annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Software KITA: GRAVI PROBLEMI

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Software KITA: GRAVI PROBLEMI

    In questo thread si vuole fare un riepilogo dei gravi problemi software che presente l'attuale versione del firmware della KITA (attualmente TEMPLmHPGU 12.81.001 del 30/11/2017)
    vi invito ad integrare l'elenco con le vostre esperienze, ma solo se si tratta di problemi effettivi e verificati da dati obiettivi e magari anche ammessi da Templari..

    I problemi principali da me rilevati sono relativi al funzionamento simultaneo sia per il riscaldamento che per la produzione di ACS (che è il caso tipico)

    1- durante la carica del sanitario, la sonda ACS misura una temperatura fittizia troppo alta di almeno 2 gradi rispetta a quella reale che viene invece misurata durante la modalità riscaldamento,
    • dopo aver switchato a fare il radiante torna a misurare la temperatura reale 2 gradi in meno e questo causa la ripartenza dell'ACS a breve e quindi un grave PENDOLAMENTO


    ?2- durante la carica del sanitario, se la potenza richiesta è minore del 30%, invece di avviare il compressore la macchina comincia a far circolare acqua sanitaria senza scaldarla, freddando progressivamente l'accumulo, anche per 1 ora, finché la temperatura dell'accumulo è tale da richiedere l'accensione del compressore (perchè ora supera il 30% la potenza richiesta).
    • per risolvere questo problema non dovrebbe commutare in sanitario se non si accende contestualmente anche il compressore, altrimenti circola acqua che fredda l'accumulo inutilmente


    3- in generale ?vengono falsate dal software le misurazioni delle sonde per dare dei comandi all'inverter (facendogli credere di lavorare con temperature non reali) ad esempio a volte il ritorno viene alzato di 1.5 gradi rispetto al reale (forse per mettere a riposo il compressore?)



    4- Funzionalità indispensabili sono presenti nei menù utente ma non implementate ossia IGNORATE totalmente dalla macchina
    4.1- ISTERESI di caricamento ACS (maschera B09)
    • [*=1]aiuterebbe anche a risolvere il problema del pendolamento ACS
    4.2- regolazione del DT tra mandata e ritorno per la modulazione PMW del circolatore (maschera Gfc55)
    • [*=1]il circolatore va sempre al 100% invece dovrebbe modulare per mantenere un DT di progetto impostabile (mandata-ritorno)
    4.3- la taratura delle sonde funziona solo in parte (maschera Gfb01-Gfb09),
    • [*=1]alcune sonde ad esempio quella dell'ACS non si possono tarare (forse proprio perché sono già taroccate dal software)





    Hanno comunicato che a breve faranno un rilascio della versione v13.xx del firmware e speriamo che risolva almeno i precedenti 4 punti
    altrimenti abbiamo acquistato una macchina in corso di sviluppo e noi siamo i tester invece che i clienti (dovrebbero pagarci loro a noi! che dite?)
    Kita S-plus ver. 13.30.001 di Ottobre 2019
    Termocamino + pannelli solari termici a svuotamento
    Centralina domotica MODBUS + openhub grafana influxdb su raspberry ed esp32

  • #2
    Vuoi la mia?Immagino di no..Ma io non la ho acquistata proprio per questi motivi. Ma ben venga chi sperimenta...ho anche i miei dubbi che i possessori intervengano.(tranne uno)
    Non e' la specie piu' forte o la piu' intelligente a sopravvivere, ma quella che si adatta meglio al cambiamento.

    Commenta


    • #3
      per il punto 1 come fai a dire che è fittizia e non reale? hai messo un'altra tua sonda nel portasonda del boiler dove è collegata anche quella della PDC? non mi convince questa cosa. Anche io noto degli abbassamenti di temperatura del boiler non appena si ferma l'integrazione ACS, ritengo però sia dovuta al fatto che non arriva più acqua oltre il setpoint. Ricordiamoci che per portare il boiler a 50° serve mandare acqua oltre quella temperatura. Quell'acqua arriva di solito in prossimità della sonda che la riscalda oltre il normale. Questo per me non è un bug ma un normale comportamento; probabilmente accade anche a chi non ha la Kita; c'è qualcuno che può inviare qualche grafico?

