annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Passare da caldaia a gas a PDC ??

Comprimi
Questa è una discussione evidenziata.
X
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Più che altro nessuno ha una 16 kW
    PDC Ibrida (metano) Daikin HPU 8/35 kW con ACS istantanea. Impianto Fotovoltaico: 12 Sanyo HIP 215, 2,58 kWp, Az 0°, Tilt 26°, Inverter SMA Sunny Boy 2500. Impianto Solare Termico 9.6 mq Rotex Solaris V26, Tilt 54°, Rotex Sanicube 536/16/0. Auto ibrida Volvo V60 diesel plug-in.

    Commenta


    • Se l’impianto è dimensionato a dovere non vedo perché dovresti avere problemi. Per mandare il freddo nei tubi dei fermo devi verificare che siamo coibentati. Se sono in rame e non hanno 100 anni dovrebbero esserlo.

      Ma chi ti sta vendendo e dimensionando la pompa di calore?

      Commenta


      • È solo un ipotesi il tecnico non è ancora venuto.
        Delle Teon nessuno sa nulla?
        Impianto FV 6Kwp LG 335 W N1C-A5 inverter Symo 6.0-3-M; ACS 300L 2 pannelli da 1 mq: zona climatica C; 1.355 gradi giorno

        Commenta


        • Ho nuovamente compilato il modulo di contatto della Teon ma ancora nessuna chiamata.
          Con quello che hanno speso di pubblicità in TV mi sembra strano.
          Impianto FV 6Kwp LG 335 W N1C-A5 inverter Symo 6.0-3-M; ACS 300L 2 pannelli da 1 mq: zona climatica C; 1.355 gradi giorno

          Commenta


          • Ho seguito un corso sulla Teon. Secondo me ti conviene chiamare: Contatti - Teon | Pompe di calore ad alta temperatura

            saluti
            Villetta 160 mq zona climatica D in ristrutturazione (casa elettrica - NO GAS)
            Pavimento radiante: passo 10 (5 nei bagni) tutto in BT
            Raffrescamento tramite fancoil - Pompa di Calore: Mitsubishi Zubadan 11,2 kWt
            ACS: accumulo da 350l Viessmann Solarmax (adatto a Pompe di calore) + ST
            Fotovoltaico da 5,4 kWp Aleo + Solaredge con ottimizzatori dal 12/10/2016

            Commenta


            • Bene! in attesa di sentire che dicono loro, che sai dirci tu?
              Un piccolo appunto, bastano 4 cartelle...
              Impianto FV 6Kwp LG 335 W N1C-A5 inverter Symo 6.0-3-M; ACS 300L 2 pannelli da 1 mq: zona climatica C; 1.355 gradi giorno

              Commenta


              • Vorrei vedere la macchina nel funzionamento pratico...
                In teoria molte pompe di calore possono lavorare a temperature oltre i 50/55° (tant'è che fanno tranquillamente ACS a quelle T, ma per un tempo modesto). Il problema sono i COP che crollano e gli sbrinamenti...

                saluti
                Villetta 160 mq zona climatica D in ristrutturazione (casa elettrica - NO GAS)
                Pavimento radiante: passo 10 (5 nei bagni) tutto in BT
                Raffrescamento tramite fancoil - Pompa di Calore: Mitsubishi Zubadan 11,2 kWt
                ACS: accumulo da 350l Viessmann Solarmax (adatto a Pompe di calore) + ST
                Fotovoltaico da 5,4 kWp Aleo + Solaredge con ottimizzatori dal 12/10/2016

                Commenta


                • Originariamente inviato da ligabue82 Visualizza il messaggio
                  Vorrei vedere la macchina nel funzionamento pratico...
                  In teoria molte pompe di calore possono lavorare a temperature oltre i 50/55° (tant'è che fanno tranquillamente ACS a quelle T, ma per un tempo modesto). Il problema sono i COP che crollano e gli sbrinamenti...

                  saluti
                  inutile ribadire che dalla Teon non mi fila nessuno. Mi piacerebbe capire che tipo di pozzo serva, che intervento si fa su uno esistente, costi di impianto, ecc. A te hanno accennato qualcosa?
                  Impianto FV 6Kwp LG 335 W N1C-A5 inverter Symo 6.0-3-M; ACS 300L 2 pannelli da 1 mq: zona climatica C; 1.355 gradi giorno

