annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Caldaia a condensazione accesa 24/24 e testine termostatiche curva climatica

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Caldaia a condensazione accesa 24/24 e testine termostatiche curva climatica

    Buongiorno, è da inizio stagione che ormai mi sto scervellando ... ho installato una caldaia a condensazione, con sonda esterna, su ogni calorifero ho installato la valvola termostatica e relative testine. In casa, singola e viviamo in due famiglie, l'impianto è unico e ... siccome da una parte vivono i miei genitori anziani, ho la necessità di lasciare sempre accesa la caldaia.
    Essendo la caldaia sempre accesa, ha senso usare per ogni stanza la testina termostatica regolata sui 20 gradi, o per migliorare il confort, è meglio toglierle, abbassare la temperatura di mandata ed eventualmente strozzare il flusso con i tappi della valvole termostatiche, in alcune stanze, in modo che la temperatura sia sempre costante e ti radiatori comunque sempre aperti e quindi caldi il necessario per tenermi in casa una temperatura di 20 gradi? Grazie ...
    5 kw direzione sud, sud ovest - ombra a est e ovest da tetti laterali della casa.
    Produzioni annue singolo Kwh:2009-167/2010-1140/2011-1299/2012-1244/2013-1116/2014-1112/2015-625

  • #2
    Una variante della seconda che hai detto.

    Ha senso alzarle tutte e mettere la curva climatica al minimo possibile perchè la casa sia a 20°. Nelle stanze dove vuoi un po' più fresco, o che magari hanno apporti gratuiti importanti, puoi abbassarle a 20° (o meno, se vuoi di meno).
    PDC Ibrida (metano) Daikin HPU 8/35 kW con ACS istantanea. Impianto Fotovoltaico: 12 Sanyo HIP 215, 2,58 kWp, Az 0°, Tilt 26°, Inverter SMA Sunny Boy 2500. Impianto Solare Termico 9.6 mq Rotex Solaris V26, Tilt 54°, Rotex Sanicube 536/16/0. Auto ibrida Volvo V60 diesel plug-in.

    Commenta


    • #3
      Grazie ... per la tua risposta ... la prova, non ha dato risultati soddisfacenti, anche perchè avendo i cronotermostati, anche se sempre aperti, collegati alla caldaia, non mi permettono di averne la giusta operatività della curva climatica ...
      5 kw direzione sud, sud ovest - ombra a est e ovest da tetti laterali della casa.
      Produzioni annue singolo Kwh:2009-167/2010-1140/2011-1299/2012-1244/2013-1116/2014-1112/2015-625

      Commenta


      • #4
        Non ho capito benissimo il tuo commento: intendi che hai i termostati che ti fermano la caldaia? Metti il loro setup alzando la T al massimo (come se volessi avere in casa 30°) e lascia che sia solo la climatica a governare quanta energia mandi in casa. I termostati li usi come termometri di giorno, e magari per fermare di notte se ne hai la necessità.
        PDC Ibrida (metano) Daikin HPU 8/35 kW con ACS istantanea. Impianto Fotovoltaico: 12 Sanyo HIP 215, 2,58 kWp, Az 0°, Tilt 26°, Inverter SMA Sunny Boy 2500. Impianto Solare Termico 9.6 mq Rotex Solaris V26, Tilt 54°, Rotex Sanicube 536/16/0. Auto ibrida Volvo V60 diesel plug-in.

        Commenta


        • #5
          Allora, quello che volevo dire è che la caldaia è impostata con una curva climatica ... se non ci fossero i cronotermostati collegati io potrei modificare la curva impostata con valore che va da - 5 a + 5; essendoci invece i cronotermostati collegati la possibilità che ho di modificare la curva mi permette di scegliere un valore che va da 15 a 25 ... ebbene questa situazione mi sta facendo impazzire perchè non la capisco, e la caldaia se ad esempio dovrebbe andare a 60 gradi, con 0 esterni, dopo qualche ora invece me la ritrovo a 66 gradi, quindi ... togliere il collegamento ai cronotermostati mi è scomodo oltre che a non lo saper fare ...
          5 kw direzione sud, sud ovest - ombra a est e ovest da tetti laterali della casa.
          Produzioni annue singolo Kwh:2009-167/2010-1140/2011-1299/2012-1244/2013-1116/2014-1112/2015-625

          Commenta


          • #6
            Ok.... provo ad interpretare.... in pratica sul termostato puoi impostare una T nominale diversa da 20° (nominalmente la climatica settata sulla caldaia regola la mandata per tenerti 20° in casa in ogni condizione di T esterna, se ben regolata), e puoi regolarla tra 15° e 25°. Regolando a 15° "sposti" la climatica in basso, e scaldi meno, regolando a 25 sposti la climatica in alto, e scaldi di più. Alla fine non è diverso che impostare +5 o -5 dalla caldaia .

