annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Riscaldamento in climatica con radiatori in ghisa - testine tado

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Riscaldamento in climatica con radiatori in ghisa - testine tado

    Ciao ...
    premessa, casa singola con impianto diviso in 3 zone di cui una non usata, sicuramente non equilibrato, un salone con soffitto alto circa 5 mt, zona climatica e, caldaia a condensazione 32 kw, circolatore a portata variabile.
    Allora, vorrei, ora che mi hanno installato la nuova caldaia, cercare di riscaldare la casa in climatica, cioè lasciano i caloriferi tutti aperti.
    Attualmente ogni calorifero in totale 18 di diversa portata, funzionano con la testina termostatica; 8 di questi con testina tado in prova ...
    Il mio obiettivo è di avere in tutta la casa una temperatura intorno ai 21 gradi; potrei sparare la temperatura a 65 gradi e aspettare che le testine chiudano a 21 gradi circa oppure come dicevo lasciare le testine aperte e cercare di far sì che la sia la climatica della caldaia a darmi questi 21 gradi.
    Il circolatore, a portata variabile è settata su "radiatori", ci sono ora circa 7 gradi, la caldaia esce con 54 gradi ed a un termosifone arrivano solamente 43, significa che devo uscire dalla caldaia a 63 per scaldare questo salone? Devo mettere il circolatore al massimo?
    Parto dal salone per capire da quale curva climatica con eventuali correzioni devo iniziare ...
    Testine tado?? Funzionano, quale beneficio mi danno? Partendo dal presupposto che non mi interessa la funzione "sto tornando a casa, riscalda", perché la casa è abitata 24h su 24.
    Ultima modifica di onirbs; 23-12-2020, 22:17.
    5 kw direzione sud, sud ovest - ombra a est e ovest da tetti laterali della casa.
    Produzioni annue singolo Kwh:2009-167/2010-1140/2011-1299/2012-1244/2013-1116/2014-1112/2015-625

  • #2
    Per prima cosa aprirei al massimo tutte le testine per vedere quali sono le stanze che fanno meno fatica a scaldarsi mandando più basso. Quanti mq è la casa e quanto gas consumavi con la caldaia precedente?
    PDC Ibrida (metano) Daikin HPU 8/35 kW con ACS istantanea. Impianto Fotovoltaico: 12 Sanyo HIP 215, 2,58 kWp, Az 0°, Tilt 26°, Inverter SMA Sunny Boy 2500. Impianto Solare Termico 9.6 mq Rotex Solaris V26, Tilt 54°, Rotex Sanicube 536/16/0. Auto ibrida Volvo V60 diesel plug-in.

    Commenta


    • #3
      Ho letto il mio precedente intervento e mi scuso per i tanti errori ...
      Grazie per la tua attenzione, rispondere alla tua domanda è impossibile ... nel senso che il salone negli anni passati non è mai stato riscaldato, il consumo dello scorso anno non fa quindi testo.
      La superficie riscaldata attualmente è sui 300 mq e oggi ho consumato 20 mc.
      Le stanze che fanno meno fatica a riscaldarsi le conosco già ... ho stanze ad esempio dove, anche perché le porte sono spesso aperte, i caloriferi restano praticamente sempre chiusi.
      Come dicevo nel precedente intervento, la stanza che ovviamente fa più fatica è il salone. Attualmente con valvole tado, le valvole, sono due, perché ci sono due termosifoni belli grossi, sono sempre aperte, ho giocato un pò con la curva climatica e ci sono 20,8 gradi ... mentre nelle altre sono sui 21 gradi ... Difficile stabilire la differenza tra una stanza e l'altra perché le valvole tado hanno un gioco di 1 grado ... al riguardo sono valide al fine del risparmio energetico? Adesso ho ordinato due sensori wireless tado .. me ne servirebbero di più, ma aspetto di capire se sono veramente utili o no.
      Poi la curva climatica ideale per la zona E?
      Grazie,
      5 kw direzione sud, sud ovest - ombra a est e ovest da tetti laterali della casa.
      Produzioni annue singolo Kwh:2009-167/2010-1140/2011-1299/2012-1244/2013-1116/2014-1112/2015-625

      Commenta


      • #4
        Non c’è una curva per zone climatiche, la regoli a seconda di quel che ti serve a casa tua, vedendo come si comporta a diverse T esterne.