      per 2 lo fa anche a me.

      per 3 non ho evidenze di questa cosa
      PDC Templari Kita M, Boiler TML Wp1V da 500lt, puffer separatore idraulico in mandata da 300lt, impianto doppia temperatura (radiante RDZ 165 mq + 11 fancoil idronici Innova usati sporadicamente) con 2 circolatori Magna3 2560 - VMC Paul Novus 450 con ricircolo e batteria di Post. Sistema di termoregolazione fatto da me, interfacce IO e sonde su bus rs485. Zona Climatica D gradi giorno 1.694

      Commenta


      • #4
        Originariamente inviato da tommytek Visualizza il messaggio
        Anche io noto degli abbassamenti di temperatura del boiler non appena si ferma l'integrazione ACS, ritengo però sia dovuta al fatto che non arriva più acqua oltre il setpoint.?

        No, a me non si abbassa niente.(non ho kita)
        Non e' la specie piu' forte o la piu' intelligente a sopravvivere, ma quella che si adatta meglio al cambiamento.

        Commenta


        • #5
          com'è posizionata la sonda di temperatura nel boiler rispetto alla mandata del primario? io li ho quasi di fronte sfalsati di pochi cm.

          Hai un normale boiler con serpentina? quanti litri?
          PDC Templari Kita M, Boiler TML Wp1V da 500lt, puffer separatore idraulico in mandata da 300lt, impianto doppia temperatura (radiante RDZ 165 mq + 11 fancoil idronici Innova usati sporadicamente) con 2 circolatori Magna3 2560 - VMC Paul Novus 450 con ricircolo e batteria di Post. Sistema di termoregolazione fatto da me, interfacce IO e sonde su bus rs485. Zona Climatica D gradi giorno 1.694

          Commenta


          • #6
            Originariamente inviato da tommytek Visualizza il messaggio
            com'è posizionata la sonda di temperatura nel boiler rispetto alla mandata del primario? io li ho quasi di fronte sfalsati di pochi cm.

            Hai un normale boiler con serpentina? quanti litri?
            Tommy, ne parlavamo prima
            500 litri.
            Non e' la specie piu' forte o la piu' intelligente a sopravvivere, ma quella che si adatta meglio al cambiamento.

            Commenta


            • #7
              si scusa, mi ero confuso con un altro utente. com'è posizionata la sonda di Temperatura rispetto alla mandata?
              PDC Templari Kita M, Boiler TML Wp1V da 500lt, puffer separatore idraulico in mandata da 300lt, impianto doppia temperatura (radiante RDZ 165 mq + 11 fancoil idronici Innova usati sporadicamente) con 2 circolatori Magna3 2560 - VMC Paul Novus 450 con ricircolo e batteria di Post. Sistema di termoregolazione fatto da me, interfacce IO e sonde su bus rs485. Zona Climatica D gradi giorno 1.694

              Commenta


              • #8
                in basso. Ma il mio accumulo ne ha 4 di suo. Per tutte le varie stratificazioni.
                Non e' la specie piu' forte o la piu' intelligente a sopravvivere, ma quella che si adatta meglio al cambiamento.

                Commenta


                • #9
                  mi stai dicendo che hai la sonda di temperatura in basso e la mandata in alto? anche se il tuo accumulo ne ha 4 quella di templari devi decidere te dove metterla. Mi pare strano che l'hai messa in basso perchè appena fai un po di consumo di acs si raffredda e partirebbe il reintegro.
                  PDC Templari Kita M, Boiler TML Wp1V da 500lt, puffer separatore idraulico in mandata da 300lt, impianto doppia temperatura (radiante RDZ 165 mq + 11 fancoil idronici Innova usati sporadicamente) con 2 circolatori Magna3 2560 - VMC Paul Novus 450 con ricircolo e batteria di Post. Sistema di termoregolazione fatto da me, interfacce IO e sonde su bus rs485. Zona Climatica D gradi giorno 1.694

                  Commenta


                  • #10
                    Originariamente inviato da tommytek Visualizza il messaggio
                    mi stai dicendo che hai la sonda di temperatura in basso e la mandata in alto? anche se il tuo accumulo ne ha 4 quella di templari devi decidere te dove metterla. Mi pare strano che l'hai messa in basso perchè appena fai un po di consumo di acs si raffredda e partirebbe il reintegro.
                    Ti st dicendo come funziona la mia. Oltre ad un sensore di mandata su acqua in uscita da accumulo.Ed ulteriori tre. Noi ci facciamo le docce bollenti e ricarichi acs di una 30ina di minuti. Oltre non saprei cosa dirti.
                    Non e' la specie piu' forte o la piu' intelligente a sopravvivere, ma quella che si adatta meglio al cambiamento.

