annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Prog. Termotecnico casa - consigli

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • paoloan
    ha risposto
    ma penso che tu abbia capito ugualmente... In ogni caso:
    per split intendo quello a parete in alto.
    per pavimento intento quello a parete in basso.

    Wall spit
    Consolle

    Dai così siamo più fighi
    Ultima modifica di paoloan; 18-12-2016, 22:49.

    Lascia un commento:


  • marcober
    ha risposto
    Ma guarda che split non significa che è messo a parete....

    Lascia un commento:


  • paoloan
    ha risposto
    E visto che dovrei principalmente deumidificare, meglio uno split o uno a pavimento?

    Lascia un commento:


  • paoloan
    ha risposto
    Secondo te invece un climatizzatore con funzione deumidificatore sarebbe più produttivo di un fancoil per piano di questo tipo?
    Su che BTU (o kw) dovrei andare per avere una deumidicazione decente, mettendone uno per piano? parliamo di 75 mq x piano con altezza piano 2.85.
    l'idea era di metterli sui corridoi. Queste le piantine dei due piani...
    Mi dite la vostra?

    PIANO PRIMO.jpgPIANO TERRA.jpg
    Ultima modifica di paoloan; 16-12-2016, 22:53.

    Lascia un commento:


  • paoloan
    ha risposto
    ora ho capito. Beh sì, sembra che il mio sia in parallelo. E pensare che tempo fa dissi al termotecnico che lo volevo in serie!
    Adesso ho capito che il mio non è in serie, ma in parallello.
    Il sistema proposto da Fcattaneo è sicuramente interessante, ma se c'è l'elettrovalvola sul piano sono sempre fregato. Giusto?
    Ultima modifica di paoloan; 16-12-2016, 22:47.

    Lascia un commento:


  • marcober
    ha risposto
    Se sono SENZA gruppo frigo non ha senso dire che sono CONDENSATE..non esiste un condensatore se non c'è gruppo frigo.
    se è un normale fancoil , e lomalimenti a 19 gradi cioè alla T del radiante...per carità...un pochino deumidifica, ma non pensare che faccia chissà cosa....il radiante farà raggiungere alla casa una T sufficientemente bassa da far scattare termostato BEN PRIMA che intero piano sia deumidificato...quando poi tutto si ferma...la T resta bassa causa inerzia del radiante mentrevla UR tenderà a rialzarsi subito creando poco confort.
    se non senza gruppo frigo, meglio fare come suggerisce FCattaneo, cioè metterli IN SERIE prima del radiante..ma allora secondo me NIN BASTA unomper piano ma serve unomper stanza. Se sono in serie al radiante allora la PDC potrà mandare magari a 14 gradi...la deumidifcazione sarà potente, ma al pavimento arriva acqua pur sempre a 19 gradi, quindi senza problemi di eccessivo freddo...e comunque avendo deumidifcato col fancoil non potrai mai creare umidità sul pavimento..ma solo UNO per piano non penso basti...che dici Fabrizio?

    Lascia un commento:


  • paoloan
    ha risposto
    Dunque. Sentito termotecnico. Il deumidificatore è di tipo condensato, non ha gruppo frigorifero.
    Era stato pensato, inizialmente, con tutte le elettrovalvole per stanza.

    Se facessi invece come suggerito da marcober, meglio prendere due unità interne di tipo split "appese a parete" oppure due unità "a pavimento" (del tipo fancoil)? Visto che verrebbero usati principalmente x deumidificare...

    Lascia un commento:


  • paoloan
    ha risposto
    schema%20agg.jpg
    ecco lo schema

    Lascia un commento:


  • marcober
    ha risposto
    Fcattaneo..nello schema si vede una cosa che non si sa cosa sia..collegato in PARALLELO al collettore , come un qualsiaisi segmento del radianate, e "pare" pilotato da un umidostato..mi pare ci soano tutti gli elementi per un problema...

