annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Bollitore per acs con pdc

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Bollitore per acs con pdc

    Ciao,
    Una domanda semplice....un bollitore solare per la produzione di ACS è utilizzabile anche con PDC?
    Sfrutterei la stessa serpentina.
    Dove l'ignoranza urla...l'intelligenza tace...è una questione di stile...
    Fv 3,6kw - 14 pannelli benq + Inverter Abb 3.0 out.

  • #2
    Penso di si , così la PDC ci mette meno a far salire la T quando ti serve, casomai con unica serpentina metterei , a uno dei 2 T , 2 valvole di non ritorno sulle mandate , in modo che le due pompe spingano solo nel circuito che serve e non che la PDC mandi anche al pannello e il solare mandi alla PDC
    AUTO BANNATO

    Commenta


    • #3
      Ciao spider,
      Di valvole non ci sarebbe bisogno.
      Il pannello solare verrebbe scollegato e la serpentina su cui scaricava il pannello ( a CF) usata per far girare l'acqua tecnica della PDC quando lavora per fare acs.

      In realtà il mio dubbio era capire se la serpentina solare è idonea anche per PDC.

      Avrei da recuperare dalla caldaia anche la 3vie credo.
      Dove l'ignoranza urla...l'intelligenza tace...è una questione di stile...
      Fv 3,6kw - 14 pannelli benq + Inverter Abb 3.0 out.

      Commenta


      • #4
        Basta che loi scambiatore abbia una potenza adeguata alla potenza PDC e al deltaT (basso) tra mandata e ACS....
        AUTO BANNATO

        Commenta


        • #5
          Non saprei proprio sai...purtroppo sono cose che non conosco molto a livello tecnico
          Dove l'ignoranza urla...l'intelligenza tace...è una questione di stile...
          Fv 3,6kw - 14 pannelli benq + Inverter Abb 3.0 out.

          Commenta


          • #6
            Nemmeno io , il problema è che quando devi su ACS con V3V , la PDC deve dissipare la sua potenza sulla serpentina e basta (va bene che poi modulerà anche lì) quindi la serpentina deve scaricare la potenza dell PDC , cioè scambiare vs ACS i 5-6-7 etc Kw , siccome gli scambiatori nei boiler se dichiarati lo sono con deltaT penso di almeno 20-30° e con la PDC potresti non averli , andrebbe calcolato quanti mq di serpentina servono ,
            io non riesco , altri lo sanno fare questo calcolo in base ai kw della PDC ?
            AUTO BANNATO

            Commenta


            • #7
              Grazie Spider,
              spero qualcuno mi sappia dare indicazioni su questo punto tecnico!
              Dove l'ignoranza urla...l'intelligenza tace...è una questione di stile...
              Fv 3,6kw - 14 pannelli benq + Inverter Abb 3.0 out.

              Commenta


              • #8
                Ciao Simone, non mi è chiaro il tuo intento, ovvero vorresti eliminare i pannelli solari ed utilizzare il serpentino basso del boiler con una pdc aria acqua?

                Se si, ok.

                Se invece vuopi far convivere i due sistemi, devi tener conto che nel circuito solare circola una soluzione di glicole propilenico, mentre non è detto che sia lo stesso per il circuito della pdc.

                In poche parole non puoi mescolare i due circuiti, al massimo devi aggiungere un separatore, ovvero uno scambiatore a piastre con i relativi circuiti e circolatori.

                Se posti uno schema del tutto..... è molto piu' semplice capirsi!

                Commenta


                • #9
                  Ciao scresan,
                  Esatto, scollego pannello, 1 solo ne ho, e ci collego PDC.
                  Dove l'ignoranza urla...l'intelligenza tace...è una questione di stile...
                  Fv 3,6kw - 14 pannelli benq + Inverter Abb 3.0 out.

                  Commenta


                  • #10
                    Originariamente inviato da scresan Visualizza il messaggio
                    ...utilizzare il serpentino basso del boiler con una pdc aria acqua...

                    Se posti uno schema del tutto..... è molto piu' semplice capirsi!
                    Io sto pensando la stessa cosa (soluzione ALPHA) ma mi sta balenando il dubbio che possa esser più igienica, ancorché meno performante, la soluzione BETA. [immagine sottostante ]
                    Clicca sull'immagine per ingrandirla. 

