Welcome!

Benvenuto nel Forum EnergeticAmbiente! Siamo un insieme di persone che hanno a cuore il Pianeta Terra e che si prendono in qualche modo la responsabilità di proteggerlo dalla stupidità umana. Per poter scrivere o scaricare foto e documenti devi prima registrarti. Vedrai anche meno pubblicità. Basta 1 minuto, un nome inventato e una mail dove ricevere le notifiche delle risposte.

La registrazione è gratuita e puoi farla -QUI-

annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Conversione impianto: caldaia condensazione GPL > PdC

Comprimi
Questa è una discussione evidenziata.
X
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • #31
    Ciao Another,

    ma quando mandavi acqua a 45° ai termi in mansarda, quanto ti tenevano di T ambiente ? Non hai mai controllato quanto tempo circolava l'acqua prima che il termostato fermasse il riscaldamento.
    Dici anche che così hai consumato circa 100 mc in più, ma non so da te, ma da me ha fatto un gennaio 2017, mese intero, bello freddino, molto di più rispetto agli anni precedenti (dove di vero freddo l'ha fatto per una settimana, 10 giorni massimo forse).
    Se non sbaglio in qualche discussione marcober aveva fatto un bello schema per gestire termo e radiante (sto cercando di ricordare la discussione), dove la PDC andava in climatica sul circuito con la T più elevata e il radiante aveva la sua climatica.
    Mi sembra anche di aver visto schemi panasonic mi pare, dove la pdc gestisce 2 circuiti uno a bassa T e uno ad alta.

    PS: scusa Another piccolo OT, ma dove è finito marcober, ci ha abbandonato ?

    Commenta


    • #32
      .... Marco dopo accesa discussione con un "supporter" del forum, e dopo ban, ha deciso di non "scrivere " ......spero ci ripensi!!

      Lore prova a scrivergli in mp anche tu, magari riesci a fare meglio di me ed a convincerlo a tornare!

      Un vero peccato, dato che è stato uno dei primi ad utilizzare pdc anche con i termosifoni (se ricordo bene) in un impianto misto!

      Commenta


      • #33
        Originariamente inviato da Lore_ Visualizza il messaggio
        Ciao Another,

        ma quando mandavi acqua a 45° ai termi in mansarda, quanto ti tenevano di T ambiente ? Non hai mai controllato quanto tempo circolava l'acqua prima che il termostato fermasse il riscaldamento.
        Dici anche che così hai consumato circa 100 mc in più, ma non so da te, ma da me ha fatto un gennaio 2017, mese intero, bello freddino, molto di più rispetto agli anni precedenti (dove di vero freddo l'ha fatto per una settimana, 10 giorni massimo forse).
        purtroppo non so se il maggior consumo è dovuto ad una zona piuttosto che ad un altra (mansarda o taverna), cmq la mia media di gennaio è stata 0,5 con la settimana più fredda -2,2

        in mansarda avevo 20,4 impostando 20,5 di termostato, nei giorni più freddi ha faticato un po', se non erro il mese successivo ho messo 21 e avevo 20,8
        FV: 6,54kwp SunPower e20 327, inverter SE 6000 con ottimizzatori P500, azimuth=-13, tilt=20°, pvoutput=http://pvoutput.org/aggregate.jsp?id...=50540&v=0&t=m ; PdC = Mitsubishi Zubadan 11,2 VAA ; HYC 500

        Commenta


        • #34
          Ciao Another,

          da me la media del mese di gennaio 2017 è stata - 1,5° con medie giorno fino a - 6,4° , ma già a febbraio la media mese è salita a + 4,7°, quindi una bella differenza tra un mese e l'altro.
          Ma a che ora cominciavi a scaldare e per quanto tempo la mansarda e la taverna.

          Commenta


          • #35
            -2,2 è la media della settimana più fredda, giorni più freddi media -3,7 e -3,8

            dovrei ripassare la programmazione della mansarda, cmq T1 era almeno 19,5 e T2 20,5, T2 dal mattino.. stasera posso essere più preciso

            ho paura che se scendo ancora i termi rendano 0 eppure qualcuno li usa così h24 se non vado errato. Il 'nostro comune amico' ;-) mi ha detto che tra le possibilità ci sarebbe di mandare prima in mansarda e poi al p.t. radiante con un unico circuito.. ( a parte che avrei cmq il problema della taverna)

            ..le variabili sono così tante che mi sto perdendo
            FV: 6,54kwp SunPower e20 327, inverter SE 6000 con ottimizzatori P500, azimuth=-13, tilt=20°, pvoutput=http://pvoutput.org/aggregate.jsp?id...=50540&v=0&t=m ; PdC = Mitsubishi Zubadan 11,2 VAA ; HYC 500

            Commenta


            • #36
              Ciao Another,

              ho trovato la discussione dove marcober faceva uno schema molto bello e funzionale che potrebbe adattarsi al tuo caso

              pompa di calore casa nuova

              parla di fancoil, ma penso si possa adattare anche per i termo.

