annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

preparare impianto a condensazione per l'inverno

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • preparare impianto a condensazione per l'inverno

    Buon giorno, l'anno scorso ho utilizzato per la prima volta il riscaldamento con la caldaia a condensazione e radiatori in alluminio ed ho speso una fortuna in gpl, prima usavo una stufa a pellet ma non mi scaldava bene tutta la casa.
    Quest' anno vorrei far funzionare bene l'impiano "tradizionale". Premetto che ho letto il manuale e provato a fare qualche modifica durante l'inverno ma non conosco bene la terminologia e le varie situazioni ma sono molto disponibile ad imparare.
    La caldaia è una Baxi Luna 3 Confort HT (240 o 280, devo controllare) senza sonda esterna, situata al piano superiore isolato solo esternamente (non ho ancora finito i lavori di costruzione). L'appartamento ha sala-cucina(2 radiatori da 8 elementi ciascuno), camera(1 radiatore da 8), cameretta(1 radiatore da 8 ma è sempre spento) e bagno (6 elementi) ed in tutto sono circa 60mq. I radiatori sono tutti in alluminio ed hanno 157.9w ad elemento. Non ho le valvole termostatiche sui radiatori ma solo il classico pomello che si svita per far passare piu o meno acqua. La casa è si isolata ma non eccisvamente e durante la notte perdo un paio di gradi tranquillamente
    Detto questo vorrei capire come ottimizzare il riscaldameto considerando che sono poco a casa e abito solo. Se servono altre informazioni farò il possibile per darvele.
    PS: faccio anche ACS con la stessa caldaia.
    Grazie

  • #2
    hai speso una fortuna equivale a un consumo di ?
    Winter is coming
    https://monitoringpublic.solaredge.c...006#/dashboard

    Commenta


    • #3
      Originariamente inviato da subitomauro Visualizza il messaggio
      hai speso una fortuna equivale a un consumo di ?
      più o meno 1000 litri

      Commenta


      • #4
        preparare impianto a condensazione per l'inverno

        Beh non è tantissimo, di dove sei e quanto è grande la casa?

        PS EDIT: ok ho riletto, 60 mq, in effetti è tantino.
        PDC Ibrida (metano) Daikin HPU 8/35 kW con ACS istantanea. Impianto Fotovoltaico: 12 Sanyo HIP 215, 2,58 kWp, Az 0°, Tilt 26°, Inverter SMA Sunny Boy 2500. Impianto Solare Termico 9.6 mq Rotex Solaris V26, Tilt 54°, Rotex Sanicube 536/16/0. Auto ibrida Volvo V60 diesel plug-in.

        Commenta


        • #5
          ma 1000 Litri di GPL equivalgono a circa 650 m3 d metano ?

          edit: adesso ho trovato 1000L gpl = 750 m2 di metano

          che non sono pochi per 60m3 di casa, però non ha detto dove abita (gradi giorno o zona) e come usa riscaldamento, quante ore al giorno a che temperatura

          essendo poco a casa e abitando sa dolo, penso che lo usi per poche ore a temp max
          e non è il modo migliore di usarlo
          Ultima modifica di subitomauro; 26-09-2020, 14:37.
          Winter is coming
          https://monitoringpublic.solaredge.c...006#/dashboard

          Commenta


          • #6
            100-120 kWh/mq/anno, va senz’altro usata meglio la condensazione ma non bisogna attendersi miracoli comunque. Peraltro quest’anno basta un inverno normalmente freddo per avere consumi maggiori di un buon 20% rispetto all’anno scorso.....
            PDC Ibrida (metano) Daikin HPU 8/35 kW con ACS istantanea. Impianto Fotovoltaico: 12 Sanyo HIP 215, 2,58 kWp, Az 0°, Tilt 26°, Inverter SMA Sunny Boy 2500. Impianto Solare Termico 9.6 mq Rotex Solaris V26, Tilt 54°, Rotex Sanicube 536/16/0. Auto ibrida Volvo V60 diesel plug-in.

            Commenta


            • #7
              Si scusate ho dimenticato un pezzo. Abito in FVG. In inverno la temp esterna arriva poco sotto lo zero ma per poco, di media è sui +3 gradi la mattina verso le 5:30. La casa è indipendente. A me interessa il "caldo" la mattina quando mi alzo alle 5 o la sera tarda, dipende dai turni di lavoro. Per il resto della giornata la temperatura è relativa. Di solito cerco di avere 18°C quando sono a casa.
              Sicuramente devo imparare a usare il riscaldamento in maniera corretta ma non ho idea di come impostarla.
              P.S: ho controllato la caldaia ed il modello è il 240.

              Commenta


              • #8
                Azz, 1000 litri di gpl e hai 18 gradi in casa....

                Dovresti cambiare completamente impostazione, con più ore di accensione a temperature più basse, in questo modo terresti i muri più caldi. Usando la sonda esterna, io picchierei in testa chi si ostina a non volerla installare.

                Ma con un consumo così alto è possibile che tu abbia spifferi un po’ ovunque..... e in quel caso tutto questo non ti servirebbe a niente.
                PDC Ibrida (metano) Daikin HPU 8/35 kW con ACS istantanea. Impianto Fotovoltaico: 12 Sanyo HIP 215, 2,58 kWp, Az 0°, Tilt 26°, Inverter SMA Sunny Boy 2500. Impianto Solare Termico 9.6 mq Rotex Solaris V26, Tilt 54°, Rotex Sanicube 536/16/0. Auto ibrida Volvo V60 diesel plug-in.