            Quindi in pratica quello che dovresti fare è mettere tutte le termostatiche al massimo e vedere come varia la T in casa. Se cresce tanto sopra 20° (e i termostati non spengono la caldaia) allora vuol dire che la climatica è regolata male, e puoi abbassarla di 1-2 punti sui termostati (cioè la metti a 18-19). Se invece rimane giusta a 20° allora tieni tutto così com'è e abbassi solo le termostatiche delle stanze che vuoi tenere più fresche.
            PDC Ibrida (metano) Daikin HPU 8/35 kW con ACS istantanea. Impianto Fotovoltaico: 12 Sanyo HIP 215, 2,58 kWp, Az 0°, Tilt 26°, Inverter SMA Sunny Boy 2500. Impianto Solare Termico 9.6 mq Rotex Solaris V26, Tilt 54°, Rotex Sanicube 536/16/0. Auto ibrida Volvo V60 diesel plug-in.

            Commenta


            • #7
              Grazie ... ancora grazie, vedo che mi stai prendendo a cuore di cronotermostati ne ho 2, solo che non li utilizzo perchè come dicevo, ora in questa casa siamo 2 famiglie ... quindi per fare restare al freddo i nonni, la caldaia funziona 24 ore al giorno ...
              Quello che tu dici sarebbe la condizione ottimale ... ma ad esempio in questo momento, la curva è 1.3, la variazione con la manopola è sul 23 ... la temperatura in questo momento di mandata, con 5 gradi esterni è di 53 gradi .... Ok ... ma tra qualche ora io scenderò a controllare e la temperatura di mandata sarà di oltre 60 gradi ... E' questo meccanismo che non capisco ... io vorrei che a 0 gradi esterni mi mandasse l'acqua a 60 gradi, ma non ci riesco ...
              5 kw direzione sud, sud ovest - ombra a est e ovest da tetti laterali della casa.
              Produzioni annue singolo Kwh:2009-167/2010-1140/2011-1299/2012-1244/2013-1116/2014-1112/2015-625

              Commenta


              • #8
                Potrebbe essere che tra qualche ora la T esterna è scesa, ed è giusto che ora mandi 53 e tra qualche ora 60 .

                Scherzo... Potrebbe essere che è un po' sovradimensionata per i vostri fabbisogni (quindi ritorno sale rispetto a quanto basterebbe se il fabbisogno fosse centrato, di conseguenza mandata sale, finché bruciatore spegne e ricomincia daccapo). E/o che i termosifoni mezzi chiusi dalle termostatiche non smaltiscono la potenza minima fornita dalla caldaia, e parte il meccanismo sopra descritto. Tu inizia ad aprirle tutte...
                PDC Ibrida (metano) Daikin HPU 8/35 kW con ACS istantanea. Impianto Fotovoltaico: 12 Sanyo HIP 215, 2,58 kWp, Az 0°, Tilt 26°, Inverter SMA Sunny Boy 2500. Impianto Solare Termico 9.6 mq Rotex Solaris V26, Tilt 54°, Rotex Sanicube 536/16/0. Auto ibrida Volvo V60 diesel plug-in.

                Commenta


                • #9
                  Ciao ... la prova di aprirle tutte, l'ho fatta lo scorso giorno, e non va bene, perchè la casa è stata modificata e purtroppo una stanza ha bisogno di una temperatura elevata ... Comunque certo la temperatura diminuisce la sera, ma in base alla curva che ho non dovrebbe arrivare mai a 66, mentre al livello 25 ci arriva dopo un ora ... e la temperatura esterna è ancora identica, se non magari 1 o 2 decimi. E' questo meccanismo dal 15 al 25 che non capisco ... le istruzioni dicono che se la caldaia è collegata ad un cronotermostato, l'utente può a sua scelta modificare da 15 a 25, questa scelta non influisce direttamente sulla temperatura di mandata ma sul calcolo che la centralina fa per determinare la temperatura di mandata; mentre se non avessi collegato i cronotermostati la scelta sarebbe da -5 a +5 sulla temperatura dell'acqua ... in più o in meno in riferimento alla relativa curva.
                  5 kw direzione sud, sud ovest - ombra a est e ovest da tetti laterali della casa.
                  Produzioni annue singolo Kwh:2009-167/2010-1140/2011-1299/2012-1244/2013-1116/2014-1112/2015-625

                  Commenta


                  • #10
                    Per evitare fraintendimenti, io per "aprirle tutte" intendo metterle tutte al massimo. Lasciamo perdere per un attimo il termostato e le regolazioni della climatica, non capisco perchè dici che mettere al massimo le termostatiche non va bene per via di una stanza che rimane fredda... E' proprio aprendo le termostatiche (soprattutto in quella stanza) che mandi più energia in casa e quindi anche quella stanza ne dovrebbe beneficiare...
                    PDC Ibrida (metano) Daikin HPU 8/35 kW con ACS istantanea. Impianto Fotovoltaico: 12 Sanyo HIP 215, 2,58 kWp, Az 0°, Tilt 26°, Inverter SMA Sunny Boy 2500. Impianto Solare Termico 9.6 mq Rotex Solaris V26, Tilt 54°, Rotex Sanicube 536/16/0. Auto ibrida Volvo V60 diesel plug-in.