              Commenta


              • #37
                per iniziare ad avere una idea sul dimensionamento?
                FV: 6,54kwp SunPower e20 327, inverter SE 6000 con ottimizzatori P500, azimuth=-13, tilt=20°, pvoutput=http://pvoutput.org/aggregate.jsp?id...=50540&v=0&t=m ; PdC = Mitsubishi Zubadan 11,2 VAA ; HYC 500

                Commenta


                • #38
                  nessun indizio dimensionamento? :-|

                  nel frattempo ho trovato il modello del bollitore, alimentato da caldaia e solare termico: Cordivari Bolly2 WSB DF 300l
                  stasera guarda caso 4 docce consecutive, anche se 3 non molto lunghe: nessun problema di acqua calda (io per la verità la faccio a 37°, mia moglie più verso i 38,5 / 39)

                  dati disponibili:
                  - superficie scambiatore inf = 1,6mq
                  - volume scambiatore inf = 18,8l
                  - superficie scambiatore sup = 0,6mq
                  - volume scambiatore sup = 3l

                  Anno 2009

                  Vale la pena tenerlo?
                  FV: 6,54kwp SunPower e20 327, inverter SE 6000 con ottimizzatori P500, azimuth=-13, tilt=20°, pvoutput=http://pvoutput.org/aggregate.jsp?id...=50540&v=0&t=m ; PdC = Mitsubishi Zubadan 11,2 VAA ; HYC 500

                  Commenta


                  • #39
                    Originariamente inviato da Another Visualizza il messaggio
                    quindi il raffreddamento non si può fare con il radiante con poche modifiche, ma dovrei aggiungere un ulteriore impianto per deumidificare?

                    se è così in effetti è una complicazione assurda

                    una buona coppia di split a regime quanto dovrebbe consumare? sicuramente io d'estate non andrei a 20°, magari se fuori ce ne sono 30 in casa ne posso tenere 26-27
                    In questo momento, casa a 24 gradi esterna 32 clima in funzione deumidificazione. Assorbimento istantaneo 356w uno e altro 312w.
                    Non e' la specie piu' forte o la piu' intelligente a sopravvivere, ma quella che si adatta meglio al cambiamento.

                    Commenta


                    • #40
                      quindi i tuoi split sono al minimo? no se hai 24° starai anche raffreddando..
                      sono aria-aria immagino
                      FV: 6,54kwp SunPower e20 327, inverter SE 6000 con ottimizzatori P500, azimuth=-13, tilt=20°, pvoutput=http://pvoutput.org/aggregate.jsp?id...=50540&v=0&t=m ; PdC = Mitsubishi Zubadan 11,2 VAA ; HYC 500

                      Commenta


                      • #41
                        Deumidificazione. Funzionamento tutto auto, solo selezionato modalità. Con i miei puoi selezionare anche temperatura in Deumidificazione comunque. Pur avendo abilitato il raffreddamento con aquarea, preferisco gli split. Aquarea sta ferma, acs con solare. Al momento acs 86 c.
                        Non e' la specie piu' forte o la piu' intelligente a sopravvivere, ma quella che si adatta meglio al cambiamento.

                        Commenta


                        • #42
                          allora sono aria-aria, effettivamente sono indeciso se usare fancoil a parete simil-split per raffreddare e sfruttare quindi un solo generatore, oppure mettere split classici aria-aria

                          tu che modelli usi?
                          FV: 6,54kwp SunPower e20 327, inverter SE 6000 con ottimizzatori P500, azimuth=-13, tilt=20°, pvoutput=http://pvoutput.org/aggregate.jsp?id...=50540&v=0&t=m ; PdC = Mitsubishi Zubadan 11,2 VAA ; HYC 500

                          Commenta


                          • #43
                            oggi ho parlato con un rivenditore che tratta anche mitsubishi che (anche se te lo aspetti) ha detto che è una categoria superiore rispetto a panasonic.. sarà vero? ;-)
                            FV: 6,54kwp SunPower e20 327, inverter SE 6000 con ottimizzatori P500, azimuth=-13, tilt=20°, pvoutput=http://pvoutput.org/aggregate.jsp?id...=50540&v=0&t=m ; PdC = Mitsubishi Zubadan 11,2 VAA ; HYC 500

                            Commenta


                            • #44
                              Eh beh certo. Manco sa dove sta di casa Panasonic. Se poi ti fai spiegare dove è superiore ci potrai mettere al corrente
                              Non e' la specie piu' forte o la piu' intelligente a sopravvivere, ma quella che si adatta meglio al cambiamento.

                              Commenta


                              • #45
                                va bene.. :-) però per ora l'agente mitsubishi mi ha almeno dato un riferimento di zona, mentre panasonic è sorda.. silenzio assoluto :-(
                                FV: 6,54kwp SunPower e20 327, inverter SE 6000 con ottimizzatori P500, azimuth=-13, tilt=20°, pvoutput=http://pvoutput.org/aggregate.jsp?id...=50540&v=0&t=m ; PdC = Mitsubishi Zubadan 11,2 VAA ; HYC 500

                                Commenta

                                Sto operando...
                                X
                                TOP100-SOLAR