna potrebbe essere impostata una curva climatica bassa e potrebbe limitare la T di mandata. Altra ipotesi è che la caldaia con il freddo non riesca a far salire la T ma questo accade solitamente si si hanno ventilconvettori!

    Lascia un commento:


  • spider61
    ha risposto
    Ma lo sapete che non si puo' (potrebbe ) andare oltre i 20° ..... oltre a far male , stare a quelle T di inverno......

    Lascia un commento:


  • pox1964
    ha risposto
    cavolo hai 22 gradi e ti lamenti ,fuori nevica e vuoi stare in africa,dai un'occhiata alle istruzioni della
    caldaia sempre che ci sia scritto come fare

    Lascia un commento:


  • myself
    ha iniziato la discussione Temperatura massima di mandata riscalcamento

    Temperatura massima di mandata riscalcamento

    Ho una Junkers CERAPUR INCASSO ZWB 28-1 AB con controllo remoto TF 25, senza sonda esterna. Da un paio di giorni nevica e fa particolarmente freddo, eppure la temperatura di mandata del riscaldamento non va oltre i 51 gradi, a volte il display visualizza 55°C ma in genere non lo vedo mai oltre i 51°C. Le temperatura ambiente richiesta è di 25°C, ma ora in casa ci sono 21,7°C e non sale oltre, o meglio sale ma ci mette una vita, poi a volte scende e poi risale. Se tento di cambiare la temperatura di mandata massima tramite il controllo remoto (Impostazioni | Temp Man Max), mi fa selezionare un valore compreso tra 45 e 51, quando il campo di regolazione dovrebbe essere tra 45 ed 82. La cosa è molto strana perché in caldaia, ho verificato tramite la funzione 2.b, la massima temperatura di mandata è 82. E così anche la massima potenza in riscaldamento è 87 (l'equivalente di U0 nel caso di ZWB 24).
    C'è qualche parametro che posso impostare? A cosa è dovuto il limite della temperatura massima di mandata? Perché non me la fa impostare a più di 51°C?
Attendi un attimo...
X