annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Spostamento unità esterna pompa di calore, aiuto!

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Spostamento unità esterna pompa di calore, aiuto!

    Ciao a tutti,

    sono possessore di una Daikin HPSU 516 Compact da 11kW la cui unità esterna è al momento collocata in un terrazzo, con esposizione ad EST.
    Per questioni di rumorosità voglio spostarla: ho due alternative, entrambe a NORD.
    La prima mi darebbe la possibilità di orientare le ventole verso EST e disterebbe circa 11m (lunghezza della tubatura) dall'unità interna. Essendo nei pressi dell'abitazione prevederò una schermatura verde per provare a nasconderla.
    La seconda soluzione, che preferirei enormemente per questioni estetiche, vedrebbe ventole orientate a NORD con tubatura di circa 26m.

    Che ne pensate e perché?
    Entrambe le soluzioni sono peggiorative in inverno quando la macchina dovrà per ovvie ragioni incrementare i cicli di sbrinamento, si riesce a quantificare (un ordine di grandezza è sufficiente) la perdita di prestazione nei due nuovi scenari? Si perde molto passando da 11 a 26m?
    Occorre prevedere una schermatura frontale per vento diretto, specialmente per la soluzione con ventole verso NORD?
    Altri accorgimenti e suggerimenti sono sicuramente di aiuto.

    Grazie ai quanti vorranno aiutarmi.

    Nicola
    Ultima modifica di labenna; 16-01-2021, 18:47.

  • #2
    mi scuso per andare OT, ma:
    - anche impostata in modalità silenziosa (o analoga) rimane troppo rumorosa?
    - è impostata in climatica e funziona h24, vero?
    - sai indicativamente quanto consumi in una stagione?
    magari c'è margine per renderla più silenziosa ottimizzandone il funzionamento
    immagino sia costoso lo spostamento e stiamo parlando di davvero tanti metri di tubazione.

    se il vento tira in direzione della ventola, si andrebbe pensato qualcosa (di solito è previsto come accessorio optional)

    Commenta


    • #3
      Verifica se puoi averla così distante (26 m) perchè mi pare che la mia abbia limite a 20m di tubi.
      PDC Ibrida (metano) Daikin HPU 8/35 kW con ACS istantanea. Impianto Fotovoltaico: 12 Sanyo HIP 215, 2,58 kWp, Az 0°, Tilt 26°, Inverter SMA Sunny Boy 2500. Impianto Solare Termico 9.6 mq Rotex Solaris V26, Tilt 54°, Rotex Sanicube 536/16/0. Auto ibrida Volvo V60 diesel plug-in.

      Commenta


      • #4
        Originariamente inviato da francy.1095 Visualizza il messaggio
        mi scuso per andare OT, ma:
        - anche impostata in modalità silenziosa (o analoga) rimane troppo rumorosa?
        - è impostata in climatica e funziona h24, vero?
        - sai indicativamente quanto consumi in una stagione?
        magari c'è margine per renderla più silenziosa ottimizzandone il funzionamento
        immagino sia costoso lo spostamento e stiamo parlando di davvero tanti metri di tubazione.

        se il vento tira in direzione della ventola, si andrebbe pensato qualcosa (di solito è previsto come accessorio optional)
        La macchina è montata a parete (primo errore) esternamente una camera da letto e le tubazioni corrono nelle pareti.
        Quindi, per rispondere alla prima domanda, nonostante il compressore sia limitato durante le ore notturne, il rumore, soprattutto nella fase di sbrinamento, è notevole.
        Certo è che la macchina sta al minimo per la maggior parte della nottata, ma quando attacca il ciclo di sbrinamento (alle 5/6 di mattina) è finita...
        Le pulsazioni di portata si ripercuotono in vibrazioni e, di nuovo, rumore.
        Potrei in effetti come primo approccio provare a metterla a terra, ma sono piuttosto convinto sarebbe un miglioramento lievissimo.
        Si, non lavoro mai in mandata fissa e per quanto riguarda i consumi faccio molta fatica a capire l'energia dedicata alla PDC. Diciamo qualitativamente che sono più che soddisfatto di quanto mi costa riscaldare e raffrescare casa mia.

        Posso approfittare della tua gentilezza chiedendoti lumi in merito agli accessori "anti vento"?

        Grazie per l'aiuto.

