annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

incertezza impianto riscaldamento

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • carmine.faraone
    ha risposto
    Quindi secondo te quale dovrebbe essere la configurazione ottimale?
    Avere anche FC quindi a poco senso?
    Il loro vero utilizzo sarebbe limitato alla deumidificazione se li metto come dici tu in serie prima del radiante perché per raffreddarsi e riscaldarsi anche per poche ore da un punto di vista energetico conviene comunque andare con il radiante.
    Scusa io voglio solo capire e essere sicuro di non prendere una decisione sbagliata ti ringrazio per i tuoi suggerimenti e spero anche con il tuo aiuto di poter arrivare alla giusta scelta.
    L'idea di mettere i FC in parallelo mi è venuta perché secondo marcober si hanno 3 modalità diverse di utilizzo solo FC, solo R e FC + radiante insieme. Io non sono del campo e vorrei capire che fare... grazie

    Lascia un commento:


  • fcattaneo
    ha risposto
    Originariamente inviato da carmine.faraone Visualizza il messaggio

    La tua soluzione credo non permette di utilizzare i FC in modo indipendente dal radiante quindi nelle mezze stagioni per riscaldarsi solo qualche ora peresempio la sera sarò costretto ad accedere tutto l'impianto R+FC
    Usare solo i FC per qualche ora a che scopo ?
    Per avere l'impianto che consuma di piu e che ha meno comfort ?

    Quale sarebbe il vantaggio di fare andare l'impianto qualche ora nelle mezze stagioni ?

    Che senso ha usare FC radianti se si ha gia un pavimento radiante in casa ?

    Far andare una PDC a 50 gradi x 3 ore consumi molto di piu' della stessa a 28 gradi x 12 ore.. e in piu hai al casa piu' godibile.

    Per non parlare poi del raffrescamento radiante... che è fantastico rispetto ad avere aria fredda sul collo.

    Fai come vuoi.. sei stato molto fortunato a ricevere il consiglio giusto.. ma sei tu che devi essere in grado di capirlo.

    saluti,
    F.

    Lascia un commento:


  • carmine.faraone
    ha risposto
    Questo è il problema se metti in serie non potrai escludere nessuno dei due dovrai per forza farli funzionare insieme..... forse l'impiantittica sarà più semplice ma se non posso sfruttare a pieno il sistema perché vanno a temperature diverse ne vale la pena? È una domanda a cui vorrei avere delle risposte perché non essendo del campo non vorrei intraprendere una strada sbagliata

    Lascia un commento:


  • kurdo
    ha risposto
    Ok..capito..ma nei tuoi fancoil se non parte il ventilatore che succede? Rimangono spenti senza condizionare il funzionamento del radiante? Oppure perché vada il radiante i fancoil devono per forza funzionare?

    Lascia un commento:


  • fabiocc
    ha risposto
    Originariamente inviato da kurdo Visualizza il messaggio
    Aspetta..forse ho capito in ritardo..qui ti riferivi ai fancoil? Hackerare in che senso?
    mi riferivo ai FC, i miei hanno la minima a 39° altrimenti non parte il ventilatore. alcuni sono regolabili oppure dovrebbe bastare mettere una resistenza al posto della pasticca e va quando vuoi tu

    Lascia un commento:


  • carmine.faraone
    ha risposto
    Ma se metto in serie fabiocc come dici tu avrò la stessa flessibilità di utilizzo dei FC in parallelo (solo FC, solo ROMA e R+FC).
    Quindi secondo te è meglio averli in serie? Perché?

    Lascia un commento:


  • kurdo
    ha risposto
    Originariamente inviato da fabiocc Visualizza il messaggio
    in riscaldamento di solito hanno una T di minima per alcuni importabile per altri fissa (oppure va "hackerata" come ha fatto marcober)
    Aspetta..forse ho capito in ritardo..qui ti riferivi ai fancoil? Hackerare in che senso?

    Lascia un commento:


  • kurdo
    ha risposto
    Si si..in serie prima del radiante! Ma se mando nel sistema l'acqua a 30/32 gradi il fancoil che fa? Collabora e al massimo non scalda granché..o da problemi (che ne so..di qualsiasi genere..tipo non si accende e mi blocca anche l'afflusso al radiante..boh)?

    Lascia un commento:


  • fabiocc
    ha risposto
    se li metti in serie, devi avere i FC prima del radiante!

    in riscaldamento di solito hanno una T di minima per alcuni importabile per altri fissa (oppure va "hackerata" come ha fatto marcober)

    Lascia un commento:


  • carmine.faraone
    ha risposto
    1 si
    2 è per questo che conviene averli in parallelo, in modo che quando li usi da soli, li puoi sfruttare al pieno delle loro potenzialità.
    Questa è la mia interpretazione... meglio aspettare interventi di gente più qualificata

    Lascia un commento:


  • kurdo
    ha risposto
    Avrei due domande ulteriori..la prima forse molto sciocca:
    1) ventilconvettori e fancoil sono la stessa cosa?
    2) se il ventilconvettore lavora a 35/40 gradi..mettendolo in serie al radiante lo farò lavorare a temperature più basse molto probabilmente..questo cosa comporta? Nulla? O può essere un problema?