                    Commenta


                    • #11
                      ma hai un sistema completo dello stesso produttore sia per il boiler che per la PDC? mi pare quindi di capire che il tuo sistema non è che usa la sonda in basso, le usa tutte per capire se il setpoint è raggiunto o meno. In generale è certo che se uno tenesse la sonda in basso l'acqua nell'accumulo viene tenuta molto più calda; se il setpoint è 47° e si misura in basso, in alto magari è 51 e la pdc per raggiungere quel setpoint magari deve mandare fino a 52-53°
                      PDC Templari Kita M, Boiler TML Wp1V da 500lt, puffer separatore idraulico in mandata da 300lt, impianto doppia temperatura (radiante RDZ 165 mq + 11 fancoil idronici Innova usati sporadicamente) con 2 circolatori Magna3 2560 - VMC Paul Novus 450 con ricircolo e batteria di Post. Sistema di termoregolazione fatto da me, interfacce IO e sonde su bus rs485. Zona Climatica D gradi giorno 1.694

                      Commenta


                      • #12
                        Tommytek ti assicuro che è quel sw che fa cosi non le sonde. Ho provato qualche giorno quella versione enotavo lo stesso comportamento. Ora non lo fa piu con quello precedente.
                        pdc Templari Kita S Plus - vers. sw 13.26. Pit x acs BLR-Integra 500 + serpentino acs maggiorato 7,7 mq. Impianto Fotovoltaico 6,75 kw Winaico, inverter ABB 6000. 3 VMC Wolf cwl-d70. Casa 180 mq netti, EPHi 45 kwh/mqa, zona E 2388 gg. Cucina a induzione. No gas. contratto Enel 6 kw.

                        Commenta


                        • #13
                          Originariamente inviato da tommytek Visualizza il messaggio
                          per il punto 1 come fai a dire che è fittizia e non reale? hai messo un'altra tua sonda nel portasonda del boiler dove è collegata anche quella della PDC? non mi convince questa cosa. Anche io noto degli abbassamenti di temperatura del boiler non appena si ferma l'integrazione ACS, ritengo però sia dovuta al fatto che non arriva più acqua oltre il setpoint. Ricordiamoci che per portare il boiler a 50° serve mandare acqua oltre quella temperatura. Quell'acqua arriva di solito in prossimità della sonda che la riscalda oltre il normale. Questo per me non è un bug ma un normale comportamento; probabilmente accade anche a chi non ha la Kita; c'è qualcuno che può inviare qualche grafico?

                          per 2 lo fa anche a me.

                          per 3 non ho evidenze di questa cosa
                          Per la 1 ho un'altra sonda nello stesso pozzetto dove è la sonda del sanitario come verifica


                          Per la 3 vai nel menu ingressi uscite e vedrai che quando la PDC va in stdby il ritorno misurato in quel menu è 1.5 gradi in meno rispetto a quello che vedi nella schermata principale..
                          Kita S-plus ver. 13.30.001 di Ottobre 2019
                          Termocamino + pannelli solari termici a svuotamento
                          Centralina domotica MODBUS + openhub grafana influxdb su raspberry ed esp32

                          Commenta


                          • #14
                            Originariamente inviato da manfre73 Visualizza il messaggio
                            Tommytek ti assicuro che è quel sw che fa cosi non le sonde. Ho provato qualche giorno quella versione enotavo lo stesso comportamento. Ora non lo fa piu con quello precedente.
                            Manfre, mi diresti che versione di software hai che non presenta il problema?
                            Kita S-plus ver. 13.30.001 di Ottobre 2019
                            Termocamino + pannelli solari termici a svuotamento
                            Centralina domotica MODBUS + openhub grafana influxdb su raspberry ed esp32

