annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Passare da caldaia a gas a PDC ??

Comprimi
Questa è una discussione evidenziata.
X
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • raffaelem
    ha risposto
    Se adesso lo mandi con la caldaia (quindi è alimentato ad acqua) dovrebbe andare bene anche la PDC no?

    Lascia un commento:


  • sparrow
    ha risposto
    Originariamente inviato da raffaelem Visualizza il messaggio
    La PDC è in abbinata vincente con impianti a bassa temperatura ma non è vero che non si possa usare con i caloriferi, basta dimensionarli per le temperature di esercizio nella comfort zone delle PDC, diciamo sotto i 45°, ovviamente meglio ancora 40°. Ma con il GPL è come sparare sulla croce rossa, difficile perdere... a meno che tu non abbia caloriferi veramente striminziti.
    E con i termoconvettori?

    Lascia un commento:


  • raffaelem
    ha risposto
    La PDC è in abbinata vincente con impianti a bassa temperatura ma non è vero che non si possa usare con i caloriferi, basta dimensionarli per le temperature di esercizio nella comfort zone delle PDC, diciamo sotto i 45°, ovviamente meglio ancora 40°. Ma con il GPL è come sparare sulla croce rossa, difficile perdere... a meno che tu non abbia caloriferi veramente striminziti.

    Lascia un commento:


  • sparrow
    ha risposto
    Originariamente inviato da fedonis Visualizza il messaggio
    Pero' tieni presente che hai la pdc ferma in estate, e questo e' un plus mica da poco.
    Se lo hai gratis non vedo perche' no? Comunque non e' sempre questione di soldi, se uno li ha e lo vuole, non ci vedo controindicazioni neanche in quel caso, se il posto sul tetto c'e' ed il fv non verra' sacrificato. Chiaro che poi ogni caso e' a se. Io ho orientamento ad est ma ho 3 bei pannelli. Per cui da marzo a fine ottobre acs con solare termico.(poi causa orientamento il mio smette di lavorare) Se avessi dovuto sacrificare fv o fare debiti per installare, assolutamente no. Voglio dire, che non mi sembra il caso di attribuirgli l'etichetta di inutile. Non e' strettamente necessario, ma non inutile.
    Il discorso mi intriga. Ho 300L ACS con 2 pannelli da un metro, montati su abbaino "piatto". L'impianto è brutto come la morte tra strutture sfiati tubi e palloncino, non si discute. Però tengo la caldaia (camera stagna) staccata, l'ACS ce l'ho praticamente tutto l'anno.
    Diverso è il discorso riscaldamento: succhia GPL che è un piacere. Da 2 anni ho anche il FV, in firma la descrizione. Se potessi approfittare del mitico bonus valuterei la PdC ma non posso permettermi il riscaldamento a pavimento: so già che il sistema è studiato per basse temperature ma non riesco ad orientarmi nel forum per trovare argomenti a riguardo. Possono convivere termico ACS e PdC o, meglio, addirittura integrarsi visto le temerature di esercizio superiori ai 50°?
    Una dritta?

    Lascia un commento:


  • tigermanIT
    ha risposto
    Originariamente inviato da ligabue82 Visualizza il messaggio
    In quest'ultimo caso mi raccomando nel realizzare una struttura con un minimo di coibentazione termica...

    saluti
    installazione di PDC ACS al piano terra all'esterno dell'abitazione ?
    chiedo perchè potrei installarla in un ripostiglio esterno al piano terra, fra l'altro si trova vicino ai bagni e al contatore dell'acqua

    WhatsApp Image 2020-06-13 at 16.43.20.jpeg

    Ecco la foto del ripostiglio che al momento non è coibentato.
    Stavo pensando a una PDC con inverter esterno che metterei sopra la casetta.
    Secondo te questa struttura andrebbe coibentata termicamente pur essendo già riparata ?
    Ultima modifica di tigermanIT; 14-06-2020, 09:01.

