annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Scelta caldaia 28KW abbinata a acs in pdc e risc pavimento

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Scelta caldaia 28KW abbinata a acs in pdc e risc pavimento

    Ciao,

    ho bisogno di un consiglio per la scelta di marca e modello della caldaia (a condensazione, alimentata a GAS).
    La casa è 150mq su 3 piani, con 3 bagni (uno al piano), 4 persone, la legge 10 prevede:
    28KW di caldaia
    gradi giorno: 2459
    zona climatica: E
    T° esterna esercizio: -5.5°

    La caldaia sarà abbinata a un pit in pdc per acs da 300litri, niente solare termico, niente fotovoltaico.

    Come marche/modelli mi hanno proposto :

    VICTRIX SUPERIOR 32 PLUS ErP (rapporto modulazione 1:8)
    FERROLI ????
    VAILLANT ecoTEC plus VMW + 30KW (rapporto modulazione 1:6 ? )
    ARISTON Genus One NET 30 (rapporto modulazione 1:10 ? )

    Consigli?
    Anche di marche e modelli differenti da questi.

    (deve avere la possibilità di usufruire dell'ecobonus (penso il 50 e non il 65))
    Tra l'altro leggevo che per l'ecobonus servono le valvole termostatiche a bassa inerzia termica ma non esistono sul riscaldamento a pavimento, corretto?

    Grazie!

  • #2
    scusa, come mai la scelta di fare ACS con la pdc ?
    Che livello di isolamento ha la casa ?
    Winter is coming
    https://monitoringpublic.solaredge.c...006#/dashboard

    Commenta


    • #3
      12 cm di eps (polistirolo) di cappotto.
      La scelta era tra fare acs in pdc o accumulo da 300L con serpentino (suppongo abbinato alla caldaia), tra i due mi pareva meglio fare con la PDC.. boh

      Commenta


      • #4
        Non avendo tu FV fare ACS con Caldaia a metano o con Pdc costerà più o meno uguale per ogni litro di acs prodotta ma la caldaia la hai già mentre la pdc devi aggiungerla, alla modica cifra di ?
        Winter is coming
        https://monitoringpublic.solaredge.c...006#/dashboard

        Commenta


        • #5
          A me hanno detto che per fare acs la caldaia deve staccare il riscaldamento del pavimento e scaldare sul circuito acs.è corretto? Per questo che ho pensato a un pit con pdc x l'acs. Se non utilizzassi un tank/pit per l'acs non sarei stretto in quanto a disponibilità di acs nel caso che 2 persone aprono contemporaneamente il rubinetto dell'acqua calda (esempio uno fa la doccia e uno lava i piatti) ?Ciao

          Commenta


          • #6
            staccare il riscaldamento per fare acs per quei 10 minuti che serviranno non te ne accorgi di certo...
            ma neanche se fossero 20min...
            Winter is coming
            https://monitoringpublic.solaredge.c...006#/dashboard

            Commenta


            • #7
              Originariamente inviato da subitomauro Visualizza il messaggio
              staccare il riscaldamento per fare acs per quei 10 minuti che serviranno non te ne accorgi di certo...
              ma neanche se fossero 20min...
              e in quanto a disponibilità di acs?
              nel senso, se più persone chiedono l'acqua, al di là del fatto che il contatore dell'acqua fredda ha un tubo di diametro di 3/4" e di più non posso andare, la sola caldaia riesce a scaldare abbastanza acqua da soddisfare entrambi?

              Ad esempio una immergas VICTRIX 28 kW TT quanti litri di acqua calda al minuto riesce a produrre istantaneamente? basta per almeno 2 rubinetti contemporanei?

              grazie

              Commenta


              • #8
                Tornando alla scelta della marca modello, consigli?