                            Commenta


                            • #15
                              Io ho la versione 1.2.60...
                              il pendolamento in acs non cè.
                              unico problema rilevato (sempre nella logica della staratura sonde) è che quando la pdc si ferma resta addormentata un po troppo a lungo, in quanto la t. impianto che regola la ripartenza segna +3 sulla b7. non sono riuscito a trovare il parametro da variare ma credo sia una cosa non modificabile. per il resto molto stabile
                              pdc Templari Kita S Plus - vers. sw 13.26. Pit x acs BLR-Integra 500 + serpentino acs maggiorato 7,7 mq. Impianto Fotovoltaico 6,75 kw Winaico, inverter ABB 6000. 3 VMC Wolf cwl-d70. Casa 180 mq netti, EPHi 45 kwh/mqa, zona E 2388 gg. Cucina a induzione. No gas. contratto Enel 6 kw.

                              Commenta


                              • #16
                                Io ho la 12.78 e concordo con i punti evidenziati da baggior,spero arrivi presto la nuova versione(appena qualcuno sà qualcosa lo renda pubblico,grazie).
                                pdc Kita s+ monoblocco sw 13.10.001: fv 6kwmoduli rec inverter zcs,zona clim. E 120mq.cappotto e termosifoni.

                                Commenta


                                • #17
                                  Ciao,
                                  a conferma del discorso sui valori delle sonde, circolatore in standby mentre fa acs etc allego anche un grafico di quel che succede a me:

                                  Clicca sull'immagine per ingrandirla. 

Nome:   Immagine 11.png 
Visite: 1 
Dimensione: 113.8 KB 
ID: 1963330

                                  In effetti si nota come il circolatore si sia messo prima per un 10-15 min a 27L/min (a velocità ridotta), senza che il compressore attaccasse. Appena si è attivato il circolatore la sonda del boiler ha iniziato a segnare un grado in più, mentre mandata e ritorno del primario erano sui 38°.

                                  Vediamo quando esce la versione 13, ho chiesto lumi in questi gg ma non ho ricevuto ancora risposte; forse sono ancora in semiferie
                                  PDC Templari Kita M, Boiler TML Wp1V da 500lt, puffer separatore idraulico in mandata da 300lt, impianto doppia temperatura (radiante RDZ 165 mq + 11 fancoil idronici Innova usati sporadicamente) con 2 circolatori Magna3 2560 - VMC Paul Novus 450 con ricircolo e batteria di Post. Sistema di termoregolazione fatto da me, interfacce IO e sonde su bus rs485. Zona Climatica D gradi giorno 1.694

                                  Commenta


                                  • #18
                                    Originariamente inviato da tommytek Visualizza il messaggio
                                    Ciao,
                                    a conferma del discorso sui valori delle sonde, circolatore in standby mentre fa acs etc allego anche un grafico di quel che succede a me:

                                    [ATTACH=CONFIG]64173[/ATTACH]

                                    In effetti si nota come il circolatore si sia messo prima per un 10-15 min a 27L/min (a velocità ridotta), senza che il compressore attaccasse. Appena si è attivato il circolatore la sonda del boiler ha iniziato a segnare un grado in più, mentre mandata e ritorno del primario erano sui 38°.

                                    Vediamo quando esce la versione 13, ho chiesto lumi in questi gg ma non ho ricevuto ancora risposte; forse sono ancora in semiferie
                                    I vostri dati confermano i miei quindi
                                    E considerate gli sprechi di energia a causa di questi comportamenti idioti del sw templari..
                                    Sembrano veramente degli errori banali di chi è alle prime armi con la programmazione software.