    Lascia un commento:


  • fcattaneo
    ha risposto
    Originariamente inviato da paoloan Visualizza il messaggio
    praticamente mi stai consigliando di tenere la versione che ho già nel progetto del termotecnico... sbaglio?
    Ed in questa versione il ventilconvettore non ha compressore. Giusto?
    Non ho tempo di cercare il progetto del tuo termotecnico, tuttavia ti ho indicato un articolo che spiega come deve essere connesso il ventilconvettore... cioè IN SERIE al distributore.

    Se il tuo termotecnico ti ha fatto un progetto del genere sono felice.. significa che qualcuno in giro che capisce c'e'...

    Certamente il ventilconvettore nel mio schema NON ha compressor.. usa la stessa acqua che va nel radiante come scritto nell'articolo.. solo che essendo in serie alla mandata gli arriva acqua leggermente piu fredda del pavimento, cosi l'acqua condensa nel ventilconvettore e non nel pavimento.

    F.

    Lascia un commento:


  • marcober
    ha risposto
    Originariamente inviato da paoloan Visualizza il messaggio
    Se pdc si spegne perché ha raggiunto la Temperatura, la pompa di circolazione continua a funzionare e quindi a circolare anche acqua "nuova" e fresca. Poi, quando l'acqua si scalda e quindi la T di ritorno si alza, la pdc dovrebbe riavviarsi.
    Se sono DEU CONDENSATI AD ACQUA , vero quel che dici tu..MA se sono DEU che usano solo acqua radiante per compensare il fatto che il cilo frigorifero comuqnue scalda l'aria che tratta, e quindi acqua a 19 gradi che passa su una o due batterie di pre e post raffreddamento gli leva quei 3-5 gradi che prenderebbe..ALLORA col cavolo che funziona come dici tu..ma funziona come funzina da Manfre..cioe radinate si ferma e i DEU vanno avanti perche comandata da obiettivo di UR (non raggiunto) , solo che senza piu acqua che circola sparano caldo (secco), mentre prima sparavano ala stessa T che trovavano..e no è proprio la stessa cosa.

    Siccome ti ho gia chiesto che tipo sono e mi pare che non hai risposto...ti conviene prima farti confermare che faranno quel che pensi tu...dal disegno ovviamente nulla p dato sapere..si vede solo che sono collegati al collettore del radiante..MA quale usao facciano dell'acqua del radinate , io non l'ho capito (raffredda o condensa?)

    Se CONDENSANO , attenzione ad una cosa..che ORA prevedi UNA SOLA ELETTROVALVOLA di piano..e quindi, chi la comanda? il TERMOSTATO o l'UMIDOSTATO o ENTRAMBE?
    se comanda TERMOSTATO, sei punto e a capo, se T è ok, elettrovalvola taglia acqua al DEU CONDENSATO, che per mancanza di flusso si spegne (penso vada IN BLOCCO e quindi manco riparte da solo probabilmente.
    Se invece UMIDOSATTO impone a valvola di stare aperta perche il DEVI deve lavorare, allora manderai ANCHE la radiante, e quindi la T calerà ULTERIORMENTE e SOTTO la T obiettivo..che non è giusto.
    Per ovviare occorre che il circuito verso DEU sia staccato PRIMA della valvola comandata da termostato di piano..MA SICCOME dal disegno non è previsto le cose sono 2
    1) il DEU non è del tipo che dici tu, ma del tipo che sospetto io (non condensato ad acqua)
    2) Oppure è condensato ad acqua e progettista asino non ha previsto che poi la T chiude flusso e DEU andrà in protezione.

    Urura Sarar costano..ma è il top..TUTTAVIA qualsiasi condizionatore decente riesce a deumidificare senza raffreddare molto..usando varie styrategie:
    a) cicli di freddo seguiti da cicli di caldo..che di fatto tengono T costante in ambiente
    b) ma di solito adottano un funzionamento che penalizza il raffreddamento e massimizza deumidificazione..mendiante cicli in cui si fa passare pochissima aria su evaporatore, che cosi diventa molto freddo..e leva molta acqua dall'aria (effetto "latente" cioè deumidificazione) ..ma penalizzando il freddo "sensibile" (calo di T reale, che resta contenuto). Quando evaporatore è ghiacciato, si spegne la ventola e ghiaccio si scioglie e viene drenato via prima che evapori. Siccome lavoro è intermittente , a fine giornata il consumo dell'apparato è piu basso di un funzionamento continuo in funzione condizionatore, probabilmente paragonabile con quello del DEU che ti monterebbero..che pero ha il difetto che ti dicevo + il fatto che compressore è in casa e potresti arrivare a 35-40 dB contro magari 20 di un buon condizionatore.

