impostazione pompa di CALORE PER RISCALDAMENTO PAVIMENTO - EnergeticAmbiente.it

annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

impostazione pompa di CALORE PER RISCALDAMENTO PAVIMENTO

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • #31
    Originariamente inviato da Tonywarrior Visualizza il messaggio
    e secondo voi la macchina non si rovina a girare quasi sempre vero?
    Sono costruite apposta. Si rovina di più continuando ad accendersi e spegnersi... nel senso: meglio lasciarla lavorare tutt’inverno che accenderla e spegnerla ogni volta che ti serve. Non è come i termosifoni e all’inizio non è facile abituarsi... però dopo che sei abituato ad avere la stessa temperatura in casa, non vorrai più tornare indietro.
    Per non parlare dei consumi...!! Rispetto al gas risparmi più del 50%!
    Abitazione classe A++++ / Gas free, PDC Hitachi Yutaki SC, pavimento radiante, FV 1KW/h con inverter Growatt.

    Commenta


    • #32
      Originariamente inviato da Burian Visualizza il messaggio
      Bene! Ma scaldi solo con PDC? Comunque secondo me ti conviene tenere acceso sempre. Logico se sei in classe A4 magari no, ma io ho visto che il confort è impareggiabile ed i consumi non sono granché più alti.
      Sempre acceso cosa intendi... Con i termostati che non attaccano e staccano mai? Cioè come ti conporti

      Commenta


      • #33
        Originariamente inviato da Tonywarrior Visualizza il messaggio
        Sempre acceso cosa intendi... Con i termostati che non attaccano e staccano mai? Cioè come ti comporti
        Ho impostato il termostato ambientale sui 30° (per fare in modo che non stacchi mai il circuito)... e per regolare la temperatura in casa, mi regolo con la temperatura di mandata dell’acqua che viene scaldata dalla pompa.
        A me personalmente serve una curva per riscaldare l’acqua del circuito che va da 20° a 28°, regolata automaticamente in base alla temperatura esterna grazie ad una sonda termica.
        Cosi facendo, per esempio, ora che ci sono 0°, ho la temperatura dell’acqua a 23-24°... che mi permette di avere in casa una temperatura di 20,5°C.
        spero di essermi spiegato.. ??
        Abitazione classe A++++ / Gas free, PDC Hitachi Yutaki SC, pavimento radiante, FV 1KW/h con inverter Growatt.

        Commenta


        • #34
          Originariamente inviato da Paralex90 Visualizza il messaggio
          Ho impostato il termostato ambientale sui 30° (per fare in modo che non stacchi mai il circuito)... e per regolare la temperatura in casa, mi regolo con la temperatura di mandata dell’acqua che viene scaldata dalla pompa.
          A me personalmente serve una curva per riscaldare l’acqua del circuito che va da 20° a 28°, regolata automaticamente in base alla temperatura esterna grazie ad una sonda termica.
          Cosi facendo, per esempio, ora che ci sono 0°, ho la temperatura dell’acqua a 23-24°... che mi permette di avere in casa una temperatura di 20,5°C.
          spero di essermi spiegato.. ??
          Ti sei spiegato benissimo.. Io però a 0 gradi ho una mandata di 29 gradi...

          Commenta


          • #35
            Originariamente inviato da Tonywarrior Visualizza il messaggio
            Ti sei spiegato benissimo.. Io però a 0 gradi ho una mandata di 29 gradi...
            Possibile, magari devi modificare la curva OTC anche scalda l’acqua. Poi dipende la temperatura in casa come “risponde”.
            Ti ho detto come va bene a me, poi per casa tua, sarà sicuramente differente... :-)
            Abitazione classe A++++ / Gas free, PDC Hitachi Yutaki SC, pavimento radiante, FV 1KW/h con inverter Growatt.

            Commenta


            • #36
              E cosa ne pensate come ho letto su internet di aumentare la temperatura di giorno sfruttando il migliore Cop è vivere di rendita per la notte e magari Spegnerla?

