annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Scelta climatizzatore PDC per piccolo appartamento

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Scelta climatizzatore PDC per piccolo appartamento

    Ciao a tutti,Ho deciso di acquistare un climatizzatore con pompa di calore per "rinforzare" l'anemico sistema di riscaldamento condominiale, e mi trovo a dover decidere quale modello acquistare: per decidere bene dovrei capire circa i consumi delle due macchine, così da individuare il punto di pareggio: non vorrei spendere di più per avere una macchina più efficiente e finire a spendere più rispetto ad una macchina meno performante.La zona da scaldare è di circa 30mq (più 10mq adiacenti se possibile), e ho scelto quindi un clima da 12000 btu.Come marca ho scelto panasonic, e nella loro gamma ho identificato due possibilità:

    Panasonic Kit-e12-NKE Etherea Capacita riscaldamento 4kw raffreddamento 3,5kw Cop 4,30 Eer 4,09 - costo 800 + installazione (totale 1100)
    Panasonic Kit-ye12-MKE Capacita riscaldamento 4kw raffreddamento 3,3kw Cop 3,61 Eer 3,23 - costo attorno ai 500 + installazione (totale 800)

    Diciamo che il clima sarebbe acceso 3 ore al giorno nei tre mesi invernali, e quattro ore al giorno nei tre mesi estivi. In primavera ed autunno non credo lo terrei acceso.

    Mi aspetto che il clima possa durare 5 anni (sono in affitto).
    Abito al nord ma in una città di mare: In estate in genere qui si è al di sotto dei 30, mentre gli inverni non sono eccessivamente rigidi

    Grazie anticipatamente a chi saprà aiutarmi in questa scelta!!

  • #2
    Ciao,
    è chiaro che maggiore sarà il COP e minore sarà l'assorbimento al contatore, da valutare e perchè a distanza spenderai meno in corrente, dall'altra l'assorbiemnto istantaneo, che più e basso minore le possibilità che non superi 3 Kw di picco del tuo contratto (immagino quando terrai acceso lui + lavatrice o forno).
    Un'altra cosa, apparentemente banale ma non lo è, da prendere in considerazione è la funzione TIMER, cioè quella che ti permette di accendere e spegnere in determinati orari anche se tu non sei in casa !!!
    Attento però che questa funzione è di 2 tipi:
    1) TIMER semplice - accenditi fra 7 ore e rimani acceso per 3 ore
    2) PROGRAMMATORE - accenditi alle 12,30 fino alle 15,00, poi alle 17,00 fino alle 19,30.
    Non sottavalutare questa funzione che ti semplificherà il rapporto con la macchina stessa.

    Piero
    Impianto FV 2,8 Kw, Inverter SolarMax3000s
    Impianto SolareTermico 150 litri 20 Tubi SV
    Termocamino ad aria, Climatizzatori in PdC
    Isolamento Pareti 10 cm Sughero
    Scooter Ibrido (Elettrico/Benzina)

    Commenta


    • #3
      Andys, sinceramente per l'uso che ne devi fare (3-4 ore al giorno). Io ti consiglio di prendere un comune condizionatore con gas R410a on-off in classe AA. In sostanza la differenza di consumo tra un, inverter e un on-off è di circa 50-80 kw su 500 ore di funzionamento. Si, è vero che l'inverter è più omogeneo sul mantenere la temperatura. Ma data la differenza di prezzo (on-off 200/300 €, inverter 500 €) e per l'uso che ne devi fare! Per la durata non c'è nessun problema se sei fortunato ti dura anche più di 10 anni. I miei 4 (senza marca) hanno 10 anni. Certo la manutenzione la faccio io (sono installatore) ed è così che scaturisce il mio consiglio. Comunque un domani che te ne vai, lo puoi disistallare e recuperare. Ti saluto.
      Ps. dei COP dichiarati non mi fido molto, infatti sul sito Panasonic, danno il consumo annuale sui tipi on-off (528kw) ma, non sui tipi Inverter, che cmq a pieno regime consumano 1,130 kw/h se dovesse funzionare a pieno regime come un on-off x 500 ore sarebbero 565 kw. Vai a capire i loro conteggi!
      1° FV 6,6 kw/p CE 2010 - 2° FV 3,16 kw/p 2016 - 2 Pannelli solareTermico, accumulo 200 lt. - PDC Carrier aria/h2o da 15 kw- Casa 160 mq CAPPOTTO Termico 10 cm. Prov. VARESE

      Commenta


      • #4
        Grazie delle risposte ad entrambi.A dire il vero ad un on/off non avevo nemmeno pensato, perché quasi non se ne trovano nei cataloghi dei produttori principali. Direi comunque che per raggiungere i 300 euro che separano i due modelli in esame in consumi ci voglia un sacco di tempo (qualcuno ha qualche idea di quanto?), quindi credo che per me la cosa più saggia sia stare sul modello più economico senza ricercare a tutti i costi l'efficienza. Quindi vedrò in zona se trovo qualche on/off in offerta, e alternativamente mi lancerò sull'inverter più economico.Che ne dite?