        Comunque almeno al momento da quel che dici la T in casa va bene, va capito con le T più fredde nei prossimi giorni
        PDC Ibrida (metano) Daikin HPU 8/35 kW con ACS istantanea. Impianto Fotovoltaico: 12 Sanyo HIP 215, 2,58 kWp, Az 0°, Tilt 26°, Inverter SMA Sunny Boy 2500. Impianto Solare Termico 9.6 mq Rotex Solaris V26, Tilt 54°, Rotex Sanicube 536/16/0. Auto ibrida Volvo V60 diesel plug-in.

        Commenta


        • #5
          Bé Sergio, la curva si imposta si in base alle dispersioni, ma anche in base alle tempersture delle diverse zone.
          Sulla mia Consolar il diagramma viene spiegato proprio sulla base delle diverse temperature secondo le zone climatiche e le minime esterne che si raggiungono in base ai parametri fissi di Tmin e Tmax di mandata, in base quindi a tali temperature minime esterne si regola la curva

          Inviato dal mio ASUS_X00QDA utilizzando Tapatalk
          Caldaia Carinci Prestige 350,Termocamino Carinci Evolution 190 + scambiatore 40 piastre - Superboiler Carinci 1000l - pannelli solari circolazione forzata, Gestione impianto e climatica con Centralina Total Control Carinci - zona climatica "E" - gradi giorno 2188 - Casa 330 MQ temperatura interna 21° 18/24

          Commenta


          • #6
            E allora consiglia tu....
            PDC Ibrida (metano) Daikin HPU 8/35 kW con ACS istantanea. Impianto Fotovoltaico: 12 Sanyo HIP 215, 2,58 kWp, Az 0°, Tilt 26°, Inverter SMA Sunny Boy 2500. Impianto Solare Termico 9.6 mq Rotex Solaris V26, Tilt 54°, Rotex Sanicube 536/16/0. Auto ibrida Volvo V60 diesel plug-in.

            Commenta


            • #7
              Originariamente inviato da bravo666 Visualizza il messaggio
              Bé Sergio, la curva si imposta si in base alle dispersioni, ma anche in base alle tempersture delle diverse zone.
              Sulla mia Consolar il diagramma viene spiegato proprio sulla base delle diverse temperature secondo le zone climatiche e le minime esterne che si raggiungono in base ai parametri fissi di Tmin e Tmax di mandata, in base quindi a tali temperature minime esterne si regola la curva

              Inviato dal mio ASUS_X00QDA utilizzando Tapatalk
              Prima di tutto ... buon Natale!!
              Sì avevo visto anche io un formula per calcolare la curva esatta ... ma di fatto era sballata.
              Sto vedendo che ogni caldaia ha un suo modo di calcolare la curva ... ad esempio la curva 1.5 mi porta a valori differenti tra la vecchia caldaia e la nuova.
              Non resta che provare, provare e riprovare ...
              Ma qualcuno riesci a scaldare in climatica, usando quindi solo la curva climatica senza le testine termostatiche ai radiatori?
              5 kw direzione sud, sud ovest - ombra a est e ovest da tetti laterali della casa.
              Produzioni annue singolo Kwh:2009-167/2010-1140/2011-1299/2012-1244/2013-1116/2014-1112/2015-625

              Commenta


              • #8
                Ma si, le testine termostatiche servono se in qualche stanza hai degli apporti gratuiti importanti, o se vuoi tenere alcune stanze un po' meno calde, non per tenere sotto controllo l'intero impianto. Se ti bastano 40 gradi per scaldare casa (tirando un numero a caso), perchè devi mandarne 50 per poi chiudere le termostatiche? Con una caldaia a condensazione ti perdi solo in apporto dalla condensazione, se avessi poi una pdc ti ammazzeresti il COP.
                PDC Ibrida (metano) Daikin HPU 8/35 kW con ACS istantanea. Impianto Fotovoltaico: 12 Sanyo HIP 215, 2,58 kWp, Az 0°, Tilt 26°, Inverter SMA Sunny Boy 2500. Impianto Solare Termico 9.6 mq Rotex Solaris V26, Tilt 54°, Rotex Sanicube 536/16/0. Auto ibrida Volvo V60 diesel plug-in.