                Commenta


                • #9
                  Originariamente inviato da sergio&teresa Visualizza il messaggio
                  Azz, 1000 litri di gpl e hai 18 gradi in casa....

                  Dovresti cambiare completamente impostazione, con più ore di accensione a temperature più basse, in questo modo terresti i muri più caldi. Usando la sonda esterna, io picchierei in testa chi si ostina a non volerla installare.

                  Ma con un consumo così alto è possibile che tu abbia spifferi un po’ ovunque..... e in quel caso tutto questo non ti servirebbe a niente.
                  Diciamo che ho uno “spiffero” in veranda perché ha una zona non isolata ma se chiudo la porta mantengo il 90% della temperatura. Ma a breve isolo il pezzo rimanente. Il problema è che non so se è impostata correttamente la caldaia. Più che altro non so a che temperatura mandare l’acqua ai radiatori e quant altro.

                  Commenta


                  • #10
                    Eh ma non è che c'è il numero magico da mandare, ogni casa va a sè, e ogni utente con le sue abitudini va a sè. Intanto ti ho già dato due indicazioni: 1) metti la sonda esterna; 2) allunga le ore di accensione.

                    Se poi tu inizi a spiegare quante ore accendi e a che temperatura si può iniziare a ragionare.
                    PDC Ibrida (metano) Daikin HPU 8/35 kW con ACS istantanea. Impianto Fotovoltaico: 12 Sanyo HIP 215, 2,58 kWp, Az 0°, Tilt 26°, Inverter SMA Sunny Boy 2500. Impianto Solare Termico 9.6 mq Rotex Solaris V26, Tilt 54°, Rotex Sanicube 536/16/0. Auto ibrida Volvo V60 diesel plug-in.

                    Commenta


                    • #11
                      Originariamente inviato da sergio&teresa Visualizza il messaggio
                      Eh ma non è che c'è il numero magico da mandare, ogni casa va a sè, e ogni utente con le sue abitudini va a sè. Intanto ti ho già dato due indicazioni: 1) metti la sonda esterna; 2) allunga le ore di accensione.

                      Se poi tu inizi a spiegare quante ore accendi e a che temperatura si può iniziare a ragionare.
                      sisi so che ogni utenza è per conto suo ma è giusto per capire cosa e come modificare.
                      Ora provo a cercare la sonda esterna.
                      L'anno scorso quando ero di turno mattina accendevo alle 3 e spegnevo alle 5, e dalle 18 alle 22 circa. Al pomeriggio invece dalle 7 alle 9 e dalle 21 alle 24 circa. Più o meno questi sono gli orari "fissi" che utilizzavo. Poi magari nel weekend rimaneva acceso tutto il giorno. Di media tengo i 18-19gradi.

                      Ma una cosa che non ho ancora capito: come condensa la caldaia? cioè cosa è che la fa condensare.

                      Commenta


                      • #12
                        La fa condensare il passaggio del ritorno del riscaldamento vicino ai fumi di scarico. Più è basso il ritorno del riscaldamento e più il vapore acqueo contenuto nei fumi condensa.

                        Per questo conviene mandare più basso e per più ore anziché sparare 70 gradi per poche ore.
                        PDC Ibrida (metano) Daikin HPU 8/35 kW con ACS istantanea. Impianto Fotovoltaico: 12 Sanyo HIP 215, 2,58 kWp, Az 0°, Tilt 26°, Inverter SMA Sunny Boy 2500. Impianto Solare Termico 9.6 mq Rotex Solaris V26, Tilt 54°, Rotex Sanicube 536/16/0. Auto ibrida Volvo V60 diesel plug-in.

                        Commenta


                        • #13
                          Originariamente inviato da sergio&teresa Visualizza il messaggio
                          La fa condensare il passaggio del ritorno del riscaldamento vicino ai fumi di scarico. Più è basso il ritorno del riscaldamento e più il vapore acqueo contenuto nei fumi condensa.

                          Per questo conviene mandare più basso e per più ore anziché sparare 70 gradi per poche ore.
                          Ok, quindi su che temperature di acqua dovrei tenermi?

                          Commenta


                          • #14
                            Ancora...? Ti ho già detto che non si può dire così a sentimento.

                            In ogni caso con la sonda esterna la caldaia regolerà la mandata a seconda di quanto fa freddo fuori, seguendo una curva che dovrai scegliere. Ora non mi chiedere quale curva dovrai scegliere..... inizia a studiare il manuale per capire come si imposta e poi quando si accende il riscaldamento si va a tentativi.
                            PDC Ibrida (metano) Daikin HPU 8/35 kW con ACS istantanea. Impianto Fotovoltaico: 12 Sanyo HIP 215, 2,58 kWp, Az 0°, Tilt 26°, Inverter SMA Sunny Boy 2500. Impianto Solare Termico 9.6 mq Rotex Solaris V26, Tilt 54°, Rotex Sanicube 536/16/0. Auto ibrida Volvo V60 diesel plug-in.

                            Commenta


                            • #15
                              Originariamente inviato da sergio&teresa Visualizza il messaggio
                              Ancora...? Ti ho già detto che non si può dire così a sentimento.

                              In ogni caso con la sonda esterna la caldaia regolerà la mandata a seconda di quanto fa freddo fuori, seguendo una curva che dovrai scegliere. Ora non mi chiedere quale curva dovrai scegliere..... inizia a studiare il manuale per capire come si imposta e poi quando si accende il riscaldamento si va a tentativi.
                              va bene, domani vedo di ordinare la sonda esterna e poi vedro come fare,
                              Grazie per la pazienza

                              Commenta

                              Attendi un attimo...
                              X
                              TOP100-SOLAR