Nome:   Scelta_secca_ACS.jpg 
Visite: 1 
Dimensione: 216.2 KB 
ID: 1963349
                    Quale è da preferire? Se ne è già parlato ma al momento non ricordo altri svantaggi. Anzi, potrei chiudere il ricircolo sulla mezzeria e potrei mettere il ritorno della PdC nella parte bassa...

                    Buona Epifania a tutti AlGaBeTa

                    Commenta


                    • #11
                      Per me soluzione alpha!:

                      1- il bollitore acs è stato progettato per questo metodo, non è detto che il serpentino permetta uno cambio sufficiente di calore acqua tecnica- acs quando la T dell' accumulo non è ottimale (per acs bastano 45-50 gradi nella metà in alto), ovvero potrai lavorare con la pdc a T piu' basse o far intervenire meno la caldaia in alto

                      2- il serpentino tenderà ad incrostarsi facilmente con il passaggio nel tempo dell'acs, dato che ti servirà T di lavoro piu' alte )vedi punto 1)

                      3- portata molto maggiore sia in quantita di acs prodotta in caso di picco di richiesta, sia proprio nei lt min che passano (nei serpentini perderesti per forte prevalenza necessaria a far passare molta acqua)

                      4- è igienico, basta che programmi un ciclo disinfezione alla settimana portando la parte alta del accumulo a 65 °C ed inserendo nel circuito acs una valvola motorizzata a tre vie che esclude il miscelatore in modo da fare disinfezione anche nel ricircolo acs (metti orario notturno in modo da non ustionare qualcuno che vuole farsi la doccia in quel momento!!)

                      5- stratificazione ottimale del' accumulo: l' acqua gelida che entra da basso rimane sul fondo come il piombo!

                      Per la soluzione beta, valgono i ragionamenti fatti sopra al contrario!

                      Commenta


                      • #12
                        ACS con PdC da serpentina del bollitore solare

                        In relazione alla questione di invio nel serpentino dell'acqua prodotta dalla PdC, spider61 aveva scritto:

                        ...la PDC deve dissipare la sua potenza sulla serpentina e basta (va bene che poi modulerà anche lì) quindi la serpentina deve scaricare la potenza dell PDC , cioè scambiare vs ACS i 5-6-7 etc Kw , siccome gli scambiatori nei boiler se dichiarati lo sono con deltaT penso di almeno 20-30° e con la PDC potresti non averli , andrebbe calcolato quanti mq di serpentina servono

                        Complicato dare indicazioni precise. Ma aggiungo una osservazione (nel caso di serpentini con superficie di scambio rispettivamente di 0,4 e 0,6 m²). In caso di temperatura T1 in uscita dalla pompa di calore di 55°C (e sufficiente portata !) si possono ricavare le potenze scambiabili ad es. dalle sottoriportate caratteristiche.

                        Saluti. AlGaBeTa

                        P.S. Comunque consiglio di leggere questo post della discussione del 2015 con l'intervento di massimo72
                        File allegati
                        Ultima modifica di algabeta; 08-01-2018, 14:45. Motivo: Avevo dimenticato i saluti

                        Commenta


                        • #13
                          Da quel che ho letto a giro mediamente non va bene usare il serpentio del solare termico per la pdc perché "solitamente" questi ultimi sono molto piccoli visto che l'acqua del solare è spesso ad alta temperatura e hai poco spreco anche se nelle mezze stagioni è più freddina e scambia poco. Con la pdc al contrario più è grande e meglio è. Da vedere la resa in kw
                          PDC Templari Kita M, Boiler TML Wp1V da 500lt, puffer separatore idraulico in mandata da 300lt, impianto doppia temperatura (radiante RDZ 165 mq + 11 fancoil idronici Innova usati sporadicamente) con 2 circolatori Magna3 2560 - VMC Paul Novus 450 con ricircolo e batteria di Post. Sistema di termoregolazione fatto da me, interfacce IO e sonde su bus rs485. Zona Climatica D gradi giorno 1.694

                          Commenta


                          • #14
                            Non è vero che i serpentini del solare sono ad altra temperatura , si deve sempre calcolare sul deltaT che nei solari termici è attorno ai 5-10° (quindi compatibili con la PDC ) ,è che nel solare hai solo 1-2kw MASSIMO da dissipare e non 5-10kw della PDC .....
                            AUTO BANNATO

                            Commenta


                            • #15
                              mi potrei sbagliare, però se hai pochi kw da dissipare va bene serpentina piccola, no? Nel post precedente ho fatto riferimento ad alta temperatura, non a tanti kw da dissipare.

