annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Pavimento radiante, quale tipo di caldaia scegliere e quale marca

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Pavimento radiante, quale tipo di caldaia scegliere e quale marca

    Ciao a tutti.
    Sono Fabio, nuovo del forum.
    Come da titolo ho intenzione di installare nell'appartamento che sto ristrutturando (90 metri quadri, 6° di 7 piani con esposizione sud e ovest, zona climatica C, gradi-giorno 1.034) un impianto di riscaldamento a pavimento. Il pavimento scelto è gres porcellanato.
    Vorrei un aiuto, consigli e suggerimenti su che tipo di caldaia (adatta al gas di città) scegliere, e quale marca/modello.
    Grazie mille a chi vorrà darmi una mano.

  • #2
    Una bella condensazione e via. Ce ne sono una infinita'. Ma pensare in alternativa ad una piccola pdc ?
    Non e' la specie piu' forte o la piu' intelligente a sopravvivere, ma quella che si adatta meglio al cambiamento.

    Commenta


    • #3
      Mi puoi fare un esempio di un prodotto pdc che potrebbe fare al caso mio?
      E tra tutte le caldaie a condensazione, quale marca/modello/potenza può andare bene?

      Commenta


      • #4
        Concordo con Fedonis in zona c è un peccato non mettere una pdc che possa anche raffrescare l'estate.
        Per la caldaia mi raccomando guarda bene la potenza minima se fosse di 2kw o poco più sarebbe decisamente meglio.

        Per la pdc andrei con Ariston Nimbus 50M che puoi trovare sotto i €2500
        Casa NO GAS FV: 6.0KWp - 20 QCELLS Q.Peak G4.1 300wp (9 ad Az 0°, Tilt 14° e 11 ad Az 90°, Tilt 24°) ABB UNO 6.0 https://pvoutput.org/list.jsp?userid=69502
        Ariston Nimbus Pocket 70M NET - Puffer TML Maxiwarm MX1W 800L per ACS (2 abitazioni) - 190mq totali termosifoni alluminio (120mq) ventilconv (70mq) Zona C 1240gg nessun isolamento - Contr Enel 6kw

        Commenta


        • #5
          Max, la 50m cosa a cosa la puoi paragonare. Potrebbe essere la 5kw di Pana?
          Non e' la specie piu' forte o la piu' intelligente a sopravvivere, ma quella che si adatta meglio al cambiamento.

          Commenta


          • #6
            No la 50M è paragonabile alla 7kw Panasonic alta connettività
            Casa NO GAS FV: 6.0KWp - 20 QCELLS Q.Peak G4.1 300wp (9 ad Az 0°, Tilt 14° e 11 ad Az 90°, Tilt 24°) ABB UNO 6.0 https://pvoutput.org/list.jsp?userid=69502
            Ariston Nimbus Pocket 70M NET - Puffer TML Maxiwarm MX1W 800L per ACS (2 abitazioni) - 190mq totali termosifoni alluminio (120mq) ventilconv (70mq) Zona C 1240gg nessun isolamento - Contr Enel 6kw

            Commenta


            • #7
              Ah ok, giusto per sapere la taglia. Grazie max
              Non e' la specie piu' forte o la piu' intelligente a sopravvivere, ma quella che si adatta meglio al cambiamento.

              Commenta


              • #8
                Con l'architetto stiamo pensando di separare i due impianti: quello di riscaldamento sarà radiante a pavimento, mentre quello di raffrescamento sarà di tipo canalizzato.
                Per la caldaia a condensazione, che ne pensate di Baxi? Mi hanno consigliato anche Riello

                Commenta


                • #9
                  Nessuno ha indicazioni da darmi su quale caldaia a condensazione scegliere? Proprio poiché ce ne sono tante, datemi una mano. Non voglio credere ai tanti rivenditori che ti consigliano un prodotto spacciandolo per buono, sapendo invece che fa schifo e quindi ci andranno a guadagnare anche con gli interventi di manutenzione che saranno necessari

                  Commenta


                  • #10
                    Io non ti saprei consigliare su caldaie. Non la ho da anni, per cui mi astengo.
                    Non e' la specie piu' forte o la piu' intelligente a sopravvivere, ma quella che si adatta meglio al cambiamento.

