Buongiorno a tutti, finalmente a fine inverno sono riuscito a sistemare i miei problemi (banali in realtà.. bastava fare diagnosi) con l'impianto di riscaldamento a pavimento (kita m con radiante e boiler integra per acs).
Ora fa caldissimo e la mia casa di vetro soffre.
2 delle mie tante vetrate non hanno ancora gli oscuranti esterni e sono decisamente sgradevoli (cercherò di farmi fare preventivi quanto prima per tende esterne).

Tuttavia sono qui a chiedervi nuovamente aiuto per l'impianti di climatizzazione che, secondo me, ha qualche problemino anche lui.
Magari va bene così, ma anche l'impianto a pavimento mi dicevano che andava bene con flussi di 0.2 l/m in realtà non funzionava proprio un cavolo!

Allora: pdc kita m con mandata acqua intorno 10 gradi di set point.
nella zona giorno (l'unica che soffre il caldo) di circa 100 mq ho 2 macchine a controsoffitto canalizzate (per vedere solo le bocchette): 1 aermec ves 240I e una aermec ves 140I.
le 2 griglie di mandata sono molto grandi, e per ogni griglia ci sono due tubi grossi che emettono aria fredda (avranno 15cm di diametro l'uno su per giù).
La cosa è stata studiata per avere poco movimento d'aria e il massimo del confort in teoria.
in camera invece ho un semplice split idronico da pochi soldi e chissenefrega dell'estetica.

In pratica invece lo splittino idronico (sempre collegato alla kita) ha un potere refrigerante enorme e lo uso pochissimo. emette un casino di aria se lo metto al massimo.

le 2 gigantesche macchine aermec ves controsoffittate anche se messe al massimo sembra che non producano nulla.
cioè ci metto la mano davanti e sembra uscire pochissima aria (fredda per carità) tanto che non riescono a tener fresca la zona giorno neanche in un periodo primaverile come questo al mattino. Cioè apro le finestre e sto meglio con fuori 24 gradi che non con finestre chiuse e climatizzatori accesi pur avendo tutta la casa in ombra alle 10 del mattino.
A me pare impossibile che funzionino così male.
la kita produce acqua fredda senza problemi, per stare dietro ai due armec consuma neanche 1 kw, come se le due macchine non sfruttassero bene l'acqua fredda e non scambiassero abbastanza.
Oggi che avevo ospiti, siccome non volevo facesse troppo caldo facendo una figuraccia, ho mandato acqua al radiante (ebbene si posso mandare anche acqua fredda al radiante anche se non ho installato controlli umidità ecc) e si sta da dio.
Le 2 aermec, conti alla mano dovevano essere più che sufficienti, ma nella realtà 1 splittino da due soldi avrebbe reso il doppio costando 1 decimo.

Secondo voi c'è qualcosa che potrebbe essere migliorato? c'è qualche problema?
oppure semplicemente le due macchine hanno una potenza ridicola?


PS: queste sono le caratteristiche dell'impianto zona giorno:
n°1 fan coil Aermacc Ves 140I a controsoffitto,
- n°1 fan coil Aermacc Ves 240I a controsoffitto,
- n°2 kit valvola 3 vie,
- n°2 pannello a parete con scheda di gestione,
- n°2 sonda di minima,
- n°2 plenum di mandata,
- n°2 plenum di ritorno 90°,
- n°2 diffusore lineare 3 feritoie l.1000 bianco,
- n°2 plenum per diffusore lineare l.1000,
- n°1 griglia di ripresa 761x217,
- n°1 griglia di ripresa 981x217;



In camera invece ho n°1 fan coil Sabiana Carisma Fly CVP-T 2.