                              In tutti i boiler che ho visto con doppie serpentine quella del solare era sempre quella più piccola. Inoltre tra le raccomandazioni di un produttore di pompe c'era proprio una considerazione tipo quella che ho fatto sul solare termico.
                              PDC Templari Kita M, Boiler TML Wp1V da 500lt, puffer separatore idraulico in mandata da 300lt, impianto doppia temperatura (radiante RDZ 165 mq + 11 fancoil idronici Innova usati sporadicamente) con 2 circolatori Magna3 2560 - VMC Paul Novus 450 con ricircolo e batteria di Post. Sistema di termoregolazione fatto da me, interfacce IO e sonde su bus rs485. Zona Climatica D gradi giorno 1.694

                              Commenta


                              • #16
                                [ In tutti i boiler che ho visto con doppie serpentine quella del solare era sempre quella più piccola. Inoltre tra le raccomandazioni di un produttore di pompe c'era proprio una considerazione tipo quella che ho fatto sul solare termico.[/QUOTE]

                                Questo non mi stupisce...anche solo per questione di marketing!
                                Dove l'ignoranza urla...l'intelligenza tace...è una questione di stile...
                                Fv 3,6kw - 14 pannelli benq + Inverter Abb 3.0 out.

                                Commenta


                                • #17
                                  è sbagliato dedicare alla PDC serpentine maggiorate? non mi pare sinceramente; io ho scelto il boiler proprio in base ai mq di serpentina preferendolo a quelli più economici con 2-3mq in meno.

                                  Alla fine più scambi (con tanti mq di serpentina) più è il DT sul primario e più la pompa può lavorare meglio
                                  PDC Templari Kita M, Boiler TML Wp1V da 500lt, puffer separatore idraulico in mandata da 300lt, impianto doppia temperatura (radiante RDZ 165 mq + 11 fancoil idronici Innova usati sporadicamente) con 2 circolatori Magna3 2560 - VMC Paul Novus 450 con ricircolo e batteria di Post. Sistema di termoregolazione fatto da me, interfacce IO e sonde su bus rs485. Zona Climatica D gradi giorno 1.694

                                  Commenta


                                  • #18
                                    Originariamente inviato da tommytek Visualizza il messaggio
                                    è sbagliato dedicare alla PDC serpentine maggiorate? non mi pare sinceramente; io ho scelto il boiler proprio in base ai mq di serpentina preferendolo a quelli più economici con 2-3mq in meno.

                                    Alla fine più scambi (con tanti mq di serpentina) più è il DT sul primario e più la pompa può lavorare meglio

                                    ci mancherebbe, non è sbagliato.
                                    Dico solo che i bollitori per pdc hanno prezzi senza logica rispetto agli altri.
                                    Basterebbe prendere un bollitore con 2 o 3 serpentine e usarle serie.
                                    Dove l'ignoranza urla...l'intelligenza tace...è una questione di stile...
                                    Fv 3,6kw - 14 pannelli benq + Inverter Abb 3.0 out.

                                    Commenta


                                    • #19
                                      Originariamente inviato da tommytek Visualizza il messaggio
                                      non va bene usare il serpentio del solare termico per la pdc perché "solitamente" questi ultimi sono molto piccoli visto che l'acqua del solare è spesso ad alta temperatura
                                      Ti ho 'ripreso' , perchè hai scritto che non và bene la serpentina del solare perchè ad alta T , non è quello il problema , non va bene perchè dissipa poco ai deltaT che ci può avere una PDC nel scaldare ACS fino a meno di 5° , il solare ha da dissipare poco perchè fornisce poco , ma non lavora ad alti deltaT ma a bassi entro i 10° mediamente....
                                      giusto scegliere serpentine che abbiano almeno 1,5mq o se si ha doppia serpentine metterle in serie se non utilizzate da altro...
                                      AUTO BANNATO

                                      Commenta


                                      • #20
                                        si ha doppia serpentine metterle in serie se non utilizzate da altro...[/QUOTE]...che a pari litraggio hanno costi molto più bassi rispetto a quelli specifici per pdc
                                        Dove l'ignoranza urla...l'intelligenza tace...è una questione di stile...
                                        Fv 3,6kw - 14 pannelli benq + Inverter Abb 3.0 out.