    Lascia un commento:


  • carmine.faraone
    ha risposto
    Qualcuno può fare chiarezza

    Lascia un commento:


  • carmine.faraone
    ha risposto
    Non credo Fabio cc che possa andare perché i FC senza radiante non potrai mai usarli in un sistema in serie se invece metti i FC in parallelo avrai la possibilità di usarli anche da soli. Almeno credo

    Lascia un commento:


  • carmine.faraone
    ha risposto
    La tua soluzione credo non permette di utilizzare i FC in modo indipendente dal radiante quindi nelle mezze stagioni per riscaldarsi solo qualche ora peresempio la sera sarò costretto ad accedere tutto l'impianto R+FC invece se ho i FC in parallelo potrò essere indipendente dal radiante e poter gestire l'impianto in tre modalità diverse solo FC, solo Roma oppure R+FC.
    La mia idea è questa vorrei capire se fattibile e realizzabile grazie

    Lascia un commento:


  • fabiocc
    ha risposto
    dipende sempre dal tipo di FC, quelli standard anche se gli passa l'acqua calda non è che influiscano granché , mentre quelli radianti ovviamente hanno un'influenza vista la loro natura

    Lascia un commento:


  • ligabue82
    ha risposto
    Se invece si utilizzasse il pavimento solo per riscaldamento e i FC solo per il fresco (o per il caldo nelle mezze stagioni o per l'ulteriore apporto di calore in pieno inverno insieme al pavimento) la configurazione che hai proposto (FC SEMPRE connessi in serie all'impianto radiante a pavimento) andrebbe comunque bene?

    saluti

    Lascia un commento:


  • fcattaneo
    ha risposto
    Originariamente inviato da carmine.faraone Visualizza il messaggio
    ..
    ..nel sistema che ho pensato FC + radiante il radiante servirà nei mesi invernali più rigidi mentre i 3 FC 2 zona giorno 1 zona notte per le mezze stagioni e per raffresca si.

    Il miglior impianto che si possa fare in questi casi è quello di lasciare i FC SEMPRE connessi in serie all'impianto radiante a pavimento.

    L'acqua, calda o fredda che sia, deve prima passare nei FC poi raggiungere il pavimento.
    In questo modo i FC in estate espletano una funzione deumidificante lasciando il raffrescamento al pavimento che r ricordiamo è in termini di comfort una esperienza fantastica non lontanamente paragonabile al condizionamento ad aria.

    Soluzione facile ed economica perche non serve fare un impianto complesso di deumidificazione, che ricordiamo è normalmente necessario quando si raffresca a pavimento.

    In inverno invece i FC in quelal posizione non disturbano affatto il riscaldamento a pavimento... al limite la loro limitata azione si puo annullare spegnedo le ventole.

    Saluti,
    F.

    Lascia un commento:


  • carmine.faraone
    ha risposto
    Si 100 litri io li voglio mettere sul circuito dei FC sul ritorno quando vengono usati senza radiante sul circuito del radiante invece non voglio mettere nulla e avere la PDC diretta al radiante

    Lascia un commento:


  • fabiocc
    ha risposto
    io un 100litri lo metterei

    Lascia un commento:


  • carmine.faraone
    ha risposto
    Ok grazie. Credo che quando è attivo il pavimento radiante è improbabile che la maggior parte delle utenze siano spente infatti nel sistema che ho pensato FC + radiante il radiante servirà nei mesi invernali più rigidi mentre i 3 FC 2 zona giorno 1 zona notte per le mezze stagioni e per raffresca si.
    Spero di essere stato chiaro cosa ne pensi può funzionare

    Lascia un commento:


  • fabiocc
    ha risposto
    nel senso che per non avere l'accumulo devi avere abbastanza acqua nell'impianto, se il tuo impianto radiante ha (come spesso) un termostato per stanza che chiude il circuito della stanza, devi stare attento perché in questo modo il contenuto d'acqua del tuo impianto è dato dal solo circuito che resta sempre aperto (di solito il bagno) a meno che tu non tolga le testine termiche (o alzi a palla il termostato).

    il punto è che se il circuito di una stanza viene chiuso quella quantità di acqua non fa più parte dell'impianto.

    meglio?