                                    Bocciatura

                                    Ma come si fa ad essere così incompetenti?
                                    Urgente che assumano qualche ragazzino junior che conosce un po' di ABC
                                    Kita S-plus ver. 13.30.001 di Ottobre 2019
                                    Termocamino + pannelli solari termici a svuotamento
                                    Centralina domotica MODBUS + openhub grafana influxdb su raspberry ed esp32

                                    Commenta


                                    • #19
                                      Baggior, penso che prima di sparare a zero su Templari servirebbe prima un pochino di umiltà Non ritengo utile buttargli m...a addosso in modo così gratuito.
                                      Progettare una PDC, mettere insieme tutti i componenti e sviluppare plc, firmware e il resto del software non è certamente roba da programmatori incompetenti. Da imprenditore e Project Manager ne ho avuto alle mie dipendenze e ti assicuro che producono ben altri risultati.

                                      Il fw di Templari soffre sicuramente di problemi di gioventù, più qualche release un pò azzardato prima di testare il tutto meglio, ma non è uno schifo.

                                      Per inciso il problema di lettura delle sonde non è perché qualche programmatore ha scritto +1 al valore letto dalla sonda del boiler.... c'è una precisa ragione per cui ciò avviene anche se questa manifesta effetti collaterali che stanno correggendo con la release 13 del fw in uscita.

                                      Per inciso questo problema di lettura delle sonde si ha perché la PDC media il valore letto dalla sonda con un calcolo fatto sulle sonde di mandata e ritorno con lo scopo iniziale encomiabile di voler prevenire sovratemperature nel caso di produzione di ACS su boiler con serpentini molto piccoli. Hanno usato un approccio non corretto al 100% per risolvere questa problematica ma non è un errore da programmatore junior.

                                      Portiamo pazienza e vedremo che tra qualche settimana col nuovo fw le cose miglioreranno di parecchio.
                                      PDC Templari Kita M, Boiler TML Wp1V da 500lt, puffer separatore idraulico in mandata da 300lt, impianto doppia temperatura (radiante RDZ 165 mq + 11 fancoil idronici Innova usati sporadicamente) con 2 circolatori Magna3 2560 - VMC Paul Novus 450 con ricircolo e batteria di Post. Sistema di termoregolazione fatto da me, interfacce IO e sonde su bus rs485. Zona Climatica D gradi giorno 1.694

                                      Commenta


                                      • #20
                                        Dai pazientiamo ancora un pò e vediamo questa fantomatica release 13 se risolve.
                                        pdc Kita s+ monoblocco sw 13.10.001: fv 6kwmoduli rec inverter zcs,zona clim. E 120mq.cappotto e termosifoni.

                                        Commenta


                                        • #21
                                          Originariamente inviato da tommytek Visualizza il messaggio
                                          Baggior, penso che prima di sparare a zero su Templari servirebbe prima un pochino di umiltà Non ritengo utile buttargli m...a addosso in modo così gratuito.
                                          Progettare una PDC, mettere insieme tutti i componenti e sviluppare plc, firmware e il resto del software non è certamente roba da programmatori incompetenti. Da imprenditore e Project Manager ne ho avuto alle mie dipendenze e ti assicuro che producono ben altri risultati.

                                          Il fw di Templari soffre sicuramente di problemi di gioventù, più qualche release un pò azzardato prima di testare il tutto meglio, ma non è uno schifo.

                                          Per inciso il problema di lettura delle sonde non è perché qualche programmatore ha scritto +1 al valore letto dalla sonda del boiler.... c'è una precisa ragione per cui ciò avviene anche se questa manifesta effetti collaterali che stanno correggendo con la release 13 del fw in uscita.

                                          Per inciso questo problema di lettura delle sonde si ha perché la PDC media il valore letto dalla sonda con un calcolo fatto sulle sonde di mandata e ritorno con lo scopo iniziale encomiabile di voler prevenire sovratemperature nel caso di produzione di ACS su boiler con serpentini molto piccoli. Hanno usato un approccio non corretto al 100% per risolvere questa problematica ma non è un errore da programmatore junior.