                Commenta


                • #9
                  Originariamente inviato da evil.stefano Visualizza il messaggio
                  e in quanto a disponibilità di acs?
                  nel senso, se più persone chiedono l'acqua, al di là del fatto che il contatore dell'acqua fredda ha un tubo di diametro di 3/4" e di più non posso andare, la sola caldaia riesce a scaldare abbastanza acqua da soddisfare entrambi?

                  Ad esempio una immergas VICTRIX 28 kW TT quanti litri di acqua calda al minuto riesce a produrre istantaneamente? basta per almeno 2 rubinetti contemporanei?

                  grazie
                  up!

                  Commenta


                  • #10
                    Se metti caldaia, fai acs direttamente con quella. Non ha senso mettere una pdc per acs. La caldaia produce istantaneamente acs,la pdc no. Il fatto che se fa acs smette di riscaldare, dovrebbe farti venire in mente una domanda. Ma come mai fino a qualche anno fa, tutti quelli che avevano le caldaie a gas non si lamentavano per il freddo?
                    Invece, io penserei , in luogo di escludere il fv, ad installarlo. E poi fare tutto con pdc, sia riscaldamento sia acs. Hai anche riscaldamento a pavimento, un buon isolamento, non capisco la scelta di una caldaia. Chiaro, meglio il gas che non biomassa, pero' ci sono scelte migliori.
                    Non e' la specie piu' forte o la piu' intelligente a sopravvivere, ma quella che si adatta meglio al cambiamento.

                    Commenta


                    • #11
                      Originariamente inviato da fedonis Visualizza il messaggio
                      Se metti caldaia, fai acs direttamente con quella. Non ha senso mettere una pdc per acs. La caldaia produce istantaneamente acs,la pdc no. Il fatto che se fa acs smette di riscaldare, dovrebbe farti venire in mente una domanda. Ma come mai fino a qualche anno fa, tutti quelli che avevano le caldaie a gas non si lamentavano per il freddo?
                      Invece, io penserei , in luogo di escludere il fv, ad installarlo. E poi fare tutto con pdc, sia riscaldamento sia acs. Hai anche riscaldamento a pavimento, un buon isolamento, non capisco la scelta di una caldaia. Chiaro, meglio il gas che non biomassa, pero' ci sono scelte migliori.
                      il problema è facilmente spiegabile... money..
                      Caldaia con tutti i collegamente e allaccio all'impianto mi costa 6k, la pdc stessa cosa 11k.
                      Se per fare acs basta la caldaia e stacca dal riscaldamento, che è a pavimento e quindi nn me ne accorgo subito xè x raffreddarlo ci si mette parecchio, a questo punto non è meglio avere un tank normale con un po' di acs già pronta disponibile?

                      Cioè, caldaia x risc collegata poi a un tank con serpentina.
                      Ma se facessi così, l'acqua del tank è possibile che al posto di scaldarla da zero con la serpentina immetto acqua calda dalla caldaia e la mantengo con la serpentina?

                      grazie!

                      Nota: la caldaia è da 28-30KW

                      Commenta


                      • #12
                        Originariamente inviato da evil.stefano Visualizza il messaggio
                        il problema è facilmente spiegabile... money..
                        Caldaia con tutti i collegamente e allaccio all'impianto mi costa 6k, la pdc stessa cosa 11k.
                        grazie!

                        Nota: la caldaia è da 28-30KW
                        Ma scusa, secondo te, chi ha caldaia, come fa a scaldarsi e lavarsi pur non avendo accumulo? Semplice, la caldaia lavora in istantanea, la pdc no, per questo serve accumulo. Ripeto, se hai deciso di mettere caldaia a gas, fai acs con quella, tieniti i soldi in tasca che non serve a nulla una pdc in acs affiancata ad una caldaia.
                        Una Pdc , quando fa il carico acs, a seconda della capienza dell'accumulo, ci mette 30/40 minuti, in alcuni casi, a seconda della programmazione oltre un'ora. Con il riscaldamento a pavimento neanche ti accorgi che si sia fermata per fare acs. E tu pensi che una caldaia che produce acs istantanea possa avere qualche problema o lasciarti al freddo? Se ci metti un accumulo lo scalda in 10 minuti, figurati
                        (mi riferisco alla Victrix). Mentre con la Vaillant, da te citata sopra, ad esempio, non hai bisogno di accumulo. Sono prodotti diversi.