    Lascia un commento:


  • ligabue82
    ha risposto
    In quest'ultimo caso mi raccomando nel realizzare una struttura con un minimo di coibentazione termica...

    saluti

    Lascia un commento:


  • tigermanIT
    ha risposto
    Originariamente inviato da ligabue82 Visualizza il messaggio
    Sicuramente è uno scaldacqua in pompa di calore a basamento ed il suo peso per unità di superficie è rilevante.
    Quindi distribuirei il peso su una sottostruttura che possa scaricare lo stesso in maniera più uniforme e su una superficie maggior. A rigor di logica dovresti far effettuare dei calcoli da uno strutturista...

    saluti
    oppure dovrei installarla sul tetto piano in cemento armato se c'è spazio libero.
    Poi dovrei mettere una struttura intorno per proteggerla e sarebbe un pò scomodo da raggiungere

    Lascia un commento:


  • ligabue82
    ha risposto
    Sicuramente è uno scaldacqua in pompa di calore a basamento ed il suo peso per unità di superficie è rilevante.
    Quindi distribuirei il peso su una sottostruttura che possa scaricare lo stesso in maniera più uniforme e su una superficie maggior. A rigor di logica dovresti far effettuare dei calcoli da uno strutturista...

    saluti

    Lascia un commento:


  • tigermanIT
    ha risposto
    dovrei abbinare ai pannelli un PDC ACS di 300 litri da installare sul balcone al posto della caldaia, solo che mi è venuto un grosso dubbio sul peso
    parliamo di 370 kg a pieno carico che andrebbero a gravare su una piccola porzione del balcone.
    che ne pensate ? troppo rischioso ? rinforzare il balcone ? mettere una piastra sotto la PDC ?

    Lascia un commento:


  • raffaelem
    ha risposto
    Originariamente inviato da Blutarsky Visualizza il messaggio
    Ma l'energia elettrica prodotta non potrebbe essere usata per scaldare l'acqua dell'impianto (e chiudo il meta thread)
    hey, la mia voleva essere soltanto una battuta, senza offesa (poi con un nickname così devi averlo sicuramente capito )

    dopo i cicli di sbrinamento della caldaia anche la tua domanda si prestava bene
    Ma è vero che si può sfruttare il fotovoltaico per un impianto termico tradizionale a termosifoni?
    io penso che tu ti stia confondendo con il solare termico, con quello produci acqua calda anche ad alta temperatura... peccato che in estate non ti servirà nei termosifoni, in inverno non so quanto possa integrare avendo un impianto a bassa temperatura (tipo il pavimento radiante)

    quel che fa il fotovoltaico te lo ha già spiegato fedonis

    Lascia un commento:


  • fedonis
    ha risposto
    Originariamente inviato da Blutarsky Visualizza il messaggio
    Ma l'energia elettrica prodotta non potrebbe essere usata per scaldare l'acqua dell'impianto (e chiudo il meta thread)
    Tua domanda: "Ma è vero che si può sfruttare il fotovoltaico per un impianto termico tradizionale a termosifoni? E' una soluzione che sostituisce la caldaia a gas oppure la coadiuva? Zona climatica E
    In caso sia tutto vero cosa dovrei cercare?"
    No, non e' vero. Puoi sfruttare il fotovoltaico per produrre energia elettrica. Poi puoi anche usare l'energia elettrica per produrre acqua calda. Anche per accendere la televisione o per lavare i piatti o farsi la doccia. Ma che tu voglia sfruttarlo per un impianto tradizionale a termosifoni (presumo caldaia) certamente no. A meno che non butti la caldaia e al posto di quella ci metti una pdc, sempre si possa fare. Si deve ragionare su una serie di fattori e situazioni. A quel punto potrai sfruttare il fv per produrre una parte di energia per il riscaldamento o acs. Il mio consiglio e' di iniziare a leggere i vari topic ed informarsi.

    Lascia un commento:


  • Blutarsky
    ha risposto
    Originariamente inviato da fedonis Visualizza il messaggio
    No, la caldaia continuera' a fare la caldaia, il fv a produrre energia elettrica.
    Ma l'energia elettrica prodotta non potrebbe essere usata per scaldare l'acqua dell'impianto (e chiudo il meta thread)

    Lascia un commento:


  • raffaelem
    ha risposto
    sta diventando un meta-thread

    Lascia un commento:


  • fedonis
    ha risposto
    Originariamente inviato da Blutarsky Visualizza il messaggio
    Ma è vero che si può sfruttare il fotovoltaico per un impianto termico tradizionale a termosifoni? E' una soluzione che sostituisce la caldaia a gas oppure la coadiuva? Zona climatica E
    In caso sia tutto vero cosa dovrei cercare?
    No, la caldaia continuera' a fare la caldaia, il fv a produrre energia elettrica.

    Lascia un commento:


  • fedonis
    ha risposto
    Originariamente inviato da melo87 Visualizza il messaggio
    Scusa l'ignoranza, cosa deduci vedendo la mia ape?
    L'ape è precedente solo al climatizzatore e piano a induzione.