              Commenta


              • #37
                Originariamente inviato da Tonywarrior Visualizza il messaggio
                E cosa ne pensate come ho letto su internet di aumentare la temperatura di giorno sfruttando il migliore Cop è vivere di rendita per la notte e magari Spegnerla?
                Di notte è dove le temperature si abbassano e la casa perde temperatura... l’acqua si raffredda, il pavimento si raffredda per poi essere riscaldato nuovamente da “zero” al mattino.... boh, non so, puoi tenere d’occhio i consumi. fare una settimana in un modo e una settimana in un altro.
                Personalmente lo lascio sempre acceso, perché nel mio caso consuma di più spegnerlo di notte... ??
                Abitazione classe A++++ / Gas free, PDC Hitachi Yutaki SC, pavimento radiante, FV 1KW/h con inverter Growatt.

                Commenta


                • #38
                  Originariamente inviato da Paralex90 Visualizza il messaggio
                  Possibile, magari devi modificare la curva OTC anche scalda l’acqua. Poi dipende la temperatura in casa come “risponde”.
                  Ti ho detto come va bene a me, poi per casa tua, sarà sicuramente differente... :-)
                  Cosa vuol dire otc?

                  Commenta


                  • #39
                    Originariamente inviato da Tonywarrior Visualizza il messaggio
                    Cosa vuol dire otc?
                    È la curva della temperatura che permette di calcolarti la temperatura di mandata dell’acqua in base a quella esterna.
                    Abitazione classe A++++ / Gas free, PDC Hitachi Yutaki SC, pavimento radiante, FV 1KW/h con inverter Growatt.

                    Commenta


                    • #40
                      Originariamente inviato da Paralex90 Visualizza il messaggio
                      Se posso darti anch’io il mio modesto parere, consiglierei di abbassare la curva OTC (ovvero quella che regola la temperatura di mandata dell’acqua). Per dirti, io ho impostato dei limiti che vanno da 20º (t esterna 20º) a 28º (t esterna -20°). Così facendo la temperatura in casa oscilla tra 20,2 (notte) e 21 (giorno).
                      Il motore si accende saltuariamente.... per un consumo giornaliero di circa 6-7KWh...
                      Però nel mio caso il motore si accende sempre...cioè solo saltuariamente e di giorno si spegne un pò...ma per pochi munuti e poi riparte

                      Commenta


                      • #41
                        Originariamente inviato da Tonywarrior Visualizza il messaggio
                        Però nel mio caso il motore si accende sempre...cioè solo saltuariamente e di giorno si spegne un pò...ma per pochi munuti e poi riparte
                        Si esatto. Il mio magari rimane spento più tempo, però comunque rimanendo acceso spesso, lavora a bassissimi regimi, consumando anche meno.
                        Abitazione classe A++++ / Gas free, PDC Hitachi Yutaki SC, pavimento radiante, FV 1KW/h con inverter Growatt.

                        Commenta


                        • #42
                          sera a tutti !! Sto ristrutturando casa e ho previsto radiante alimentato da PDC.
                          Da come leggo nel forum l'impostazione generale è di far lavorare la PDC con curva climatica e non da termostato, in modo da non avere spegnimenti e accensioni, ma modulazione continua.
                          Una cosa vorrei chiedervi che non mi è chiara: con la regolazione climatica come fa la PDC a non spegnersi? Mi spiego meglio: la notte sicuramente la temperatura esterna è inferiore e la PDC dovrà fornire in mandata acqua a temperatura maggiore. Durante il giorno però la temperatura si alzerà e conseguentemente la T di mandata sarà più bassa. In questa variazione come si comporta la PDC ? si spegne e resta spenta fino a quando la temperatura di mandata risalirà ? Oppure si mette in una sorta di standby evitando lo spegnimento ?

                          Commenta


                          • #43
                            Originariamente inviato da AlSr Visualizza il messaggio
                            sera a tutti !! Sto ristrutturando casa e ho previsto radiante alimentato da PDC.
                            Da come leggo nel forum l'impostazione generale è di far lavorare la PDC con curva climatica e non da termostato, in modo da non avere spegnimenti e accensioni, ma modulazione continua.
                            Una cosa vorrei chiedervi che non mi è chiara: con la regolazione climatica come fa la PDC a non spegnersi? Mi spiego meglio: la notte sicuramente la temperatura esterna è inferiore e la PDC dovrà fornire in mandata acqua a temperatura maggiore. Durante il giorno però la temperatura si alzerà e conseguentemente la T di mandata sarà più bassa. In questa variazione come si comporta la PDC ? si spegne e resta spenta fino a quando la temperatura di mandata risalirà ? Oppure si mette in una sorta di standby evitando lo spegnimento ?
                            Di giorno, la pdc si “spegne”, ma comunque mantiene in temperatura l’acqua alla gradazione impostata... se la temperatura da curva ti imposta 25°, ti mantiene l’acqua a 25º senza farla scendere (o salire).
                            La storia di non spegnere definitivamente l’impianto, è per evitare che si raffreddi il massetto del pavimento (con conseguente consumo esagerato di energia per riportarlo in temperatura).
                            spero di essere stato chiaro :-)
                            Abitazione classe A++++ / Gas free, PDC Hitachi Yutaki SC, pavimento radiante, FV 1KW/h con inverter Growatt.