    Infine..se capita spesso che poi la T è soddisfatta ma UR no..allora ti troverai con 2 piani di radiante chiusi e SOLO 2 piccoli circuito DEU aperti..cio POCHI litri acqua in circolo..sotto il MINIMO che una pdc richiede..per cui SI IMPONE penso uso di accumulo da 100 lt..parlane con progettista.

    Per fare PURA deumidificazione ti troveresti a far andare un GRANDE pdc in modo Intermittente..sebbene ci sia accumulo...+ una piccola pdc ...+ una pompa di ricircolo.
    Al contrario con 2 DEU su unita esterna li faresti andare in modo indipendente..con GRANDE aumento di efficienza che nasce dal fatto che a Ottobre a Aprile scaldi casa SOLO con 1 split per piano (tadianet e pdc spenta..spenta proprio quando uan pdc grande è poco efficiente se deve erogare poi pochissimo)..e a Giugno e settembre rafferschi casa solo con 1 split ritardando parenza stagionale radiante e anticipandone lo spegnimento..in momenti in cui basta 1 split per piano che leva umido per star bene, non serve raffreddare tutto massetto)

    Poi vedi tu.

    Lascia un commento:


  • paoloan
    ha risposto
    E poi ancora ste benedette valvole di miscelazione che il termotecnico mi metterebbe prima dei collettori dei radianti a pavimento.
    PDC --> VALVOLE MISCELAZIONE --> COLLETTORI RADIANTI --> RADIANTI PAV--> e poi ritorno...

    A C O S A D I A V O L O S E R V O N O ? ? ?

    Nessuno ancora me lo ha spiegato (senza nessun pretesa, per carità...)

    Sapere a cosa servono mi è indispensabile per non farmi coglionare ancora una volta del termotecnico.
    Ultima modifica di paoloan; 15-12-2016, 22:57.

    Lascia un commento:


  • paoloan
    ha risposto
    URURU SARARA costa un botto....mannaggia. Altro che 400 euro.
    Altri modelli più parsimoniosi?
    Per quella roba chiederò a Manfre. Anche se non capisco perché il fancoil comincia a scaldare quando pdc si spegne. Se pdc si spegne perché ha raggiunto la Temperatura, la pompa di circolazione continua a funzionare e quindi a circolare anche acqua "nuova" e fresca. Poi, quando l'acqua si scalda e quindi la T di ritorno si alza, la pdc dovrebbe riavviarsi.

    Lascia un commento:


  • marcober
    ha risposto
    Un daikin Ururu sarara puoi deumidificare senza abbassare T interna...è certo più adatto.
    nel tuo progetto secondo me non hai semplici fancoil ma DEU con gruppo frigo autonomo, e usa acqua radiante per non scaldare ambiente. Chiedi a Utente Manfre come si trova....

    Lascia un commento:


  • paoloan
    ha risposto
    Originariamente inviato da fcattaneo Visualizza il messaggio
    Molto meglio quelle unita per deumidificare.. non c'e' dubbio.

    Io metterei 2 ventilconvettori d'incasso in serie ai distributori; come suggerito qui :

    Raffrescamento radiante a pavimento e a soffitto.

    Poi per sicurezza un paio di unita di quelle che hai elencato tu da acquistarsi se verificato che i ventilconvettori non deumidificano abbastanza.

    Tutto qua.. molto semplice ed economico.

    F.
    praticamente mi stai consigliando di tenere la versione che ho già nel progetto del termotecnico... sbaglio?
    Ed in questa versione il ventilconvettore non ha compressore. Giusto?

    Lascia un commento:


  • fcattaneo
    ha risposto
    Originariamente inviato da paoloan Visualizza il messaggio
    Molto meglio quelle unita per deumidificare.. non c'e' dubbio.