                        In ogni caso, 11000 per la pdc compreso il fv immagino. Altrimenti non ci siamo proprio.
                        P.s: ma questi dubbi li hai tu od il termotecnico? Se fosse il secondo sarei davvero preoccupato. Oppure e' il famoso Mariuccio l'idraulico?
                        Non e' la specie piu' forte o la piu' intelligente a sopravvivere, ma quella che si adatta meglio al cambiamento.

                        Commenta


                        • #13
                          Originariamente inviato da fedonis Visualizza il messaggio
                          Ma scusa, secondo te, chi ha caldaia, come fa a scaldarsi e lavarsi pur non avendo accumulo? Semplice, la caldaia lavora in istantanea, la pdc no, per questo serve accumulo. Ripeto, se hai deciso di mettere caldaia a gas, fai acs con quella, tieniti i soldi in tasca che non serve a nulla una pdc in acs affiancata ad una caldaia.
                          Una Pdc , quando fa il carico acs, a seconda della capienza dell'accumulo, ci mette 30/40 minuti, in alcuni casi, a seconda della programmazione oltre un'ora. Con il riscaldamento a pavimento neanche ti accorgi che si sia fermata per fare acs. E tu pensi che una caldaia che produce acs istantanea possa avere qualche problema o lasciarti al freddo? Se ci metti un accumulo lo scalda in 10 minuti, figurati
                          (mi riferisco alla Victrix). Mentre con la Vaillant, da te citata sopra, ad esempio, non hai bisogno di accumulo. Sono prodotti diversi.

                          In ogni caso, 11000 per la pdc compreso il fv immagino. Altrimenti non ci siamo proprio.
                          P.s: ma questi dubbi li hai tu od il termotecnico? Se fosse il secondo sarei davvero preoccupato. Oppure e' il famoso Mariuccio l'idraulico?
                          i dubbi li ho io, perché non so cosa sto scegliendo (sono ignorante in materia), e ho sentito 4 idraulici/termotecnici, ognuno ha la sua idea, e la cosa mi ha confuso ancora di più...
                          Alla fine x risparmiare vado di caldaia.. e si, la pdc collegamenti e quanto necessario viene 11k (la lista di cose che è inclusa è lunga, fai che il risc pav e collettori sono esclusi, poi dai collettori tutto il resto è dentro nel costo della pdc).

                          Dato che faccio solo caldaia, quali sono i vantaggi di prendere un modello che fa acs istantanea da uno che ha abbinato un bollitore interno/esterno? e nel caso di mettere l'accumulo, meglio interno o esterno?
                          As esempio la vaillant a basamento ecoCOMPACT VSC ha un bollitore da 150l, ma come funziona esattamente? se finisce l'acqua calda la produce istantanea o mentre uso acs la caldaia ri-riempie il serbatoio?

                          Leggendo sul sito vaillant la tabellina della Gamma completa delle caldaie murali Vaillant vedo che le caldaie garantiscono acs per 1 rubinetto con 13.3 - 16 l/minuto, quindi se in 2 apriamo l'acqua calda ce la rubiamo a vicenda. Mentre stessa marca quelle a basamento garantiscono da 24.5 l/minuto fino a 37.9 l/minuto e 2 rubinetti (perché hanno un accumulo immagino, ad esempio la HERCULES CONDENSING 32 ErP). Per questo è meglio mettere una caldaia abbinata ad un accumulo con bollitore?

                          grazie!

