annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Consiglio integrazione pdc su impianto caldaia a pellet + puffer

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Consiglio integrazione pdc su impianto caldaia a pellet + puffer

    Salve a tutti in un futuro non molto lontano vorrei integrare nella mia abitazione (una casa a 2 piani ogni piano più o meno di 150/160 mq ) al mio impianto di riscaldamento ora composto da caldaia a pellet red compact24 e puffer da 800l più boiler doppia serpentina della cordivari con serpentina bassa collegata al solare termico e L altra serpentina alimentata dal puffer ( vi allego lo schema dell impianto a fine treand).
    C è da dire che il piano terra di coimbentato non ha nulla tranne le finestre e le porte che sono state cambiate 3 anni fa a risparmio energetico, mentre il secondo piano ultimato più ora meno lo stesso tre anni fa invece è coinbentato internamente di circa 12cm intonaco compreso.questa che affronteremo quest anno sarà la terza stagione a pellet (pellet pagato al sacco quest anno tra trasporto e stoccaggio a 4.70 il sacco ) il primo anno la spesa di pellet è stata di 950€ la seconda è stata 1190€ e quest'anno invece E di 1470€.
    Sicome molto probabilmente io che abito al piano di sotto (con mia madre ) e mio fratello al piano di sopra facendo le stagioni e quindi lavorando negli alberghi non ci saremo quindi far manipolare il pellet a mia madre che oltretutto sta con le stampelle sarà una cosa che vogliamo non farle fare per questo stiamo valutando sicuramente già da settembre massimo ottobre farci fare innanzitutto un preventivo per L installazione di un fotovoltaico ( non so di quanti kw ora andremo a mettere se 3 o 4 ) e poi dopo che passerà quest inverno montare una pdc sempre se ne vale la pena è sempre se riuscirà essa a riscaldare i 2 appartamenti e riscaldare il boiler per L acs.
    per quanto concerne L impianto di riscaldamento ambe 2 gli appartamenti hanno dei termosifoni in alluminio e sono anche ben abbondanti di elementi grazie a tutti se mi vorrete dare info e consigli in merito e modificare L impianto naturalmente la caldaia a pellet la lascio installata ugualmente grazie
    Dimenticavo la mia casa si trova in zona D provincia di Oristano quindi non si scende mai sotto lo zero ma ad un minimo di 5/6 gradi grazie

    File allegati
    FV: 4.8kwp 16 PANNELLI SUNERG X-MAX 300w INVERTER ABB UNO-DM-5.0-TL-PLUS dal 18/2/2019 monitoraggio Elios4you Smart Red CAP https://pvoutput.org/list.jsp?userid=73558
    caldaia red compact 24kw puffer solarbayer da 800l ACS con impianto cordivari 2 pannelli 5mq boiler doppia serpentina da 300L Vmc sitali sf150


  • #2
    Nessun suggerimento?
    FV: 4.8kwp 16 PANNELLI SUNERG X-MAX 300w INVERTER ABB UNO-DM-5.0-TL-PLUS dal 18/2/2019 monitoraggio Elios4you Smart Red CAP https://pvoutput.org/list.jsp?userid=73558
    caldaia red compact 24kw puffer solarbayer da 800l ACS con impianto cordivari 2 pannelli 5mq boiler doppia serpentina da 300L Vmc sitali sf150

    Commenta


    • #3
      Ciao cristian29,

      quindi hai 2 gruppi rilancio, uno per piano più uno che carica boiler solare acs ?
      Gestione climatica o on/off con cronotermostato.

      Commenta


      • #4
        I gruppi d rIlancio so o 2 uno per il boiler axs e l altro con mksxelatrice a puntofisso per il rkscaldamento di ambe2 gli appartamenti comandate da crono termostato
        FV: 4.8kwp 16 PANNELLI SUNERG X-MAX 300w INVERTER ABB UNO-DM-5.0-TL-PLUS dal 18/2/2019 monitoraggio Elios4you Smart Red CAP https://pvoutput.org/list.jsp?userid=73558
        caldaia red compact 24kw puffer solarbayer da 800l ACS con impianto cordivari 2 pannelli 5mq boiler doppia serpentina da 300L Vmc sitali sf150

