Bonus 110% - quale caldaia a condensazione mettere ? - EnergeticAmbiente.it

annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Bonus 110% - quale caldaia a condensazione mettere ?

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Marco.mb
    ha risposto
    Con gli ultimi cambiamenti quindi si può fare sostituzione caldaia tradizionale con caldaia a condensazione che è trainante più cambio serramenti trainati (sempre se salto di 2 classi) su bifamigliare\trifamigliare\schiera (indipendenti)? Grazie.

    Lascia un commento:


  • Bocalb
    ha risposto
    Scusa ho sbagliato a scrivere: per i condomini è prevista la sostituzione delle singole caldaie autonome ad una caldaia centralizzata a condensazione oppure ad una pompa di calore sempre centralizzata. Per le utenze monofamiliari (abitazione principale) pare che sia prevista solo pompa di calore e non caldaia a condensazione. Vedremo.

    Lascia un commento:


  • rauf1982
    ha risposto
    Originariamente inviato da Bocalb Visualizza il messaggio
    Per la caldaia a condensazione l'unica soluzione è una pompa di calore ibrida ( elettrica + gas). Da quello che si è capito dal decreto la sola caldaia a condensazione è prevista solo in caso di condominio con passaggio dal centralizzato all'autonomo.
    Che tipo di abitazione hai? Mi sto perdendo dei pezzi ...ahahhah

    Lascia un commento:


  • Bocalb
    ha risposto
    Per la caldaia a condensazione l'unica soluzione è una pompa di calore ibrida ( elettrica + gas). Da quello che si è capito dal decreto la sola caldaia a condensazione è prevista solo in caso di condominio con passaggio dal centralizzato all'autonomo.

    Lascia un commento:


  • rauf1982
    ha risposto
    Originariamente inviato da Carlowatt Visualizza il messaggio
    Si, hai ragione, è scritto malissimo, però nella Relazione illustrativa alla fine dell'articolo si legge, testuale:

    "......Con i commi 9 e 10 si stabilisce l’ambito applicativo delle nuove norme con riferimento ai destinataridelle stesse. In particolare, nel comma 9 è previsto che le disposizioni dei commi da 1 a 8 si applicano
    alle persone fisiche non nell’esercizio di imprese, arti o professioni - salvo quanto disposto nel
    comma 10 -, ai condomini e agli IACP mentre nel comma 10, con riferimento agli interventi di ecobonus di cui ai commi 1 e 3, si specifica che la detrazione con aliquota 110 per cento non spetta se le spese si riferiscono a interventi su edifici unifamiliari non adibiti ad abitazione principale".

    Sembrerebbe che siano ammessi lavori su abitazioni in genere, non solo case singole
    Non spettano ad edifici unifamiliari se questi non sono adibiti ad abitazione principale.
    In pratica non vale neanche il fatto di prima casa bensì di abitazione principale. ( sai che sono ben distinte?)

    QUESTI SONO PAZZI.
    Spero che verrà abrogato questo decreto. Crea iniquità al limite della costituzionalità

    Lascia un commento:


  • Carlowatt
    ha risposto
    Si, hai ragione, è scritto malissimo, però nella Relazione illustrativa alla fine dell'articolo si legge, testuale:

    "......Con i commi 9 e 10 si stabilisce l’ambito applicativo delle nuove norme con riferimento ai destinataridelle stesse. In particolare, nel comma 9 è previsto che le disposizioni dei commi da 1 a 8 si applicano
    alle persone fisiche non nell’esercizio di imprese, arti o professioni - salvo quanto disposto nel
    comma 10 -, ai condomini e agli IACP mentre nel comma 10, con riferimento agli interventi di ecobonus di cui ai commi 1 e 3, si specifica che la detrazione con aliquota 110 per cento non spetta se le spese si riferiscono a interventi su edifici unifamiliari non adibiti ad abitazione principale".

    Sembrerebbe che siano ammessi lavori su abitazioni in genere, non solo case singole

    Lascia un commento:


  • rauf1982
    ha risposto
    Originariamente inviato da Carlowatt Visualizza il messaggio
    In attesa della stesura definitiva del decreto Rilancio, vorrei capire qualcosa di più sulla caldaia: se rimane l'impalcatura attuale del DL, avrei la possibilità di installare impianto FV + batteria + caldaia a condensazione ( non vorrei PDC ). Adesso ho una caldaia tradizionale, di circa 15 anni e vorrei metterne una a condensazione, magari con un piccolo accumulo di ACS che sfrutti la produzione di corrente del FV. La caldaia che ho adesso è una Fontecal Minitech 30, riscalda una casa di 160 mt totali divisi su due piani, con collettori/valvole di zona ad ogni piano, dotata di termosifoni in metallo Irsap/Tesi, consumo annuo circa 1600 mc di gas: siamo 3 persone, non ci sono "affollamenti" per la doccia quindi non serve una caldaia che debba erogare tanta ACS in un breve periodo.
    Vorrei sapere:
    1. Se potete darmi qualche consiglio sul tipo e marca di caldaia che potrebbe fare al caso mio
    2. Se la condensa della caldaia la posso far defluire in un deposito di recupero dell'acqua piovana che mi serve in estate per irrigare il giardino
    Da come è scritto nello schifo di decreto credo che non potrai montare la caldaia a condenzazione.
    Lo posso fare solo i condomini con il centralizzato.
    Altrimenti la PDC ma solo le unifamiliari.

    Spero tanto che l'ADE faccia delle circolari per regolarizzare gli interventi.
    Cosi come scritto fanno gli interventi solo i condomini e le ville/unifamiliari. E le bi-familiari? oppure le tri-familiari.

    Lascia un commento:


  • Carlowatt
    ha iniziato la discussione Bonus 110% - quale caldaia a condensazione mettere ?

    Bonus 110% - quale caldaia a condensazione mettere ?

    In attesa della stesura definitiva del decreto Rilancio, vorrei capire qualcosa di più sulla caldaia: se rimane l'impalcatura attuale del DL, avrei la possibilità di installare impianto FV + batteria + caldaia a condensazione ( non vorrei PDC ). Adesso ho una caldaia tradizionale, di circa 15 anni e vorrei metterne una a condensazione, magari con un piccolo accumulo di ACS che sfrutti la produzione di corrente del FV. La caldaia che ho adesso è una Fontecal Minitech 30, riscalda una casa di 160 mt totali divisi su due piani, con collettori/valvole di zona ad ogni piano, dotata di termosifoni in metallo Irsap/Tesi, consumo annuo circa 1600 mc di gas: siamo 3 persone, non ci sono "affollamenti" per la doccia quindi non serve una caldaia che debba erogare tanta ACS in un breve periodo.
    Vorrei sapere:
    1. Se potete darmi qualche consiglio sul tipo e marca di caldaia che potrebbe fare al caso mio
    2. Se la condensa della caldaia la posso far defluire in un deposito di recupero dell'acqua piovana che mi serve in estate per irrigare il giardino
Attendi un attimo...
X