                          Commenta


                          • #14
                            allora, sia che tu abbia caldaia sia pdc, i collettori li dovrai comunque avere. Io, se dovessi scegliere una caldaia (ma ho pdc dal 2015 proprio per non avere fossili) sceglierei acs istantanea, quindi senza accumulo. Meno soldi e meno complicazioni.
                            Con 6k euri in ogni caso, a spanne un impianto in pdc ti viene.
                            Non e' la specie piu' forte o la piu' intelligente a sopravvivere, ma quella che si adatta meglio al cambiamento.

                            Commenta


                            • #15
                              Originariamente inviato da fedonis Visualizza il messaggio
                              allora, sia che tu abbia caldaia sia pdc, i collettori li dovrai comunque avere. Io, se dovessi scegliere una caldaia (ma ho pdc dal 2015 proprio per non avere fossili) sceglierei acs istantanea, quindi senza accumulo. Meno soldi e meno complicazioni.
                              Con 6k euri in ogni caso, a spanne un impianto in pdc ti viene.
                              eh ma con acs istantanea la caldaia riesce a fare 1 rubinetto solo x volta da quanto vedo su vaillant, o sbaglio?
                              Perché su questa tabella dicono 1 solo rubinetto per tutte le caldaie tranne la VMI che è abbinata a un bollitore esterno e la exclusive, ma non capisco come faccia a dichiarare 2 rubinetti:
                              Clicca sull'immagine per ingrandirla. 

Nome:   tabella.jpg 
Visite: 1 
Dimensione: 413.8 KB 
ID: 1971011


                              poi però in questa immagine fanno vedere un disegno diverso.. e sembra che quasi tutti i modelli possono fare doccia+rubinetto..
                              Clicca sull'immagine per ingrandirla. 

Nome:   it-infografik-replacement-withoutlegend-1544433-format-flex-height@1040@desktop.png 
Visite: 1 
Dimensione: 76.1 KB 
ID: 1971010

                              quale ha ragione, la tabella o l'immagine?
                              1 doccia e 1 rubinetto rispettivamente quanti litri al secondo di acqua fanno scorrere?

                              Commenta


                              • #16
                                8 litri al minuto sono circa 20kW (o anche qualcosa in più dipende dalla t acquedotto)....
                                Però pensaci bene, come dice fedonis una pdc per 150mq con 12cm di cappotto direi che 6000€ è più che sufficiente.
                                Ovviamente se c'è mariuccio l'idraulico di mezzo che ti propone una pdc da 16kW a casa tua.... è un altro discorso.

                                Comunque al limite Se hai problemi di spazio potresti pensare in ultima battuta a una all in one.
                                E un domani quando potrai metti FV e dimezzi ( o anche meno di metà) le spese annue....

                                Certo che 6.000€ per una caldaia..... mi sembra un po' esagerato....

                                Non fare l'errore di una scelta affrettata e dettata solo dal risparmio.... stai investendo su casa nuova e non dico di spendere il doppio ma valutare bene
                                Casa NO GAS FV: 6.0KWp - 20 QCELLS Q.Peak G4.1 300wp (9 ad Az 0°, Tilt 14° e 11 ad Az 90°, Tilt 24°) ABB UNO 6.0 https://pvoutput.org/list.jsp?userid=69502
                                Ariston Nimbus Pocket 70M NET - Puffer TML Maxiwarm MX1W 800L per ACS (2 abitazioni) - 190mq totali termosifoni alluminio (120mq) ventilconv (70mq) Zona C 1240gg nessun isolamento - Contr Enel 6kw

                                Commenta


                                • #17
                                  Pare convinto di sta cosa, ma a me sembra proprio una cosa campata in aria. Con quei soldi vai proprio di pdc. Una all in one la monta pure Mariuccio.
                                  Non e' la specie piu' forte o la piu' intelligente a sopravvivere, ma quella che si adatta meglio al cambiamento.