        Commenta


        • #5
          Originariamente inviato da sergio&teresa Visualizza il messaggio
          Verifica se puoi averla così distante (26 m) perchè mi pare che la mia abbia limite a 20m di tubi.
          Non ci sono problemi, basta aumentare la carica del liquido. Il dubbio è legato a quanto si perda semmai, questo mi rimane oscuro...
          Ultima modifica di labenna; 17-01-2021, 13:20.

          Commenta


          • #6
            mi sembra molto costoso lo spostamento. non so dirti quanto perdi per dispersioni nella tratta, chiaramente dipende dall'isolamento dei tubi.
            per i dispositivi antivento dovresti vedere se trovi un catalogo degli accessori daikin e se è previsto.
            andando al minimo la pdc dovrebbe brinare con molta difficolta, ti direi di vedere se c'è un modo per farla andare più tranquilla durante la notte.
            come è impostata ora? alle 5/6 di mattina hai impostato una climatica più alta che impone alla macchina di andare più allegra?

            Commenta


            • #7
              Originariamente inviato da francy.1095 Visualizza il messaggio
              mi sembra molto costoso lo spostamento. non so dirti quanto perdi per dispersioni nella tratta, chiaramente dipende dall'isolamento dei tubi.
              per i dispositivi antivento dovresti vedere se trovi un catalogo degli accessori daikin e se è previsto.
              andando al minimo la pdc dovrebbe brinare con molta difficolta, ti direi di vedere se c'è un modo per farla andare più tranquilla durante la notte.
              come è impostata ora? alle 5/6 di mattina hai impostato una climatica più alta che impone alla macchina di andare più allegra?
              In che senso molto costoso?
              Saranno da stendere nuovi tubi, svuotare l'impianto e reintegrarlo in seguito nella nuova posizione.
              Agli scavi ed allo spostamento fisico della macchina penserò io, non vedo come possa essere un'operazione molto costosa, ma magari mi sbaglio.
              Chiederò comunque preventivo.
              La mia PDC lavora in funzione dei cronotermostati stanza per stanza ed i target di temperatura partono alle 6 del mattino, per questo spesso si ha sbrinamento a quell'ora.
              Ultima modifica di labenna; 17-01-2021, 13:19.

              Commenta


              • #8
                è sbagliato usarla così.
                hai termosifoni o riscaldamento a pavimento?

                Commenta


                • #9
                  Originariamente inviato da francy.1095 Visualizza il messaggio
                  è sbagliato usarla così.
                  hai termosifoni o riscaldamento a pavimento?
                  Riscaldamento a pavimento.
                  Che significa è sbagliato?
                  Se voglio 20°C di giorno non posso ridurre a 18 di notte? Cioè, terresti 24h la stessa temperatura?

                  Commenta


                  • #10
                    si, perchè è del tutto fittizia pensare, a maggior ragione con impianto ad elevata inerzia, di avere 20°C di giorno e 18°C di notte. in realtà usandola come fai ora ti ritrovi 20°C durante il pomeriggio, vai a dormire con 20°C (o qualche decimo in meno) e ti ritrovi la mattina con 18°C quando la pdc impiega qualche ora a riportare la temperatura desiderata. quindi non hai davvero 18°C di notte, ma solo una temperatura che da 20°C continua a scendere, che non è molto confortevole.
                    al minimo la pdc non dovrebbe dare problemi di rumorosità e dovresti puntare ad usarla in quel modo.
                    a che temperatura è impostata la mandata del riscaldamento nel pannello della pdc?

                    Commenta


                    • #11
                      Originariamente inviato da francy.1095 Visualizza il messaggio
                      si, perchè è del tutto fittizia pensare, a maggior ragione con impianto ad elevata inerzia, di avere 20°C di giorno e 18°C di notte. in realtà usandola come fai ora ti ritrovi 20°C durante il pomeriggio, vai a dormire con 20°C (o qualche decimo in meno) e ti ritrovi la mattina con 18°C quando la pdc impiega qualche ora a riportare la temperatura desiderata. quindi non hai davvero 18°C di notte, ma solo una temperatura che da 20°C continua a scendere, che non è molto confortevole.
                      al minimo la pdc non dovrebbe dare problemi di rumorosità e dovresti puntare ad usarla in quel modo.
                      a che temperatura è impostata la mandata del riscaldamento nel pannello della pdc?
                      Capisco che le fasi transitorie (avviamenti e spegnimenti) siano le più critiche, ma penso che mantenere la macchina spenta (od in sleep) per 8h/gg abbia sempre il suo perché.
                      Quando vivo la casa ho sempre la temperatura voluta e prove fatte con un energy meter mi dimostrano che, tutto sommato, lato consumi, conviene fare come dico. Da qui la scelta.
                      La mandata dell'acqua tecnica è decisa dalla curva climatica, io imposto la TAmbiente, al momento a 20°C. Con tale valore l'acqua mi circola mediamente sui 35°C nel pavimento.