                    Commenta


                    • #11
                      Perchè se lascio ancora a aperte tutte le valvole quella stanza con una temperatura elevata arriva anche a 20 gradi, ma le altre mi arrivano a 22 ... e lì mi sono fermato ...
                      5 kw direzione sud, sud ovest - ombra a est e ovest da tetti laterali della casa.
                      Produzioni annue singolo Kwh:2009-167/2010-1140/2011-1299/2012-1244/2013-1116/2014-1112/2015-625

                      Commenta


                      • #12
                        Originariamente inviato da onirbs Visualizza il messaggio
                        Perchè se lascio ancora a aperte tutte le valvole quella stanza con una temperatura elevata arriva anche a 20 gradi, ma le altre mi arrivano a 22 ... e lì mi sono fermato ...
                        ...e proprio in quelle dovresti regolare le testine sul numero 3 /3,5 che corrisponde a circa 20 C°

                        I caloriferi tradizionali secondo me non sono facili da gestire in modo "moderno" cioè con sonda climatica, testine regolabili e balle varie. Per farli andare h24 secondo me....ti servono le testine elettroniche tipo Wical Caleffi o prodotti analoghi di altre marche. Con questo sistema (costoso) regoli orario e grado di apertura di ogni singolo termosifone.
                        Appartamentino: 70 mq in stabile anni '40, mattoni pieni, Zona clim. E. Esposizione Nord-Sud. Riscaldamento: Caldaia a cond. Ferroli BlueHelix Tech 25C con radiatori in ghisa, alluminio e termoarredi. Serramenti: Nord: Internorm KF310 Vetro triplo 48mm. Sud : legno taglio freddo vetri 4-9-4 Low E. PDC: Panasonic Pe9rke A+/A, De25tke A+/A+. Pavimento freddo, tappeti (polvere ed acari) ovunque.


                        Commenta


                        • #13
                          devi aprire tutta la termostatica della stanza più fredda, e poi parzializzare le termostatiche delle altre stanze, non hai alternative. Non si fa in un giorno, ci vuole qualche giorno di prove pratiche perchè ogni casa è diversa. Se la temperatura tende a salire troppo , vuol dire che la curva climatica è sbagliata.
                          Riguardo alla curva climatica , dicci marca e modello caldaia. Di sicuro va regolata meglio .
                          Riguardo i cronotermostati ( perdonami ma non si capisce molto), forse ho capito che non sono nella stanza più fredda dove dovrebbero essere.
                          Inoltre come è suddiviso l'impianto ? perchè ci sono due cronotermostati ? ci sono delle elettrovalvole sull'impianto ? quante zone ha ?
                          ABITAZIONE : consegnata nel 67, classe G circa 300 kWh/m^2 anno . RISCALDAMENTO : caldaia condensazione a gas metano su impianto a tubi a vista in rame con radiatori in ghisa classici. No raffrescamento. No VMC. No FV.

                          Commenta


                          • #14
                            Esatto, come ti hanno detto anche gli altri lascia tutta aperta la termostatica della stanza incriminata e le altre chiudile un po'. Io però non sarei troppo drastico all'inizio, abbassale gradualmente, inizialmente da 5 a 4, aspetti un giorno-due, vedi come va e se serve abbassi ancora in qualche stanza. Piccoli passi, non avere fretta.
                            PDC Ibrida (metano) Daikin HPU 8/35 kW con ACS istantanea. Impianto Fotovoltaico: 12 Sanyo HIP 215, 2,58 kWp, Az 0°, Tilt 26°, Inverter SMA Sunny Boy 2500. Impianto Solare Termico 9.6 mq Rotex Solaris V26, Tilt 54°, Rotex Sanicube 536/16/0. Auto ibrida Volvo V60 diesel plug-in.