                            Commenta


                            • #44
                              grazie della spiegazione. In pratica se ho ben capito, gli spegnimenti e accensioni ci sono sempre, ma tenendo la temperatura costante ovviamente il COP è migliore piuttosto che spegnere la PDC per periodi prolungati. Comunque immagino che gli spegnimenti non sono immediati al raggiungimento della temperatura ma ci sia un tempo di modulazione prima dello spegnimento giusto ?

                              Commenta


                              • #45
                                Originariamente inviato da Paralex90 Visualizza il messaggio
                                È la curva della temperatura che permette di calcolarti la temperatura di mandata dell’acqua in base a quella esterna.
                                e cosa significa otc? Io non ti seguo :la curva della temperatura che permette di calcolarti la temperatura di mandata dell’acqua in base a quella esterna.
                                Ovvero, stai parlando della climatica? Cosa e' la curva della temperatura che permette di calcolare etc etc?
                                [SIZE=3][FONT=book antiqua]Non e' la specie piu' forte o la piu' intelligente a sopravvivere, ma quella che si adatta meglio al cambiamento.[/FONT][/SIZE]

                                Commenta


                                • #46
                                  Originariamente inviato da AlSr Visualizza il messaggio
                                  Una cosa vorrei chiedervi che non mi è chiara: con la regolazione climatica come fa la PDC a non spegnersi?
                                  E' proprio quello che deve fare : non spengersi e regolare la mandata precisa che compensi la perdita di calore vs. l'esterno , se regolata bene e generatore di calore con potenza giusta , se vuoi 20° in casa , devi trovare una regolazione che ti porti a 19,9° rimanendo accesa , poi varierà la mandata inversamente proporzionale all'esterna... al massimo se uno vuole ed ha il comando che può farlo , setta la notte una curva con T inferiori di 1 o 2° di mandata.....
                                  AUTO BANNATO

                                  Commenta


                                  • #47
                                    Spider ha gia sintetizzato chiaramente. Quando fanno molti on off e' evidentemente un impianto non attagliato. Se bene attagliata, una Pdc si limitera a compensare(al regime minimo), la fisiologica perdita della abitazione. Ma non e' facile attagliare una macchina. Non lo e' perché le variabili sono davvero molte. Una PDC perfettamente azzeccata in gennaio, e' quasi sicuramente esuberante a marzo o novembre. Da qui i continui on off.
                                    [SIZE=3][FONT=book antiqua]Non e' la specie piu' forte o la piu' intelligente a sopravvivere, ma quella che si adatta meglio al cambiamento.[/FONT][/SIZE]

                                    Commenta


                                    • #48
                                      quindi per questi motivi viene messo un puffer nella mandata per garantire meno on off e favorire anche le fasi di defrost nel caso la macchina risultasse sovradimensionata...

                                      Commenta


                                      • #49
                                        Originariamente inviato da AlSr Visualizza il messaggio
                                        grazie della spiegazione. In pratica se ho ben capito, gli spegnimenti e accensioni ci sono sempre, ma tenendo la temperatura costante ovviamente il COP è migliore piuttosto che spegnere la PDC per periodi prolungati. Comunque immagino che gli spegnimenti non sono immediati al raggiungimento della temperatura ma ci sia un tempo di modulazione prima dello spegnimento giusto ?
                                        Esattamente! se la temperatura dell’acqua è importata a 25, la pdc te la porta a qualche grado sopra (26-27) per poter mantenere quella temperatura per un po’ di tempo.
                                        Abitazione classe A++++ / Gas free, PDC Hitachi Yutaki SC, pavimento radiante, FV 1KW/h con inverter Growatt.