                    Commenta


                    • #11
                      In una condizione come la tua, nella zona in cui sei e dati i gradi giorno, nemmeno io metterei mai una caldaia ma amdrei dritto di pdc.
                      Però giustamente ognuno valuta le proprie comodità.
                      Non conosco nemmeno io proposte di caldaie, alla fine é come con le auto va sempre un pò a fortuna, c'é chi ha Baxi da una vita e mai un problema, chi invece pena dal secondo giorno che l'ha installata, marche buone con buoni prodotti ce n'é un'infinitá, alla fine il consiglio che ti posso dare é di montarne una per la quale hai vicino un centro assistenza, e soprattutto di valutare attentamente la potenza della stessa in modo che possa modulare al meglio in basso la mandata del riscaldamento.
                      Visto che vuoi fare anche raffrescamento...prova a studiarti un impianto a ventilconvettori con pdc monoblocco, in zona C e con la tua metratura sarebbe la soluzione ideale per il riscaldamento ed il raffrescamento, senza rifare massetti e via discorrendo, spenderesti la metá con un unico impianto rispetto a quello che hai previsto per farne uno praticamente doppio

                      Inviato dal mio ASUS_X00QDA utilizzando Tapatalk
                      Caldaia Carinci Prestige 350,Termocamino Carinci Evolution 190 + scambiatore 40 piastre - Superboiler Carinci 1000l - pannelli solari circolazione forzata, Gestione impianto e climatica con Centralina Total Control Carinci - zona climatica "E" - gradi giorno 2188 - Casa 330 MQ temperatura interna 21° 18/24

                      Commenta


                      • #12
                        lo avevo indicato , ma pare che l'idea non piaccia.
                        Non e' la specie piu' forte o la piu' intelligente a sopravvivere, ma quella che si adatta meglio al cambiamento.

                        Commenta


                        • #13
                          Fabious quanto ti costerà il canalizzato?
                          Certo che nella nostra zona è quasi una "bestemmia" parlare di caldaia.
                          Io fossi in te non lo farei mai....
                          Ovviamente se accetti un consiglio
                          Casa NO GAS FV: 6.0KWp - 20 QCELLS Q.Peak G4.1 300wp (9 ad Az 0°, Tilt 14° e 11 ad Az 90°, Tilt 24°) ABB UNO 6.0 https://pvoutput.org/list.jsp?userid=69502
                          Ariston Nimbus Pocket 70M NET - Puffer TML Maxiwarm MX1W 800L per ACS (2 abitazioni) - 190mq totali termosifoni alluminio (120mq) ventilconv (70mq) Zona C 1240gg nessun isolamento - Contr Enel 6kw

                          Commenta


                          • #14
                            Perdonate la mia ignoranza in materia, ma come funzionerebbe un impianto a pompa di calore? Sarebbe in grado di pilotare un pavimento radiante per il riscaldamento e contemporaneamente un impianto canalizzato per il raffreddamento?

                            Commenta


                            • #15
                              Cioè. Tu scaldi e raffreddi nello stesso tempo?

                              Inviato dal mio Redmi 4X utilizzando Tapatalk

                              Commenta


                              • #16
                                @fabious dai una letta Pompe di calore: 3 in uno

                                In breve: una pompa di calore può fare sia raffrescamento che riscaldamento, sono particolarmente indicate per impianti come il tuo perché danno il meglio quando lavorano a bassa temperatura (in inverno chiaramente). Sono "alimentate" da energia elettrica quindi una eventuale accoppiata con il fotovoltaico sarebbe la chiusura del cerchio.
                                Monti prenestini (RM) - 1885gg
                                LG Therma V Split R32 9kW + ECO COMBI1 500lt (impianto a termosifoni)
                                Fotovoltaico 4.76 kWp

                                Commenta


                                • #17
                                  Originariamente inviato da America Visualizza il messaggio
                                  Cioè. Tu scaldi e raffreddi nello stesso tempo?