                Commenta


                • #9
                  Originariamente inviato da onirbs Visualizza il messaggio
                  Prima di tutto ... buon Natale!!
                  Sì avevo visto anche io un formula per calcolare la curva esatta ... ma di fatto era sballata.
                  Sto vedendo che ogni caldaia ha un suo modo di calcolare la curva ... ad esempio la curva 1.5 mi porta a valori differenti tra la vecchia caldaia e la nuova.
                  Non resta che provare, provare e riprovare ...
                  Ma qualcuno riesci a scaldare in climatica, usando quindi solo la curva climatica senza le testine termostatiche ai radiatori?
                  Io ho le testine ai termo, ma solo per avere l'impianto a norma in quanto ho usufruito di detrazioni e conto termico per rifarlo, ma di fatto sono sempre aperte lasciando lavorare la climatica e avendola configurata secondo esigenza.
                  Il mio impianto lavora a Tmin di 36 gradi, Tmax di 55, curva impostata a 1,6 come da libretto scaldava troppo, abbassando la curva con varie prove portandola a 1,3 ho casa a 21 gradi interni con mandata ai termo di 41 gradi quando fuori fa 3 gradi, la casa non é recente e ha 40 anni, muri von intercapedine e lana di roccia dell'epoca, ponti termici a go go da fare invidia a brooklin ma mi ritengo personalmente molto soddisfatto del comfort raggiunto, rispetto al passato dove con mandate di 65 gradi alternavo fasi stile tropici a momenti artici

                  Inviato dal mio ASUS_X00QDA utilizzando Tapatalk
                  Caldaia Carinci Prestige 350,Termocamino Carinci Evolution 190 + scambiatore 40 piastre - Superboiler Carinci 1000l - pannelli solari circolazione forzata, Gestione impianto e climatica con Centralina Total Control Carinci - zona climatica "E" - gradi giorno 2188 - Casa 330 MQ temperatura interna 21° 18/24

                  Commenta


                  • #10
                    In che zona sei?

                    Io in zona E ho climatica impostata a 28 gradi per 15 di esterna e 48 per -10 di esterna, ovvero una curva 0.8 un po’ traslata verso l’alto.
                    PDC Ibrida (metano) Daikin HPU 8/35 kW con ACS istantanea. Impianto Fotovoltaico: 12 Sanyo HIP 215, 2,58 kWp, Az 0°, Tilt 26°, Inverter SMA Sunny Boy 2500. Impianto Solare Termico 9.6 mq Rotex Solaris V26, Tilt 54°, Rotex Sanicube 536/16/0. Auto ibrida Volvo V60 diesel plug-in.

                    Commenta


                    • #11
                      Zona E anch'io, casa isolata in vallata sotto gli appennini con vicinanza di fiume e quindi estremamente umida, ho in maggioranza batterie da 600 di interasse (da 12 e 19 elementi dove è stato possibile) nei muri perimetrali posti classicamente sotto le finestre, nei punti centrali degli appartamenti (sono 3 per un totale di 330 mq) ho messo termoarredo della irsap da 180x240 e quelli irradiano alla grande, avessi tutti quelli in casa potrei andare anche a T inferiori ma devo scendere per forza a compromessi dati gli elementi perimetrali.
                      La curva che ho impostato potrebbe essere effettivamente troppo alta, calcola che la mia centralina manda a 36 fino a 10 gradi esterni, poi allo scendere da quella temperatura sale di 1.3 gradi per ogni grado esterno che scende, quindi 37,3 se fuori fa 9, 38.6 se fuori fa 8 e via così ma non lavora h24, ho l'abbassamento notturno per tenere casa a 19 dalle 24 alle 6 del mattino, orario in cui riparte il riscaldamento (di notte in pratica si ferma)

                      Inviato dal mio ASUS_X00QDA utilizzando Tapatalk
                      Caldaia Carinci Prestige 350,Termocamino Carinci Evolution 190 + scambiatore 40 piastre - Superboiler Carinci 1000l - pannelli solari circolazione forzata, Gestione impianto e climatica con Centralina Total Control Carinci - zona climatica "E" - gradi giorno 2188 - Casa 330 MQ temperatura interna 21° 18/24

