annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Consigli Pdc per Acs e Fotovoltaico

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Consigli Pdc per Acs e Fotovoltaico

    Buonasera a tutti.
    Ho intenzione di installare un impianto fotovoltaico e di sostituire la mia attuale caldaia a Gpl con una Pompa di Calore.
    Non essendo molto pratico non vorrei affidare i lavori a chi semplicemente mi offre il pacchetto più economico, per questo motivo vorrei un vostro "aiuto" in merito a:
    1) Marca e modello Pdc consigliata;
    2) Dimensione serbatoio ACS;
    3) Varie ed eventuali ulteriori consigli


    Utilizzo Acs per n. 4 adulti
    Zona Climatica D
    Gradi Giorno 1700
    Impianto FV ipotizzato in base ai consumi attuali e futuri 4,5 KWp

    Spero di non aver dimenticato nulla

  • #2
    Hai dimenticato di dire quanto isolamento hai e quali sono i valori di Eph e dispersione, e i mq della casa.

    Sta tranquillo che quando si parla di pdc il pacchetto economico non esiste ahahahah, da quel che vedo sul forum, sparano cifre assurde.
    Io mi sto facendo fare un preventivo per Aquarea perchè vicino a me c'è una ditta specializzata in Panasonic.
    Ma ero indeciso anche con Mitsubishi.
    Daikin-Rotex non saprei, stanno uscendo i nuovi modelli ma non li conosco e nemmeno mi sono informato.

    Sicuramente sul forum ci sono utenti moooooolto ma moooolto più preparati e con esperienza diretta che ti sapranno consigliare meglio.
    Provincia di Rimini, 2186GG Zona E, superficie 140mq, Eph 68Kwh/mq, 5.86Kw dispersione MAX a -5.19 °C
    Panasonic Aquarea 9Kw ACS:Cordivari Termomas 3 PDC, FV: 6Kwp

    Commenta


    • #3
      Ciao sbuzzo,
      grazie per la risposta, non li ho indicati poiché non mi interessa riscaldare e raffrescare ma solo produrre gratis (o quasi) acs, eliminando la mia caldaia a gpl e sostituendola con una pompa di calore.
      Il tutto sfruttando un impianto fotovoltaico che ho ipotizzato debba essere di circa 4,5 KWh in base ai miei consumi presenti e futuri (Pdc, piano cottura a induzione, ecc.).
      Una buona domenica a tutti.

      Commenta


      • #4
        Un fotovoltaico ed una pdc per la sola acqua calda? Io andrei in vacanza con quei soldi e lascerei la caldaia
        Casa no gas 180mq in zona climatica D 1742 gg, fv 3kw sud-est, 3kw sud-ovest, pdc Kronoterm 8kw on/off, pdc acs Kronoterm 300 l. Piano ad induzione Neff da 90 cm contratto Engie 6kw bioraria. Classificazione energetica B/C

        Commenta


        • #5
          Ho necessità di fare le detrazioni fiscali del 50% e vorrei approfittare per ridurre a zero o quasi la bolletta elettrica dagli attuali 1.200 euro/anno e azzerare le spese del Gpl di oltre 1.000 euro/anno.
          Tra rimborsi 50% e risparmi annui di circa 2.000 euro, in max 3 anni rientro di tutta la spesa...poi ovviamente tutto guadagno.

          Commenta


          • #6
            Vate sono tutti x l acs? Non credo!
            I 1000 di elettricità li puoi ridurre col fotovoltaico, x il gpl dovresti provare a splittare le voci esempio
            acs 20%
            fornelli 20%
            riscaldamento 60%
            in questo modo ottimizzi al max l investimento, che risparmio hai calcolato?
            Casa no gas 180mq in zona climatica D 1742 gg, fv 3kw sud-est, 3kw sud-ovest, pdc Kronoterm 8kw on/off, pdc acs Kronoterm 300 l. Piano ad induzione Neff da 90 cm contratto Engie 6kw bioraria. Classificazione energetica B/C

            Commenta


            • #7
              Riscaldo con stufa a Pellet idro.
              Il Gpl lo uso solo per cucinare e soprattutto per Acs, stop.
              Ipotizzando un fotovoltaico da 4,5 è una Pdc per acs con una spesa massima di 10.000 euro, il risparmio è quindi di circa 2.000 euro/anno (se riesco a massimizzare i consumi utilizzando il fotovoltaico) e in più avrei i rimborsi delle detrazioni 50%.

              PS: parlo di pompa di calore in genere poiché non sono molto ferrato. Esiste una pompa di calore scalabile/espandibile con cui ora fare Acs e poi in futuro potenziarla ed utilizzarla anche per riscaldare?

