annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Impianto riscaldamento a pavimento con pompa calore nuova costruzione

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Impianto riscaldamento a pavimento con pompa calore nuova costruzione

    Ciao a tutti, colgo occasione per augurare Buon Anno.. Siamo prossimi a rogitare immobile nuova costruzione, trattasi di villetta su più piani in zona climatica E.
    la villa verrà in classe A (essendo di testa presumibilmente dovrebbe essere A2 rispetto alle A3 delle centrali che hanno già rogitato). Il costruttore ha previsto da capitolato impianto a pavimento con pannello radiante su massetto alleggerito. I rivestimenti interni sono tutti grès, effetto cemento o legno a seconda dei piani. La macchina interna è nel locale impianto a piano interrato, mentre il motore esterno messo in una zona riparata all'esterno, di fatto quasi sopra locale impianti (quindi 3/4 metri di tubazioni posso pensare). La scorsa settimana sono venuti ad attivare pompa calore (Panasonic acquarea 9kw.. Se vi serve la sigla precisa devo recuperarla sul certificato di consegna) e far partire impianto. Ho un termostato ambiente per ogni piano.
    Hanno iniziato impostando tutti i termostati a 20 gradi (la casa è grande, circa 250 mt appunto su 3 piani fuori terra + interrato) ma dato il freddo rigido esterno la macchina è andata in blocco dovendo fare i cicli di disgelo (così mi hanno detto). Quindi hanno fatto ripartire scaldando un piano per volta, e passando idraulico più volte al giorno. Ora la situazione è questa:
    - termostati ambiente impostati sui 18 gradi e temperatura raggiunta poco sotto (17.8). Si sta già bene, io vengo da appartamento con caldaia a gas e termosifoni.
    - interrato termostato 16(dava temperatura 15.2).
    Ieri ho quindi provato ad alzare agendo su termostato (con programma che era stato impostato da idraulico) portandolo a 18, ma nonostante sia stato li un paio di ore la temperatura rilevata non si è mossa, rimanendo sempre 15.2 è anche pavimento non mi sembra si fosse scaldata più di tanto. Allora ho verificato sul. Display pompa calore e dava: temperatura 32 gradi, poi c'è simbolo di un rubinetto e dava 23° mentre su quello della casa (sensore temperatura esterna) dava 4 gradi. Possibile che in due/tre ore non si fosse avviato minimamente il riscaldamento nel locale interrato, dato anche che gli altri erano già in temperatura? Può essere che ho agito su un programma impostato sul cronotermostato (fantini Cosmi c804) che non comportasse avvio della temperatura? Purtroppo mi sono portato a casa ieri manuale del termostato, visto che idraulico veramente non ha spiegato quasi nulla su termostato e pompa calore, quindi mi sto arrangiando anche se ho già chiesto a costruttore nuovo incontro almeno per farmi spiegare funzioni base. Se vi servono altri dati chiedete pure..

  • #2
    Ho dimenticato di dire che quando ho aumentato i grado, sul termostato del locale interrato si è accesa la spia "fiamma" Indicante impianto in funzionamento. Non ho visto se anche sugli altri termostati ci fosse o meno tale fiamma.. Ossia secondo voi si accende solo sul termostato che ha richiamato la funzione di riscaldamento e che sta lavorando, oppure si accende in tutti i termostati anche su quelli dei piani che in teoria sono già a temperatura. Io ho ovviamente i collettori su ogni piano. Sarebbe auspicabile si accendessero solo suo termostati dei piani che stanno lavorando, anche se ieri, nonostante mi desse simbolo di impianto in funzione, la temperatura non si è mossa neanche di un decimo di un paio di ore.

    Commenta


    • #3
      Devi farti spiegare come viene controllata la pdc dai termostati. A naso ti hanno fatto un impianto a zone, ciascuna zona controllata da un rispettivo termostato. Spero non ciascuna con una sua pompa di rilancio.... Io se fossi in te proverei a mettere tutti i termostati a 22 gradi e vedere cosa fa la pdc e cosa fa la casa. Leggi un po' il forum e inizia ad imparare cosa significa regolare la mandata sulla base della T esterna (regolazione climatica). Una cosa per volta.
      PDC Ibrida (metano) Daikin HPU 8/35 kW con ACS istantanea. Impianto Fotovoltaico: 12 Sanyo HIP 215, 2,58 kWp, Az 0°, Tilt 26°, Inverter SMA Sunny Boy 2500. Impianto Solare Termico 9.6 mq Rotex Solaris V26, Tilt 54°, Rotex Sanicube 536/16/0. Auto ibrida Volvo V60 diesel plug-in.

      Commenta


      • #4
        Ciao a tutti aggiornamento
        ieri hanno iniziato imbianchini a lavorare, temperatura in casa su tutti i piani circa 18 gradi. Hanno aperto i rubinetti dell'acqua sia della casa che quella che alimenta il giardino. Questo è stato fatto verso le 9. Hanno tirato fuori dal bagno del piano più alto circa 5 secchi di acqua per miscelare le tempere. Alle 13.30 circa, la pompa di calore ha iniziato a buttare acqua da sotto (ho scoperto dopo con intervento idraulico costruttore che è uscita dalla valvola di sicurezza) con il pressometro che segnava una pressione di 3 bar. Per fortuna ero nelle vicinanze quando è successo, quindi il tempo di capire cosa stava succedendo e ho richiuso le due leve dell'acqua.. E infatti la fuoriuscita si è fermata quasi subito. I rubinetti acqua erano chiusi alla mattina, così come i giorni precedenti, andava solo il riscaldamento a pavimenti. Idraulico dice di aver fatto ormai tempo fa le prove di carico e scarico e impianto era perfettamente funzionante. Cosa può essere successo? Oggi faremo la prova aprendo solo rubinetto dell'acqua di casa, monitorando la pressione della pompa di calore (che lui ieri ha riportato a 1.4 svuotando un boilerino piccolo, scusate ma non me ne intendo proprio di queste cose). La preoccupazione maggiore è che tra qualche settimana dobbiamo rogitare e se non fossi stato in zona locale impianti quando è successo, avrebbe fatto allagamento molto più copioso di quello che ha già fatto.

        Commenta


        • #5
          Boh.... bolla d'aria? rubinetto di carico dell'impianto chiuso male? Termostati che hanno chiuso tutte le zone e la pdc è rimasta a cercare di circolare su un circuito tutto strozzato?

          Accetto scommesse sulla terza ipotesi.
          Ultima modifica di sergio&teresa; 21-01-2021, 00:55.
          PDC Ibrida (metano) Daikin HPU 8/35 kW con ACS istantanea. Impianto Fotovoltaico: 12 Sanyo HIP 215, 2,58 kWp, Az 0°, Tilt 26°, Inverter SMA Sunny Boy 2500. Impianto Solare Termico 9.6 mq Rotex Solaris V26, Tilt 54°, Rotex Sanicube 536/16/0. Auto ibrida Volvo V60 diesel plug-in.

          Commenta

          Attendi un attimo...
          X
          TOP100-SOLAR