annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Climatizzazione hotel con acqua-acqua

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Climatizzazione hotel con acqua-acqua

    Considerati gli importanti crediti di imposta riservate al settore alberghiero siciliano, un cliente abergatore con 40 camere mi chiede una analisi sommaria del suo impianto (consuma un botto) ed una possibile soluzione di sostituzione.
    Attualmente ha un aria-acqua della Trane (chiller) datato 2004 (penso COP intorno a 2) da 100 kWt, mentre ACS la fa a gas. Consumi elettrici da 250.000 kWh in soli 4 mesi di attività, cui si sommano i consumi di GPL (struttura alle Eolie dove l'energia costa il doppio rispetto al continente).

    Ovviamente dovrò valutare le necessità energetiche della struttura con una DE, da cui stimare anche la potenza termica e frigorifera.

    Il cliente vorrebbe anche eliminare i condensatori sul tetto per ampliare il solarium.

    Viste tutte le varie problematiche forse l'unica soluzione tecnologica sarebbe una acqua-acqua utilizzando come fluido vettore l'acqua della vasca di compensazione della piscina. Inoltre si dovrebbe inserire un recuperatore di calore per produrre ACS quando la macchina lavora a freddo.

    Vorremmo utilizzare la distribuzione attualmente prensente, quindi ci collegheremmo direttamente al puffer esistente. Probabilmente sostituiremo anche i terminali con dei canalizzati Olimpia Splendid da 2 kWt (le camere sono non maggiori di 15-18mq).

    Ovviamente oltre al credito di imposta il cliente vorrebbe prendere il conto termico, per cui il mio consiglio sarà di scegliere macchine inferiori a 35 kWt così da avere il coefficiente Ci 0,16 piuttosto che 0,055. Purtroppo da ricerche fatte non riesco a trovare macchina con recupero del calore così piccole (uhm...forse Rossato? Actea? Verificherò). Il cliente, spinto dall'idraulico di fiducia, evidentemente interessato, è orientato su Rhoss, ma la taglia minima con recuperatore va ben oltre i 35 kWt.

    Quindi le domande in rapida sequenza sono:

    • alternative rispetto alla acqua-acqua? Considerate che l'hotel è un gioiellino quindi, a meno di tagliare 1 mq di controsoffitto per sostituire i fan coils, non vorrei fare nemmeno un buco;
    • brand che permettano di massimizzare il CT 2.0, considerando che vorrei proporre 3 macchine controllate in modo automatizzato in sinergia con il gestionale presenze (quindi come se avessi una macchina ad inverter - le acqua-acqua non sono inverter - ma come mai questo limite tecnologico?) e che abbiamo il recuperatore di calore;
    • l'acqua della vasca di compensazione è abbastanza calda (e andrebbe anche analizzata per capire se può andare direttamente in PdC oppure va prima "trattata"), non si rischia di sprecare parecchia energia per abbassare la T da 25-27°C a 7-10°C?


Attendi un attimo...
X
TOP100-SOLAR