                      Detto questo mi sa che stiamo un po' andando OT, non vorrei ci tirassero le orecchie...

                      Commenta


                      • #12
                        Originariamente inviato da labenna Visualizza il messaggio

                        Non ci sono problemi, basta aumentare la carica del liquido
                        Scusa ma ci sono problemi. Non è un liquido, è un gas, ed è ovvio che ne vada aumentata la quantità. Ma non puoi metterla dove ti pare, sul manuale installatore c'è scritta la lunghezza massima, ti confermo che per la mia, che anche lei una Daikin, si può andare al massimo con 20 m di tubi (e relativo rabbocco).
                        PDC Ibrida (metano) Daikin HPU 8/35 kW con ACS istantanea. Impianto Fotovoltaico: 12 Sanyo HIP 215, 2,58 kWp, Az 0°, Tilt 26°, Inverter SMA Sunny Boy 2500. Impianto Solare Termico 9.6 mq Rotex Solaris V26, Tilt 54°, Rotex Sanicube 536/16/0. Auto ibrida Volvo V60 diesel plug-in.

                        Commenta


                        • #13
                          Originariamente inviato da sergio&teresa Visualizza il messaggio

                          Scusa ma ci sono problemi. Non è un liquido, è un gas, ed è ovvio che ne vada aumentata la quantità. Ma non puoi metterla dove ti pare, sul manuale installatore c'è scritta la lunghezza massima, ti confermo che per la mia, che anche lei una Daikin, si può andare al massimo con 20 m di tubi (e relativo rabbocco).
                          Si hai ragione, si tratta di gas...
                          Per il resto mi hai messo molti dubbi ora, cito il tecnico Daikin: "il limite di distanza della tua macchina è di 35m come standard, ma nei manuali tecnici si indica 50m come limite".

                          Commenta


                          • #14
                            Originariamente inviato da labenna Visualizza il messaggio

                            Capisco che le fasi transitorie (avviamenti e spegnimenti) siano le più critiche, ma penso che mantenere la macchina spenta (od in sleep) per 8h/gg abbia sempre il suo perché.
                            Quando vivo la casa ho sempre la temperatura voluta e prove fatte con un energy meter mi dimostrano che, tutto sommato, lato consumi, conviene fare come dico. Da qui la scelta.
                            La mandata dell'acqua tecnica è decisa dalla curva climatica, io imposto la TAmbiente, al momento a 20°C. Con tale valore l'acqua mi circola mediamente sui 35°C nel pavimento.

                            Detto questo mi sa che stiamo un po' andando OT, non vorrei ci tirassero le orecchie...
                            come risparmio economico dubito, considerando che aumentando le ore di utilizzo diminuisci la temperatura di mandata. magari di notte usi una climatica più bassa.
                            per lo spostamento chiaramente bisogna vedere i limiti dettati dal venditore.
                            comunque comprare tot metri di tubazione, coibentazione aggiuntiva (non basta di certo quel mezzo cm con cui è normalmente coibentata), delle tubazioni o qualcosa per non far entrare in contatto l'isolamento con l'umidità del terreno, cavi elettrici di sezione adeguata da esterno e relativo corrugato, manodopera per aprire il circuito frigo e richiuderlo e aggiunta di gas ha un costo

                            Commenta


                            • #15
                              Buonasera, sono possessore di una Hpsu Compact 516 biv 14Kw, purtroppo posso garantirvi che la macchina esterna deve stare minimo 3 metri e max 10 metri distante dalla macchina interna se no funziona malissimo.... Buona Fortuna

                              Commenta

                              Attendi un attimo...
                              X
                              TOP100-SOLAR