                      Commenta


                      • #12
                        Anche io abbasso la climatica di 3 gradi la notte
                        PDC Ibrida (metano) Daikin HPU 8/35 kW con ACS istantanea. Impianto Fotovoltaico: 12 Sanyo HIP 215, 2,58 kWp, Az 0°, Tilt 26°, Inverter SMA Sunny Boy 2500. Impianto Solare Termico 9.6 mq Rotex Solaris V26, Tilt 54°, Rotex Sanicube 536/16/0. Auto ibrida Volvo V60 diesel plug-in.

                        Commenta


                        • #13
                          In climatica tutta la casa penso che per me sia impossibile da attuare ... è stata progettata in un modo, poi nel corso degli anni sono state fatte delle modifiche, che hanno scombussolato un pò il tutto ... si parla di anni 80.
                          Dopo due mattine nelle quali mi sono svegliato con una temperatura più fredda, forse sono riuscito a capire come funziona la mia caldaia ... è una vitodens 200w .. per poter capire come agisce la curva devo impostare il circuito 1 con temperatura comfort ... (ma è possibile annullare queste distinzioni comfort, normale e ridotta? A cosa servono? Cosa differenzia l'una dall'altra?
                          Comunque, ho due stanza che mangiano energia, una cucina ed il famoso salone con soffitto a triangolo alto circa 5 metri.
                          Mi sto quindi concentrando su di esse .. martedì mi arriveranno i sensori wireless delle testine tado. Le altra stanze?? Posso diminuire il carico agendo sui detentori o è meglio lasciar lavorare le testine?
                          5 kw direzione sud, sud ovest - ombra a est e ovest da tetti laterali della casa.
                          Produzioni annue singolo Kwh:2009-167/2010-1140/2011-1299/2012-1244/2013-1116/2014-1112/2015-625

                          Commenta


                          • #14
                            Mi piacerebbe fotografare, il tetto del salone ... in questo momento sta nevicando, su tutto il tetto della casa c'è già la neve, tranne la parte sopra il salone ....

                            Ore 00:00 Temperatura salone 20 gradi ... se dovesse aumentare abbasso prima l'inclinazione della curva o il prima il livello?
                            Invece nel caso contrario?
                            Ultima modifica di onirbs; 28-12-2020, 00:02.
                            5 kw direzione sud, sud ovest - ombra a est e ovest da tetti laterali della casa.
                            Produzioni annue singolo Kwh:2009-167/2010-1140/2011-1299/2012-1244/2013-1116/2014-1112/2015-625

                            Commenta


                            • #15
                              Hai una caldaia fantastica, tanto per cominciare.... la T di comfort è la T che la caldaia tiene nominalmente, lasciala a 20° (se la aumenti sposti la climatica in alto, se la diminuisci la sposti in basso). La T ridotta è una T che puoi impostare nell'orario notturno, in pratica ti abbassa la climatica come se abbassassi la T di comfort.

                              Regola la climatica sulle stanze fredde, poi vedi come va nelle altre e in quelle più calde chiudi un po' la termostatica.
                              PDC Ibrida (metano) Daikin HPU 8/35 kW con ACS istantanea. Impianto Fotovoltaico: 12 Sanyo HIP 215, 2,58 kWp, Az 0°, Tilt 26°, Inverter SMA Sunny Boy 2500. Impianto Solare Termico 9.6 mq Rotex Solaris V26, Tilt 54°, Rotex Sanicube 536/16/0. Auto ibrida Volvo V60 diesel plug-in.

                              Commenta


                              • #16
                                Ma ha senso quindi nelle stanza più calde, o che si scaldano prima ridurre la portata agendo sui detentori?
                                5 kw direzione sud, sud ovest - ombra a est e ovest da tetti laterali della casa.
                                Produzioni annue singolo Kwh:2009-167/2010-1140/2011-1299/2012-1244/2013-1116/2014-1112/2015-625

                                Commenta


                                • #17
                                  Dovrebbe farlo la termostatica, parzializzare a seconda della T che scegli di avere e della T nella stanza. Se è ben tarata...
                                  PDC Ibrida (metano) Daikin HPU 8/35 kW con ACS istantanea. Impianto Fotovoltaico: 12 Sanyo HIP 215, 2,58 kWp, Az 0°, Tilt 26°, Inverter SMA Sunny Boy 2500. Impianto Solare Termico 9.6 mq Rotex Solaris V26, Tilt 54°, Rotex Sanicube 536/16/0. Auto ibrida Volvo V60 diesel plug-in.

