annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Nuova costruzione 60 mq con Eph di 30,1 kw , ma a che serve una caldaia a gas ?

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Nuova costruzione 60 mq con Eph di 30,1 kw , ma a che serve una caldaia a gas ?

    Salve a tutti,
    abbiate pazienza di Pdc non ne s praticamente nulla quindi le mie domande potrebbero essere sciocche.

    Un paio di anni f mi sono fatto fare un paio di progetti per l'impianto termico di un sottotetto che dovevo recuperare, sono 60 mq , 75 lordi , a Milano, quindi in zona climatica E .
    L'eph dell'edificio stata calcolata a 30,1 Kw, una classe B molto alta.
    Pensavo di mettere anche 3 kw di fotovoltaico.
    Ma il progetto era subordinato alla vendita di un altro immobile , e fino ad oggi non se ne fatto nulla.

    Ho quindi rispolverato i preventivi ed i progetti fatti un paio di anni f ed una cosa mi saltata all'occhio, tutti e due i progetti suggerivano l'impiego di una caldaia a condensazione da 12 kw su pavimento radiante ed una PDC per la produzione di ACS. La presenza della PDC in ambedue i progetti era finalizzata ad ottenere la maggiore riduzione possibile sugli oneri di urbanizzazione (si perch il meraviglioso Comune di Milano considera il recupero di un sottotetto come una nuova costruzione anche se la legge regionale sulla materia dice l'opposto).

    Dei due preventivi/progetti ho capito una cosa.
    Il primo mi appioppava un impianto costoso , 20.000 euro e dal dimensionamento assurdo , il secondo un impianto pi mirato , la PDC per Acs era una Arisotn Nuos Evo 110.

    La cosa che non capisco che il consumo annuo di energia termica era stimato in 1700 kw annui e quiondi un costo di gas di 152 Euro per la caldaia a condensazione.
    Ma che senso ha mettere una caldaia a gas con relativo costo di installazione e di impianto se con una pompa di calore adeguata spendo gli stessi soldi ?
    Oltretutto solo con il costo bimestrale della fornitura del gas andrei quasi a coprire il costo dei Kw della pompa di calore.

    Insomma c' secondo voi una qualche remota ragione per mettere st caldaia a condensazione o faccio tutto con una PDC adeguata ?
    Caldaia Lazar Smartfire 22kw , sonda lambda,240 lt serbatoio pellet, modulo Econet300 , Puffer Galmet multiinox 600 lt, Collettori solari Ksg21.

  • #2
    La seconda che hai detto...
    PDC Ibrida (metano) Daikin HPU 8/35 kW con ACS istantanea. Impianto Fotovoltaico: 12 Sanyo HIP 215, 2,58 kWp, Az 0, Tilt 26, Inverter SMA Sunny Boy 2500. Impianto Solare Termico 9.6 mq Rotex Solaris V26, Tilt 54, Rotex Sanicube 536/16/0. Auto ibrida Volvo V60 diesel plug-in.

    Commenta


    • #3
      beh la risposta te la sei gi data da solo, io sinceramente non metterei neanche il radiante! con 60 mq e quel fabbisogno avresti bisogno di una PDC piccolissima
      Se fossi in te valuterei una PDC aria-aria cos hai riscaldamento e condizionamento, poi ti metti una pdc per l'ACS
      oppure metti dei radiatori elettrici, ti serviranno talmente poco che non vale la pena di spendere soldi in impianti e ce ne sono di spettacolari (es. thermoglance)

      Commenta


      • #4
        Grazie delle risposte ragazzi.
        A "naso" ci ero arrivato anche io che la caldaia era inutile e come dici tu fabiocc anche del radiante a pavimento potrei farne a meno visto che costa un botto.

        Non conosco i prodotti e le soluzioni disponibili.
        Dopo essermi fatto una cultura in caldaie a pellet e legna , vorr dire che me ne far una anche sulle PDC
        Caldaia Lazar Smartfire 22kw , sonda lambda,240 lt serbatoio pellet, modulo Econet300 , Puffer Galmet multiinox 600 lt, Collettori solari Ksg21.

        Commenta


        • #5
          Col clima di Milano...ed essendo poi una mansarda...di certo devi prevedere aria condizionata...e quindi viso la classe energetica e la dimensione, no radiante ma 2 split pi boiler PDC per acs, pi induzione. Solo fisso gas e controllo caldaia sono 250 euro anno. Appena fatto in appartamento bilocale a Milano
          CASA NO GAS: Costruzione anni '30, No Cappotto, Doppi Vetri, Isolamento Solaio,4 lati liberi SUPERFICIE RISCALDATA: 250 mq su 2 Piani (Radiante) + Taverna 120 mq (Fancoil, in modo discontinuo) GENERATORE: PDC 12 kW Zubadan Mitshubishi+ Boiler 200 Lt per ACS RAFFRESCAMENTO: Aermec on-off FV: 15,18 kW di Sunpower + Tigo (pesanti ombre) CUCINA Induzione

          Commenta


          • #6
            Concordo marcober, oggi vado al primo incontro per vendere la casa che al piano sotto il sottotetto.
            La vendo a poco, 2000 Eur/mq, visto che di fatto "regalo" un terrazzo di 90 mq ed una cantina di 70mq , spero che vada a buon fine cosi ho i soldi per recuperare sopra e fare i lavori come Dio comanda, cosa che non ho mai potuto fare nelle case in cui ho abitato.
            Poi non detto che l'uff.tecnico del comune di Milano approvi il recupero, anche se i 15.000 euro di oneri di costruzione penso che un p gli facciano gola.