                                        Commenta


                                        • #21
                                          Originariamente inviato da simonez Visualizza il messaggio
                                          ci mancherebbe, non è sbagliato.
                                          Dico solo che i bollitori per pdc hanno prezzi senza logica rispetto agli altri.
                                          Basterebbe prendere un bollitore con 2 o 3 serpentine e usarle serie.
                                          su questo concordo al 100%! infatti ero tentato di comprare un bollitore normale a doppia serpentina e collegarle in serie
                                          PDC Templari Kita M, Boiler TML Wp1V da 500lt, puffer separatore idraulico in mandata da 300lt, impianto doppia temperatura (radiante RDZ 165 mq + 11 fancoil idronici Innova usati sporadicamente) con 2 circolatori Magna3 2560 - VMC Paul Novus 450 con ricircolo e batteria di Post. Sistema di termoregolazione fatto da me, interfacce IO e sonde su bus rs485. Zona Climatica D gradi giorno 1.694

                                          Commenta


                                          • #22
                                            Per risparmiare guardate i prezzi dei crucchi su Pufferspeicher 200 bis 2000 Liter ohne oder mit Warmetauscher Solarspeicher BHKW | eBay o cercate come Pufferspeicher; 400lt con 1 serpentina da 1,5mq a 465€ non capisco il costo ss per Italia o non spediscono....
                                            AUTO BANNATO

                                            Commenta


                                            • #23
                                              ma anche senza andae in germania, si trovano buoni prezzi sulla baia.
                                              Magari non qualità eccelsa...io che dovrei metterlo all'esterno della casa e richiuderlo in un box in legno con opportuna coibentazione non mi cambierebbe molto.
                                              Anche perchè gli farei un guscio da 10cm di eps che si sommerebbe all'isolamento già presente
                                              Dove l'ignoranza urla...l'intelligenza tace...è una questione di stile...
                                              Fv 3,6kw - 14 pannelli benq + Inverter Abb 3.0 out.

                                              Commenta


                                              • #24
                                                Originariamente inviato da spider61 Visualizza il messaggio
                                                Ti ho 'ripreso' , perchè hai scritto che non và bene la serpentina del solare perchè ad alta T , non è quello il problema , non va bene perchè dissipa poco ai deltaT che ci può avere una PDC nel scaldare ACS fino a meno di 5° , il solare ha da dissipare poco perchè fornisce poco , ma non lavora ad alti deltaT ma a bassi entro i 10° mediamente....
                                                giusto scegliere serpentine che abbiano almeno 1,5mq o se si ha doppia serpentine metterle in serie se non utilizzate da altro...
                                                hai fatto bene, rileggendo il messaggio si capiva infatti quel che hai scritto e non quello che intendevo che ho chiarito dopo grazie
                                                PDC Templari Kita M, Boiler TML Wp1V da 500lt, puffer separatore idraulico in mandata da 300lt, impianto doppia temperatura (radiante RDZ 165 mq + 11 fancoil idronici Innova usati sporadicamente) con 2 circolatori Magna3 2560 - VMC Paul Novus 450 con ricircolo e batteria di Post. Sistema di termoregolazione fatto da me, interfacce IO e sonde su bus rs485. Zona Climatica D gradi giorno 1.694

                                                Commenta


                                                • #25
                                                  Originariamente inviato da spider61 Visualizza il messaggio
                                                  Per risparmiare guardate i prezzi dei crucchi su Pufferspeicher 200 bis 2000 Liter ohne oder mit Warmetauscher Solarspeicher BHKW | eBay o cercate come Pufferspeicher; 400lt con 1 serpentina da 1,5mq a 465€ non capisco il costo ss per Italia o non spediscono....
                                                  1,5mq di serpentina? per una pdc? per forza che costano così poco.
                                                  io sono stato alla larga anche da quelle con 4mq; alla fine ho scelto una con 5.8mq su 500lt; certo costa tanto.