                                          Portiamo pazienza e vedremo che tra qualche settimana col nuovo fw le cose miglioreranno di parecchio.
                                          La favola delle sovratemperature non ha senso

                                          Per risolvere gran parete dei bug che ho elencato basta un "if"

                                          Ad esempio evitare di commutare in Acs se la richiesta al compressore è talmente bassa che non si accende

                                          Gia solo questa sarebbe un successo ma tale banalità non sono in grado di farla perché hanno assemblato componenti di altri produttori che non sanno minimamente integrare

                                          Incompetenti

                                          Non dobbiamo noi fare il test di un prodotto immaturo, noi siamo clienti e non sviluppatori

                                          Dateci qualcosa che funziona almeno nelle caratteristiche di base di una PDC...
                                          Kita S-plus ver. 13.30.001 di Ottobre 2019
                                          Termocamino + pannelli solari termici a svuotamento
                                          Centralina domotica MODBUS + openhub grafana influxdb su raspberry ed esp32

                                          Commenta


                                          • #22
                                            Baggior io capisco che tu non sei contento del sw ma ti chiedo in termini pratici quali sono i problemi che ti causano questi bug? ho riscontrato anche io un funzionamento irregolare di quel sw , ma non ho avuto modo di riscontrare sul lungo periodo e soprattutto col freddo. Quindi hai consumi elevati mancanza acs, temperature inadeguate in casa, o altro? O un mix di tutte queste cose? Sei uno dei pochi che è passato da una pdc a un’altra se non sbaglio e puoi fare un confronto sia sul sw che sull’efficienza.
                                            pdc Templari Kita S Plus - vers. sw 13.26. Pit x acs BLR-Integra 500 + serpentino acs maggiorato 7,7 mq. Impianto Fotovoltaico 6,75 kw Winaico, inverter ABB 6000. 3 VMC Wolf cwl-d70. Casa 180 mq netti, EPHi 45 kwh/mqa, zona E 2388 gg. Cucina a induzione. No gas. contratto Enel 6 kw.

                                            Commenta


                                            • #23
                                              Baggior, sei in "hate mode" verso Templari

                                              alcuni degli if che funzionerebbero sul tuo impianto non funzionerebbero su altri impianti fatti diversamente.

                                              Ad esempio proprio ieri a telefono chiedevo di far partire la pdc in acs sempre con compressore al 50%, che è la soglia di COP ottimale e non al 15% (e cosi sta a girare a vuoto il circolatore senza attivarsi) o al 33% e sta a minimo per un'ora e mezza come succede a me. Giustamente mi hanno detto che se lo fanno e c'è una KITA L montata magari su un serpentino da 3mq va in sovratemperatura in 3 secondi. Abbiamo parlato di alcune soluzioni algoritmiche per risolvere il problema con un sistema adattivo, ma è roba che si farà dopo il fw 13. Ho chiesto però se da pannello consentono almeno di impostare i giri minimi compressore per pdc e impianto in modo separato; così almeno ognuno può impostare il suo valore ottimale; è roba da vedere.

                                              i bug attuali, per quel che ne so, non stanno lasciando nessuno al freddo o con acqua fredda; stanno causando solo funzionamento subottimali della macchina facendoci spendere qualche euro in più di corrente e a qualcuno facendo perdere un po la pazienza.

                                              Onestamente mi aspettavo anche io un software un pochino più maturo.

                                              Onestamente NON mi aspettavo una tale disponibilità a discutere dei problemi, trovare soluzioni e aiutare sul setup. Prova a chiamare 2-3 delle marche più famose e non trovi la stessa disponibilità. Paghiamo certamente un pò la gioventù dell'azienda e del software, ma penso che abbiamo buone macchine che faranno quello che promettono.
                                              La componentistica è eccellente e anche l'assemblaggio e la pulizia. Io non ho mai visto una macchina cosi ordinata e pulita dentro, non so voi...

                                              Detto questo non voglio sembrare uno che favoreggia Templari ne che fa il loro difensore sul forum; alcuni problemi li ho elencati anche io e almeno 2-3 di questi verranno corretti in questa release che penso sarà disponibile nelle prossime settimane. Facciamo smaltire lo spumante agli ingegneri
                                              PDC Templari Kita M, Boiler TML Wp1V da 500lt, puffer separatore idraulico in mandata da 300lt, impianto doppia temperatura (radiante RDZ 165 mq + 11 fancoil idronici Innova usati sporadicamente) con 2 circolatori Magna3 2560 - VMC Paul Novus 450 con ricircolo e batteria di Post. Sistema di termoregolazione fatto da me, interfacce IO e sonde su bus rs485. Zona Climatica D gradi giorno 1.694

                                              Commenta


                                              • #24
                                                Tommy, scusami, cosa intendi quando usi il termine subottimale? Poco meno di ottimale? Se cosi' fosse sarebbe questione di lana caprina alla fine.
                                                Non e' la specie piu' forte o la piu' intelligente a sopravvivere, ma quella che si adatta meglio al cambiamento.

