annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Resoconto pdc in tempo di Burian

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • andjoy
    ha risposto
    Originariamente inviato da iolo79 Visualizza il messaggio

    Consumi non molto contenuti ... Ma 21.5 gradi con radiante? Io a 20 sto in maniche corte...
    si ma ho 770 mc di volume (240 mq riscaldati) soffitti alti in zona giorno e notte..è diverso che avere soffitti di 2,6m.
    Adesso sto facendo monotoraggio e giocando con i parametri..vedremo la prossima bolletta.

    Lascia un commento:


  • iolo79
    ha risposto
    Originariamente inviato da andjoy Visualizza il messaggio
    io ho consumato circa 30 kwh al giorno e la notte andava a -4 e di giorno sullo 0.
    Macchina bosch compress 7000 aw 9kw con 200 mq di radiante e ben 770 mc di volume interno.
    Temp zona giorno 21,5 tutta esposta a sud-ovest zona notte 19-19,5 (camere a sud e bagni a nord).
    zone E 2590GG
    Consumi non molto contenuti ... Ma 21.5 gradi con radiante? Io a 20 sto in maniche corte...

    Lascia un commento:


  • subitomauro
    ha risposto
    dicembre e gennaio sono l'equivalente di 11mc di metano/giorno che è quello che consumo io, avendo 280mq riscaldati e senza avere 15cm di isolante sulle pareti e 20 cm di fibra di legno...

    Lascia un commento:


  • andjoy
    ha risposto
    Ho murature da 50 cm (poroton 20cm +15eps griglio+12 poroton esterno) tetto in legno ventilato con 20 cm di fibra di legno.
    Piu di cosi non riuscivo economicamente, pavimento ho 10 cm di xps + il polistirolo dei radianti.
    Dicembre e gennaio ho consumato 2230 kwh peró eh!

    Lascia un commento:


  • JO GREEN
    ha risposto
    Con quelle temperature e quella temperatura mi sembra un ottimo risultato. Hai un buon involucro?

    Lascia un commento:


  • andjoy
    ha risposto
    io ho consumato circa 30 kwh al giorno e la notte andava a -4 e di giorno sullo 0.
    Macchina bosch compress 7000 aw 9kw con 200 mq di radiante e ben 770 mc di volume interno.
    Temp zona giorno 21,5 tutta esposta a sud-ovest zona notte 19-19,5 (camere a sud e bagni a nord).
    zone E 2590GG

    Lascia un commento:


  • JO GREEN
    ha risposto
    Se fa freddo diventa difficile scaldare...
    A casa mia patiscono il freddo ma ci sono stati giorni con consumi decisamente alti.
    Tra fine dicembre e inizio gennaio abbiamo avuto 15 giorni in di brutto tempo con una sola giornata di sole.
    Lì ho registrato il mio record di consumo: l’11 gennaio ho consumato ben 30,9 kWh e in diverse giornate ho dovuto dare una mano alla pdc con i termosifoni (in questi giorni per fortuna non è servito).

    Forse in quei giorni non avrei dovuto spengere di notte ma solo limitarne la potenza al minimo...

    Ho anche 4,68 kWp di FV, lo SSP e un buon contratto per l’energia nel libero che mi permettono di scaldare (quasi) gratis in inverno.

    Lascia un commento:


  • subitomauro
    ha risposto
    Originariamente inviato da axoduss Visualizza il messaggio
    Interessante, nel febbraio del 2012 da me si toccarono i -15ºC (pianura padana 60m s.l.m) per alcuni giorni consecutivi. La temperatura di progetto dovrebbe essere -5º ma negli gli ultimi inverni raramente si toccano. Nel 2012 c’è l’avrebbe fatta la PdC?
    Io penso di NO. Ricordo che un mio collega che abitava in un appartamento non molto isolato diceva che la caldaia (non la pdc, la caldaia da almeno 25kW) andava 24h/giorno e aveva in casa meno di 18 gradi

    Lascia un commento:


  • subitomauro
    ha risposto
    E soprattutto non è più visualizzata la posizione geografica sotto il nome... e lo chiamano progresso...

    Lascia un commento:


  • JO GREEN
    ha risposto
    Scusa mi sono resa conto che non escono più i dati in firma : località Roma, zona climatica D (1.415 gradi giorno, temperatura di progetto 0).
    Un tecnico aveva redatto una relazione per la contabilizzazione del calore dei riscaldamenti condominiali poco prima che installassi la PDC : secondo lui il fabbisogno invernale di tutta casa era di circa 11.900 kWh l'anno (secondo me eccessivo).