                  Commenta


                  • E' passato un pò di tempo da quando ho seguito il corso. Vedo se riesco a recuperare le slides.
                    Però il fatto che facciano pubblicità e non danno seguito ai contatti (come il tuo), mi preoccupa non poco... E' segno di disorganizzazione e quando si parte così, di solito si finisce peggio...

                    saluti
                    Villetta 160 mq zona climatica D in ristrutturazione (casa elettrica - NO GAS)
                    Pavimento radiante: passo 10 (5 nei bagni) tutto in BT
                    Raffrescamento tramite fancoil - Pompa di Calore: Mitsubishi Zubadan 11,2 kWt
                    ACS: accumulo da 350l Viessmann Solarmax (adatto a Pompe di calore) + ST
                    Fotovoltaico da 5,4 kWp Aleo + Solaredge con ottimizzatori dal 12/10/2016

                    Commenta


                    • Martedì riproporranno nuovamente il corso online; per chi fosse interessato qui di seguito il link: Just a moment...
                      Villetta 160 mq zona climatica D in ristrutturazione (casa elettrica - NO GAS)
                      Pavimento radiante: passo 10 (5 nei bagni) tutto in BT
                      Raffrescamento tramite fancoil - Pompa di Calore: Mitsubishi Zubadan 11,2 kWt
                      ACS: accumulo da 350l Viessmann Solarmax (adatto a Pompe di calore) + ST
                      Fotovoltaico da 5,4 kWp Aleo + Solaredge con ottimizzatori dal 12/10/2016

                      Commenta


                      • Mie' stato sconsigliato da ing. termotecnico passare da una caldaia tradizionale datata (anni 80/90 credo) a una PDC mantenendo i radiatori (eventualmente sostituendoli con nuovi in alluminio e dimensionandoli opportunamente per lavorare un po' piu' bassi), manterrei solo tubazioni per evitare di spaccare mezza casa. Secondo lui e' rischioso perche' anche lavando accuratamente il circuito con prodotti appositi secondo lui una PDC rischia di intasarsi, ha addotto che su una caldaia tradizionali si possono mettere filtri o altro che evitano questo problema e la rendono piu' robusta.
                        Diciamo che posso capire il dubbio, ma immagino che ci sia modo di lavare accuratamente il circuito e inoltre analogamente a quanto faccio con caldaia, per quale motivo non posso mettere filtri su PDC?

                        Commenta


                        • La pdc il suo filtro ce l’ha, poi se ne aggiunge un altro esternamente. Se lavi l’impianto potrebbe capitarti che in occasione del cambio di stagione, quando passi da riscaldamento a raffreddamento e viceversa, ti si intasino ma basta pulirli. Se fai il lavaggio dell’impianto e se non hai raffreddamento allora ti capiterà magari 1 volta ogni 5 anni, te ne accorgi perché l’impianto non scambia e va in errore. Io non me ne preoccuperei troppo, però devi avere il fotovoltaico altrimenti portarsi a casa questa seccatura non ha economicamente senso.

                          Commenta


                          • Originariamente inviato da mArCo1928 Visualizza il messaggio
                            La pdc il suo filtro ce l’ha, poi se ne aggiunge un altro esternamente. Se lavi l’impianto potrebbe capitarti che in occasione del cambio di stagione, quando passi da riscaldamento a raffreddamento e viceversa, ti si intasino ma basta pulirli. Se fai il lavaggio dell’impianto e se non hai raffreddamento allora ti capiterà magari 1 volta ogni 5 anni, te ne accorgi perché l’impianto non scambia e va in errore. Io non me ne preoccuperei troppo, però devi avere il fotovoltaico altrimenti portarsi a casa questa seccatura non ha economicamente senso.
                            Quanto costa la gestione filtri? Si può fare da soli o serve l'assistenza tecnica? Sarebbe un bel guaio.
                            Impianto FV 6Kwp LG 335 W N1C-A5 inverter Symo 6.0-3-M; ACS 300L 2 pannelli da 1 mq: zona climatica C; 1.355 gradi giorno

                            Commenta


                            • Nel mio caso te la puoi fare anche da solo, ho una Hitachi Yutaki S Combi

                              Commenta

                              Sto operando...
                              X
                              TOP100-SOLAR