                                  Commenta


                                  • #18
                                    Le valvole termostatiche che sto mettendo sono le tado ...
                                    Adesso ho un altro quesito ... cambiando la caldaia ho cambiato anche il circolatore esterno alla caldaia, ho messo quello a giri variabile ... ai termosifoni arriva l'acqua 10 gradi in meno rispetto alla temperatura di uscita della caldaia ... è normale o forse è meglio che imposto il circolatore al massimo? Perché se mi dici che è normale devo impostare la curva climatica con 10 gradi di scarto ... per avere 60 gradi ai termosifoni ne devo impostare 70 alla caldaia ...
                                    5 kw direzione sud, sud ovest - ombra a est e ovest da tetti laterali della casa.
                                    Produzioni annue singolo Kwh:2009-167/2010-1140/2011-1299/2012-1244/2013-1116/2014-1112/2015-625

                                    Commenta


                                    • #19
                                      Circolatore esterno perché?

                                      Se manda 10 gradi in meno probabilmente ha una miscelatrice, oppure hai nella configurazione il circuito miscelato attivo, e devi mandare quello in climatica.

                                      Leggi bene il manuale, e/o metti uno schema dell’impianto
                                      PDC Ibrida (metano) Daikin HPU 8/35 kW con ACS istantanea. Impianto Fotovoltaico: 12 Sanyo HIP 215, 2,58 kWp, Az 0°, Tilt 26°, Inverter SMA Sunny Boy 2500. Impianto Solare Termico 9.6 mq Rotex Solaris V26, Tilt 54°, Rotex Sanicube 536/16/0. Auto ibrida Volvo V60 diesel plug-in.

                                      Commenta


                                      • #20
                                        Originariamente inviato da sergio&teresa Visualizza il messaggio
                                        Circolatore esterno perché?

                                        Se manda 10 gradi in meno probabilmente ha una miscelatrice, oppure hai nella configurazione il circuito miscelato attivo, e devi mandare quello in climatica.

                                        Leggi bene il manuale, e/o metti uno schema dell’impianto
                                        Provo ... spero che sia comprensibile ... https://drive.google.com/file/d/1Akr...ew?usp=sharing
                                        5 kw direzione sud, sud ovest - ombra a est e ovest da tetti laterali della casa.
                                        Produzioni annue singolo Kwh:2009-167/2010-1140/2011-1299/2012-1244/2013-1116/2014-1112/2015-625

                                        Commenta


                                        • #21
                                          Ok, hai un disgiuntore....

                                          Nella 200-W hai configurato entrambi i circuiti A1 e M2? Come?
                                          PDC Ibrida (metano) Daikin HPU 8/35 kW con ACS istantanea. Impianto Fotovoltaico: 12 Sanyo HIP 215, 2,58 kWp, Az 0°, Tilt 26°, Inverter SMA Sunny Boy 2500. Impianto Solare Termico 9.6 mq Rotex Solaris V26, Tilt 54°, Rotex Sanicube 536/16/0. Auto ibrida Volvo V60 diesel plug-in.

                                          Commenta


                                          • #22
                                            Originariamente inviato da sergio&teresa Visualizza il messaggio
                                            Ok, hai un disgiuntore....