    Inviato dal mio JSN-L21 utilizzando Tapatalk
    Ah no, mi correggo. Scusa, avevo letto solo la climatizzazione estiva. Quella invernale non e' un valore esaltante...Purtroppo si legge male

    Lascia un commento:


  • fedonis
    ha risposto
    Originariamente inviato da subitomauro Visualizza il messaggio
    OT
    adesso hai anche la laurea in psicologia/psicoanalisi/psichiatria/neurologia/sociologia/medicinadellavoro/metticiquellochevuoi...?
    FINEOT

    Lascia un commento:


  • subitomauro
    ha risposto
    Originariamente inviato da fedonis Visualizza il messaggio
    Scusa, ma parli di una caldaia o di una PDC? Mi e' venuto il dubbio perche' se la caldaia ti fa' i cicli di sbrinamento, probabilmente soffre di sdoppiamento della personalita'. Forse crede di essere una pompa di calore.
    OT
    adesso hai anche la laurea in psicologia/psicoanalisi/psichiatria/neurologia/sociologia/medicinadellavoro/metticiquellochevuoi...?
    FINEOT

    Lascia un commento:


  • Blutarsky
    ha risposto
    Ma è vero che si può sfruttare il fotovoltaico per un impianto termico tradizionale a termosifoni? E' una soluzione che sostituisce la caldaia a gas oppure la coadiuva? Zona climatica E
    In caso sia tutto vero cosa dovrei cercare?

    Lascia un commento:


  • melo87
    ha risposto
    Originariamente inviato da fedonis Visualizza il messaggio
    Se non sono cambiate le cose, per usufruire della detrazione del 65% di una volta, e credo anche del superultramegaiperbonus in itinere, si deve sostituire il vecchio generatore con il nuovo che dovra' risultare l'unica fonte di riscaldamento. Se un tecnico assevera il tutto ed ad un controllo risultasse il contrario, potrebbe non finire a tarallucci e vino, anzi. Detto questo, io eliminerei il pellet ed andrei di sola pdc vista la tua Ape.
    Scusa l'ignoranza, cosa deduci vedendo la mia ape?
    L'ape è precedente solo al climatizzatore e piano a induzione.


    Inviato dal mio JSN-L21 utilizzando Tapatalk
    Ultima modifica di melo87; 09-06-2020, 13:20.

    Lascia un commento:


  • fedonis
    ha risposto
    Se non sono cambiate le cose, per usufruire della detrazione del 65% di una volta, e credo anche del superultramegaiperbonus in itinere, si deve sostituire il vecchio generatore con il nuovo che dovra' risultare l'unica fonte di riscaldamento. Se un tecnico assevera il tutto ed ad un controllo risultasse il contrario, potrebbe non finire a tarallucci e vino, anzi. Detto questo, io eliminerei il pellet ed andrei di sola pdc vista la tua Ape.

    Lascia un commento:


  • melo87
    ha risposto
    Originariamente inviato da fedonis Visualizza il messaggio
    Non solo quello. Melo dovresti anche decidere se e cosa cambiare. Perche' se vuoi smettere con pellet tanto vale cambiare tutto ed eliminarlo proprio. Se gli split bastano (ma ancora non lo sai perche non hai provato), potresti tenerli come eventuale integrazione (difficile servano ma..) e pensare ad una pdc che ti faccia acs e riscaldamento, eliminando totalmente la questione pellet e mal di schiena. Che non lo hai nominato ma ti verra' a forza di portare sacchi.
    Ma non ci dai alcun dato in merito abitazione e zona climatica. Difficile anche aiutarti a fare chiarezza nelle varie ipotesi che hai indicato.
    Grazie mille per le risposte, vi allego la foto della certificazione energetica.
    Zona climatica E, il condizionatore è dual spilt Daikin di classe A+++ in estivo e A++ in invernale , 18000 btu al piano inferiore (60mq )e 9000 al piano superiore ( 18 mq camera dal letto ma ho sovradimensionato lo stesso per poter raffrescare anche le altre camere tenendo aperta la porta ( la stessa è difronte al clima.
    L'inserto a pellet (da 21 kW) lo terrei ma se avessi una PDC che mi alimenta i termo e mi scalda l'ACS lo accenderei solo nei mesi parecchio freddi e cmq molto meno ( oltre alla schiena mi infastidisce l'idea di avere per casa microparticelle di pellet e cenere ).
    Spero di avervi dato un po' di informazioni in più .