        Commenta


        • #5
          Se chiedi la differenza di consumo tra i 2 che ti hanno proposto, credo proprio che siano uguali o quasi, però se vai sul sito Panasonic, puoi renderti conto tu stesso. E' vero che on-off quasi non se ne trovano più. E' una questione di politica commerciale, la differenza in fase costruttiva non giustifica la grande differenza nella vendita. E' la stessa storia di quando i condizionatori, non erano con PDC, poi hanno studiato che bastava una elettrovalvola a 4 vie e un po più di elettronica, e così il prezzo è raddoppiato e così via, questo è il mercato o chiamiamolo consumismo. Semplificando, se tu accendi il condizionatore per 3 o 4 ore, che sia inverter o on-off il consumo sarebbe +o- uguale. Dato che l'assorbimento al max, si aggira per entrambi a circa 1100 w. Guardati bene in giro, è certo che chi te lo vende preferisce venderti qualcosa che costi! Dato che il guadagno è in percentuale. Saluti.
          1° FV 6,6 kw/p CE 2010 - 2° FV 3,16 kw/p 2016 - 2 Pannelli solareTermico, accumulo 200 lt. - PDC Carrier aria/h2o da 15 kw- Casa 160 mq CAPPOTTO Termico 10 cm. Prov. VARESE

          Commenta


          • #6
            Bah, io ho preso per le camere da letto 2 x 7000 BTU , inverter COP3.61 assorbono 700w l'uno a pieno regime, ma poi modulando il consuno dovrebbe calare. La mia vita è cambiata d'estate (da me torride), stanotte con temperatura intorno allo zero hanno scaldato senza bisogno di accendere il termo, facendo qualche ciclo di sbrinamento. Spesa circa 250Euro + installazione fai da te 150E l'uno... Dopo un anno e mezzo funzionano ancora benissimo...
            Io consiglio inverter tutta la vita.
            Impianto: 18.80kw n.80 Schüco 235w - n.2 SMA Sunny Tripower 8000TL -Azimuth +29°/-151° Tilt 9° in funzione dal 23-08-2012 l mio impianto su rendimento-solare.eu
            In casa: stufa a legna autoprodotta + impianto tradizionale + n.2 pdc aria-aria Airwell 7000BTU classe A - misuratore di potenze istantanee Wattson Solar Plus - ACS: pdc aria-acqua Ariston Nuos Evo 110

            Commenta


            • #7
              Concordo con Stratospheric; comprare un on-off ora è anacronistico, soprattutto per chi ne fa un uso continuo (inverno-estate) come nel tuo caso.
              Il mio 12.000 btu (stanza da letto di 18 mq, medio coibentata), con temp. esterna di 2-5 °C ed una temp. impostata nel display su 22, parte con un consumo 1350 Wh per scendere a 500 Wh dopo circa 15 minuti; è chiaro che poi, modulando, il consumo si rialza, per poi abbassarsi e così via.
              Questi non sono valori riportati nella brochure, ma misurati personalmente.
              Impianto FV 2,8 Kw, Inverter SolarMax3000s
              Impianto SolareTermico 150 litri 20 Tubi SV
              Termocamino ad aria, Climatizzatori in PdC
              Isolamento Pareti 10 cm Sughero
              Scooter Ibrido (Elettrico/Benzina)

              Commenta


              • #8
                Originariamente inviato da PIERO-U Visualizza il messaggio
                Il mio 12.000 btu (stanza da letto di 18 mq, medio coibentata), con temp. esterna di 2-5 °C ed una temp. impostata nel display su 22, parte con un consumo 1350 Wh per scendere a 500 Wh dopo circa 15 minuti; è chiaro che poi, modulando, il consumo si rialza, per poi abbassarsi e così via.
                Questi non sono valori riportati nella brochure, ma misurati personalmente.
                Grazie, veramente utilissimo, questo è il tipo di informazioni - come quelle fornite anche da stratospheric sui consumi - di cui ho bisogno per decidere!

                Commenta


                • #9
                  On-off può andare molto bene per uso sporadico (esempio tavernetta, garage) oppure per solo condizionamento esempio salotto mentre si guarda la televisione.
                  Non saprei però sull'affidabilità.
                  Importante è il contratto di fornitura, io ho il fotovoltaico ma ho solo 3.3 kw in prelievo, per cui ho preferito macchine piccole che si possono programmare anche in orari differiti.
                  Impianto: 18.80kw n.80 Schüco 235w - n.2 SMA Sunny Tripower 8000TL -Azimuth +29°/-151° Tilt 9° in funzione dal 23-08-2012 l mio impianto su rendimento-solare.eu
                  In casa: stufa a legna autoprodotta + impianto tradizionale + n.2 pdc aria-aria Airwell 7000BTU classe A - misuratore di potenze istantanee Wattson Solar Plus - ACS: pdc aria-acqua Ariston Nuos Evo 110

                  Commenta


                  • #10
                    Partiamo dal fatto che, AndyS. Ha specificato che gli serve per 3 ore al giorno e per una superficie di 40 mq. Certo se trova un cond.re da 12.000 btu (inverter) a 300-350 € fa un affare. I miei ragionamenti, non sono contro alla nuova tecnologia (inverter), per carità! Un piccolo risparmio c'è rispetto al tipo on-off. Di buono l'inverter ha che è più preciso sulla temperatura, nell'ordine di mezzo grado. Mentre on-off è di almeno 1 grado e poi si sente molto l'effetto accensione e spegnimento. Sicuramente quando i miei 4 (vecchi di 10 anni) si scasseranno, li cambierò anch'io per gli inverter. Cmq per i consumi andate a vedere le tabelle energetiche allegate(quelle tutte colorate) e leggete il consumo annuo (500 ore di funzionamento) e vedrete che la differenza tra inverter o on-off, non è poi così abissale. Ripeto il tipo inverter è molto più omogeneo nella temp. e sicuramente quando modula è più silenzioso. Sono sempre convinto che ne approfittano, la differenza costruttiva, non giustifica la grande differenza di prezzo, ci marciano eccome! Saluti.
                    1° FV 6,6 kw/p CE 2010 - 2° FV 3,16 kw/p 2016 - 2 Pannelli solareTermico, accumulo 200 lt. - PDC Carrier aria/h2o da 15 kw- Casa 160 mq CAPPOTTO Termico 10 cm. Prov. VARESE

                    Commenta

                    Attendi un attimo...
                    X
                    TOP100-SOLAR