                                  Commenta


                                  • #18
                                    Esatto fedonis vediamo se Stefano ci spiega meglio il problema
                                    Casa NO GAS FV: 6.0KWp - 20 QCELLS Q.Peak G4.1 300wp (9 ad Az 0°, Tilt 14° e 11 ad Az 90°, Tilt 24°) ABB UNO 6.0 https://pvoutput.org/list.jsp?userid=69502
                                    Ariston Nimbus Pocket 70M NET - Puffer TML Maxiwarm MX1W 800L per ACS (2 abitazioni) - 190mq totali termosifoni alluminio (120mq) ventilconv (70mq) Zona C 1240gg nessun isolamento - Contr Enel 6kw

                                    Commenta


                                    • #19
                                      Il problema è che l'impresa che ho assoldato fa anche la parte idraulica, e per il lato riscaldamento la proposta era 11k pdc o 6k caldaia.. di cui nei 11k di pdc c'è compreso quello che vedete nell'immagine.

                                      Clicca sull'immagine per ingrandirla. 

Nome:   allegato.png 
Visite: 1 
Dimensione: 23.6 KB 
ID: 1971016


                                      Detto questo, dato che non posso cambiare azienda, sto valutando sulla caldaia se fare acs diretta, acs con bollitore esterno o con bollitore interno.

                                      Ieri il termotecnico mi ha detto che le caldaie a basamento o cmq quelle che hanno il serbatoio integrato nn si usano più perché la parte di elettronica e il calcare le rende inaffidabili sul lungo termine (mi pare strano). Lui sarebbe per mettere una caldaia solo riscaldamento con una valvola a 3 vie a cui collegare risc pavimento e un serbatoio da 300l stratificato con una serpentina in uci far scorrere l'acqua calda fatta dalla caldaia in modo da scaldare l'acqua contenuta nel serbatoio (un pit).

                                      che ne pensate (sia della spiegazione di dove vanno 11k x la pdc che di come fare l'acs con la caldaia)?

                                      grazie

                                      Commenta


                                      • #20
                                        Il problema stefano è che sei alle prese con Mariuccio l'idraulico... Come succede sempre.
                                        12cm di eps e lo scemo di turno ti propone una 11kw con separatore idraulico e pompe di rilancio.

                                        Purtroppo qui tocca a te prendere in mano la situazione e gestirla al meglio e per assurdo ti direi di installare una all in one in modo che l'idraulico non possa fare danno.
                                        Con 5.000€ prendi una all in one delle varie marche e lui la collega all'impianto.
                                        Tutto il resto non serve!
                                        Poi raccordi da 2".... Ma che ci devi fare? Pensa di riscaldare un albergo?
                                        Ma...
                                        Casa NO GAS FV: 6.0KWp - 20 QCELLS Q.Peak G4.1 300wp (9 ad Az 0°, Tilt 14° e 11 ad Az 90°, Tilt 24°) ABB UNO 6.0 https://pvoutput.org/list.jsp?userid=69502
                                        Ariston Nimbus Pocket 70M NET - Puffer TML Maxiwarm MX1W 800L per ACS (2 abitazioni) - 190mq totali termosifoni alluminio (120mq) ventilconv (70mq) Zona C 1240gg nessun isolamento - Contr Enel 6kw

                                        Commenta


                                        • #21
                                          Originariamente inviato da max.c Visualizza il messaggio
                                          Il problema stefano è che sei alle prese con Mariuccio l'idraulico... Come succede sempre.
                                          12cm di eps e lo scemo di turno ti propone una 11kw con separatore idraulico e pompe di rilancio.

                                          Purtroppo qui tocca a te prendere in mano la situazione e gestirla al meglio e per assurdo ti direi di installare una all in one in modo che l'idraulico non possa fare danno.
                                          Con 5.000€ prendi una all in one delle varie marche e lui la collega all'impianto.
                                          Tutto il resto non serve!
                                          Poi raccordi da 2".... Ma che ci devi fare? Pensa di riscaldare un albergo?
                                          Ma...
                                          Scusa, errore mio, 11k erano gli € (11.000€), la pdc è da 8KW.
                                          il suo progetto è fatto in modo da separare i 3 piani in 3 zone diverse, ognuna con il suo termostato, e fare 3 pompe di rilancio in modo che se ne dovesse rompe una cmq gli altri piani possono essere serviti lo stesso.
                                          I tubi dell'acs vanno diretti nel locale tecnico, uno per piano se non ho visto male.

