annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Consiglio per nuovo impianto di riscaldamento

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Consiglio per nuovo impianto di riscaldamento

    Ciao a tutti, vi scrivo nella speranza di ricevere qualche vostro parere circa l'impianto di riscaldamento che dovrei scegliere sulla nuova abitazione.
    Premesso che ho cercato un po nel forum ma sono andato ulteriormente in confusione.

    Dunque, il prossimo giugno andrò ad acquistare una nuova abitazione in classe energetica A con struttura portante in legno.
    E' una villetta a schiera esposta su 3 lati con piano terra + primo + interrato, totale 115mq + 40mq di garage (quest'ultimo non riscaldato). (zona climatica E)
    E' presente il riscaldamento a pavimento sul piano terra + primo, mentre l'interrato verrà riscaldato (al bisogno) con un fancoil Aermec FCZ401.
    Inoltre è presente un piccolo fotovoltaico di "supporto" da 1,5kw.
    Il raffrescamento sarà tramite climatizzatore Daikin FTXM-M dual split (uno per piano), che all'occorrenza potrei anche usare per il riscaldamento nelle mezze stagioni come faccio ora.

    Veniamo al dubbio. L'impresa mi da la possibilità di scegliere se produrre l'acqua calda sanitaria + riscaldamento a pavimento tramite due opzioni:
    1. PDC Daikin EHVX-C con accumulo da 180lt
    2. Caldaia a condensazione Beretta Tower Green 35kw con accumulo da 200lt


    Sarei tentato dalla pdc ma non ho competenze a sufficienza per poter decidere.
    In questo momento andrei di caldaia a metano, ma semplicemente perché non ho idea dell'impatto a livello costi (bollette) di una pdc.
    Da considerare che siamo fuori di casa tutto il giorno, rientrando verso le 18 ci basta trovare un minimo di temperatura senza far funzionare i riscaldamenti tutto il giorno in maniera intensiva.

    Secondo voi quale sarebbe la soluzione più economica a livello di consumi, considerando che in questo momento posso scegliere una delle due opzioni praticamente a costo zero?
    Grazie a tutti in anticipo
    Sandro

  • #2
    Il riscaldamento a pavimento di solito deve rimanere acceso sempre. Io metterei la PDC (per modello/potenza non saprei)
    Zona climatica F 3396 gradi/giorno
    Caldaia guntamatic synchro 31, 2 puff da 1500 lt, centralina mhcc sorel, termosifoni,4 collettori solari a circolazione forzata.

    Commenta


    • #3
      cioè una caldaia da 35 kw su 115 mq con radiante in classe A....delirano...la pdc invece da quanti kw? mi sa che non sanno di cosa parlano!
      pdc Templari Kita S Plus - vers. sw 13.26. Pit x acs BLR-Integra 500 + serpentino acs maggiorato 7,7 mq. Impianto Fotovoltaico 6,75 kw Winaico, inverter ABB 6000. 3 VMC Wolf cwl-d70. Casa 180 mq netti, EPHi 45 kwh/mqa, zona E 2388 gg. Cucina a induzione. No gas. contratto Enel 6 kw.

      Commenta


      • #4
        Abitazioni con un buon isolamento possono usare, per il calcolo del fabbisogno termico, un valore approssimativo di 0,05 kW/m².
        115mq x ipotizziamo Hmt2.80 =mc 322 x 0,05 kW/m²= 16.100 kw.
        Un po'grandicella la caldaia.

        Commenta


        • #5
          Ciao, la pdc vedo a tabella, capacità di riscaldamento nominale 7,40/6,89 KW.

          Commenta


          • #6
            Ciao Jeson
            se é una vera classe A , parliamo d’involucro , con fabbisogno per climatizzazione invernale sotto i 30 KWh mq anno sarebbe sovradimensionata qualsiasi Pdc , avresti dei fabbisogni intorno i 2 KWh termici , fatti rilasciare APE , sono obbligati per legge a mettere attestato certificazione energetica anche sugli annunci immobiliari , l ‘ attestato riporta le prestazioni energetiche dell’immobile
            Impianto fotovoltaico 18x230WP Qcells Q.pro G2 - Inverter ABB PVI 4.2 - esposizione 240 gradi Sud-Ovest - 2600 gradi giorno / Temperatura progetto -7

            La miglior fonte di energia alternativa é il risparmio energetico

            Commenta


            • #7
              Ciao, l’APE mi verrà rilasciato come da contratto alla consegna dell’immobile che in questo momento è al grezzo avanzato. A quel punto l’impianto di riscaldamento che sia esso a caldaia o pompa di calore sarà già stato montato. Il problema è proprio che non riesco a capire quale dei due far montare all’impresa...

              Commenta


              • #8
                Cioé tu dovresti firmare un rogito a fiducia ? O calchi la mano per vedere prima il certificato , oppure ti cerchi un certificatore energetico che ti redige nuova APE .
                Cosa intendi per grezzo avanzato? Mancano finestre e impianti ? La stratigrafia delle mura é completa ?

                Con le informazioni che hai scritto la situazione é alquanto nebulosa , allo stato attuale ti consiglierei di farti installare una caldaia a condensazione senza accumulo da 1000-1500 € , é in futuro decidere con più calma il da farsi , hai anche impianto fotovoltaico piccolo , 1,5 KWp che si è no ti coprirà il fabbisogno elettrico base .
                Impianto fotovoltaico 18x230WP Qcells Q.pro G2 - Inverter ABB PVI 4.2 - esposizione 240 gradi Sud-Ovest - 2600 gradi giorno / Temperatura progetto -7

                La miglior fonte di energia alternativa é il risparmio energetico

                Commenta

                Attendi un attimo...
                X
                TOP100-SOLAR