Aiuto nella scelta della caldaia - EnergeticAmbiente.it

annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Aiuto nella scelta della caldaia

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • fedonis
    ha risposto
    Originariamente inviato da Ttteo Visualizza il messaggio
    Posso valutare anche questa soluzione perchè la pompa di colore dovrei integrarla per produrre acs (scaldabagno o solare termico?).
    Per il corretto dimensionamento della pdc come mi muovo?9 o 12 kw?

    Una all in one e' una pdc che fa riscaldamento ed ha gia' acs integrata. Attorno i 200 litri in genere, dipende dal modello. A quel punto potresti evitare il termico, ma dipende quanti siete in casa. Non fossero sufficenti, puoi pensare ad una soluzione con pdc e accumulo acs da dimensionare in base alle vostre esigenze. Anche qui la pdc si occupera' sia di scaldare sia di caricare accumulo, ma la differenza con la tutto incluso e' che ci vuole personale che abbia un minimo di esperienza, che sappia come installare insomma. La tutto incluso e' molto piu' semplice, dato che e' gia assemblata in produzione.
    Per il dimensionamento: la legge 10 o la Ape, cosa dice? Eph? A spanne, non andrei oltre un 7. Ma la immagino esuberante.

    Lascia un commento:


  • Ttteo
    ha risposto
    Posso valutare anche questa soluzione perchè la pompa di colore dovrei integrarla per produrre acs (scaldabagno o solare termico?).

    Per il corretto dimensionamento della pdc come mi muovo?9 o 12 kw?

    Lascia un commento:


  • fedonis
    ha risposto
    Se opti per una all in one che ha gia l'accumulo acs comprimi ulteriormente la spesa.
    Comunque, basta informarsi bene e si risolve.

    Lascia un commento:


  • scresan
    ha risposto
    1- ok!

    2- bombolone... immaginavo. l' interro, la linea fino alla caldaia, la documentazione ed il contratto che poi ti lega ad un solo fornitore hanno i suoi costi "nascosti" nel tempo.

    3- .... dovere ed un piacere!

    4- le canne fumarie ormai sono dei tubi coibentati in inox o rivestiti in rame, a vista che possono correre lungo le pareti esterne della casa, basta un foro e per le stufe a pellet hanno dimetro interno 8 max 10 cm. Tienine conto della fattibilità per le scelte che seguono, per i motivi che ti ho esposto sopra.

    Lascia un commento:


  • Ttteo
    ha risposto
    Dovrei optare altrimenti per la sola pompa di calore, senza accumulo e solare, e gli euro di differenza diventeranno sicuramente di meno; ora do un'occhiata a ciò che mi hai consigliato.

    Purtroppo bombolone.

    No ma infatti ti ringrazio per ciò che mi stai dicendo

    Casa è praticamente terminata, come mi arrivano i mobili e termino le ultime cose mi trasferisco. Nella zona giorno è presente una sola canna fumaria e si trova nella zona dei mobili della cucina e l'ho sfruttata per la cappa, non ne ho una in una zona "ottima" della zona giorno che posso sfruttare per la stufa a pellet.

    Lascia un commento:


  • scresan
    ha risposto
    Capisco, euro sono sempre euro!!!

    Confronti, pero', pdc + accumulo + solare (daikin non regala!) con solo la caldaia a gas XX non è corretto.

    Ma bombolone? o meglio come ti rifornisci del gas?

    Se pensi a pdc in futuro, non mettere solare termico, utilizza quello spazio per il fotovoltaico.

    Chiedi info per pdc ariston, lg, etc se ricordo i prezzi sono sotto i 5000 euro, comunque il mio era un invito a informarti bene, evidenziandoti i pro e contro dei vari sistemi.

    http://www.energeticambiente.it/pomp...-aerotermiche/

    Prova con google: prezzo pdc aria acqua 12 kw o 9 kw per farti un' idea!!!

    Qui delle monoblocco, ma solo per esempio:

    Chiller e Pompe di calore


    P.S.: mi puoi dire perchè non puoi installare una stufa nella zona giorno???

    Lascia un commento:


  • Ttteo
    ha risposto
    Intanto grazie per il tempo speso a cercare di aiutarmi.

    La stufa a pellet non può essere prevista nella zona giorno che è esattamente un open space.
    La piastra a induzione è stata prevista e quasi acquistata, l'idea era infatti di staccarsi completamente dal gas e andare tutto elettrico però poi l'idraulico mi ha proposto le due soluzioni:
    1) una pompa di calore Daikin abbinata a dei pannelli Daikin e con addolcitore e montaggio stavo sui 10000
    2) caldaia a condensazione Savio e con addolcitore e montaggio sono sui 3000

    e vista l'elevata differenza ho fatto il ragionamento che ti ho scritto prima.

