annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

ACS HOKKAIDO Parametri Segreti

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • ACS HOKKAIDO Parametri Segreti

    Proprio oggi ho messo in funzione la Pdc Hokkaido da 190lt.
    Ho impostato la temperatura dell'acqua a 42, credo che vada bene ma dovro' fare delle prove, forse va incrementata di 1 o 2 gradi.
    Questo modello non ha la canalizzazione in-out per l'aria, credo che sia una criticita', in ogni caso cerchero' di modificarne l'uscita, togliendo la maschera posteriore, inserendo un tubo in uscita alla ventola che butti l'aria fuori... vedremo nei prossimi giorni quando avro' tempo.
    Ho notato che c' un menu' segreto che si attiva spingendo i tasti Clock+Cancel per piu' di 1 secondo, con le frecce si visualizzano dei parametri molto interessanti, non tutti di facile interpretazione, almeno per me, che non sono un tecnico termoidraulico.
    1) T5L dovrebbe essere la temperatura del serbatoio
    2) T4 temperatura ambiente
    3) T3 temperatura evaporatore
    4) Th temperatura aspirazione
    5) Tp temperatura serpentina?
    6) frequenza segna 25 e non so cosa sia
    7) indica cosa e' in funzione se compressore o resistenza elettrica o tutte due, esempio co=compressore
    8) indica l'impostazione operativa, esempio 1=economy
    9) velocita' ventilatore, esempio F3=high
    10) d11 e' la funzione antilegionella
    11) indica il wattaggio della resistenza elettrica, esempio M2= 1070watt
    12) 1 ultimo codice errore
    13) 2 primo codice errore
    14) 3 secondo codice errore
    15) Versione firmware

    Sul libretto non c' molto a riguardo, peccato.
    Domando se alcuni di questi parametri sono modificabili e in particolare per il parametro 10, la funzione antilegionella che e' impostata sull'1, come si fa ad escluderla impostandola sullo 0 ???

    Altra domanda la temperatura dell'evaporatore che adesso restituisce un valore di appena 5, non e' troppo basso con una temperatura ambiente di 19???

    Grazie in anticipo.


    Integrazione: Stamattina ho canalizzato l'aria in uscita. Ho smontato la maschera posteriore e ho inserito un tubo flessibile del 300, ora lavora senza maschera. La macchina si comporta molto bene, il localino dove e' montata ora non si raffredda piu' bruscamente come prima.
    Ho effettuato delle misurazioni: max = W 517 / medio = W 430 / stand-by = W 2.4
    Ho anche innalzato a 44 l'impostazione della temperatura. Andava bene anche a 42 ma al piano inferiore con tanta conduttura e tre centraline da percorrere arrivava con qualche grado in meno.
    Deduco che 42-44 siano le temperature da impostare per l'estate, per l'inverno ci aggiorniamo... eheheh ;-)
    Ho anche provveduto a cambiare l'ingresso delle lavatrici spostandolo su acqua calda e spostando il termostato su freddo.
    Nel complesso, per ora, sono soddisfatto, resta da capire i turni di manutenzione e la durata di queste macchine, speriamo bene...
    Ultima modifica di Spaziozero; 11-08-2016, 15:37.
    1 20 Kwp trinasolar, 3 sma 7000tl, tilt 25, azimut 9 (in TOP 20 su 12mila impianti europei)
    2 10 Kwp qixin solar, sma 12000tl, tilt 20, azimut -105 e -15
    3 2 Kwp isola, mppsolar PIP3024GK, 2 batterie Haze 230Ah
    -----> noi amiamo il sole 365 giorni all'anno <-----

  • #2
    Aggiornamento: ho provveduto ad eliminare il ciclo antilegionella il codice passa da d11 a d10. Non ci dovrebbero essere rischi sanitari in quanto l'acqua e' sempre in movimento. Il problema, potrebbe verificarsi nei periodi prolungati di fermo, in questo caso si deve provvedere ad un ciclo manuale a 65. Quindi adesso tutta efficenza energetica!

    Si e' presentata un'altra criticita' che si e' verificata dopo aver collegato i tubi della lavatrice sull'acqua calda: dopo appena un lavaggio si abbatte notevolmente la temperatura. Tecnicamente, credo che sia dovuto alla tipologia del serbatoio che ha l'entrata dell'acqua fredda troppo in alto, forse 20-25 cm piu' in basso avrebbe risolto il problema, tuttavia non entro nel merito, perche' poi va ri-settata tutta la macchina. Adesso mi e' stata prospettata l'installazione di un MISCELATORE TERMOSTATICO per DOCCIA sui punti di prelievo delle lavatrici, mi sembra un'ottima soluzione che adottero' nei prossimi giorni. L'unica cosa che non so decidere sulla tipologia di miscelatore da scegliere, qualcuno ha adottato tale soluzione e con che tipo di miscelatore???

    1 20 Kwp trinasolar, 3 sma 7000tl, tilt 25, azimut 9 (in TOP 20 su 12mila impianti europei)
    2 10 Kwp qixin solar, sma 12000tl, tilt 20, azimut -105 e -15
    3 2 Kwp isola, mppsolar PIP3024GK, 2 batterie Haze 230Ah
    -----> noi amiamo il sole 365 giorni all'anno <-----

    Commenta


    • #3
      ma la lavatrice ha doppio ingresso, calda e fredda?
      Se metti un miscelatore, poi cosa fai, setti ogni volta il miscelatore alla T adatta al tipo di lavaggio che devi fare? un po una rottura.

      Ma se accumulo a 42C..calcolando che i primi litri del tubo saranno a 20 e gli altri a 40..gia cosi sar difficile avere una T acqua in lavatrice superiore a 30..c' bisogno di miscelarla?

