Welcome!

Benvenuto nel Forum EnergeticAmbiente! Siamo un insieme di persone che hanno a cuore il Pianeta Terra e che si prendono in qualche modo la responsabilità di proteggerlo dalla stupidità umana. Per poter scrivere o scaricare foto e documenti devi prima registrarti. Vedrai anche meno pubblicità. Basta 1 minuto, un nome inventato e una mail dove ricevere le notifiche delle risposte.

La registrazione è gratuita e puoi farla -QUI-

annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Legge 10. Ma serve davvero?

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Legge 10. Ma serve davvero?

    Salve a tutti...
    Come potrete vedere dalle mie altre discussioni già aperte , e poi anche da quelle che seguiranno, mi trovo a ridosso di un lavoro di ristrutturazione per una casa appena acquistata... Per quanto riguarda gli argomenti energetici relativi quindi a tutta la parte impiantistica questo forum è stato e continua ad essere il mio vademecum.
    Ho quindi deciso di aprire questa discussione dal titolo controverso per conoscere le vostre opinioni e riportarvi la mia esperienza. Dopo aver chiesto qui ed aver ottenuto un ventaglio di possibilità riguardo al mio nuovo impianto mi sono rivolto ad un termotecnico il quale , direi correttamente, come prima voce del suo preventivo mi ha inserito la legge 10. Poi però succede che l'ingegnere dell'impresa che intendo incaricare dei lavori per la parte edilizia dell'abitazione con una certa supponenza mi dice che la legge 10 non servirà, che è inutile farla , che tanto il comune al momento di presentare le pratiche urbanistiche comunque non la chiede eccetera eccetera. In sostanza a detta sua stavo regalando i soldi al termotecnico, tanto per stimare il nuovo impianto sarebbe bastato chiedere agli attuali proprietari un paio di vecchie bollette. In verità, prima ancora del preventivo del termotecnico, avevo già ampiamente cercato e letto sia su internet in generale che in questo forum in cosa consiste la legge 10... E per quanto mi riguarda continuo ad essere convinto di accettare il suo preventivo che la comprende. Mi stavo però chiedendo voi cosa ne pensate delle parole dell'altro ingegnere, ovvero quali sono le vostre esperienze pratiche a livello amministrativo, burocratico, fiscale rispetto alla redazione della suddetta legge 10... Spero ci sia un confronto interessante e che questa discussione possa essere utile per chi magari ha le idee meno chiare... non limitatevi solo a degli interventi brevi e caustici!

  • #2
    Io ho solo fatto un "semplice" cappotto..........................e dall'ufficio Tecnico Comunale è stata richiesta.....................
    Per altre amministrazioni non saprei
    Un pianeta migliore è un sogno che inizia a realizzarsi quando ognuno di noi decide di migliorare se stesso.
    Quando il gioco si fa duro, i duri cominciano a giocare. John Belushi.
    Utente EA dal 2009

    Commenta


    • #3
      Originariamente inviato da moreno_risorti Visualizza il messaggio
      Io ho solo fatto un "semplice" cappotto..........................e dall'ufficio Tecnico Comunale è stata richiesta.....................
      Per altre amministrazioni non saprei
      Moreno tu stai in Toscana... probabilmente anche nella mia amata Umbria l'amministrazione lo avrebbe chiesto... Ma la casa in questione si trova a Roma che, dispiace dirlo, ma non è proprio il primo Comune che viene in mente quando si parla di efficienza [e trasparenza] della P.A.

      Quindi tendo a pensare che le parole del mio ing. siano in parte fondate...

      Tuttavia mi piacerebbe capire se si tratta davvero solo di un adempimento burocratico o meno... Perchè mi viene un pò in mente la revisione delle auto: obbligatoria certo, ma se non la fai l'auto cammina ugualmente e se non viene fermato nessuno ti sanziona, anche se teoricamente incrociando telematicamente i dati del PRA con quelli delle revisioni dovrebbe diventare evidente chi l'ha fatta e chi no... Poi sorvoliamo sul fatto che da tante officine [quasi tutte, almeno qui in zona RM] ho visto uscire perfettamente revisionati mezzi sia privati che commerciali che facevano cosi tanto fumo da sembrare una vecchia locomotiva a carbone, alla faccia di Greta e dei PM10... con il meccanico compiacente che si intasca i suoi soldi e chiude un occhio o pure tutti e due...

      Ecco, se la legge 10 fosse solo questo mi sentirei un pò perculato. Poi lascia stare che è mia abitudine essere ligio alla legge, pago tutto, dichiaro tutto, registro tutto, sono una persona che, senza falsa modestia, si definirebbe di grande senso civico...

      Ma se detto documento servisse anche ad avvalorare dei calcoli energetici, ad ottenere degli sgravi, ad un qualsivoglia fine utilitario insomma ne sarei molto più contento...

      Ed ecco perchè ho voluto aprire questa discussione, per raccogliere esperienze, pareri etc...

      Commenta


      • #4
        Se chi la redige fa il suo lavoro con parsimonia serve, se invece si compila per telefono è solo carta
        L10 vuol dire redigere con certezza, da sopralluogo, documenti e schede dei vari prodotti, le caratteristiche di ogni componente la costruzione
        Per ogni componente si presume ogni particolare costruttivo, dal mattone alle griglie di ventilazione passando per porte e finestre
        Considera che la Mia ha richiesto 3 sopralluoghi e 100 pagine di stampa
        Una bella carta di identita della casa...............................davvero
        Un pianeta migliore è un sogno che inizia a realizzarsi quando ognuno di noi decide di migliorare se stesso.
        Quando il gioco si fa duro, i duri cominciano a giocare. John Belushi.
        Utente EA dal 2009

        Commenta

        Sto operando...
        X
        TOP100-SOLAR