annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Pompa di calore aermec - consumi

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Pompa di calore aermec - consumi

    Buongiorno a tutti,
    chiedo un vostro consiglio su una pompa di calore AERMEC da installare in una villetta a schiera in Ancona.

    Premessa:
    svolgerò dei lavori di ristrutturazione dove posizionerò impianto a pavimento radiante su tutti e 3 i piani (180 mq) ed ogni piano avrà il suo termostato, cercherò di eliminare il piu possibile il gas installando dei piani ad induzione.
    Attualmente ho uno scaldabagno ARISTON NUOS da 80 lt che dovrò integrare con altrettanti 80 lt e da 6 anni impianto fotovoltaico da 5kw.
    Metterò un cappotto interno accoppiato da 63 mm sulla parete a nord (è una villetta di testa e il lato più lungo è tutto a nord) e da 33 mm sulle pareti rivolte a est ed ovest.
    Altra cosa importante è che nel piano seminterrato staranno i miei, nei piani superiori io con la mia fidanzata quindi diciamo un doppio appartamento con unico contatore, unica pompa di calore 2 scaldabagni ma 2 cucine ad induzione, 2 forni, 2 lavatrici ecc.

    Controllando la scheda tecnica dell'AERMEC (preventivatomi dal mio idraulico) ho dato un'occhiata alla potenza assorbita ad una temperatura di 30/35° e siamo sui 2,2 kw, contattando l'AERMEC mi rimanda il libretto d'istruzione con i consumi di corrente in [A] sullo spunto e massima assorbita con questi 2 valori 83,7 e 19,7 (19 kw e 4,40 kw).

    Ora il quesito mio è questo:
    devo capire se riesco a stare con 6kw (6,6kw max) di contatore con tutti questi impianti? ma quello che mi preoccupa di più è la pompa di calore, qual'è il dato di potenza assorbita a cui devo fare riferimento?

    E' ovvio che tutto sta come uso nella vita quotidiana ma sto ragionando anche come potrebbe essere l'utilizzo quindi ci saranno giorni in inverno dove avrò accesso PDC+ 2 piani induzione (ovviamenti con limitatori) + 2 forni (raramente in contemporanea)+2 scaldabagni nello stesso momento oppure PDC+2 lavatrici + 1 piano induzione.

    Il dato che mi interessa è in inverno perchè in estate è una casa piuttosto fresca apparte quest'ultima dove abbiamo un po sofferto il caldo ma pur sempre vivibile.

    P.S. sto ancora aspettando delucidazioni dall'AERMEC su questi valori però volevo capire su qualcuno qui aiutarmi con qualche consiglio.

    Grazie a chi mi risponderà.

    Alessio
    File allegati

  • #2
    della potenza di spunto mi preoccuperei un pochino meno anche perché il contatore per alcuni minuti ha una tolleranza fino a 30%; quindi direi che ci stai dentro se nella normalità ci stai.

    Io ho un contatore da 10kw e ho piano induzione grande da 11Kw (3 zone da 3.7kw cad.) e pdc da 6Kw; nelle bollette invernali ho visto che enel mi ha segnato potenza massima assorbita di 6.7kw (quindi te ci staresti dentro). Penso che con le opportune regolazioni degli scaldabagno e dei piani a induzione ci puoi stare dentro.

    certo se lo fai apposta riesci a farlo scattare il contatore, come potrei riuscirci anche io
    PDC Templari Kita M, Boiler TML Wp1V da 500lt, puffer separatore idraulico in mandata da 300lt, impianto doppia temperatura (radiante RDZ 165 mq + 11 fancoil idronici Innova usati sporadicamente) con 2 circolatori Magna3 2560 - VMC Paul Novus 450 con ricircolo e batteria di Post. Sistema di termoregolazione fatto da me, interfacce IO e sonde su bus rs485. Zona Climatica D gradi giorno 1.694

    Commenta


    • #3
      Grazie, interessante....
      infatti ho notato adesso che nell’ultima bolleta enel ho questi dati.
      livello massimo di potenza:
      gen 3,2 kw - feb 4,4 kw
      ma attualmente ho un contatore di 3 kw (non mi porta il dato di febbraio)....
      comunque altra domanda visto che sono novello di queste pdc, immagino che un aumento di potenza oltre in fase di accensione potrei averlo quando su ogni piano dal termostato aumento di 0,5/1 grado la temperatura interna, giusto?

      Commenta


      • #4
        Originariamente inviato da Alesta Visualizza il messaggio
        comunque altra domanda visto che sono novello di queste pdc, immagino che un aumento di potenza oltre in fase di accensione potrei averlo quando su ogni piano dal termostato aumento di 0,5/1 grado la temperatura interna, giusto?
        intendi dire che ti aumenta l'assorbimento elettrico se aumenti i setpoint ai piani? diciamo che normalmente se gli aumenti sono graduali la pompa accellera lentamente; cmq in modalità impianto la PDC raramente assorbe tanto perchè lo fa a bassa temperatura. I massimi assorbimenti che vedi nelle tabelle li hai quando fai ACS a 50° o più
        PDC Templari Kita M, Boiler TML Wp1V da 500lt, puffer separatore idraulico in mandata da 300lt, impianto doppia temperatura (radiante RDZ 165 mq + 11 fancoil idronici Innova usati sporadicamente) con 2 circolatori Magna3 2560 - VMC Paul Novus 450 con ricircolo e batteria di Post. Sistema di termoregolazione fatto da me, interfacce IO e sonde su bus rs485. Zona Climatica D gradi giorno 1.694

        Commenta


        • #5
          Originariamente inviato da tommytek Visualizza il messaggio
          intendi dire che ti aumenta l'assorbimento elettrico se aumenti i setpoint ai piani? diciamo che normalmente se gli aumenti sono graduali la pompa accellera lentamente; cmq in modalità impianto la PDC raramente assorbe tanto perchè lo fa a bassa temperatura. I massimi assorbimenti che vedi nelle tabelle li hai quando fai ACS a 50° o più
          Bene, ottimo!

          grazie mille delle delucidazioni!

          Commenta

          Attendi un attimo...
          X
          TOP100-SOLAR