                            Commenta


                            • #15
                              La caldaia è una beretta mynute green 30 csi ... in modo normale ha la funzione "Sara", che dai 54 a 64 se non raggiunge la chiusura del cronotermostato entro 20 minuti aumenta in automatico la temperatura di 5 gradi ...quindi siccome io lascio la caldaia sempre accesa se metto 54 gradi, dopo 40 minuti mi ritrovo 64 gradi ... anche con la sonda esterna pare che ci sia un qualcosa di automatico, visto che dopo un tot di tempo da ad esempio 50 gradi me ne ritrovo 66 di mandata. La casa è una villa singola, che ora abbiamo diviso in due, dove una volta era il reparto giorno vivono i nonni, quelle che invece era il reparto notte viviamo io e la mia famiglia .. quindi sì i cronotermostati sono inutili ... chi ha fatto l'impianto 30 anni fa probabilmente prima di redigerlo si è bevuto qualche damigiana di vino.
                              5 kw direzione sud, sud ovest - ombra a est e ovest da tetti laterali della casa.
                              Produzioni annue singolo Kwh:2009-167/2010-1140/2011-1299/2012-1244/2013-1116/2014-1112/2015-625

                              Commenta


                              • #16
                                Ah.... allora non puoi mettere i termostati al massimo. Ma non c'è modo di togliere quella funzione?
                                PDC Ibrida (metano) Daikin HPU 8/35 kW con ACS istantanea. Impianto Fotovoltaico: 12 Sanyo HIP 215, 2,58 kWp, Az 0°, Tilt 26°, Inverter SMA Sunny Boy 2500. Impianto Solare Termico 9.6 mq Rotex Solaris V26, Tilt 54°, Rotex Sanicube 536/16/0. Auto ibrida Volvo V60 diesel plug-in.

                                Commenta


                                • #17
                                  Buona sera è il mio primo inverno nella casa nuova ho riscaldamento pavimento e caldaia condensazione con climatica esterna casa ben coibentata classe A solare termico ,VMC,
                                  riscaldamanto acceso su 220mq su 2 piani con 2 cronotermostati che tengo impostati h24 quello de piano terra a 20.5gradi quello piano notte 19gradi.
                                  la caldaia Era impostata t.max 42 gradi t.min20 gradi curva climatica 1.2
                                  io dopo un po’ di prove solo 15 giorni ho settato la t.max40g min20g. Ed ho abbassato la curva climatica a 0.8
                                  e mi sembra che consumo meno è che la caldaia resta accese più ore....

                                  secondo voi puo’ andare bene come assetto o posso provare altre modifiche.?
                                  p.s ho anche un camino (ermetico) a legna che qualche volt lo accendo alla sera nel soggiorno piano terra.

                                  Commenta


                                  • #18
                                    Se la T in casa è giusta hai fatto bene ad abbassare.
                                    PDC Ibrida (metano) Daikin HPU 8/35 kW con ACS istantanea. Impianto Fotovoltaico: 12 Sanyo HIP 215, 2,58 kWp, Az 0°, Tilt 26°, Inverter SMA Sunny Boy 2500. Impianto Solare Termico 9.6 mq Rotex Solaris V26, Tilt 54°, Rotex Sanicube 536/16/0. Auto ibrida Volvo V60 diesel plug-in.

                                    Commenta


                                    • #19
                                      Originariamente inviato da sergio&teresa Visualizza il messaggio
                                      Se la T in casa è giusta hai fatto bene ad abbassare.
                                      Grazie.
                                      Potrei provare ad abbassare ulteriormente la curva climatica e o la t.max?Oppure sotto un certo punto eventualmente girando ancora più ore al giorno la caldaia nn è conveniente?

                                      Commenta


                                      • #20
                                        Aspetterei qualche giorno per vedere come va, magari con giornate un po' varie dal punto di vista meteo. Che T sta mandando la caldaia?
                                        PDC Ibrida (metano) Daikin HPU 8/35 kW con ACS istantanea. Impianto Fotovoltaico: 12 Sanyo HIP 215, 2,58 kWp, Az 0°, Tilt 26°, Inverter SMA Sunny Boy 2500. Impianto Solare Termico 9.6 mq Rotex Solaris V26, Tilt 54°, Rotex Sanicube 536/16/0. Auto ibrida Volvo V60 diesel plug-in.

                                        Commenta


                                        • #21
                                          Ora fuori 0 gradi sta andando a 30gradi....di solito ho visto che lavora Fra i 28gradie e i 32...Max 33 gradi

                                          Originariamente inviato da sergio&teresa Visualizza il messaggio
                                          Aspetterei qualche giorno per vedere come va, magari con giornate un po' varie dal punto di vista meteo. Che T sta mandando la caldaia?
                                          Ora sta andando acqua 30gradi fuori 0 gradi....in genere lavora Fra i 28 e Max 32/35 gradi....con t.estrene in queste settimane da -2 /-3 a Max di 10/12gradi.

                                          Commenta


                                          • #22
                                            comunque dovresti agire sui detentori per bilanciare l'impianto a radiatori se in una stanza fai fatica ad arrivare alla temperatura richiesta.

                                            Commenta

                                            Attendi un attimo...
                                            X
                                            TOP100-SOLAR