annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Modifica impianto riscaldamento

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Modifica impianto riscaldamento

    Ciao a tutti,
    dopo aver letto un po' di discussioni vi porgo il mio quesito.
    Devo modificare l'impianto di riscaldamento e vorrei alcuni consigli.
    Situazione attuale, caldaia a gas esterna che serve tutta la palazzina di 3 piani con impianto a pioggia con termosifoni in ghisa.
    Quello che si vorrebbe fare è dividere la casa in tre appartamenti uno per piano con ciascuno il proprio impianto. Ogni piano è di circa 200mq con soffitti di 3.50 m e infissi in legno "di una volta".
    Ci sono state proposte due alternative: la prima, che mi sento di scartare, è di utilizzare pompa di calore, la seconda una caldaia a condensazione.
    Mi sono informato e mi sarei orientato sulla seconda, quello che vorrei discutere con voi è:
    1) Caratteristiche della caldaia;
    2) Possibilità di utilizzare i termosifoni in ghisa già presenti vs sostituzioni con altri nuovi.

    Idraulico dice di sostituire i termosifoni, ma utilizzando valvole termostati che con caldaia in climatica e pompa con mandata climatica potrebbe andare?

    Vi ringrazio per qualsiasi consiglio possiate darmi.
    Grazie

  • #2
    Ok, devo ripetere le risposte di sempre, buon termotecnico, se non altro senti due campane.
    Utile perchè già il fatto che ti sia stata consigliata la sostituzione dei termosifoni in ghisa, mi sembra un po troppo interessato quell'idraulico.
    Se non sono squinternati una bella pulizia dovrebbe bastare, di solito durano una vita, dove sono nato io ancor ora, e guarda quanti anni ho, ci sono termosifoni con elementi da 1,5 mt, sono funzionanti bellissimi e le stanze sono alte 4 metri... l'importante è che siano calcolati bene.
    Certo che se il budget te lo permette mi preoccuperei degli infissi.
    La soluzione della posa di tre caldaie è la più classica, non ci sono controindicazioni, se non, ed eventualmente, lo scarico, dicesi canna fumaria dedicata o fuoriuscita a muro con la vicinanza di finestre ecc..
    Ovviamente, ed in forum c'è abbondante descrizione, stai attento a quale caldaia acquisti, deve avere una vasta modulazione, non meno una assistenza che non sia dall'altra parte del mondo tuo.
    Se il locale è un condominio, le valvole termostatiche mi sembra siano d'obbligo, e comunque abbastanza utili, che poi come dicono facciano risparmiare è molto soggettivo, voglio dire che è inutile impostare una valvola quasi chiusa in una stanza per poi entrare uscire mille volte al giorno, cosi anche con le mie, che non sono termostatiche, posso fare la stessa cosa basta chiuderle un po', ma questa è una vecchia diatriba, le situazioni posono essere molto diverse indi sono solo ciacole.
    Quando ho installato il fotovoltaico e l'Osmosi inversa, ho dovuto risolvere problemi che prima non avevo.:cry:
    Impianto da 4 kWp - 16 Pannelli Futura 250 Wp - 1 Inverter Bluenergy 4,4 kW.
    Caldaia a basamento Immergas NCX 25 Sirio Vip 1990 - rendimento 94,4%.:shocked:
    Meglio un amico sbronzo che un parente §tronzo.

    Commenta

    Attendi un attimo...
    X
    TOP100-SOLAR