annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

caldaia con acs + boiler esterno

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • ridgeback
    ha risposto
    grazie. siete stati utilissimi

    Lascia un commento:


  • alfagammatronico
    ha risposto
    Allora, cerco di essere chiaro e farti un esempio reale!

    Per fare un lavoro "ideale" a te serve una caldaia come questa che ho preso ad esempio (con il kit per il bollitore esterno):
    Caldaia a gas a condensazione Immergas Victrix 12 kW X

    e non una come questa:
    Caldaia a gas a condensazione Immergas Victrix Superior TOP 26

    La differenza è che la prima caldaia è fatta per gestire solo il riscaldamento e un bollitore esterno con il kit per la produzione di acqua calda mentre la seconda è fatta per essere alimentata con acqua fredda e produce lei l'acqua calda istantaneamente su richiesta.
    Nel primo caso potresti sempre tenere spenta la resistenza elettrica od utilizzarla soltanto in caso di malfunzionamento della caldaia, nel secondo caso dovresti mettere il bollitore prima della caldaia (a che pro visto che scaldare con l'elettricità è più caro... non esiste che tu preriscaldi l'acqua col ritorno dell'impianto di riscaldamento) e la caldaia produce lei l'acqua calda necessaria.

    Più chiaro così?

    EDIT: ecco, lo ho scritto in tre post e anche Jekterm viene a dire lo stesso, segno che evidentemente la nostra è la strada più corretta da intraprendere

    Lascia un commento:


  • Jekterm
    ha risposto
    Originariamente inviato da ridgeback Visualizza il messaggio
    ora cambio caldaia che ha possibilità di fare acs istantanea.
    Perchè devi prendere una caldaia che fa ACS in istantanea???
    Prendi una classica caldaia che fa ACS commutando una semplice valvola a tre vie e così puoi eliminare la resistenza.

    Lascia un commento:


  • ridgeback
    ha risposto
    Originariamente inviato da alfagammatronico Visualizza il messaggio
    Allora non ho capito quello che hai scritto prima o quello che hai scritto adesso.


    Comunque gli impianti riscaldamento e produzione di acqua sanitaria sono SEMPRE separati, non vorrai mica berti l'acqua dei termosifoni idem per la gestione delle temperature, qualsiasi caldaia permette la regolazione indipendente dei due parametri già da diversi decenni.
    scusami non sono afferrato sulla terminologia idraulica.

    vediamo.... ho caldaia che scalda impianto a pavimento e per acs bollitore styleboiler da 200lt con kit elettrico.
    ora cambio caldaia che ha possibilità di fare acs istantanea.
    lascio tutto come prima (il boiler lo voglio cmq tenere) e la caldaia che gestisce i due impianti separati la uso praticamente solo per 1 (riscaldamento) oppure attacco l'acs istantanea in parallelo al boiler di cui sopra che cmq rimane riscaldato dalla caldaia ma così posso gestire le due temperature separatamente e usare meno possibile l'elettrico? (no possibilità di fotovoltaico o solare termico)

    Lascia un commento:


  • alfagammatronico
    ha risposto
    se conveniva attaccare all' impianto acs anche la caldaia che ha la possibilità di fare acs.
    Allora non ho capito quello che hai scritto prima o quello che hai scritto adesso.

    la mia idea è che così potrei distinguere i due impianti con temperature diverse con parte in riscaldamento con sonda climatica esterna e acs con sua temperatura
    Comunque gli impianti riscaldamento e produzione di acqua sanitaria sono SEMPRE separati, non vorrai mica berti l'acqua dei termosifoni idem per la gestione delle temperature, qualsiasi caldaia permette la regolazione indipendente dei due parametri già da diversi decenni.

    EDIT:
    leggo ora il nuovo messaggio!
    A te serve una caldaia come ho detto io, solo riscaldamento con produzione remota di acqua calda sanitaria, ossia la caldaia ha un solo circuito interno ed una valvola deviatrice automatica che sposta l'acqua tecnica tra il boiler e l'impianto di riscaldamento.
    Assolutamente non una istantanea con vari accrocchi come serbatoi in serie o parallelo alla caldaia!

    Quanto alle dispersioni termiche, controllando velocemente sul catalogo generale di Styleboiler, tutti i loro accumuli da 200 litri sono intorno ai 2 kWh al giorno di dispersione con un dT di 45°C, quindi non è esageratamente grande, se anzichè tenere la temperatura a 65°C tieni l'acqua a 55°C le dispersioni già diminuiscono di oltre un terzo.
    Ultima modifica di alfagammatronico; 15-05-2014, 10:11.

    Lascia un commento:


  • ridgeback
    ha risposto
    Originariamente inviato da Jekterm Visualizza il messaggio
    Ma conosci le dispersioni 24h del boiler?

    Non hai tante alternative, lascia così.
    non le conosco. quindi l'idea di attaccare anche la caldaia all' acs è una genialata del xxxx
    grazie

    Lascia un commento:


  • Jekterm
    ha risposto
    Ma conosci le dispersioni 24h del boiler?

    Originariamente inviato da ridgeback Visualizza il messaggio
    il vecchio boiler rimane attaccato così come era
    Non hai tante alternative, lascia così.

    Lascia un commento:


  • ridgeback
    ha risposto
    si tratta di un bollitore della styleboiler con kit elettrico da 200lt

    Lascia un commento:


  • Jekterm
    ha risposto
    Originariamente inviato da alfagammatronico Visualizza il messaggio
    così semplice
    Se il vecchio accumulo è di ottima qualità potrebbe anche farlo, ma penso sia il classico bollitore con dispersioni da colabrodo.

    Lascia un commento:


  • ridgeback
    ha risposto
    il vecchio boiler rimane attaccato così come era. la domanda era se conveniva attaccare all' impianto acs anche la caldaia che ha la possibilità di fare acs.

    Lascia un commento:


  • alfagammatronico
    ha risposto
    Perché non sostituire semplicemente la caldaia con una con funzione solo riscaldamento ma con valvola deviatrice integrata in modo da produrre l'acqua calda come facevi precedentemente?! Sinceramente non capisco perché tu voglia fare un sistema del genere quando è così semplice (e più comodo) avere un accumulo sempre alla giusta temperatura.

    Lascia un commento:


  • Jekterm
    ha risposto
    Tu vuoi riscaldare il vecchio boiler con il ritorno impianto e finire di preparare l' ACS con la caldaia istantanea?
    Se così l' acqua contenuta nel boiler potrebbe avere problemi di legionella.

    Lascia un commento:


  • ridgeback
    ha iniziato la discussione caldaia con acs + boiler esterno

    caldaia con acs + boiler esterno

    sto sostituendo la vecchia caldaia che alimentava impianto a pavimento e scaldava un boiler esterno (con serpentina interna) per acs con una nuova caldaia a condensazione che avrebbe la possibilità di fare acs direttamente.
    la domanda è: potrei attaccare l'uscita della acs della caldaia in parallelo al boiler esterno per avere un serbatoio di accumulo? è conveniente? la mia idea è che così potrei distinguere i due impianti con temperature diverse con parte in riscaldamento con sonda climatica esterna e acs con sua temperatura contando in un preriscaldo dell'acs del boiler dato dalla caldaia
    grazie
Attendi un attimo...
X
TOP100-SOLAR