annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Domanda da neofita sull'utilizzo della PDC - Punto fisso vs Curva climatica

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Domanda da neofita sull'utilizzo della PDC - Punto fisso vs Curva climatica

    Buongiorno a tutti,

    probabilmente scriverò delle castronerie o delle banalità, chiedo perdono sin da ora, ma credo che qualcuno su questo forum potrà chiarire i miei dubbi.

    Ho ristrutturato casa ottimizzandola energicamente: cappotto, serramenti triplo vetro, fotovoltaico 6 kw+ accumulo, vmc, riscaldamento a terra e PDC Mitsubishi Zubadan per riscaldamento e ACS.
    I miei dubbi sono sull'ottimizzazione della PDC. Quando me l'hanno installata mi hanno messo il mio termostato, il punto fisso per il riscaldamento e tanti cari saluti.

    Nella mia ignoranza credo però che il funzionamento corretto sia differente. Io cercherei di utilizzare la curva climatica imponendo alla PDC di far girare continuamente l'impianto ad una temperatura che si stabilizzi attraverso la dispersione della casa e la temperatura esterna. A questo punto il termostato mi servirebbe solo da ON/OFF e l'impianto si autogestirebbe.


    È una follia?



  • #2
    No, ragionamento corretto, vai tranquillo
    PDC Ibrida (metano) Daikin HPU 8/35 kW con ACS istantanea. Impianto Fotovoltaico: 12 Sanyo HIP 215, 2,58 kWp, Az 0°, Tilt 26°, Inverter SMA Sunny Boy 2500. Impianto Solare Termico 9.6 mq Rotex Solaris V26, Tilt 54°, Rotex Sanicube 536/16/0. Auto ibrida Volvo V60 diesel plug-in.

    Commenta

    Attendi un attimo...
    X
    TOP100-SOLAR