    Attico in palazzina rifinita in cortina circa 50 anni fa (fine anni '60). Niente cappotto termico ne' insufflaggio, infissi PVC con doppi vetri installati dal vecchio proprietario oltre 10 anni fa.

    Ho con tetti spioventi tra i 3 e gli oltre 5 metri.
    2 pareti lunghe esterne esposte sud e nord
    2 lati corti chiusi da altre abitazioni
    circa un quarto della superficie sospeso (quindi esposto al freddo anche da sotto) sia lato nord che sud.

    375 metri cubi le stanze (esposte a sud) in cui sono i 5 split.
    Circa 75 metri cubi quelle di stanze attigue (esposte su androne scale e chiostrino lato nord) che si scaldano grazie alle porte aperte.
    60 metri cubi di corridoio in cui accendo i termosifoni 1 ora al mattino perché le porte delle camere sono chiuse e durante il giorno si scaldano grazie alla pdc accesa nelle altre camere.

    Bagni e lavanderia lato nord (2 dei quali sospesi) riscaldati dai termosifoni condominiali (che in questi giorni andranno a manetta per scaldare).
    Dispensa e ripostiglio non riscaldati.

    PDC aria-aria multisplit Daikin 5MXM90M (potenza nominale 9 kW in raffreddamento, 10 kW riscaldamento)
    4 split da 9.000 btu (2,5 kW)
    1 da 15.000 btu (4,2 kW).

    Il motore esterno lo abbiamo installato in un angolo ben riparato del terrazzo esposto a sud e tenuto al calduccio dalle pergotende (o cappotto avvolgibile come lo chiamo io).

    Tornando ai consumi :
    sabato 15,3 kWh
    domenica 18,1 kWh
    lunedì 20 kWh

    Per avere un metro di paragone consumi medi
    fino a venerdì scorso : 9,8 kWh/gg
    settimana 1-7 febbraio 6,6 kW kWh/gg
    settimana 25-31 gennaio 16,94 kWh/gg
    settimana 18-24 gennaio 17,36 kWh/gg
    settimana 11-17 gennaio 19,87 kWh/gg

    Lascia un commento:


  • dlrowolleh
    ha risposto
    Scusate inserimento sbagliato

    Lascia un commento:


  • subitomauro
    ha risposto
    Originariamente inviato da America Visualizza il messaggio
    Io sono passato da una media di 35 kwh/giorno della settimana scorsa a 60 kwh venerdi' e 72 kwh sabato.
    72kWh/giorno non sono pochi...

    Lascia un commento:


  • subitomauro
    ha risposto
    I tuoi consumi sono estremamente contenuti, se puoi ricordare la tua situazione... localita, tipologia casa... ecc ecc

    Lascia un commento:


  • JO GREEN
    ha risposto
    Ieri (domenica) consumi simili all’ultima settimana di gennaio : 18,1 kWh
    Se il meteo ci ha azzeccato oggi dovrebbe essere l’ultimo giorno particolarmente freddo e da domani i consumi dovrebbero scendere.

    Lascia un commento:


  • axoduss
    ha risposto
    Interessante, nel febbraio del 2012 da me si toccarono i -15ºC (pianura padana 60m s.l.m) per alcuni giorni consecutivi. La temperatura di progetto dovrebbe essere -5º ma negli gli ultimi inverni raramente si toccano. Nel 2012 c’è l’avrebbe fatta la PdC? Io penso di sì ovviamente a fronte di consumi elettrici elevati

    Lascia un commento:


  • Bowen
    ha risposto
    Buongiorno . Dalle risposte si potrebbe pensare ad un consumo anche doppio , ma è un esempio fuorviante , la settimana scorsa è stato molto caldo , specialmente nelle ore centrali , tanto da far pensare che l'inverno fosse finito , e non ci si sarebbe sorpresi nemmeno più di tanto , Visto il surriscaldamento globale da noi innescato , e , specie in questi ultimi 15 anni , ancor più accelerato !
    Logico che una aria acqua risente maggiormente di questi sbalzi termici di ARIA , ma lo fa anche a rovescio però .
    In sostanza , una volta capito , afferrato , quale sia il proprio consumo orario con qualunque combustibile, sia oramai abbastanza facile scegliere la taglia adeguata della pdc .
    Resta per Mauro il dilemma della produzione di acqua calda sanitaria , dove si stupisce di giacenze gigantesche x fare 3 docce , e la paura dei defrosting .
    Sono timori naturali , e li si crea uno spartiacque , dove personalemente io dico meglio un ibrido ,
    quasi tutti dicono , assolutamente no .
    La risposta perfetta non esiste , perché ogni situazione è a se stante .

