annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

problema rumore collettori riscaldamento

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Vago
    ha risposto
    Aggiungo una cosa. Provato a spegnere riscaldamento di sotto da termostato quindi anche pompa ferma ovviamente. E temperatura di mandata alzata quasi come quella di sopra..mah

    Lascia un commento:


  • Vago
    ha risposto
    Ciao..ho visto ora che il messaggio che avevo mandato si era troncato. L'inizio dicevo che Avevo fatto prova e non era successo nulla . E poi nulla rimango con la curiosità comunque del perché , proverò a scambiare come mi hai detto i termometri tra loro anche se a ratto la percezione mi pare diversa.
    per la mandata regolata più bassa giusto..a volte mi sorprende come non riescano a venirmi in mente le cose ovvie...provo subito

    Lascia un commento:


  • Nicht
    ha risposto
    quando puoi fai la prova che ti ho scritto così verifiche le mandate e i ritorni

    Lascia un commento:


  • Nicht
    ha risposto
    no non toccare i circuiti ma abbassa la mandata della termostatica ora è 37

    Lascia un commento:


  • Vago
    ha risposto
    però devo dire che da quando ho aperto tutti i circuiti la caldaia non si è più spenta ed è rimasta costantemente accesa mandata regolato solo tra 35 e 37 gradi. in casa si sta bene e aprendo i circuiti anche il rumore si è attenuato, quindi credo cosi impianto vada bene, rimango solo a questo punto per curiosità perplesso per la differenza di temperatura, proverò a cambiare i termometri tra loro che magari solo mia impressione che siano al tatto diversamente caldi.
    Una curiosità, siccome il piano terra in questa configurazione , lasciando chiaramente il termostato a 30 gradi per far si che non si stacchi mai, diventa parecchio caldo, più di 23 gradi con 0 fuori e mandata di 37 , mentre il primo piano ha una dispersione enorme nel sottotetto che anche se il termometro segna più di 20 gradi si sente un po' freddo( me ne accorgo anche alzando le mani verso l'alto che c'è molto più freddo sopra ovviamente) , strozzando un po i circuiti del piano terra diminuirei il calore di sotto giusto? è questo il modo di procedere?

    vi reinoltro i miei ringraziamenti perché ora inizio a sentirmi soddisfatto dell'impianto ( e non vedo l'ora di fare capotto e isolamento tetto a breve)..

    Lascia un commento:


  • Nicht
    ha risposto
    certo fare una diagnosi da remoto non è cosa semplice, si possono fare delle ipotesi per cercare di capire perchè l'ingresso del collettore prima della pompa più vicino alla caldaia risulta più basso rispetto al secondo collettore più lontano
    Non vorrei allarmarti ma la butto li ho fatto una schifo di disegno ma potrebbe spiegare il motivo dei rumori e della temperatura più bassa (il primo collettore è collegato in modo errato e causa un problema di circolazione )
    Una prova semplice che puoi fare è chiudere il collettore più lontano (il rubinetto rosso prima della pompa e quello blu se cominciano i rumori colpi di ariete forse ho fatto centro
    IMG-8562.jpg

    Lascia un commento:


  • Vago
    ha risposto
    si entrambe le pompe e alla stessa velocità, tutti i flussimetri aperti e i termoarredi collegati allo stesso collettore come gli altri anelli del radiante. Ricontrollato ora ci sono circa 4 gradi di differenza. il ritorno sui 7 gradi meno. Era solo per riuscire a capire il perchè differenti temperature, se ci fosse una spiegazione.

    Lascia un commento:


  • Nicht
    ha risposto
    ma quando fai le letture le pompe stanno girando in entrambe i collettori?
    Forse ti ho già fatto questa domanda i tuoi termo-arredi sono collegati al collettore del pavimento?

    Lascia un commento:


  • Vago
    ha risposto
    ci provo anche se anche a mano un po di differenza si sente.. ora come ora si è assestata sui 3 4 gradi di differenza (letti)

    Lascia un commento:


  • Nicht
    ha risposto
    poi devi essere certo che non sia il termometro a leggere male
    scambialo con quello dell'altro collettore (dovrebbe essere solo infilato) e verifica se cambia qualcosa

    Lascia un commento:


  • Vago
    ha risposto
    ma figurati! semmai sono io che sto pretendendo troppo, ad ogni modo quello che si vede a destra rosso è un termometro applicabile

    Lascia un commento:


  • Nicht
    ha risposto
    So di pretendere ma la foto la puoi fare comprendendo tutti e tre i termometri

    Lascia un commento:


  • Vago
    ha risposto
    You do not have permission to view this gallery.
    This gallery has 2 photos.