                                  Inviato dal mio Redmi 4X utilizzando Tapatalk

                                  No no. Intendevo che in inverno dovrebbe alimentare il pavimento radiante e d'estate pilotare l'impianto di raffreddamento canalizzato. Da quanto mi fate capire, la pdc può farlo.....

                                  Commenta


                                  • #18
                                    Originariamente inviato da raffaelem Visualizza il messaggio
                                    @fabious dai una letta Pompe di calore: 3 in uno

                                    In breve: una pompa di calore può fare sia raffrescamento che riscaldamento, sono particolarmente indicate per impianti come il tuo perché danno il meglio quando lavorano a bassa temperatura (in inverno chiaramente). Sono "alimentate" da energia elettrica quindi una eventuale accoppiata con il fotovoltaico sarebbe la chiusura del cerchio.
                                    Non posso mettere fotovoltaico, sono in un condominio. Quindi la pdc non usa il gas di città. E quanta corrente elettrica mi farebbe consumare all'anno dato che piloterebbe in inverno il pavimento radiante e d'estate l'impianto di raffreddamento canalizzato?

                                    Commenta


                                    • #19
                                      Al 6 piano di un condominio praticamente ti scaldi con le dispersioni dei solai dei piani sottostanti :-) in zona C poi...
                                      non so stimare i consumi ma chiaramente molto dipenderà dal tuo stile di vita, cmq rispetto al metano i numeri che girano sono il 20-30% in meno
                                      Monti prenestini (RM) - 1885gg
                                      LG Therma V Split R32 9kW + ECO COMBI1 500lt (impianto a termosifoni)
                                      Fotovoltaico 4.76 kWp

                                      Commenta


                                      • #20
                                        Comunque la risposta è si, la pdc può fare acs con un accumulo, può pilotare radiante e anche canalizzato.
                                        Certo poi verrebbe da chiedersi perchè fai radiante se puoi vuoi usare il canalizzato in estate.... A quel punto in zona C fai tutto ad aria.
                                        Casa NO GAS FV: 6.0KWp - 20 QCELLS Q.Peak G4.1 300wp (9 ad Az 0°, Tilt 14° e 11 ad Az 90°, Tilt 24°) ABB UNO 6.0 https://pvoutput.org/list.jsp?userid=69502
                                        Ariston Nimbus Pocket 70M NET - Puffer TML Maxiwarm MX1W 800L per ACS (2 abitazioni) - 190mq totali termosifoni alluminio (120mq) ventilconv (70mq) Zona C 1240gg nessun isolamento - Contr Enel 6kw

                                        Commenta


                                        • #21
                                          A me pare che ci sia solo una gran confusione.. Ma in ogni caso se il radiante gia' lo ha, tanto vale sfruttarlo, altrimenti io eviterei e metterei una pdc piccoletta, (penserei una pana da 5kw o la ariston piccola (la 50m?)ad esempio) e fan coil. Caldo e fresco assicurato. A farla ben fatta, una all in one a prova di scemi su fan coil e cosi mi trovo anche acs. Induzione e niente gas.
                                          Non e' la specie piu' forte o la piu' intelligente a sopravvivere, ma quella che si adatta meglio al cambiamento.

                                          Commenta


                                          • #22
                                            Originariamente inviato da max.c Visualizza il messaggio
                                            Comunque la risposta è si, la pdc può fare acs con un accumulo, può pilotare radiante e anche canalizzato.
                                            Certo poi verrebbe da chiedersi perchè fai radiante se puoi vuoi usare il canalizzato in estate.... A quel punto in zona C fai tutto ad aria.
                                            L'impianto radiante lo vorrei perché rispetto a quello a termosifoni classico ha più benefici, da quanto ho letto. Oltretutto l'aria calda tende a salire, no?
                                            Ora, per intendenderci, tu mi stai dicendo con la pdc in inverno faccio passare anche l'aria calda attraverso l'impianto canalizzato che normalmente utilizzerei solo d'estate per rinfrescare? Senza avere più il pavimento radiante per il riscaldamento? Perdonatemi ma sto ragionando insieme a voi su quale è la soluzione ottimale.