    Io metterei 2 ventilconvettori d'incasso in serie ai distributori; come suggerito qui :

    Raffrescamento radiante a pavimento e a soffitto.

    Poi per sicurezza un paio di unita di quelle che hai elencato tu da acquistarsi se verificato che i ventilconvettori non deumidificano abbastanza.

    Tutto qua.. molto semplice ed economico.

    F.

    Lascia un commento:


  • paoloan
    ha risposto
    Mi sa che ho fatto spazientire MARCOBER...

    Lascia un commento:


  • paoloan
    ha risposto
    Originariamente inviato da marcober Visualizza il messaggio
    per Split hai capito bene..un normale split che possono, oltre che raffreddare, anche solo deumidificare...quelli più evoluti hanno due serpentine nella unità interna..emandano su Una gas caldo e su una freddo, in modo che aria entra ed esce alla stessa T...altri alternano ciclo caldo e freddo, in modo da tenere la stanza alla T che desideri ma levando umidità....il primo tipo è il top.
    con questo gestisci UR in modo indipendente dal radiante che è solo un bene....e poi puoi anche scaldare e raffrescare senza accendere radiante per alcune settimane, roba utilissima e che fa risparmiare energia.
    ho cercato un po'questi prodotti ma non li ho trovati. Di che marchi parli?
    Ho sempre pensato che solo il climatizzatore in modalità freddo potesse deumidificare... ma allora addio T interna, che poi tenderebbe troppo ad abbassarsi e fermare il lavoro del raffrescamento del radiante...

    Lascia un commento:


  • paoloan
    ha risposto
    Originariamente inviato da marcober Visualizza il messaggio
    Prima dei collettori non ci va nulla. Per il resto, normali split con funzione deu, autonomi, tubetti e unita esterna
    ...e come divido la mandata (e poi il ritorno ) rispettivamente prima (dopo) dei due collettori per piano?

    Quindi un normale climatizzatore con due split uno per piano e magari una sola unità esterna. Ma mi pareva di capire che in genere non sono poi il massimo per deumidificare e poi consumano abbastanza. Sbaglio?

    Cioè...non è meglio sta roba qui Deumidificatori d'aria Mitsubishi Electric - City Clima
    rispetto a sta roba qui
    Da 2 a 9 unita - Multisplit - Residenziale - City Clima
    ?
    Ultima modifica di paoloan; 14-12-2016, 23:02.

    Lascia un commento:


  • marcober
    ha risposto
    Prima dei collettori non ci va nulla. Per il resto, normali split con funzione deu, autonomi, tubetti e unita esterna

    Lascia un commento:


  • paoloan
    ha risposto
    Originariamente inviato da marcober Visualizza il messaggio
    I colettori a matita però sono disegnati con gruppo di rilancio e miscelatori...vedi tu...io rinuncio.

    se il DEU ha il suo compressore, sappi che quando si ferma acqua nel radiante lui scalda...c'è Manfre che sta lottando per risolvere questo problema che in estate gli crea casino...perché casa va in temperatura...radiante si ferma...DEU no, perché UR era ancora alta e DEU inizia SCALDARE, perché senza radiante non riesce a lavorare senza scaldare....e che fai, scaldi ad agosto? Parlane col termotecnico.
    per Split hai capito bene..un normale split che possono, oltre che raffreddare, anche solo deumidificare...quelli più evoluti hanno due serpentine nella unità interna..emandano su Una gas caldo e su una freddo, in modo che aria entra ed esce alla stessa T...altri alternano ciclo caldo e freddo, in modo da tenere la stanza alla T che desideri ma levando umidità....il primo tipo è il top.
    con questo gestisci UR in modo indipendente dal radiante che è solo un bene....e poi puoi anche scaldare e raffrescare senza accendere radiante per alcune settimane, roba utilissima e che fa risparmiare energia.

    ok marco. Per capire, secondo te che cosa andrebbe messo prima dei due collettori dei due radianti?