                                                  Va poi vista anche la qualità dell'acciaio e del suo spessore, trattamenti interni/esterni e tipologia di coibentazione. Si fa presto a risparmiare 700/800€ e avere un prodotto di qualità molto scadente che magari si buca dopo 5 anni.

                                                  Detto ciò costano comunque troppo questi bollitori
                                                  PDC Templari Kita M, Boiler TML Wp1V da 500lt, puffer separatore idraulico in mandata da 300lt, impianto doppia temperatura (radiante RDZ 165 mq + 11 fancoil idronici Innova usati sporadicamente) con 2 circolatori Magna3 2560 - VMC Paul Novus 450 con ricircolo e batteria di Post. Sistema di termoregolazione fatto da me, interfacce IO e sonde su bus rs485. Zona Climatica D gradi giorno 1.694

                                                  Commenta


                                                  • #26
                                                    Sempre in tema di superfici opportune con PdC da 10kW inverter

                                                    Originariamente inviato da tommytek Visualizza il messaggio
                                                    su questo concordo al 100%! infatti ero tentato di comprare un bollitore normale a doppia serpentina e collegarle in serie
                                                    Voi quale di questi scegliereste per 300 litri ?

                                                    Clicca sull'immagine per ingrandirla. 

Nome:   scelta_serpentino.jpg 
Visite: 1 
Dimensione: 486.5 KB 
ID: 1963563

                                                    E se invece optassi per il 200 litri, nel caso lo si trovasse ad un prezzo accettabile, non sarebbero affatto male i (1,9 super+1infer =) 2,9 m² ottenibili con le due serpentine del Bolly ® 2 XL inox.
                                                    Che ne dite?
                                                    A.

                                                    Commenta


                                                    • #27
                                                      vidi a suo tempo anche io quel bollitore; optai poi per quello che ho preso che ha 5.7mq di serpentina. Considera che più scambia e migliore è il cop. Sicuro che ti basti un bollitore da soli 200lt; ci fai a malapena la doccia. Noi in doccia ci stiamo almeno 15/20 minuti (spreconi.......) e van via > 200lt d'acqua calda. Considera poi che non tutto il boiler è a setpoint, ma solo la parte alta, appena inizi a prelevare entra sotto acqua fredda e specialmente con boiler piccolo si miscela tanto l'acqua e ti arriva tiepida.
                                                      PDC Templari Kita M, Boiler TML Wp1V da 500lt, puffer separatore idraulico in mandata da 300lt, impianto doppia temperatura (radiante RDZ 165 mq + 11 fancoil idronici Innova usati sporadicamente) con 2 circolatori Magna3 2560 - VMC Paul Novus 450 con ricircolo e batteria di Post. Sistema di termoregolazione fatto da me, interfacce IO e sonde su bus rs485. Zona Climatica D gradi giorno 1.694

                                                      Commenta


                                                      • #28
                                                        Che marca e modello consigliate da abbinare a una pdc monoblocco da 6 kw???

                                                        Commenta


                                                        • #29
                                                          Ancora sul bollitore per acs da 300 litri

                                                          Con superfici di scambio più ampie avrei individuato anche questi:

                                                          Clicca sull'immagine per ingrandirla. 

Nome:   boilernova_e_novasolar_.jpg 
Visite: 1 
Dimensione: 260.7 KB 
ID: 1965550

                                                          Commenta


                                                          • #30
                                                            Il tml wp1v ha superficie scambiatore maggiore di quei tre
                                                            PDC Templari Kita M, Boiler TML Wp1V da 500lt, puffer separatore idraulico in mandata da 300lt, impianto doppia temperatura (radiante RDZ 165 mq + 11 fancoil idronici Innova usati sporadicamente) con 2 circolatori Magna3 2560 - VMC Paul Novus 450 con ricircolo e batteria di Post. Sistema di termoregolazione fatto da me, interfacce IO e sonde su bus rs485. Zona Climatica D gradi giorno 1.694

                                                            Commenta

                                                            Attendi un attimo...
                                                            X
                                                            TOP100-SOLAR