    Lascia un commento:


  • Vago
    ha risposto
    Ciao, esattamente. il termometro del collettore acqua mandata segna diverso nei 2 collettori . al piano terra dove c' anche la caldaia e meno metri da riscaldare, la temperatura è più bassa rispetto a quella che c'è nel collettore del primo piano. e lo si sente anche a mano come appunto dicevo. la caldaia è più vicina al collettore di sotto dove la temperatura è più bassa.
    il mio dubbio sulla miscelatrice è che se mettero la climatica poi non dovrei tararla a punto fisso come è ora a 37 gradi ma lasciare che sia il generatore di calore a regolare la temperatura.( in verità potrei metterla come limite a 45 caso mai poi quando metterò la climatica dovesse servire acqua cosi alta, anche se non credo ) e lasciare cosi' giusto no?
    ora posto comunque le foto delle temperature dei collettori.
    quando intendevo termoarredi caldi ovviamente intendevo tiepidi, non capisco perché a volte sento il pavimento tiepido e altre volte no pur rimanendo uguali le temperature di mandata. al momento comunque tutti i circuiti aperti ( i flussometri) sotto e sopra al massimo.

    Lascia un commento:


  • Nicht
    ha risposto
    Vago
    Spiegati meglio volevi dire forse:
    Il termometro collettore 1p ingresso acqua calda segna 36/37 mentre il termometro del piano terra ingresso acqua calda segna 32, o intendevi il termometro di ritorno dello stesso collettore?
    Se tutti girano alla stessa velocità non perdere tempo lascia così
    I termo arredi se sono collegati al collettore del pavimento girano alla stessa temperatura del pavimento 36°C c'è poco di sentirli caldi.
    Se puoi fai le foto dei collettori in modo che si possono vedere le temperature (ovviamente a pompe accese entrambe)
    Poi la caldaia a quale collettore è più vicina?

    Lascia un commento:


  • Valimicio
    ha risposto
    Ci dovrebbe essere ancora un foglio con la caduta di pressione per circuito e il valore in litri/min assegnato a ogni circuito, da cui ricavano potenza totale e deltap totale indicati sui disegni. Se no puoi provare con un simulatore, tipo caleffi

    Lascia un commento:


  • Vago
    ha risposto
    Magicamente ora il termometro segna correttamente di sopra a 36/37 gradi.. mentre quello sotto non capisco perché rimanga così basso sui 32. Poi domanda sciocca magari :..a volte i termoarredi li sento abbastanza tiepidi altre volte come ora invece abbastanza freddi come mai? Eppure la portata di tutti i circuiti ( che al momento ho aperto al massimo per poi cercare di bilanciare al meglio) hanno tutti portata sui 2 l/m con pompa in proporzionale al minimo. Gli stessi termoarredi li avevo sentiti più caldi anche quando avevano minor portata.
    comunque se risolvo anche questi 2 punti ovvero come mai temperatura di mandata diversa dei 2 collettori ( si sente anche a mano) e motivo del non caldo tiepido costante dei termoarredi , direi che posso pensare a bilanciare al meglio. A proposito sapete come posso calcolare la portata di ogni circuito avendo i metri di tubazione del circuito e W richiesti ?come ho mostrato nei progetti linkati sopra. ( Pavimenti comunque simili in gres sopra e sotto). Grazie ancora.

    Lascia un commento:


  • Nicht
    ha risposto
    Vago
    Bella domanda dipende che tipo di termostatica è se quando si scalda il capillare lei dovrebbe abbassare il pistone e chiudere, pertanto se fosse questa se la sviti è come se non ci fosse, ma invece di svitarla potresti metterla al massimo
    che abbia senso il gruppo è fatto così, poi in questo modo se i collettori sono su pavimenti di tipo diverso esempio pt in cotto e 1P in legno puoi tenere temperature differenti per ottenere lo stessa temperatura ambiente
    Per il termometro dovresti poterlo rimuovere e scambiarlo con un altro

    Lascia un commento:


  • Valimicio
    ha risposto
    Tutto merito di Nitch...
    Però seguo con interesse

    Lascia un commento:


  • Vago
    ha risposto
    Grazie a entrambi innanzitutto mi state davvero dando una mano grandissima. Poco a poco inizio a capirci meglio e in ottica PDC per non sbagliare scelta.
    il termometro che leggo è quello in alto a sinistra dove arriva la mandata dalla caldaia . La miscelatrice regolata sui 37 . Ma se la svitassi cosa succederebbe? Rimarrebbe sempre aperta o chiusa? E a parte quello che mi disse idraulico ha senso averla avendo io solo bassa temperatura? Grazie ancora.