    Inviato dal mio JSN-L21 utilizzando Tapatalk

    Lascia un commento:


  • fedonis
    ha risposto
    Non solo quello. Melo dovresti anche decidere se e cosa cambiare. Perche' se vuoi smettere con pellet tanto vale cambiare tutto ed eliminarlo proprio. Se gli split bastano (ma ancora non lo sai perche non hai provato), potresti tenerli come eventuale integrazione (difficile servano ma..) e pensare ad una pdc che ti faccia acs e riscaldamento, eliminando totalmente la questione pellet e mal di schiena. Che non lo hai nominato ma ti verra' a forza di portare sacchi.
    Ma non ci dai alcun dato in merito abitazione e zona climatica. Difficile anche aiutarti a fare chiarezza nelle varie ipotesi che hai indicato.

    Lascia un commento:


  • raffaelem
    ha risposto
    Le PDC su termosifoni si possono usare, nel tuo caso però non si capisce granché dei fabbisogni dell'abitazione... almeno io in quel post non mi raccapezzo, troppe robe troppe ipotesi
    Rimedia i dati della legge 10 se ce li hai oppure scrivi lo storico dei consumi per benino in modo che ci si capisca qualcosa

    Lascia un commento:


  • melo87
    ha risposto
    @fedonis
    Nessun consiglio?

    Inviato dal mio JSN-L21 utilizzando Tapatalk

    Lascia un commento:


  • melo87
    ha risposto
    Originariamente inviato da fedonis Visualizza il messaggio
    Scusa, ma parli di una caldaia o di una PDC? Mi e' venuto il dubbio perche' se la caldaia ti fa' i cicli di sbrinamento, probabilmente soffre di sdoppiamento della personalita'. Forse crede di essere una pompa di calore.
    Scusa caldaia ho fatto confusione( pensavo che le caldaie soprattutto esterne avessero una funzione simile alla sbrinatura).
    Ho controllato le bollette e vi ho indicato dei dati non corretti ( in poche parole vi ho dato i consumi del vecchio proprietario).Lui usava meno l'inserto e un poco di più la caldaia).
    I miei consumi sono differenti rispetto a quelli che vi ho indicato,equivalgono a 450
    MC annui.
    Il costo medio indicato in bolletta è 1,037euro.


    Inviato dal mio JSN-L21 utilizzando Tapatalk

    Lascia un commento:


  • raffaelem
    ha risposto
    Fedonis, che te possino ;-)

    Lascia un commento:


  • fedonis
    ha risposto
    Originariamente inviato da raffaelem Visualizza il messaggio
    Quel che prendere devi deciderlo tu e l'inerziale non è affatto scontato che serva.

    I cicli di sbrinamento non durano un'eternità, la mia nei 2 giorni freddi di marzo ha sbrinato 4 volte in una notte e 5 il giorno successivo, circa 8-10 minuti a ciclo.
    Tra l'altro le performance della LG sono dichiarate al netto degli sbrinamenti.
    Ma quanto metano ti ha consumato? Se sbrina pure la tua caldaia siamo messi davvero male...

    Lascia un commento:


  • fedonis
    ha risposto
    Originariamente inviato da melo87 Visualizza il messaggio
    Effettivamente...
    La caldaia è del 2012 ed è da 32 kW.
    Potrebbe essere colpa dei cicli di sbrinamento?
    Cmq in serata verifico e.ti inoltro le informazioni
    Scusa, ma parli di una caldaia o di una PDC? Mi e' venuto il dubbio perche' se la caldaia ti fa' i cicli di sbrinamento, probabilmente soffre di sdoppiamento della personalita'. Forse crede di essere una pompa di calore.

    Lascia un commento:


  • melo87
    ha risposto
    Originariamente inviato da mania2 Visualizza il messaggio
    la tua spesa di gas solo per ACS appare spropositata (c'è chi spende questa cifra per riscaldare una casa per un anno). perché non ci fornisci l'ammontare dei mc di metano?
    Effettivamente...
    La caldaia è del 2012 ed è da 32 kW.
    Potrebbe essere colpa dei cicli di sbrinamento?
    Cmq in serata verifico e.ti inoltro le informazioni

    Inviato dal mio JSN-L21 utilizzando Tapatalk
    Ultima modifica di melo87; 08-06-2020, 11:15.

    Lascia un commento:


  • mania2
    ha risposto
    la tua spesa di gas solo per ACS appare spropositata (c'è chi spende questa cifra per riscaldare una casa per un anno). perché non ci fornisci l'ammontare dei mc di metano?

    Lascia un commento:

Sto operando...
X
TOP100-SOLAR