              Commenta


              • #8
                Originariamente inviato da il_vate Visualizza il messaggio
                Il Gpl lo uso solo per cucinare e soprattutto per Acs, stop.
                Ipotizzando un fotovoltaico da 4,5 è una Pdc per acs con una spesa massima di 10.000 euro, il risparmio è quindi di circa 2.000 euro/anno (se riesco a massimizzare i consumi utilizzando il fotovoltaico) e in più avrei i rimborsi delle detrazioni
                hai 1200 € di elettricità che con il fotovoltaico arriverebbero a circa 350 ( ottimista) e non a 0, devi considerare il consumo serale ed i costi fissi...
                1000 di gpl con la pdc per acs potresti avere una riduzione del 70% .
                totale risparmio ( ottimista) 1450.

                io, avendo un budget di 10k, metterei 3 kw di fotovoltaico ed una pdc per riscaldamento ed acs tipo lg, in questo caso il rientro sarebbe più rapido ed avresti una pdc definitiva per entrambe le cose
                Casa no gas 180mq in zona climatica D 1742 gg, fv 3kw sud-est, 3kw sud-ovest, pdc Kronoterm 8kw on/off, pdc acs Kronoterm 300 l. Piano ad induzione Neff da 90 cm contratto Engie 6kw bioraria. Classificazione energetica B/C

                Commenta


                • #9
                  Per il riscaldamento avrei bisogno o di una bestia di almeno 12/13 kWh, oppure dovrei prima coibentare la casa anni 70 con alta dispersione e sostituire gli attuali termosifoni in ghisa...credo che così ci voglia un botto, che ne pensi?
                  Percio pensavo a un impianto scalabile, in futuro quando coibenterò aggiungerò anche il riscaldamento con Pdc. Si può fare?

                  Commenta


                  • #10
                    Originariamente inviato da il_vate Visualizza il messaggio
                    Ciao sbuzzo,
                    mi interessa solo produrre gratis (o quasi) acs, eliminando la mia caldaia a gpl e sostituendola con una pompa di calore.
                    Il tutto sfruttando un impianto fotovoltaico che ho ipotizzato debba essere di circa 4,5 KWh in base ai miei consumi presenti e futuri (Pdc, piano cottura a induzione, ecc.).
                    Scusa, avevo letto male.
                    1200€ di elettricità sono notevoli, quanti kwh sono? 5-6000?
                    Te lo chiedo prevalentemente per mia curiosità, sto cercando di calcolare il mio fabbisogno.

                    PDC per ACS non sono ferrato, ma effettivamente il discorso Fv+Pdc potrebbe funzionare bene.
                    Un puffer potrebbe fare al caso tuo, d'estate lo "carichi" con la pdc mandata a fv e collegandolo alla termostufa avresti acqua calda anche di inverno quando il sole non c'è.
                    Magari una cosa del genere potrebbe fare al caso tuo.

                    La pdc scalabile non credo che esista, o meglio, puoi prendere una pdc normale e usarla solo per fare acs, poi un giorno, quando isoli, la usi anche per riscaldamento.
                    Provincia di Rimini, 2186GG Zona E, superficie 140mq, Eph 68Kwh/mq, 5.86Kw dispersione MAX a -5.19 °C
                    Panasonic Aquarea 9Kw ACS:Cordivari Termomas 3 PDC, FV: 6Kwp

                    Commenta


                    • #11
                      Grazie sbuzzo, tu al mio posto cosa faresti?
                      1) Fv+Nuos ariston (così risparmio anche qualcosa)
                      2) Fv+Pompa di calore e puffer come mi hai indicato (impianto ampliabile in futuro)
                      Sono un pò indeciso anche perché nelle mie zone installatori bravi e seri a cui affidarmi......vabbè, no comment!

                      Commenta


                      • #12
                        Metti fv e pdc inverter con boiler per acs.
                        Vedrai che dopo il primo inverno, la fumarola a pellet la elimini.
                        Eviterai tutte le scocciature del pellet ( inquinamento, stoccaggio, pulizia caldaia ) e l'ambiente ringrazia.
                        Fai i conti di quello che spendi adesso, elettricità, gpl e pellet.
                        Io spendo 850 euro l'anno di bollette per elettricita, riscaldamento e acs per 150 mq in zona c , con fv da 3 kw

                        Commenta


                        • #13
                          Ciao Federico, hai una casa nuova e con pavimento radiante?

                          Commenta


                          • #14
                            Ciao casa anni 80 e impianto con radiatori in ghisa
                            Pompe di calore Carrier
                            Qui trovi la descrizione completa

                            Commenta


                            • #15
                              Discussione interessantissima.
                              Quindi se ho capito bene l'idea è di far funzionare i termosifoni in ghisa (che ora uso con la stufa a pellet a 70° per 8 ore circa) a circa 40° per 18/24 ore riuscendo a mantenere un t interna di circa 20/21°, giusto?
                              Con radiatori in alluminio funzionerebbe meglio?
                              Come cucini con induzione?
                              Quanti siete in casa?
                              Scusa per le tante domande ma stai destando molto la mia curiosità!