    Lascia un commento:


  • carmine.faraone
    ha risposto
    Cio Fabio cc puoi per favore chiarire, rispetto a quello che ho scritto nei messaggi precedenti, il tuo messaggio

    Lascia un commento:


  • fabiocc
    ha risposto
    occhio che il ragionamento senza accumulo è fatto considerando che nn ci siano i termostati di zona altrimenti se si chiudono tutti i circuiti resta veramente poca acqua nell'impianto

    Lascia un commento:


  • carmine.faraone
    ha risposto
    Ok grazie mille è proprio quello che volevo massima elasticità di utilizzo. Spero solo di riuscire a farlo capire al mio termotecnico e soprattutto come dicevi te che non ci siano problemi di portata della pompa della PDC per non complicare il tutto.
    Grazie a presto

    Lascia un commento:


  • marcober
    ha risposto
    Originariamente inviato da carmine.faraone Visualizza il messaggio
    Ciao marcober scusa ancora se ti disturbo io vorrei avere un sistema con impianto radiante +FC da poter usare separatamente al pavimento radiante senza però escludere la possibilità di usarli insieme quindi dovrei avere pavimento radiante e FC in parallelo e accumulo di 100 litri in serie sui FC sul ritorno dei FC per quando vengono usati da soli e la PDC diretta al radiante senza avere miscelazione per non complicare il tutto.
    se vuoi mantenere PDC diretta al radiante..ammesso che la portata della pompa pdc sia ok con la somma delle portate che necessiti (deve dirlo idraulico..i FC hanno bisogno di portate elevate)..mandi tutto in diretta, con 2 valvole per aprire a comando radiante e FC..cosi puoi andare con 3 modalita separate..solo R..solo FC..FC+R.
    La T di mandata sarà la stessa, ma siccome aria lambisce FC direttamente, la condensa la farai solo sui FC quando usi FC+R.
    Se usi solo FC, puoi abbassare la mandata ai canonici 12 gradi
    In inverno nelle mezze stagioni puoi usare FC 2 ore la sera...in pieno inverno usi R e basta (o al limite R a bassissima T per tenere casa a 19 e poi FC*R 2 ore all'ora di cena per dare giusto confort..in tal modo ottimizzi confort e consumi al massimo).

    Io non vedo necessità di avere un accumulo in parallelo, pompe di rilancio, miscelatrici...salvo appunto che non sia necessasrio per questioni di portate

    Lascia un commento:


  • carmine.faraone
    ha risposto
    Altra cosa ma effettivamente conviene farli funzionare insieme visto che hanno FC e pavimento radiante due temperature di esercizio diverse o non è così

    Lascia un commento:


  • carmine.faraone
    ha risposto
    La priorità è di avere 2 FC zona giorno e 1 zona notte da usare prevalentemente da soli senza radiante per raffreddarsi in estate e riscaldarsi nelle mezze stagioni.
    Altra cosa se effettivamente la cosa funziona la PDC quando lavora solo con i FC dovrà avere una temperatura di mandata dell'acqua maggiore che dovrà essere impostata stessa cosa quando ci si raffresca temperatura più bassa.

    Lascia un commento:


  • marcober
    ha risposto
    Originariamente inviato da kurdo Visualizza il messaggio
    Ho capito bene?
    esatto..se sono in serie, hai abbastanza acqua nel radiante per fare a meno dell'accumulo in serie..altrimenti serve (qualora i FC si trovino ad andare da soli)

    Lascia un commento:


  • carmine.faraone
    ha risposto
    Ciao marcober scusa ancora se ti disturbo io vorrei avere un sistema con impianto radiante +FC da poter usare separatamente al pavimento radiante senza però escludere la possibilità di usarli insieme quindi dovrei avere pavimento radiante e FC in parallelo e accumulo di 100 litri in serie sui FC sul ritorno dei FC per quando vengono usati da soli e la PDC diretta al radiante senza avere miscelazione per non complicare il tutto.
    Potresti chiarire se lo schema proposto è giusto e eventualmente mettere un po di ordine spero che almeno sulla tipologia di impianto che vorrei sono stato chiaro.
    Grazie di cuore

    Lascia un commento:


  • kurdo
    ha risposto
    Originariamente inviato da marcober Visualizza il messaggio
    Se invece userai sempre FC e radiante insieme, metti un FC in serie ad ogni circuito di stanza del radiante.oppure, ancora , la PDC alimenta sia radiante che FC, in parallelo fra loro, con valvole per usarli insieme oppure separatamente.
    Scusate l'intromissione..
    Se la PDC alimenta i due circuiti in parallelo..per il circuito FC serve l'accumulo da 100 litri in serie al ritorno..
    Se invece li mettiamo in serie non potrò usare l'uno senza l'altro ma non necessito di accumulo..
    Ho capito bene?

    Grazie infinite come sempre

    Lascia un commento:

Sto operando...
X
TOP100-SOLAR