    Lascia un commento:


  • Nicht
    ha risposto
    Ma non è complicato hai un collettore con pompa incorporata e con miscelatrice manuale a punto fisso
    ma non mi sembra il caso di modificare i collettori per mettere la PDC
    LA PDC sostituisce la caldaia, bisogna garantire la circolazione corretta sul primario (discorso gia affrontato precedentemente)
    Al tuo collettore dell'impianto a pavimento non importa chi genera calore, l'importante che venga spinta l'acqua calda all'ingresso.
    In commercio ci sono vari tipi di collettori con o senza pompa, con e senza miscelatrice, ecc.

    Lascia un commento:


  • Nicht
    ha risposto

    Valimicio
    La valvolina vicino alla termostatica sopra la pompa è uno sfiato manuale (per togliere l'aria)
    VAGO
    Dei termometri che ci sono ti puoi fidare fino ad un certo punto
    Ovviamente se la caldaia indica 35 il collettore non può dire 40 forse legge male
    Ma poi quale termometro leggi dei tre ?
    se vuoi aumentare la temperatura del collettore devi agire anche sulla termostatica è lei che miscela l'acqua in arrivo con quella che torna dal pavimento

    Lascia un commento:


  • Vago
    ha risposto
    Schema impianto piano terra e primo piano
    You do not have permission to view this gallery.
    This gallery has 2 photos.

    Lascia un commento:


  • Vago
    ha risposto
    Infatti, io non me ne intendo ma non capisco perché non potrebbe essere più semplice. Spero che quando metterò la PDC su semplifichi un po' tutto. Ma serve davvero la miscelatrice ?
    poi ho notato cosa strana che sto monitorando: temperatura mandata caldaia 35 gradi. Sul collettore di sotto tra l'altro vicino a caldaia vedo temperatura di 32 sulla mandata e la vorrei più alta . nel collettore di sopra invece leggo più di 40 gradi ma come é possibile?

    Lascia un commento:


  • Valimicio
    ha risposto
    non immaginavo una cosa del genere... sembra una giostra del luna park!

    E quella che sembra essere una valvola bianca a dx della termostatica proprio sopra al circolatore cosa serve? per regolare la caduta di pressione nel secondario?

    Lascia un commento:


  • Nicht
    ha risposto
    chiuso no aperta tutto potrebbe girare troppo andrebbe visto se facendo delle modifiche cambiano le portate dei vari circuiti
    ti allego la documentazione che ho trovato però spiega poco
    File allegati

    Lascia un commento:


  • Vago
    ha risposto
    non so se sia APE anche il collettore, di sicuro lo sono i tubi e il resto.
    ma mi dici serve per modificare la portata, quindi in teoria è meglio se la chiudo o la apro tutta? ho notato che con ricircolo piu veloce scalda meglio avendo piu portata poi dopo un po si stacca tutto ( ma non da termostato) perchè credo il delta tra mandata e ritorno vicino e la caldaia purtroppo troppo esuberante al minimo fa quasi 7kw.

    Lascia un commento:


  • Nicht
    ha risposto
    dovrebbe servire per modificare la portata del collettore

    Lascia un commento:


  • Nicht
    ha risposto
    dove ho fatto il cerchio c'è dentro il sensore della valvola bianca mentre quello sulla sinistra dovrebbe gestire la terza via della valvola termostatica, cerca di risalire alla marca del collettore

    Lascia un commento:


  • Vago
    ha risposto
    Grazie mille!!! Finalmente inizio a capire come gira il fluido. Ma una domanda, quel bullone sotto subito alla sinistra del sensore di cui hai fatto il cerchio, cosa serve? Perché ho provato a chiuderla e ad aprirla e non capisco che faccia.

    Lascia un commento:

Sto operando...
X
TOP100-SOLAR