                                        Commenta


                                        • #50
                                          Originariamente inviato da Paralex90 Visualizza il messaggio
                                          Esattamente! se la temperatura dell’acqua è importata a 25, la pdc te la porta a qualche grado sopra (26-27) per poter mantenere quella temperatura per un po’ di tempo.
                                          La pdc modula semplicemente in base alla riduzione del delta tra mandata e ritorno. Minore e' il delta, maggiore e' la modulazione. Questo fino ad un delta di un grado in genere. Oltre il quale si spengono. Al contrario, se mandasse a qualche grado sopra quella impostata, chiamerei assistenza.
                                          [SIZE=3][FONT=book antiqua]Non e' la specie piu' forte o la piu' intelligente a sopravvivere, ma quella che si adatta meglio al cambiamento.[/FONT][/SIZE]

                                          Commenta


                                          • #51
                                            Originariamente inviato da marchetto91 Visualizza il messaggio
                                            quindi per questi motivi viene messo un puffer nella mandata per garantire meno on off
                                            Non credo che un accumulo sul ritorno serva a diminuire gli ON/OFF , visto che in utilizzo continuo è alla stessa temperatura del ritorno ....
                                            Nelle istruzioni della Immergas si parla di 6lt di acqua nell'impianto ogni kw di potenza PDC , ma solo in funzione sbrinamenti , quindi qualunque impianto ha 6lt. di radiatori o radiante per ogni kw di potenza....
                                            AUTO BANNATO

                                            Commenta


                                            • #52
                                              Originariamente inviato da fedonis Visualizza il messaggio
                                              La pdc modula semplicemente in base alla riduzione del delta tra mandata e ritorno. Minore e' il delta, maggiore e' la modulazione. Questo fino ad un delta di un grado in genere. Oltre il quale si spengono.
                                              Scusa se te lo chiedo qua, ma mi chiedo sempre come la PDC decida di accendersi o spegnersi, perchè quando il ritorno raggiunge la mandata circa si spegne, ma poi quando riparte? Capita che quando è spenta, ma con circolatore on, sia mandata che ritorno abbiano la stessa T (es 25°), ma con che criterio decide di ripartire?

                                              Mi chiedevo anche se diminuendo la velocità del circolatore non si potessero diminuire ulteriormente gli on off? Se il circolatore gira veloce, allora velocemente l'acqua arriverà alla PDC, se invece girasse piu piano avrebbe piu tempo per cedere calore e raffreddarsi e il delta sarebbe sempre piu ampio.

                                              Sto vaneggiando io?
                                              Zona climatica E 2990 GG - superficie 97m² - T. di progetto ​-9° - PdC Panasonic Aquarea Gen. H 9kW split- Hybridcube 300l - VMC Zehnder ComfoAir 180 - Fotovoltaico 6,24 kWp QCells 260W inverter ABB PVI 6000

                                              Commenta


                                              • #53
                                                impostazione pompa di CALORE PER RISCALDAMENTO PAVIMENTO

                                                Se il compressore è spento, è chiaro che la mandata si mette alla stessa T del ritorno, non essendoci nulla che fornisce energia.

                                                Il compressore riparte quando la T di mandata diventa più bassa del setup meno un valore di isteresi, che in genere si può configurare.

                                                La portata sul circuito non diminuisce gli on-off. Se alla potenza minima la pdc cede troppo calore rispetto al fabbisogno, il ritorno rientra troppo vicino alla portata e il generatore va in off. Questo succede a portate alte.

                                                A portate basse invece succede che quando riparte il compressore la potenza si scarica maggiormente sul DT, la mandata sale troppo e il compressore si spegne. In un caso o nell’altro vai comunque in off.

                                                Insomma, se sei sovradimensionato l’unica è parzializzare l’energia mandata in casa.


