annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Pompa di calore per sola ACS o anche riscaldamento?

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Pompa di calore per sola ACS o anche riscaldamento?

    Buongiorno a tutti,
    sono interessato ad installare una PDC per produrre acs con relativo impianto fotovoltaico tarato sulle mie esigenze/consumi.
    Dopo un lungo colloquio avuto con marcober in un altro thread grazie alla sua preziosa collaborazione ho capito che le mie esigenze sono le seguenti:
    1- Consumo energia elettrica annuo derivante da eliminazione GPL (per acs e cucina) 2.180 kWh elettrici;
    2- Consumo annuo attuale di energia elettrica pari a 2.300 kWh;
    Per un totale di 4.500 kWh annui che equivalgono ad un impianto da 3,125 kWh di picco qui in provincia di Salerno.

    Fin qui tutto ok, ora viene il bello, marcober mi ha insinuato una pulce nell'orecchio ovvero usare la PDC anche per il riscaldamento che nel mio caso avverrebbe con termosifoni in ghisa in attesa (tra 6-8 anni) di ristrutturare casa con riscaldamento a pavimento.
    Ho un po' di difficoltà o meglio non sono sicuro di calcolare bene la mia esigenza di kWh elettrici in base al consumo annuo che ho attualmente di pellet, consumo circa 70 sacchi da 15 kg all'anno ovvero 1.050 Kg che dovrebbero valere (con il pellet che ho usato quest'anno) non meno di 5 kW al kg quindi 5.250 kW, ora i miei dubbi sono:
    1- I 5.250 kW sono da intendersi termici e quindi da dividersi per 3 oppure equivalgono a kWh elettrici già?
    2- C'è qualcuno che sa spiegarmi velocemente l'attuale conto termico 2.0? si parla di incentivi fino al 65% per la "trasformazione in edificio ad energia quasi zero" che detto così può significare tutto e nulla
    3- Secondo le vostre esperienze in entrambi i casi (impianto per sola ACS o anche Riscaldamento) mi conviene di più il conto termico o le detrazioni fiscali? Ovviamente il fotovoltaico andrebbe col 65% obbligatoriamente

    Grazie mille e buon weekend a tutti!

  • #2
    Il FV va solo al 50%, non al 65.I kWh termici li devi dividere per il cop della eventuale PDC...a Salerno , su termi in ghisa, metti 3.

    lIl CE termico ha una rientro più veloce, 2 anni, ma quanto rende va calcolato di volta in volta in base al tipo di macchina che metti e al clima locale. ideale sarebbe rifare anche il,radiante, che se fatto insieme al cambio con la PDC, diventa detraibile al 65% invece che al 50, se fatto come lavoro edilizio.
    CASA NO GAS: Costruzione anni '30, No Cappotto, Doppi Vetri, Isolamento Solaio,4 lati liberi SUPERFICIE RISCALDATA: 250 mq su 2 Piani (Radiante) + Taverna 120 mq (Fancoil, in modo discontinuo) GENERATORE: PDC 12 kW Zubadan Mitshubishi+ Boiler 200 Lt per ACS RAFFRESCAMENTO: Aermec on-off FV: 15,18 kW di Sunpower + Tigo (pesanti ombre) CUCINA Induzione

    Commenta

    Attendi un attimo...
    X
    TOP100-SOLAR