      Secondo me se la lavatrice non a pochi cm dall'accumulo..non val la pena di farla caricare dalla pdc..un conto se uno ha solare in esubero, anche se lo spreca nei tubi, non costa nulla..ma fra scaldare a resistenza acqua a 30 gradi nella lavatrice..e sprecarne qualche litro nei tubi caricandolo da pdc..non so...secondo me fai pari.
      CASA NO GAS: Costruzione anni '30, No Cappotto, Doppi Vetri, Isolamento Solaio,4 lati liberi SUPERFICIE RISCALDATA: 250 mq su 2 Piani (Radiante) + Taverna 120 mq (Fancoil, in modo discontinuo) GENERATORE: PDC 12 kW Zubadan Mitshubishi+ Boiler 200 Lt per ACS RAFFRESCAMENTO: Aermec on-off FV: 15,18 kW di Sunpower + Tigo (pesanti ombre) CUCINA Induzione

      Commenta


      • #4
        La lavatrice non ha il doppio ingresso, con il miscelatore setto una temperatura che sara' sempre quella, e' una criticita'.
        Adesso ho settato la Pdc a 48 C, la prima lavatrice e' distante circa 10 metri dalla Pdc, la seconda 20 metri.
        Ancora non ho installato la termostatica, ho solo "strozzato" la mandata dell'acqua nella lavatrice, :-) sono un pazzo! ;-)
        1 20 Kwp trinasolar, 3 sma 7000tl, tilt 25, azimut 9 (in TOP 20 su 12mila impianti europei)
        2 10 Kwp qixin solar, sma 12000tl, tilt 20, azimut -105 e -15
        3 2 Kwp isola, mppsolar PIP3024GK, 2 batterie Haze 230Ah
        -----> noi amiamo il sole 365 giorni all'anno <-----

        Commenta


        • #5
          10-20 metri? secondo me piu l'energia da pdc che disperdi nei tubi che l'EE che risparmi nella lavatrice
          CASA NO GAS: Costruzione anni '30, No Cappotto, Doppi Vetri, Isolamento Solaio,4 lati liberi SUPERFICIE RISCALDATA: 250 mq su 2 Piani (Radiante) + Taverna 120 mq (Fancoil, in modo discontinuo) GENERATORE: PDC 12 kW Zubadan Mitshubishi+ Boiler 200 Lt per ACS RAFFRESCAMENTO: Aermec on-off FV: 15,18 kW di Sunpower + Tigo (pesanti ombre) CUCINA Induzione

          Commenta


          • #6
            Cioe' che affermi va preso sempre molto seriamente!
            Forse e' il caso di ripristinare l'acqua fredda nella lavatrice posta a 20 metri dalla Pdc...
            1 20 Kwp trinasolar, 3 sma 7000tl, tilt 25, azimut 9 (in TOP 20 su 12mila impianti europei)
            2 10 Kwp qixin solar, sma 12000tl, tilt 20, azimut -105 e -15
            3 2 Kwp isola, mppsolar PIP3024GK, 2 batterie Haze 230Ah
            -----> noi amiamo il sole 365 giorni all'anno <-----

            Commenta


            • #7
              HELP: chiedo aiuto

              Voglio inserire un pannello ad infrarossi come pre-riscaldo nel box dove e' alloggiata la pdc. Si tratta di un pannello di origine tedesca che assorbe circa 270 watt elettrici ed emana sulla superficie metallica una temperatura di circa 120 che ha lo scopo di riscaldare l'aria in entrata alla pdc. In questo modo eviterei l'accensione invernale della serpentina elettrica da 1070 watt in modalita' ibrida della macchina.
              Allora quello che chiedo e' un aiuto sul collegamento elettrico che dovro' eseguire, in particolare su quale rele' adottare.L'esigenza e' di collegarlo con un'accensione di tipo termostatica ma c' un problema in questo modo la notte anche a macchina spenta si potrebbe accendere il pannello e vorrei evitarlo. D'altronde collegando il pannello con un rele' sul ventilatore della macchina potrebbe accendersi anche quando la temperatura esterna invernale invece sia alta. Quindi come risolvo?
              Avevo pensato ad un termostato caldaia ma come faccio a farlo lavorare solamente quando e' accesa la macchina?
              Avete soluzioni da suggerire o gia' adottate da qualcuno di voi?
              Grazie.
              1 20 Kwp trinasolar, 3 sma 7000tl, tilt 25, azimut 9 (in TOP 20 su 12mila impianti europei)
              2 10 Kwp qixin solar, sma 12000tl, tilt 20, azimut -105 e -15
              3 2 Kwp isola, mppsolar PIP3024GK, 2 batterie Haze 230Ah
              -----> noi amiamo il sole 365 giorni all'anno <-----

              Commenta


              • #8
                Ok, gia' fatto. Ho inserito una resistenza elettrica da circa 200watt termostatata e temporizzata. Direi che va alla grandissima, sono sempre con la PDC in economy, senza mai usare la resistenza elettrica della macchina.
                Ho in mente un altro paio di modifiche che spero di provare presto.
                Ciao
                1 20 Kwp trinasolar, 3 sma 7000tl, tilt 25, azimut 9 (in TOP 20 su 12mila impianti europei)
                2 10 Kwp qixin solar, sma 12000tl, tilt 20, azimut -105 e -15
                3 2 Kwp isola, mppsolar PIP3024GK, 2 batterie Haze 230Ah
                -----> noi amiamo il sole 365 giorni all'anno <-----

                Commenta

                Attendi un attimo...
                X