    Deumidificatore: ancora non mi è molto chiaro il tipo che tu dici. Ti riferisci ad un normale climatizzatore da casa?
    Quindi nessun collegamento in serie col radiante, ma con split interno e collegato coi sui tubetti di rame ad una sua specifica unità esterna. Ho capito bene?
    Ti chiedo ancora, per favore, mi puoi linkare uno due modelli così da capire meglio?
    Abbi pieta per la mia povera testa dura ed ignorante...

    Lascia un commento:


  • marcober
    ha risposto
    I colettori a matita però sono disegnati con gruppo di rilancio e miscelatori...vedi tu...io rinuncio.

    se il DEU ha il suo compressore, sappi che quando si ferma acqua nel radiante lui scalda...c'è Manfre che sta lottando per risolvere questo problema che in estate gli crea casino...perché casa va in temperatura...radiante si ferma...DEU no, perché UR era ancora alta e DEU inizia SCALDARE, perché senza radiante non riesce a lavorare senza scaldare....e che fai, scaldi ad agosto? Parlane col termotecnico.
    per Split hai capito bene..un normale split che possono, oltre che raffreddare, anche solo deumidificare...quelli più evoluti hanno due serpentine nella unità interna..emandano su Una gas caldo e su una freddo, in modo che aria entra ed esce alla stessa T...altri alternano ciclo caldo e freddo, in modo da tenere la stanza alla T che desideri ma levando umidità....il primo tipo è il top.
    con questo gestisci UR in modo indipendente dal radiante che è solo un bene....e poi puoi anche scaldare e raffrescare senza accendere radiante per alcune settimane, roba utilissima e che fa risparmiare energia.

    Lascia un commento:


  • paoloan
    ha risposto
    dunque Marco...
    DEUMIDIFICATORI
    Da quel che so, sono deumidificatori che usano l’acqua delradiante e basta. Se la pdc è spenta e acqua non circola, il deumidificatorenon fa il suo dovere.

    Mi ha avvertito che fa un po’di rumore, quindi mi fa pensare che ha il suocompressore.
    Avevo chiesto io al termotecnico questa soluzione, seguendo i vs consigli circaun anno fa.

    incertezza impianto riscaldamento
    Il termotecnico addirittura mi proponeva, tempo fa, un deum in parallelo. Ma io lo stoppai.

    DEUMIDIFICATORI CON SPLIT: cosa è questa roba? un normale deumidificatore scollegato dalla pdc? Ha un suo compressore esterno? Da come scrivi sembra che usi pure il radiante in casa... Mai sentito finora... mi linki qualcosa e mi faicapire come funzionano?
    Io ho sempre e solo visto deumidificatori mobili con compressore incorporato. Oppure conosco i classici climatizzatori a split (più che altro adatto a raffrescare o scaldare) e che hanno la loro unità esterna.




    COLLETTORI AGGIUNTIVI
    Mi aveva spiegato di fretta a cosa servivano. I collettori, penso, li abbia messi perché, tolto il gruppo di distribuzione, servano per dividere i due flussi rispettivamente PT e P1. Non può essere?

    sigh, qui non ne vengo fuori




    Ultima modifica di paoloan; 14-12-2016, 13:16.

    Lascia un commento:


  • marcober
    ha risposto
    Va bene...lasciamo sti 2 termostati..uno per pinao, che chiudono elettrovalvola di pinao se PER SBAGLIO (ma non dovrebe capitare spesso!) la T arriva a passare i 20 (esempio hai apporti solari gratuiti elevati).
    Fatti comunque mettere u collettore dove e vuoi UN DOMANI, metti un attuatore WIFI con terostato WIFI, se desideri comandare uan stanza che NON vuoi scaldare sempre ma in modo DISCONTINUO.

    Ma il collettore CON MISCELATRICI disegnato a matita..COSA MI RAPPRESENTA? mica serve! ..altrimenti siamo PUNTO E E CAPO.

    Poi,,parliamo di quel deumidificatore...che bestia e?
    E un deu che ha una suo gruppetto frigo autonomo? che deve usare acqua del radiante per compensare il fatto che deumidificando, SCALDA l'aria? e quindi con acqua del radinate la riabbasa a T di ripresa?
    Oppure è CONDENSATO con acqua del radiante e quindi di fatto manda aria secca ma FREDDA?