                                                Commenta


                                                • #25
                                                  con subottimale intendo "non ottimale", ovvero funziona in condizioni di esercizio (es rps del compressore, velocità del circolatore etc) che non sono sempre quelli migliori per le condizioni in cui sta girando la macchina in quel momento.

                                                  es se mi fai fare acs al 33% per un'ora e mezzo a cop 2.6 è sicuramente non ottimale e meno buono che fare acs al 50% a cop 2.9 per un'ora. Se poi la macchina non sta riuscendo a stare dietro ai prelievi acs allora non è ottimale neanche più il 50% che privilegia il COP, ma deve star dietro alla reale richiesta aumentando i giri sacrificando la resa.

                                                  le soluzioni a questi problemi normalmente non sono algoritmi puri, ma euristiche che cercano di raggiungere il risultato adattandosi al mutare delle condizioni di esercizio. Come tutte le euristiche hanno dei punti di debolezza che devono essere colmati con delle "pezze"
                                                  PDC Templari Kita M, Boiler TML Wp1V da 500lt, puffer separatore idraulico in mandata da 300lt, impianto doppia temperatura (radiante RDZ 165 mq + 11 fancoil idronici Innova usati sporadicamente) con 2 circolatori Magna3 2560 - VMC Paul Novus 450 con ricircolo e batteria di Post. Sistema di termoregolazione fatto da me, interfacce IO e sonde su bus rs485. Zona Climatica D gradi giorno 1.694

                                                  Commenta


                                                  • #26
                                                    Originariamente inviato da tommytek Visualizza il messaggio
                                                    con subottimale intendo "non ottimale", ovvero funziona in condizioni di esercizio (es rps del compressore, velocità del circolatore etc) che non sono sempre quelli migliori per le condizioni in cui sta girando la macchina in quel momento.

                                                    es se mi fai fare acs al 33% per un'ora e mezzo a cop 2.6 è sicuramente non ottimale e meno buono che fare acs al 50% a cop 2.9 per un'ora. Se poi la macchina non sta riuscendo a stare dietro ai prelievi acs allora non è ottimale neanche più il 50% che privilegia il COP, ma deve star dietro alla reale richiesta aumentando i giri sacrificando la resa.

                                                    le soluzioni a questi problemi normalmente non sono algoritmi puri, ma euristiche che cercano di raggiungere il risultato adattandosi al mutare delle condizioni di esercizio. Come tutte le euristiche hanno dei punti di debolezza che devono essere colmati con delle "pezze"
                                                    Se gia parliamo di euristiche andiamo su ipotesi alle quali la macchina deve rispondere in un determinato modo. Comunque sempre da algoritmi partiamo. Non e' comunque semplice trovare le "pezze" per adattarsi a situazioni appena diverse. Comunque ho compreso cosa intendi per "subottimale"
                                                    Non e' la specie piu' forte o la piu' intelligente a sopravvivere, ma quella che si adatta meglio al cambiamento.

                                                    Commenta


                                                    • #27
                                                      Se le altre pdc sparano acs in 20/30 minuti vuol dire che vanno tutte a palla per fare acs velocemente, e al 100% nessuna pdc è in modalità ottimale... semmai in modalita’ “sbrigati e torna su riscaldamento” immagino tutte abbiano poi modalita’ eco per consumare meno ma allora non ci stanno 20 minuti...quello che chiedi tu tommy mi pare interessante ma anche abbastanza difficile da prevedere in un sw. Basterebbe avere una doppia impostazione preconfezionata... chi ha bisogno di tornare svelto su impianto sceglie modalita’ veloce, gli altri che possono aspettare senza avere altri problemi usano modalità eco. No?
                                                      comunque tommy x acs se cambi quel parametro che ti dicevo da 7 gradi (HC07) a 4/5 gradi vedi come corre di piu la pdc...
                                                      pdc Templari Kita S Plus - vers. sw 13.26. Pit x acs BLR-Integra 500 + serpentino acs maggiorato 7,7 mq. Impianto Fotovoltaico 6,75 kw Winaico, inverter ABB 6000. 3 VMC Wolf cwl-d70. Casa 180 mq netti, EPHi 45 kwh/mqa, zona E 2388 gg. Cucina a induzione. No gas. contratto Enel 6 kw.