    Ora non so se la pompa di calore era top di gamma e scegliendo un altro marchio posso risparmiare qualcosa.

    Lascia un commento:


  • scresan
    ha risposto
    Ad occhio con una pdc risparmi il 50% della spesa annua di combustibile rispetto al gpl.

    Zona D puoi pensare ad una pdc anche non top di gamma, con costi simili ad una bella caldaia a condensazione a gas top di gamma.

    Se stai facendo lavori in casa prevedi una canna fumaria in modo da poter installare una bella stufa a pellet nella zona giorno (immagino openspace!)

    Questo ti da la possibilità di:

    1- sottodimensionare la pdc, ovvero in caso dei soliti 10 gg di freddo gelido utilizzerai in modo continuo anche la stufa in supporto alla pdc
    2- avere una certa sicurezza (pdc + stufa sono un sacco di potenza!)
    3- non butti i soldi per la caldaia a gpl, bombolone, pratiche varie, la "rogna" della linea gas da bombolone a caldaia, il gas in casa

    4- parti già con linea elettrica 6 kw, relativo impianto elettrico, piastra ad induzuione, predisposizione canalette per linee fotovoltaico .....

    Se sei in tempo.... passa qualche ora sul forum , leggi esperienze di utenti passati senza problemi da gpl a pdc, anche in case con termosifoni, in zone climatiche E.....

    http://www.energeticambiente.it/pomp...ondizionatori/


    Anch'io nella tua stessa situazione avevo scelto il gpl, ma era 20 anni fa!

    Lascia un commento:


  • Ttteo
    ha risposto
    ...

    Cerco di risponderti a quanto giustamente chiesto:
    zona climatica D
    consumi previsti, non saprei come valutarli
    la casa è dotata di impianto radiante a pavimento
    In assenza di metano, considerando il cappotto esterno da 8 cm, gli infissi nuovi e la bassa temperatura a cui lavora l'impianto pensavo(speravo)in una spesa non esagerata. Potrebbe diventare anche una soluzione temporanea qualora negli anni notassi una spesa elevata, spostandola nella casa in cui attualmente abito. La pdc è senza dubbio migliore ma il costo iniziale è più elevato, in quanti anni mi ripagherei il costo iniziale?quali sono i consumi?Altra cosa che potrei fare è aggiungere il solare termico.
    Ultima modifica di scresan; 13-03-2019, 21:06. Motivo: Quote non necessario!!! Regola 3D del forum.

    Lascia un commento:


  • scresan
    ha risposto
    Mancano troppe informazioni per poter darti una risposta, anche se solo di indirizzo:

    1- zona climatica e relativi fabbisogno (consumi previsti di gpl?)
    2- tipo di distribuzione del calore (termosifoni, termosifoni maggiorati, radiante, fancoil)

    3- ot, rispetto a quanto chiedi, ma sicuro di voler usare il gpl come combustibile principale in casa??? Da almeno 10 anni il piu' caro del mercato !!!
    3b- immagino casa nuova con fotovoltaico e in prospettiva pdc aria-acqua ...... ad essere sincero pdc anche senza fotovoltaico, piuttosto che il gpl!

    Lascia un commento:


  • Ttteo
    ha risposto
    Ed è per questo che ho scritto nel forum.
    Non intendendomi di caldaia non so come capire se una sia migliore rispetto ad un'altra.

    Lascia un commento:


  • subitomauro
    ha risposto
    Di solito i venditori (l'idraulico in questo caso) propongono il prodotto sul quale hanno più margine di guadagno. non pensano certo a te. Per quello devi pensarci tu

    Lascia un commento:


  • Ttteo
    ha iniziato la discussione Aiuto nella scelta della caldaia

    Aiuto nella scelta della caldaia

    Buonasera,

    mi appresto a terminare i lavori nella mia nuova casa e devo scegliere la caldaia da acquistare. La casa è di 160 mq, è una nuova costruzione, dotata di impianto a pavimento e cappotto esterno di 8 cm. Devo acquistare una caldaia a condensazione, che sarà alimentata a gpl, di 24/28 kW. Che marca mi consigliate?l’idraulico mi ha proposto una Savio che sinceramente non conosco, che ne pensate?

    grazie in anticipo.
Attendi un attimo...
X