    Lascia un commento:


  • JO GREEN
    ha risposto
    Per fortuna abbiamo installato il motore in un angolo riparato del terrazzo esposto a sud e tenuto al calduccio dalle termotende.
    Tenendole tutte chiuse (tranne quella davanti al motore esterno) riesco a farlo lavorare con qualche grado in più.
    Alle 5 del mattino il sensore del motore segnava 3 C mentre la temperatura esterna (rilevata live da stazione meteo vicino casa) era di 0,7C .

    Alle 8 sensore motore 5 C, temperatura esterna 1,9 C
    Ultima modifica di JO GREEN; 14-02-2021, 08:52.

    Lascia un commento:


  • America
    ha risposto
    Io sono passato da una media di 35 kwh/giorno della settimana scorsa a 60 kwh venerdi' e 72 kwh sabato. Oggi siamo gia' a 28 kwh per adesso.

    Attualmente temperatura esterna - 4,7

    T interna 21,5 gradi zona giorno e 18 camere...



    Inviato dal mio Redmi Note 8 Pro utilizzando Tapatalk



    Lascia un commento:


  • JO GREEN
    ha risposto
    Ottima idea!
    Oggi per scaldare 510 metri cubi (a 22 C) del mio attico atipico* ho avuto bisogno di 15,3 kWh.
    Ieri 11 kWh.
    Nei primi 5 giorni di questa settimana ho consumato mediamente 10 kWh al giorno per scaldare.
    La precedente c’è stato più sole e in una settimana ho consumato 46,3 kWh per scaldarci quindi circa 7 kWh al giorno.

    *Attico con tetti spioventi tra i 3 e gli oltre 5 metri. Con 2 pareti lunghe esterne esposte sud e nord e i 2 lati corti chiuse da altre abitazioni e per un quarto della superficie sospeso (quindi esposto al freddo anche da sotto).

    375 metri cubi le stanze (esposte a sud) in cui sono i 5 split, circa 75 metri cubi quelle di stanze attigue che si scaldano grazie alle porte aperte.
    60 in cui accendo i termosifoni 1 ora al mattino perché le porte delle camere sono chiuse e durante il giorno si scaldano grazie alla pdc accesa nelle altre camere.
    Lato nord per bagni e lavanderia uso i termosifoni (che in questi giorni andranno a manetta per scaldare).

    Lascia un commento:


  • subitomauro
    ha risposto
    Considerazione 1
    Certo che sotto zero i dedrost diminuiscono... ma quando va tanto sottozero la casa disperde molto di più, e a meno che non ci si accontenta... bisogna pompare...

    Considerzione 2
    Ti ringrazio molto per la tua considerazione ma il mio post chiedeva gentilmente resoconti di funzionamento... null'altro

    Lascia un commento:


  • triuso
    ha risposto
    il burian è un vento freddo che porta aria molto secca quindi le pompe di calore possono andare in continuo senza doversi sbrinare anche se si andasse sotto zero

    Lascia un commento:


  • subitomauro
    ha iniziato la discussione Resoconto pdc in tempo di Burian

    Resoconto pdc in tempo di Burian

    ciao a tutti
    Nei prossimi giorni,Sabato, Domenica e Lunedi 13, 14 e 15 febbraio 2021 è previsto il Burian, aria moto fredda proveniente dalla Russia che porterà le T minime molto al di sotto delle medie stagionali. Non sarà un fenomeno cosi intenso come quello del febbraio 2012 e durerà solo 3 o 4 giorni ma comunque sarebbe lo stesso molto interessante avere un resoconto di come si comportano le varie pdc, vedere come vanno i consumi e vedere se le T in casa rimangono costanti o cominciano a scendere perchè la pdc non ce la fa.
    Ringraziando anticipatamente chi vorrà condividere i dati resto in attesa...
Attendi un attimo...
X
TOP100-SOLAR