annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Nuova abitazione classe A e PdC aria-acqua solo elettrica. Consigli per risparmio energetico

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Nuova abitazione classe A e PdC aria-acqua solo elettrica. Consigli per risparmio energetico

    Buongiorno a tutti,
    sono nuovo del forum e voglio farvi i complimenti per le competenze che emergono.
    Volevo un consiglio in quanto i vari idraulici ed impresari forniscono idee molto differenti.

    L'edificio consumerà, nelle condizioni di progetto in zona E, al massimo 4,5 kW di picco.
    I problemi sono principalmente 2:
    1) L'idraulico vuole installare una PdC da 10 kW, credo sia sovradimensionata in quanto la potenza minima erogata è come la massima richiesta, quindi andrà sempre al minimo con una modulazione non corretta (secondo me).
    2) La PdC dovrà riscaldare con pavimento radiante, raffrescare con fancoils idronici e produrre ACS. Senza considerare il costo iniziale, voi che marca consigliate?
    Mi hanno proposto Immergas (scartata), Viessmann vitocal con accumulo da 170L, Daikin-Rotex Integrated (con accumulo da 260L che reputo troppo oneroso da mantenere visto l'utilizzo stimato per 2/3 persone), e Daikin-Rotex HPSU Compact. Quest'ultima suggeriscono che ha rendimenti superiori alle precedenti in particolar modo risulta conveniente per la gestione dell'ACS in quanto presenta un accumulo da 300 o 500 L di acqua tecnica che riscalda in modo "istantaneo" un tot di ACS.
    Secondo voi quale conviene? Se consigliate altre marche e modelli ben venga.
    Da quanto ho capito la Daikin presenta una modulazione superiore (circa 15%) quindi consente un'erogazione più veritiera rispetto al fabbisogno, limitando i cicli di accensione e spegnimento.
    Quello che mi preoccupa è la gestione di ACS. I venditori dicono che si risparmia in quanto si mantiene l'acqua tecnica ad una T piu bassa rispetto ai classici accumuli. Secondo me, però, mantenere in temperatura 500L di acqua tecnica è come mantenere un accumulo classico da 500L (a parità di T in quanto, attualmente, anche con caldaia a gas mantengo 40°C come temperatura di accumulo ed è sempre andata bene la T dell'acqua in uscita).

    Vorrei capire meglio la soluzione che attualmente voi consigliate in quanto mi consente un risparmio maggiore durante l'utilizzo (indipendentemente dall'investimento in quanto è già inclusa nel capitolato).

    Grazie a tutti

  • #2
    Tra quelle sicuramente la compact ma da 4 kw. Oppure mitsu Ecodan da 4 o 5 kw , o panasonic aquarea sempre la piu piccola.....templari kita S mi sembra gia eccessiva anche se è un gran prodotto. Verifica assistenza in zona... e installazioni che puoi verificare.
    pdc Templari Kita S Plus - vers. sw 13.26. Pit x acs BLR-Integra 500 + serpentino acs maggiorato 7,7 mq. Impianto Fotovoltaico 6,75 kw Winaico, inverter ABB 6000. 3 VMC Wolf cwl-d70. Casa 180 mq netti, EPHi 45 kwh/mqa, zona E 2388 gg. Cucina a induzione. No gas. contratto Enel 6 kw.

    Commenta


    • #3
      Ti ringrazio ora cerco le altre marche da te suggerite.
      Per curiosità tu perchè cosnigli la compact? Per il modo in cui scalda l'ACS? Secondo te è davvero piu efficiente di quelle con accumulo classico?

      Grazie mille

      Commenta


      • #4
        Beh , uno per i rendimenti, due perche' una compact semplifica installazione, tre perche' il sistema di produzione acs senza rischio legionella è preferibile.
        poi pero' guarderei anche le altre e puoi abbinare comunque un accumulo di acqua tecnica x acs, sui rendimenti la migliore è la kita ma devi essere sicuro che il tuo fabbisogno sia di soli 4,5 kw al massimo. Sono macchine piu performanti ma più grosse e piu costose, se pero il tuo tecnico vuole 10 kw per l'acs con una S sei supertranquillo, la modulazione in basso e' importante e la kita S ha un range che le altre piccole coprono ma di fatto poi non hai quella potenza massima.
        pdc Templari Kita S Plus - vers. sw 13.26. Pit x acs BLR-Integra 500 + serpentino acs maggiorato 7,7 mq. Impianto Fotovoltaico 6,75 kw Winaico, inverter ABB 6000. 3 VMC Wolf cwl-d70. Casa 180 mq netti, EPHi 45 kwh/mqa, zona E 2388 gg. Cucina a induzione. No gas. contratto Enel 6 kw.

        Commenta


        • #5
          Si per la potenza di piccolo si considera 4,5 kW con ricambi d'aria 0.5 vol/h. In pratica, in realtà è presente anche la VMC quindi siamo intorno ai 3,5 kW (ma in favore di sicurezza meglio tenere in considerazione i 4,5 kW).
          Allora mi informo sulla Kita (che non avevo mai sentito). In caso "accetto" la rotex. Il fatto di scaldare 500L di acqua tecnica per poi riscaldare ACS mi sembrava un dispendio eccessivo di energia e preferivo un accumulo classico da 170/200L ma, leggendo qua e su vari forum, sembra più economica la metodologia compact.

          Grazie

          Commenta


          • #6
            Dettaglio non trascurabile , 4,5 kw a che temperatura esterna?
            pdc Templari Kita S Plus - vers. sw 13.26. Pit x acs BLR-Integra 500 + serpentino acs maggiorato 7,7 mq. Impianto Fotovoltaico 6,75 kw Winaico, inverter ABB 6000. 3 VMC Wolf cwl-d70. Casa 180 mq netti, EPHi 45 kwh/mqa, zona E 2388 gg. Cucina a induzione. No gas. contratto Enel 6 kw.

            Commenta


            • #7
              Per la precisione 4,1 kW a -5°C considerando coefficiente amplificativo per potenza di ripresa di 1,2 e 5°C di differenza con gli appartamenti adiacenti.
              Ho arrotondato a 4,5 kW per "sicurezza".

              Grazie

              Commenta


              • #8
                Mi hanno detto alcuni utenti che la compact ha problemi di sbrinamento eccessivo e frequente.
                Sapete se la daikin integrated ha lo stesso problema?
                In caso contrario volevo vedere la mitsubishi ecodan, ottimi rendimenti ma modulazione leggermente inferiore.
                Avendo poi l'accumulo ACS normale vorrei capire quanti si spenderebbe in piu rispetto ad un PIT (alla buona...)
                grazie a tutti

                Commenta


                • #9
                  io darei un occhio anche a Panasonic. Le Aquarea vanno molto bene
                  Non e' la specie piu' forte o la piu' intelligente a sopravvivere, ma quella che si adatta meglio al cambiamento.

                  Commenta

                  Attendi un attimo...
                  X
                  TOP100-SOLAR