                                            Nella 200-W hai configurato entrambi i circuiti A1 e M2? Come?
                                            Mi metti in crisi cosa sono?? Io ho circuiti riscaldamento 1 -2 -3 ... e la caldaia è impostata per usare solo il circuito riscaldamento 1
                                            5 kw direzione sud, sud ovest - ombra a est e ovest da tetti laterali della casa.
                                            Produzioni annue singolo Kwh:2009-167/2010-1140/2011-1299/2012-1244/2013-1116/2014-1112/2015-625

                                            Commenta


                                            • #23
                                              Il circuito M2 è quello dell'acqua calda? ... Io non ho un accumulatore ... E suppongo che venga prodotta al momento, la caldaia sia per il riscaldamento che acqua calda mi dà la possibilità di programmare degli orari giornalieri ... Io mi sono chiesto, ok per il riscaldamento per avere come usata voi una curva ridotta la notte, ma nell'acqua sanitaria che senso ha se viene prodotta instantaneamente?
                                              5 kw direzione sud, sud ovest - ombra a est e ovest da tetti laterali della casa.
                                              Produzioni annue singolo Kwh:2009-167/2010-1140/2011-1299/2012-1244/2013-1116/2014-1112/2015-625

                                              Commenta


                                              • #24
                                                No, il circuito M2 non è l'acs, che è istantanea (non programmarla), è un circuito MISCELATO (va e torna da un collettore con miscelatore), mentre A1 è un circuito diretto (va e torna alla caldaia). Se guardi il tuo schema, vedi che c'è un circuito che va e torna alla caldaia e i tre circuiti che vanno e tornano al loro collettore..... cioè hai un circuito diretto e uno miscelato che si suddivide in tre (o meglio due, visto che uno è chiuso).

                                                Bisogna che lo leggi il manuale altrimenti è dura capirsi.
                                                PDC Ibrida (metano) Daikin HPU 8/35 kW con ACS istantanea. Impianto Fotovoltaico: 12 Sanyo HIP 215, 2,58 kWp, Az 0°, Tilt 26°, Inverter SMA Sunny Boy 2500. Impianto Solare Termico 9.6 mq Rotex Solaris V26, Tilt 54°, Rotex Sanicube 536/16/0. Auto ibrida Volvo V60 diesel plug-in.

                                                Commenta


                                                • #25
                                                  Originariamente inviato da sergio&teresa Visualizza il messaggio
                                                  No, il circuito M2 non è l'acs, che è istantanea (non programmarla), è un circuito MISCELATO (va e torna da un collettore con miscelatore), mentre A1 è un circuito diretto (va e torna alla caldaia). Se guardi il tuo schema, vedi che c'è un circuito che va e torna alla caldaia e i tre circuiti che vanno e tornano al loro collettore..... cioè hai un circuito diretto e uno miscelato che si suddivide in tre (o meglio due, visto che uno è chiuso).

                                                  Bisogna che lo leggi il manuale altrimenti è dura capirsi.
                                                  Ciao, in base a cosa dici che ho un miscelatore? Io ho guardato sul manuale ... ma chi non è del mestiere può solo cercare di capire ... sul manuale io ho circuito 1 -2- 3.
                                                  Il circuito 1 è quello diretto che nelle impostazioni attuali è quello attivo; i due e tre sono per i circuiti con miscelatore, e non sono attivi.
                                                  E' quello che io ho scritto con un punto di domanda e che tu hai chiamato disgiuntore che fa da miscelatore?
                                                  Perché suppongo che sia solo quello che mischia l'acqua tra andata e ritorno, oppure se ti riferisci a quel tubo che ho disegnato sotto la scritta andata, ho fatto male il disegno, ma quella è l'andata della zona 3; la zona che alla fine non viene utilizzata.
                                                  5 kw direzione sud, sud ovest - ombra a est e ovest da tetti laterali della casa.
                                                  Produzioni annue singolo Kwh:2009-167/2010-1140/2011-1299/2012-1244/2013-1116/2014-1112/2015-625

                                                  Commenta


                                                  • #26
                                                    In effetti se è un disgiuntore non miscela, ma immagino che i tre rilanci delle tre zone miscelino..... quelli come li controlli?

                                                    Su quello che chiami “circuito 1” che parametri hai?
                                                    PDC Ibrida (metano) Daikin HPU 8/35 kW con ACS istantanea. Impianto Fotovoltaico: 12 Sanyo HIP 215, 2,58 kWp, Az 0°, Tilt 26°, Inverter SMA Sunny Boy 2500. Impianto Solare Termico 9.6 mq Rotex Solaris V26, Tilt 54°, Rotex Sanicube 536/16/0. Auto ibrida Volvo V60 diesel plug-in.