    In entrambi i casi fatti dire allora a che TEMPERATURA deve avere acqua del radiante!..che DI NORMA sul radinate sarà a 19 gradi in estate..gli va bene? oppure poi lui chiede acqua a 12 o 15?
    Se cosi ALLORA mi spiego sta necessita delle MISCELATRICI a matita...

    In ogni caso sappi che:
    - se ha il gruppetto frigo suo..fara UN PO DI RUMORE..te lo ha detto?
    - sembrano gestiti in base ad un UMIDOSTATO..ma attenzione..per funzionare devono avere acqua pavimento in circolo ..per cui se la casa è fresca e il radiante(e la pdc) si spengono, tu non più deumidificare....cosa che invece io vorrei fare..cioè SPESSO (specie nelle mezze stagioni) si starebbe bene anche SENZA raffrecsrae, se solo si potesse tenere sotto controllo UR...anche avere 29 gradi n casa con UR bassa, ti porta a non sentire caldo e a stare meglio che cn 25 gradi e UR alta (situazione in cui ti troverai se il radiante si spegne perche fa troppo freddo e la giornata è umida).

    Io preferirei alla grande uno SPLIT autonomo anche da battaglia, che di certo costa MENO di quel coso, che chiede circuito, sensore, controllo....e che comando con un suo telecomando che rileva UR...e che posso far partire anche SENZA accendere il radinate e la pdc..e che posso usare sia per raffrescare che per deumidificare (e a ottobre anche per scaldare 1 ora la sera , sempre con scopo di levare umidita).

    Accendere raffrescamento radiante in estate è come in inverno...non si accende se hai un pomeriggio caldo e poi spegni tutto..perche ora che senti beneficio è gia sera...devi impostare che parte sempre e poi se regola con la T interna...funziona benissimo, ma certo non è il massimo dell'economia
    Allo stesso modo se una sera di ottobre hai sensazione di freschetto..non accendi radinate che ora che senti beenficio è mattina e magari la T risale di giorno a 19 gradi esterna...ma se potessi avere uno split per pinao che ti "rompe l'aria" levando umido..stai bene ..con una spesa energetica si un caffe alla settimana
    Se questo ti ritarda la partenza del radinate di 2 settimane a ottobre e anticipa fermata di 2 settimane a aprile..ti fa risaprmiare un sacco.
    Non dico che si ripaga perche si ripaga gia in acquisto secondo me..visto che costera meno del deu che ti propone...verifica nel preventivo..uno split da battaglia costa 400 euro...e il compressore fa rumore fuori casa!

    QUELLO DA EVITARE è preveder che il DEU possa imporre di far partire la pdc MA alimentando solo il circuito del DEU..PRIMA era possibile..ora se mettono valvola DI PIANO no..ma magari non ci hanno oensato e poi al momento di cablare ti rifanno coem IN ORIGINE e tu sei fregato...perche poi al pdc NON RIESCE a funzionare solo per alimentare 1 o 2 DEU..è un carico termico troppo piccolo..continuerebbe ad accendersi e spegnersi...cosa che risolverebbero poi mettendoti un accumulo..cosi il "quadro degli errori-orrori" è completo!
    Ultima modifica di marcober; 14-12-2016, 09:59.

    Lascia un commento:


  • fcattaneo
    ha risposto
    Originariamente inviato da LordofHome Visualizza il messaggio
    Io ho ulteriori 50mq rispetto ai numeri di paloan....sarà per questo che non hanno assolutamente voluto eliminare disgiuntore e pompe di rilancio avendo io la Rotex da 6kw?
    Non hanno voluto eliminare disgiuntore e pompe perche sono degli incapaci.. come il 90% dei termotecnici ed idraulici quando sono davanti ad impianti con PDC e comunqnue con pavimento radiante.

    Di solito mettono disgiuntore + pompe di rilancio e qualche volta aggiungono anche le elettrovalvole su TUTTI i crcuiti radianti che consumano 6 Watt x stare aperte ).

    Tutta roba inutile.. e mettono anche quella concettualmente sbagliata perche le inutili elettrovalvole esistono anche in versione normalmente aperta che consumano zero aperte... ma naturalmente quando fanno danni li fanno sempre "in grande" e allora montano l'altro modello.