                              Commenta


                              • #16
                                =il_vate;119825757Quindi se ho capito bene l'idea è di far funzionare i termosifoni in ghisa (che ora uso con la stufa a pellet a 70° per 8 ore circa) a circa 40° per 18/24 ore riuscendo a mantenere un t interna di circa 20/21°, giusto?
                                Giusto. Il funzionamento delle pdc è questo, così avrai casa sempre a temperatura di confort e la pdc regolerà la temperatura di mandata per mantenere il set impostato.
                                Per i radiatori io preferisco la ghisa, da dimensionare per farli funzionare a temperature di mandata più basse possiibili
                                Ti consiglio di far lavare l'impianto e mettere degli additivi specifici per eliminare ruggine e sporcizia dall'impianto.
                                Per acs con un boiler da 300 litri ne hai in abbondanza per 4 persone e con la resistenza una volta al mese fai ciclo antilegionella
                                Per cucinare uso ancora il gpl in bombole, spendo circa 50 euro anno
                                Se puoi cerca di curare anche l'isolamento, anche piccoli accorgimenti che a fine anno consentono di risparmiare

                                Commenta


                                • #17
                                  Anche secondo me l'idea di Federico è buona.
                                  Se vuoi eliminare il termocamino è giusta, se invece ti piace averlo per motivi personali allora invece di boiler metti puffer.
                                  Provincia di Rimini, 2186GG Zona E, superficie 140mq, Eph 68Kwh/mq, 5.86Kw dispersione MAX a -5.19 °C
                                  Panasonic Aquarea 9Kw ACS:Cordivari Termomas 3 PDC, FV: 6Kwp

                                  Commenta


                                  • #18
                                    Grazie a tutti e due per le informazioni.
                                    Credo di aver capito che per prima cosa devo farmi fare una certificazione energetica, utile a capire in che situazione mi trovo, quale classe energetica è l'immobile e quali dispersioni ho.
                                    Solo dopo posso scegliere il tipo di Pdc e la sua potenza, stesso discorso anche per il Fotovoltaico.
                                    La casa è fine anni 70, quattro anni fa ho rifatto il tetto in legno lamellare e coibentato con isotec da 6 cm, due anni fa invece ho rifatto tutti gli infissi in Pvc con vetro camera.
                                    Isolamento a cappotto è troppo oneroso e al momento non posso permettermelo, anche perchè il mio appartamento fa parte di una costruzione di 3 piani...
                                    Una domanda, da profano, invece di un Fv da 3kwh (che coprirebbe abbondantemente i miei consumi attuali) installandone uno da 6kwh non porterebbe maggiori benefici dalla scambio sul posto e quindi maggiori rimborsi che a fine anno mi abbattono maggiormente la spesa elettrica?
                                    Buona giornata

                                    Commenta


                                    • #19
                                      Guarda, anche casa mia è stata costruita negli anni 70 (nel 74-75) dai miei genitori.
                                      Ha fondamenta di cemento armato da cui partono muri portanti (30cm) di mattoni pieni.
                                      E' di 3 piani (terra-primo-mansarda) e io sto sistemando il piano terra per andarci a vivere.
                                      Col fatto dei lavori abbiamo deciso di fare anche cappotto (10cm eps)
                                      Il tutto porta ai miei valori che vedi in firma, calcolati dal termotecnico.
                                      Ho ancora infissi di legno (pino douglas) tipici anni 70 con vetrocamera e finestre 200x150 in tre camere, due in sala, più un paio di porte finestre e altre finestre di dimensioni più umane 100x150.

                                      Te lo scrivo giusto se vuoi farti un'idea, poi ovviamente ogni caso è a se stante e bisogna far fare i conti.
                                      Ho autocalcolato una Pana 9Kw (giusta a T di progetto ma un pò abbondante gli altri mesi) sarei potuto rientrare anche con una 7Kw secondo me, sto aspettando il progetto-preventivo di una ditta che si occupa di impianti di climatizzazione. Vediamo cosa propongono.

                                      Per il FV, non saprei dirti di preciso, ma la mia idea è: bigger is better! Metti tutto quello che ci sta.
                                      Lo metterò anche io, dovrebbero riuscire a infilarci 5Kwp, con una produzione annua di circa 6000Kwh ed un autoconsumo previsto indicativo del 40% dovrei risparmiarmi 2400Kwh annuali più di 500€. E avere circa 350€ di "vendita".
                                      Ma sono "conti della serva" fatti a tavolino e senza dati certi. Non ho nessuno storico di consumi nè altro.
                                      Provincia di Rimini, 2186GG Zona E, superficie 140mq, Eph 68Kwh/mq, 5.86Kw dispersione MAX a -5.19 °C
                                      Panasonic Aquarea 9Kw ACS:Cordivari Termomas 3 PDC, FV: 6Kwp

                                      Commenta

                                      Attendi un attimo...
                                      X
                                      TOP100-SOLAR