                                            Commenta


                                            • #23
                                              Originariamente inviato da fedonis Visualizza il messaggio
                                              A me pare che ci sia solo una gran confusione.. Ma in ogni caso se il radiante gia' lo ha, tanto vale sfruttarlo, altrimenti io eviterei e metterei una pdc piccoletta, (penserei una pana da 5kw o la ariston piccola (la 50m?)ad esempio) e fan coil. Caldo e fresco assicurato. A farla ben fatta, una all in one a prova di scemi su fan coil e cosi mi trovo anche acs. Induzione e niente gas.
                                              Non ho ancora fatto il pavimento radiante, è ancora tutto da stabilire. L'appartamento è in ristrutturazione da poco.

                                              Commenta


                                              • #24
                                                Allora la soluzione la hai. Niente radiante é risparmi. Pdc all-in-one, fancoil e induzione. Niente contratto gas e chi si è visto si è visto.
                                                Non e' la specie piu' forte o la piu' intelligente a sopravvivere, ma quella che si adatta meglio al cambiamento.

                                                Commenta


                                                • #25
                                                  Sinceramente l'idea del pavimento radiante a me piace. E l'appartamento è troppo piccolo per non ottimizzare tutti gli spazi: con il pavimento radiante evito di piazzare termosifoni in giro, guadagno spazio utile per altre cose. L'impianto di raffrescamento canalizzato passerebbe attraverso i controsoffitti previsti già per tutto l'appartamento. A questo punto, con una pdc avrei un'unica macchina per riscaldare e raffrescare, al posto di caldaia+condizionatore, se ho capito bene.

                                                  Commenta


                                                  • #26
                                                    Originariamente inviato da Fabious Visualizza il messaggio
                                                    Sinceramente l'idea del pavimento radiante a me piace. E l'appartamento è troppo piccolo per non ottimizzare tutti gli spazi: con il pavimento radiante evito di piazzare termosifoni in giro, guadagno spazio utile per altre cose. L'impianto di raffrescamento canalizzato passerebbe attraverso i controsoffitti previsti già per tutto l'appartamento. A questo punto, con una pdc avrei un'unica macchina per riscaldare e raffrescare, al posto di caldaia+condizionatore, se ho capito bene.
                                                    Si, soltanto che se usi il pavimento radiante per raffrescare, devi prevedere un paio di deumidificatori per via della possibile condensa.
                                                    Non e' la specie piu' forte o la piu' intelligente a sopravvivere, ma quella che si adatta meglio al cambiamento.

                                                    Commenta


                                                    • #27
                                                      Originariamente inviato da fedonis Visualizza il messaggio
                                                      Si, soltanto che se usi il pavimento radiante per raffrescare, devi prevedere un paio di deumidificatori per via della possibile condensa.
                                                      No no. Il pavimento radiante lo userei solo come riscaldamento, quindi niente deumidificatori. L'impianto canalizzato solo per il raffrescamento.
                                                      A questo punto, che pdc mi consigliate? L'Ariston Nimbus 50M che ha consigliato Max va bene, o è meglio un altro prodotto?

                                                      Commenta


                                                      • #28
                                                        Va bene, ha anche un ottimo rapporto qualità prezzo.
                                                        Non e' la specie piu' forte o la piu' intelligente a sopravvivere, ma quella che si adatta meglio al cambiamento.

                                                        Commenta


                                                        • #29
                                                          Fancoil = rumore e aria in movimento. in estate l'aria in movimeto può anche essere piacevole, in inverno è molto fastidiosa.

                                                          Pavimento radiante = comfort
                                                          Winter is coming
                                                          https://monitoringpublic.solaredge.c...006#/dashboard

                                                          Commenta


                                                          • #30
                                                            Sul sito di Ariston, vedo che di Nimbus 50M ce ne sono vari tipi: Compact, Flex, Plus, Pocket. Qual è la dicitura precisa del modello che dovrei acquistare?

                                                            Commenta

                                                            Attendi un attimo...
                                                            X
                                                            TOP100-SOLAR