    Se si sommano i contributi dovuti ad errore di progettazione su una casa a basso consumo, in alcuni casi si supera il totale consumato dalla PDC.

    F.

    Lascia un commento:


  • paoloan
    ha risposto
    Nel circuito chiuso quindi non si considera altezza... Maro', quanto roba sto imparando qua!
    Se vedete sopra ho postato il dettaglio di quanto mi ha stampato il termotecnico.

    Qui sotto, A MATITA le modiche che apporteremo
    schema agg.jpg

    cioè via pompe rilancio, via disgiuntore, via miscelazione. Ma inserimento altri collettori (non so a cosa servono) + n. 2 elettrovalvole a tre vie.
    MI date qualche opinione?

    Lascia un commento:


  • marcober
    ha risposto
    Non sono un idraulico..ma in un circuito CHIUSO, che onta è solo la prevalenza che deriva dall'attrito dell'acqua sui tubi..e non l'altezza a cui pompi.
    Potresti avere un tubo che va sulla Luna e ritorno..che se per assurdo avesse attrito zero...tu con 1 W di pompa lo fai partire e lui gira in eterno!
    Per cui se devi salire al primo o al 100esimo pinao, cambia zero.

    Se qui il circuito ha prevalenza di 710 DaPa (DecaPascal)..equivale a 0,7 metri di acqua..cioè la pompa deve vincere la forza che farebbe una colonna di acqua di 0,7 metri
    Siccome l'altro è 0,8 metri...la somma è 1,5 metri

    A quel punto prendi la tabella pompa e verifica a quale velocita la devi settare affinche con una prevalenza di 1,5 metri spiga 1428 lt/ora

    Ad esempio la versioe piu piccola dell'unita interna Rotex, sper spingere 1400 lt con prevalenza 1,5 m lavorerà circa al 60% della sua capacita...al 100% potrebbe comunque fare 1500 lt con prevalenza 4 metri..per cui hai voglia...anche epr Lord non sarebbe stato un problema...le pompe di solito castano e avanzano sempre ..caso mai si usa quella scusa per mettere ricircolatori che ovviamente nascondono eventuali errori di progetto, cioè incapacita di bilanciare bene 2 circuiti..ma i tui mi sembrano ben bilanciati.

    Lascia un commento:


  • fcattaneo
    ha risposto
    Originariamente inviato da paoloan Visualizza il messaggio

    Dove li prendi 0,7mt?
    che somme faresti per calcolare la prevalenza finale che deve sostenere la pdc?
    Sommi il DP del circuito 1 con il DP del circuito 2... l'altezza e i piani NON VANNO CONTATI IN UN CIRCUITO CHIUSO.

    Ma stiamo scherzando?, calcolano la prevalenza della pompa da usare in base all'altezza della casa ?

    Dimmi che non e' vero.. o almeno che è l'idraulico ad averti detto questa cosa e NON il termotecnico.

    ... certo che se calcolano cosi le pompe... e' ovvio che montato poi pompe a go-go... hahaha

    Non capiscono una mazza quasi tutti quelli che fanno questo mestiere.. tristezza.

    Lascia un commento:


  • paoloan
    ha risposto
    Originariamente inviato da marcober Visualizza il messaggio
    E da quando le altezze si sommano per calcolare le prevalenze dei circuiti chiusi? Quei 2 circuiti hanno circa 0,7 metri di prevalenza cad...si sommano fra loro..fine
    20161214091502_00001.jpg

    non ci sto capendo una benemerita mazza.
    mi aiuti a capire?

    Dove li prendi 0,7mt?
    che somme faresti per calcolare la prevalenza finale che deve sostenere la pdc?
    Ultima modifica di paoloan; 14-12-2016, 09:09.

    Lascia un commento:


  • marcober
    ha risposto
    E da quando le altezze si sommano per calcolare le prevalenze dei circuiti chiusi? Quei 2 circuiti hanno circa 0,7 metri di prevalenza cad...si sommano fra loro..fine

    Lascia un commento:

Attendi un attimo...
X
TOP100-SOLAR