                                                Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk Pro
                                                PDC Ibrida Daikin HPU 8/35 kW . FV: 2,58 kWp, Az 0°, Tilt 26°. Solare Termico 9.6 mq Tilt 54°. Auto Volvo XC40 T5 Recharge Plug-In Hybrid

                                                Commenta


                                                • #54
                                                  Originariamente inviato da sergio&teresa Visualizza il messaggio

                                                  Il compressore riparte quando la T di mandata diventa più bassa del setup meno un valore di isteresi, che in genere si può configurare.
                                                  Che potrebbe essere il famoso "DT per accendere il riscaldamento" di cui non capisco l'esistenza e che io ho impostato a 5°?
                                                  Zona climatica E 2990 GG - superficie 97m² - T. di progetto ​-9° - PdC Panasonic Aquarea Gen. H 9kW split- Hybridcube 300l - VMC Zehnder ComfoAir 180 - Fotovoltaico 6,24 kWp QCells 260W inverter ABB PVI 6000

                                                  Commenta


                                                  • #55
                                                    Originariamente inviato da fedonis Visualizza il messaggio
                                                    se mandasse a qualche grado sopra quella impostata, chiamerei assistenza.
                                                    Hai mai avuto esperienze con Hitachi?
                                                    Abitazione classe A++++ / Gas free, PDC Hitachi Yutaki SC, pavimento radiante, FV 1KW/h con inverter Growatt.

                                                    Commenta


                                                    • #56
                                                      @burian: credo di sì
                                                      PDC Ibrida Daikin HPU 8/35 kW . FV: 2,58 kWp, Az 0°, Tilt 26°. Solare Termico 9.6 mq Tilt 54°. Auto Volvo XC40 T5 Recharge Plug-In Hybrid

                                                      Commenta


                                                      • #57
                                                        Mmmmmm, devo chiamare assistenza per togliermi questo callo, perchè era gia impostato a 5°, io l'ho lasciato cosi, ma continuo a non capire se sia il DT sui termostati (in questo caso io vado in climatica quindi non sarebbe attivo)oppure se sia un DT che coinvolge in qualche maniera la curva climatica. Certo che però sarebbe bastato scrivere e spiegare sul manuale della PDC, invece che scrivere: DT per accendere il riscaldamento è la differenza di temperatura alla quale accendere il riscaldamento, ma vi pare normale?
                                                        Zona climatica E 2990 GG - superficie 97m² - T. di progetto ​-9° - PdC Panasonic Aquarea Gen. H 9kW split- Hybridcube 300l - VMC Zehnder ComfoAir 180 - Fotovoltaico 6,24 kWp QCells 260W inverter ABB PVI 6000

                                                        Commenta


                                                        • #58
                                                          Dipende da tante cose. Ad esempio non è detto che la configurazione in climatica corrisponda necessariamente al fatto che il circolatore gira sempre, dipende.... quindi avrebbe anche senso che sia un DT di termostato.

                                                          Però mi sembra un po’ alto.... in genere non si aspetta che la casa crolli di 5 gradi prima di riaccendere.


                                                          Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk Pro
                                                          PDC Ibrida Daikin HPU 8/35 kW . FV: 2,58 kWp, Az 0°, Tilt 26°. Solare Termico 9.6 mq Tilt 54°. Auto Volvo XC40 T5 Recharge Plug-In Hybrid

                                                          Commenta


                                                          • #59
                                                            Originariamente inviato da Paralex90 Visualizza il messaggio
                                                            Hai mai avuto esperienze con Hitachi?
                                                            Funzionano come tutte.
                                                            É se così non fosse(non credo proprio), sembra chiaro che la tua risposta è valida solo per la tua macchina. E non in linea generale. Ad ogni modo funzionano come ti ho indicato. Se usi climatica e imposti ad esempio 35 a zero gradi, deve mandare a 35 non a 38 se temperatura esterna è a 0 gradi.
                                                            [SIZE=3][FONT=book antiqua]Non e' la specie piu' forte o la piu' intelligente a sopravvivere, ma quella che si adatta meglio al cambiamento.[/FONT][/SIZE]

                                                            Commenta


                                                            • #60
                                                              Il dt dovrebbe essere di due gradi. Poi non conosco il tuo tastierino, ma credo che il 5 corrisponda alla differenza di Mandata impostabile ad esempio su due curve. Di giorno 35 ad esempio, di notte la abbassi a 33. Ma ripeto. Io uso hpm e ho tastierino disabilitato.
                                                              Ho anche sensore di temperatura interna, per cui i valori su cui basa on e off sono più stringenti.
                                                              [SIZE=3][FONT=book antiqua]Non e' la specie piu' forte o la piu' intelligente a sopravvivere, ma quella che si adatta meglio al cambiamento.[/FONT][/SIZE]

                                                              Commenta

                                                              Attendi un attimo...
                                                              X