                                          i raccordi del 2" non saprei che dirti, mentre per il prezzo so che la pdc costa 4-5.000€ da 8KW idronica con già le pompe dentro, ma lui preferisce metterne una non idronica, e cmq mi dice che la pdc sul costo totale di 11.000€ è solo il 30%, perché tubazioni, raccordi, collegamento elettrico della pdc e il resto sono il 70% del costo..

                                          Commenta


                                          • #22
                                            Dimenticavo, a parte poi mi aveva preventivato 3.500€ per un pit in pdc per fare acs, da 300litri.

                                            Nel caso della caldaia per fare acs consiglia un accumulo non pdc da collegare alla caldaia, sempre sui 300l, stratificato con la serpentina collegata alla caldaia, costo 4.000€.

                                            Commenta


                                            • #23
                                              Originariamente inviato da evil.stefano Visualizza il messaggio
                                              la pdc è da 8KW.
                                              il suo progetto è fatto in modo da separare i 3 piani in 3 zone diverse, ognuna con il suo termostato, e fare 3 pompe di rilancio in modo che se ne dovesse rompe una cmq gli altri piani possono essere serviti lo stesso.
                                              I tubi dell'acs vanno diretti nel locale tecnico, uno per piano se non ho visto male.
                                              3 pompe di rilancio.... per fare cosa?
                                              Poi su una 8kw....
                                              Se si rompe una hai le altre... e se si rompe quella della pdc?

                                              Se mandi la pdc diretta sull'impianto risparmi un sacco di soldi e non rischi NULLA

                                              Originariamente inviato da evil.stefano Visualizza il messaggio
                                              i raccordi del 2" non saprei che dirti, mentre per il prezzo so che la pdc costa 4-5.000€ da 8KW idronica con già le pompe dentro, ma lui preferisce metterne una non idronica, e cmq mi dice che la pdc sul costo totale di 11.000€ è solo il 30%, perché tubazioni, raccordi, collegamento elettrico della pdc e il resto sono il 70% del costo..
                                              E certo che il 70% sono il resto sta facendo una centrale TERMONUCLEARE......
                                              Ma... per me stai molto attento.... potresti ritrovarti una casa totalmente inefficiente....
                                              Questo è uno che le pdc non le ha mai viste nemmeno da lontano.... il famoso Mariuccio l'idraulico.....


                                              Originariamente inviato da evil.stefano Visualizza il messaggio
                                              Dimenticavo, a parte poi mi aveva preventivato 3.500€ per un pit in pdc per fare acs, da 300litri.
                                              Nel caso della caldaia per fare acs consiglia un accumulo non pdc da collegare alla caldaia, sempre sui 300l, stratificato con la serpentina collegata alla caldaia, costo 4.000€.
                                              4000€ un pit? il pit ne costa 1.000€..... ma quanto prende l'ora per chiedere 3.000€?
                                              Casa NO GAS FV: 6.0KWp - 20 QCELLS Q.Peak G4.1 300wp (9 ad Az 0°, Tilt 14° e 11 ad Az 90°, Tilt 24°) ABB UNO 6.0 https://pvoutput.org/list.jsp?userid=69502
                                              Ariston Nimbus Pocket 70M NET - Puffer TML Maxiwarm MX1W 800L per ACS (2 abitazioni) - 190mq totali termosifoni alluminio (120mq) ventilconv (70mq) Zona C 1240gg nessun isolamento - Contr Enel 6kw

                                              Commenta


                                              • #24
                                                Giusto per capire, se con 6000€ forse ci esce una pdc centralizzata, quanto costerebbe una caldaia per acs istantanea (ovviamente installata completa di tubazioni etc etc)?