                                                      Commenta


                                                      • #28
                                                        @manfre: si è vero la logica di questa roba non è semplice, ma li si giocano tutto questi produttori. Fino a pochi anno fa c'erano pochi prodotti e queste macchine erano molto stupide e monolitiche. Ora devono sviluppare i fw per farle funzionare in modo "smart". Pensate ai km/l delle auto di 20 anni fa e di oggi.

                                                        per l'acs non mi piace giocare sulle impostazioni del PI (in realtà PI in questo caso); aumentando la reattività non sempre si hanno effetti positivi. Preferisco una soluzione più soft e ragionata; intanto vediamo il nuovo fw e poi si vede anche questo. Se già mi mettono la possibilità di scegliere gli rps minimi in acs sono felice ho comprato un boiler con tanti mq di serpentino proprio per sviluppare tanti kw.
                                                        PDC Templari Kita M, Boiler TML Wp1V da 500lt, puffer separatore idraulico in mandata da 300lt, impianto doppia temperatura (radiante RDZ 165 mq + 11 fancoil idronici Innova usati sporadicamente) con 2 circolatori Magna3 2560 - VMC Paul Novus 450 con ricircolo e batteria di Post. Sistema di termoregolazione fatto da me, interfacce IO e sonde su bus rs485. Zona Climatica D gradi giorno 1.694

                                                        Commenta


                                                        • #29
                                                          Originariamente inviato da tommytek Visualizza il messaggio
                                                          @manfre: si è vero la logica di questa roba non è semplice, ma li si giocano tutto questi produttori. Fino a pochi anno fa c'erano pochi prodotti e queste macchine erano molto stupide e monolitiche. Ora devono sviluppare i fw per farle funzionare in modo "smart". Pensate ai km/l delle auto di 20 anni fa e di oggi.

                                                          per l'acs non mi piace giocare sulle impostazioni del PI (in realtà PI in questo caso); aumentando la reattività non sempre si hanno effetti positivi. Preferisco una soluzione più soft e ragionata; intanto vediamo il nuovo fw e poi si vede anche questo. Se già mi mettono la possibilità di scegliere gli rps minimi in acs sono felice ho comprato un boiler con tanti mq di serpentino proprio per sviluppare tanti kw.
                                                          Pensa che io ho un pit quindi non dovrei avere limiti dettati dalla dimensione del serpenrino.... a maggior ragione mi interessa l'upgrade sw....anche se io quel difetto di pendolamento non ce l'ho .

                                                          Inviato dal mio SM-G920F utilizzando Tapatalk
                                                          pdc Templari Kita S Plus - vers. sw 13.26. Pit x acs BLR-Integra 500 + serpentino acs maggiorato 7,7 mq. Impianto Fotovoltaico 6,75 kw Winaico, inverter ABB 6000. 3 VMC Wolf cwl-d70. Casa 180 mq netti, EPHi 45 kwh/mqa, zona E 2388 gg. Cucina a induzione. No gas. contratto Enel 6 kw.

                                                          Commenta


                                                          • #30
                                                            Te ce l'hai però il problema che ti sta tantissimo in acs?
                                                            PDC Templari Kita M, Boiler TML Wp1V da 500lt, puffer separatore idraulico in mandata da 300lt, impianto doppia temperatura (radiante RDZ 165 mq + 11 fancoil idronici Innova usati sporadicamente) con 2 circolatori Magna3 2560 - VMC Paul Novus 450 con ricircolo e batteria di Post. Sistema di termoregolazione fatto da me, interfacce IO e sonde su bus rs485. Zona Climatica D gradi giorno 1.694

                                                            Commenta

                                                            Attendi un attimo...
                                                            X
                                                            TOP100-SOLAR