annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Scelta caldaia a condensazione: Immergas o Ariston

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Scelta caldaia a condensazione: Immergas o Ariston

    Buongiorno.
    Devo sostituire la mia vecchia caldaia Beretta Idra Turbo ES 20 fiamma pilota / camera stagna che ho in casa da più di 20 anni.
    La mia situazione:
    1. - abito in toscana in una bifamiliare su 2 piani ed io sono al primo piano (85 mq) + mansarda (45 mq molto bassi).
    2. - In garage ho montato da diversi anni un addolcitore, quindi credo che non dovrebbero esserci problemi di calcare (prevedo comunque di fare un lavaggio all'impianto prima di mettere la nuova).
    3. - I termosifoni attualmente sono tutti in ghisa (anche in mansarda) e c'è un solo termostato al primo piano senza zone.
    Ho cercato di informarmi più possibile e mi sembra di capire che la scelta migliore è comunque una condensazione con pompa modulante, specialmente in associazione alle valvole termostatiche.
    Lo scorso ho anche fatto una prova regolando la temp. di mandata ai termosifoni abbastanza bassa (50 gradi) e riuscivo comunque a riscaldare piuttosto bene la casa.

    Proprio relativamente alle valvole termostatiche: se ho ben capito sarebbe meglio installarle per avere maggiore efficienza, ma lavorano bene se nella caldaia la pompa è a velocità variabile. Mi è stato proposto comunque di lasciare il bagno senza valvola termostatica come bypass. E' corretto? Su questo trovo opinioni contrastanti...

    Mi sono fatto fare anche qualche preventivo .


    Mi sono state proposte 2 caldaie ERP da installatori differenti: i prezzi sono circa gli stessi:
    - Immergas Victrix Exa 24 -> Nuova della Immergas, con modulazione 1:5 circa e pompa modulante
    - Ariston Genus Premium Evo 24 -> Modulazione 1:10 e pompa modulante


    Com'è l'Ariston come marca (anche relativamente ad Immergas)? Leggo pareri discordanti, più che altro riferiti a qualche anno fa... Un CAT di zona che gli fa assistenza me ne ha parlato abbastanza bene, al pari di Baxi.
    Perché la Immergas in generale fa caldaie che modulano meno?

    Grazie
    Ultima modifica di danieled82; 28-09-2015, 13:35.

  • #2
    Corretto il fatto di non installare termostatica in bagno per avere un circuito sempre aperto. Nelle altre stanze sono obbligatorie se vuoi accedere al recupero del 65%.

    Immergas fa anche caldaie a modulazione 1:10.

    Comunque al di la delle marche, la cosa importante è che installi la sonda esterna per regolare la mandata ai termi con curva climatica più bassa possibile, così da avere il massimo apporto dalla condensazione.
    PDC Ibrida (metano) Daikin HPU 8/35 kW con ACS istantanea. Impianto Fotovoltaico: 12 Sanyo HIP 215, 2,58 kWp, Az 0°, Tilt 26°, Inverter SMA Sunny Boy 2500. Impianto Solare Termico 9.6 mq Rotex Solaris V26, Tilt 54°, Rotex Sanicube 536/16/0. Auto ibrida Volvo V60 diesel plug-in.

    Commenta


    • #3
      Ciao e grazie della risposta.
      Per la Immergas ho visto che c'è la Victrix TT24 che modula un po' di più per un prezzo di poco superiore...ma ho letto qualche parere discordante.

      Alimenti ho visto anche la Baxi DUO-TEC Compact+ 24 (nuovo modello ERP con pompa modulante) che sarebbe la scelta più economica.

      La mia intenzione era proprio di installare la sonda. Potete darmi comunque qualche consiglio per marche e modelli giusto per capire su cosa orientarmi o no?
      I CAT Immergas, Baxi ed Ariston sono comunque vicini.

      Grazie

      Commenta


      • #4
        Se l'assistenza in zona non è un problema, io sceglierei la caldaia con potenza minima più bassa possibile.
        PDC Ibrida (metano) Daikin HPU 8/35 kW con ACS istantanea. Impianto Fotovoltaico: 12 Sanyo HIP 215, 2,58 kWp, Az 0°, Tilt 26°, Inverter SMA Sunny Boy 2500. Impianto Solare Termico 9.6 mq Rotex Solaris V26, Tilt 54°, Rotex Sanicube 536/16/0. Auto ibrida Volvo V60 diesel plug-in.

        Commenta


        • #5
          Originariamente inviato da sergio&teresa Visualizza il messaggio
          Se l'assistenza in zona non è un problema, io sceglierei la caldaia con potenza minima più bassa possibile.
          Quindi nessuna marca / modello in particolare?

          Commenta


          • #6
            Ogni scarrafone è bello a mamma sua .... Io poi manco le conosco tutte le caldaie. Su internet trovi le caratteristiche tecniche delle caldaie su cui hai migliore assistenza in zona, ne confronti la potenza minima e scegli.... io farei così.
            PDC Ibrida (metano) Daikin HPU 8/35 kW con ACS istantanea. Impianto Fotovoltaico: 12 Sanyo HIP 215, 2,58 kWp, Az 0°, Tilt 26°, Inverter SMA Sunny Boy 2500. Impianto Solare Termico 9.6 mq Rotex Solaris V26, Tilt 54°, Rotex Sanicube 536/16/0. Auto ibrida Volvo V60 diesel plug-in.

            Commenta


            • #7
              Io abito in provincia di Milano
              Sostituisco la vecchia caldaia con una condensazione combi TopGas della Hoval 24 kw (una ottima marca) con 3 valvole di zona per dividere i 3 piani + impianto di predisposizione per nr. 5 split, pulizia dei 10 termosifoni con installazione valvole termostatiche.
              Totale 6.700 euro + iva 10%
              Tutto detraibile al 65%

              Commenta

              Attendi un attimo...
              X
              TOP100-SOLAR