            Comunque potr fare struttura, impianti e coibentazione come si deve e mi piacerebbe se con un aiuto da parte di chi pi competente sul forum il mio sottoteto possa diventare un "case studies" sempre restando il mio motto preferito poca spesa molta resa, che significa che spendere per un etichetta o una marca non spendo bado piuttosto al concreto.

            Oggi come oggi ci sono dei prodotti davvero interessanti, come ad esempio, suggerito da fabiocc i thermoglance .

            Se il progetto andr in porto,avr 60 gg , cio i tempi della Dia per trovare la soluzione pi adatta per coibentazione, PDC, fotovoltaico e aspetti legati al recupero fiscale o ad agevolazioni che per le nuove costruzioni non sono poi molte a parte lo sconto sugli oneri e forse per il fotovoltaico.
            Ultima modifica di Lucamax; 09-12-2015, 05:40.
            Caldaia Lazar Smartfire 22kw , sonda lambda,240 lt serbatoio pellet, modulo Econet300 , Puffer Galmet multiinox 600 lt, Collettori solari Ksg21.

            Commenta


            • #7
              Originariamente inviato da Lucamax Visualizza il messaggio
              i thermoglance ..
              Ok magari in n bagno..per il resto, io userei una pdc, se non altro per rafrescare...
              CASA NO GAS: Costruzione anni '30, No Cappotto, Doppi Vetri, Isolamento Solaio,4 lati liberi SUPERFICIE RISCALDATA: 250 mq su 2 Piani (Radiante) + Taverna 120 mq (Fancoil, in modo discontinuo) GENERATORE: PDC 12 kW Zubadan Mitshubishi+ Boiler 200 Lt per ACS RAFFRESCAMENTO: Aermec on-off FV: 15,18 kW di Sunpower + Tigo (pesanti ombre) CUCINA Induzione

              Commenta


              • #8
                era quello che intendevo !

                Commenta


                • #9
                  Si in bagno, ma era solo un esempio per dire che oggi ci sono davvero dei prodotti interessanti , "basta" conoscerli .

                  Si la Pdc per raffrescare penso sia indispensabile visto che un sottotetto e se ben isolato , hanno previsto fibra di legno 14 cm da 150Kg/mq . (proprio in virt del raffrescamento pi facile), poter raffreddare e sopratutto deumidificare essenziale
                  Ultima modifica di Lucamax; 09-12-2015, 09:19.
                  Caldaia Lazar Smartfire 22kw , sonda lambda,240 lt serbatoio pellet, modulo Econet300 , Puffer Galmet multiinox 600 lt, Collettori solari Ksg21.

                  Commenta


                  • #10
                    Visto che isoli bene, che sei nel sottotetto (e quindi facilitato) e che la mansarda non poi grandissima..e che Milano rumorosa e inquinata..valuta di mettere un sistema di ricambio aria con recupero e filtrazione, di certo sarebbero soldi ben spesi.
                    CASA NO GAS: Costruzione anni '30, No Cappotto, Doppi Vetri, Isolamento Solaio,4 lati liberi SUPERFICIE RISCALDATA: 250 mq su 2 Piani (Radiante) + Taverna 120 mq (Fancoil, in modo discontinuo) GENERATORE: PDC 12 kW Zubadan Mitshubishi+ Boiler 200 Lt per ACS RAFFRESCAMENTO: Aermec on-off FV: 15,18 kW di Sunpower + Tigo (pesanti ombre) CUCINA Induzione

                    Commenta


                    • #11
                      Questa non l'ho mai sentita...
                      Per fortuna dove sono io un oasi di silenzio, pensa che fino a una quindicina di anni f mi svegliavo al canto del gallo del vicino !

                      Per la qualit dell'aria ....immagino che un sistema di filtrazione possa servire, hai un qualche link dove poterne apprendere di pi ?
                      Caldaia Lazar Smartfire 22kw , sonda lambda,240 lt serbatoio pellet, modulo Econet300 , Puffer Galmet multiinox 600 lt, Collettori solari Ksg21.

                      Commenta


                      • #12
                        cerca VMC Ventilazione Meccanica Controllata

                        In pratica per cambiare aria (eliminare UR eccessiva e CO2 della respirazione) o apri finestre..o usi un aVMC.
                        Se stai scaldando o condizionando..aprire finestre comporta perdere molta energia..la VMC recupera circa il 90% dell'energia dell'aria rinnovata.

                        Inoltre quando non tropo caldo..puoi cercare di abbassare la T interna rinovando aria tutta la notte, e fermando al di giorno..cosi raffreddi la casa di notte e cerchi di tenere il fresco in casa di giorno...per poi riprendere a ventilare la sera, quando la T esterna va sotto a t interna.
                        CASA NO GAS: Costruzione anni '30, No Cappotto, Doppi Vetri, Isolamento Solaio,4 lati liberi SUPERFICIE RISCALDATA: 250 mq su 2 Piani (Radiante) + Taverna 120 mq (Fancoil, in modo discontinuo) GENERATORE: PDC 12 kW Zubadan Mitshubishi+ Boiler 200 Lt per ACS RAFFRESCAMENTO: Aermec on-off FV: 15,18 kW di Sunpower + Tigo (pesanti ombre) CUCINA Induzione

                        Commenta

                        Attendi un attimo...
                        X
                        TOP100-SOLAR