                                                Commenta


                                                • #25
                                                  Originariamente inviato da evil.stefano Visualizza il messaggio
                                                  Giusto per capire, se con 6000€ forse ci esce una pdc centralizzata, quanto costerebbe una caldaia per acs istantanea (ovviamente installata completa di tubazioni etc etc)?
                                                  Montata? 1/3 circa….e di quelle buone
                                                  Non e' la specie piu' forte o la piu' intelligente a sopravvivere, ma quella che si adatta meglio al cambiamento.

                                                  Commenta


                                                  • #26
                                                    Originariamente inviato da max.c Visualizza il messaggio
                                                    3 pompe di rilancio.... per fare cosa?
                                                    Poi su una 8kw....
                                                    Se si rompe una hai le altre... e se si rompe quella della pdc?

                                                    Se mandi la pdc diretta sull'impianto risparmi un sacco di soldi e non rischi NULLA


                                                    E certo che il 70% sono il resto sta facendo una centrale TERMONUCLEARE......
                                                    Ma... per me stai molto attento.... potresti ritrovarti una casa totalmente inefficiente....
                                                    Questo è uno che le pdc non le ha mai viste nemmeno da lontano.... il famoso Mariuccio l'idraulico.....



                                                    4000€ un pit? il pit ne costa 1.000€..... ma quanto prende l'ora per chiedere 3.000€?
                                                    A volte, (ma sempre piu' spesso) rimango basito da certe situazioni senza capo né coda….Giuro che sembra una questione Fantozziana...
                                                    Non e' la specie piu' forte o la piu' intelligente a sopravvivere, ma quella che si adatta meglio al cambiamento.

                                                    Commenta


                                                    • #27
                                                      ottimo a sapersi

                                                      Per scrupolo, lo stesso idraulico mi ha detto che le caldaie con bollitore integrato a muro e a basamento non si usano più perché la parte di elettronica li rende inaffidabili sul lungo periodo, mentre le caldaie a basamento secondo lui non si vendono più perché di concezione vecchia. Per lui è meglio prendere una caldaia solo riscaldamento e attaccarci la valvola a 3 vie per collegarla all'accumulo, perché non avendo elettronica per la parte di acs sono + affidabili.
                                                      A me pare strano perché dove sono ora ho una caldaia con acs istantanea e funziona..

                                                      Commenta


                                                      • #28
                                                        Originariamente inviato da fedonis Visualizza il messaggio
                                                        .Giuro che sembra una questione Fantozziana...
                                                        A me hanno chiesto come fanno i pannelli in eps a stare attaccati al muro..............................????
                                                        E come fai a spiegargli "come si fa" a persone cosi...............
                                                        Un pianeta migliore è un sogno che inizia a realizzarsi quando ognuno di noi decide di migliorare se stesso.
                                                        Quando il gioco si fa duro, i duri cominciano a giocare. John Belushi.
                                                        Utente EA dal 2009

                                                        Commenta


                                                        • #29
                                                          CAMBIA IDRAULICO............................quello fa il falegname..............forse
                                                          Un pianeta migliore è un sogno che inizia a realizzarsi quando ognuno di noi decide di migliorare se stesso.
                                                          Quando il gioco si fa duro, i duri cominciano a giocare. John Belushi.
                                                          Utente EA dal 2009

                                                          Commenta


                                                          • #30
                                                            Originariamente inviato da moreno_risorti Visualizza il messaggio
                                                            A me hanno chiesto come fanno i pannelli in eps a stare attaccati al muro..............................????
                                                            E come fai a spiegargli "come si fa" a persone cosi...............
                                                            lasciamo stare i pannelli di eps... avevo chiesto un sistema cappotto e mi ritrovo pannelli tagliati con il taglierino...

                                                            Commenta

                                                            Attendi un attimo...
                                                            X
                                                            TOP100-SOLAR