                                                    Commenta


                                                    • #27
                                                      Originariamente inviato da sergio&teresa Visualizza il messaggio
                                                      In effetti se è un disgiuntore non miscela, ma immagino che i tre rilanci delle tre zone miscelino..... quelli come li controlli?

                                                      Su quello che chiami “circuito 1” che parametri hai?
                                                      https://drive.google.com/file/d/1uAI...ew?usp=sharing

                                                      Cosa intendi per controllo?
                                                      Cerco di capire ... l'acqua viene spinta dal circolatore variabile, nelle zone A e B, come ho descritto dall'immagine, senza distinguere la precedenza.
                                                      Poi in origine avevo tre termostati che aprivano e chiudevano le varie zone.
                                                      Attualmente la caldaia funziona in comfort senza alcun condizionamento dei tre termostati, così l'ho impostata io altrimenti mi sballava tutta la curva climatica che stavo provando ad usare.
                                                      5 kw direzione sud, sud ovest - ombra a est e ovest da tetti laterali della casa.
                                                      Produzioni annue singolo Kwh:2009-167/2010-1140/2011-1299/2012-1244/2013-1116/2014-1112/2015-625

                                                      Commenta


                                                      • #28
                                                        Intendo come regoli quel circolatore variabile, visto che a quanto dici non è controllato dalla caldaia (avrebbe potuto essere il circuito 2)?

                                                        Ok per le pagine del nuovo manuale (nuovo nel senso che io avevo la 200W anni fa ed era diverso).... ma servirebbero anche i dati configurati sulla caldaia per il circuito 1
                                                        PDC Ibrida (metano) Daikin HPU 8/35 kW con ACS istantanea. Impianto Fotovoltaico: 12 Sanyo HIP 215, 2,58 kWp, Az 0°, Tilt 26°, Inverter SMA Sunny Boy 2500. Impianto Solare Termico 9.6 mq Rotex Solaris V26, Tilt 54°, Rotex Sanicube 536/16/0. Auto ibrida Volvo V60 diesel plug-in.

                                                        Commenta


                                                        • #29
                                                          Il circuito uno è configurato di fabbrica, cioè con i valori che vedi in grassetto.
                                                          Il circolatore variabile va per conto suo, non è collegato alla caldaia.
                                                          Allora, quando mi hanno fatto l'accensione non hanno praticamente modificato nulla. Avevano fatto sì che i termostati delle tre zone fossero loro a comandare l'accensione della caldaia e del circolatore.
                                                          Io però non riuscivo assolutamente a far rispettare la curva climatica, i caloriferi andavano a 1000.
                                                          Tieni conto che io devo per forza tenere accesa la caldaia proprio perché i termostati sono lontani dalle 2/3 stanze più fredde che ho.
                                                          Quindi ... i termostati anche con la vecchia caldaia comandavano sia l'accensione della caldaia che del circolatore (quello vecchio era velocità fissa), ed erano sempre aperti al massimo poi sei il circolatore è comandato dalla caldaia non lo so, ma non penso.
                                                          5 kw direzione sud, sud ovest - ombra a est e ovest da tetti laterali della casa.
                                                          Produzioni annue singolo Kwh:2009-167/2010-1140/2011-1299/2012-1244/2013-1116/2014-1112/2015-625

                                                          Commenta


                                                          • #30
                                                            Riscaldamento in climatica con radiatori in ghisa - testine tado

                                                            Devi mettere qualche numero.

                                                            Come fai a regolare la T che manda il circolatore che va per conto suo? A quanto manda?

                                                            Quanto manda la caldaia al disgiuntore? Come la regoli, con climatica o a punto fisso?

                                                            Altrimenti come si fa a rispondere al quesito del post n 18?
                                                            PDC Ibrida (metano) Daikin HPU 8/35 kW con ACS istantanea. Impianto Fotovoltaico: 12 Sanyo HIP 215, 2,58 kWp, Az 0°, Tilt 26°, Inverter SMA Sunny Boy 2500. Impianto Solare Termico 9.6 mq Rotex Solaris V26, Tilt 54°, Rotex Sanicube 536/16/0. Auto ibrida Volvo V60 diesel plug-in.

                                                            Commenta

                                                            Attendi un attimo...
                                                            X
                                                            TOP100-SOLAR