        Commenta


        • #5
          Ciao cristian29,

          con un solo rilancio per entrambi (avrai immagino valvola di zona) , leverei i 2 rilanci, metterei la PDC al suo posto che va diretta al riscaldamento, con una 3 vie per caricare il boiler solare quando serve.
          Tra PDC e puffer metterei una deviatrice per non far scaldare il puffer alla PDC, comandata da un termostato nel puffer che se sopra una certa T apre la deviatrice, così se fai partire il pellet sfrutti il circolatorie della PDC, all'uscita del puffer metterei anche una miscelatrice a punto fisso tanto per non mandare acqua a 70° alla PDC e sei apposto.
          La PDC ovviamente la fai lavorare in climatica, l'appartamento più isolato comanda solo la valvola di zona e la climatica la regoli sul l'appartamento meno isolato

          Commenta


          • #6
            Clicca sull'immagine per ingrandirla. 

Nome:   IMG_0704.JPG 
Visite: 1 
Dimensione: 200.7 KB 
ID: 1966451Si all incirca ho capito il tutto però voglio farti un ulteriore domanda !l impianto ha i termosifoni in serie dalla connessione del rilancio del puffer partono 2 tubi che hanno il giro della casa esternamente e ad ogni tot ce una T (X ogni tubo mandata e ritorno) che serve ogni termosifone e a metà tragitto dello stesso partono i 2 tubi per il piano di sopra (non c'è nessuna valvola di zona ma diretto) tutti i termosifoni sono con testine e valvola termostatizzabile! Ora Io posso intervenire nella diramazione che si interseca tra piano di sopra e piano di sotto montando l li la pompa di calore si può fare? E dall attacco dove ho L altro caldaia a pellet più il puffer e boiler da dove faccio partire la mandata e il ritorno di tutto L impianto far una modifica cioè mettendo una ad ambe 2 e far portare 2 tubi sino al boiler da innesatare nella serpentina superiore dello stesso con una T in modo che anche la pdc riscaldi quella porzione di boiler assieme alla caldaia naturalmente una alla volta se uso L una o L altra ciò si può fare? Nella foto puoi vedere dove nel muro è collegata la mandata e il ritorno del riscaldamento con la caldaia a pellet ecc da la mettere ulteriori 2 tubi da collegare al boiler mettendo come detto la pdc nell intersezione dei 2 appartamenti perché poi da lì mi è più semplice passare la sonda climatica esterna (se la metto la pdc dove l'amore caldaia debbo fare 35 metri di cavo esterno con canali a ecco non è un bel vedere )
            FV: 4.8kwp 16 PANNELLI SUNERG X-MAX 300w INVERTER ABB UNO-DM-5.0-TL-PLUS dal 18/2/2019 monitoraggio Elios4you Smart Red CAP https://pvoutput.org/list.jsp?userid=73558
            caldaia red compact 24kw puffer solarbayer da 800l ACS con impianto cordivari 2 pannelli 5mq boiler doppia serpentina da 300L Vmc sitali sf150

            Commenta


            • #7
              Ciao cristian29,

              la PDC va anche bene collegarla lì, l'importante che sia sulla linea/anello principale, il problema poi però è come gestire i 2 impianti, pdc e pellet.
              Quindi tu vorresti mantenere entrambi i rilanci, e mettere deviatrici per escludere pellet o pdc a seconda di quello che usi ?
              Perciò ti servirebbe una deviatrice per riscaldamento e una per acs per pellet e altre 2 per pdc per fare la stessa cosa ?

              Commenta


              • #8
                Si ma comunque ora e solo questione di informazione e basta magari un giorno (facciamo le corna il più lontano possibile )si guasta la caldaia a pelllet e metto direttamente la pompa di calore anche se credo che in un abitazione come la mia minimo ci vorranno un 15 o. 16 kw se non di più
                FV: 4.8kwp 16 PANNELLI SUNERG X-MAX 300w INVERTER ABB UNO-DM-5.0-TL-PLUS dal 18/2/2019 monitoraggio Elios4you Smart Red CAP https://pvoutput.org/list.jsp?userid=73558
                caldaia red compact 24kw puffer solarbayer da 800l ACS con impianto cordivari 2 pannelli 5mq boiler doppia serpentina da 300L Vmc sitali sf150

                Commenta


                • #9
                  Che poi sicuramente volendo fare questa modifica quindi tra tubazione e modifiche con ben 4 valvole motorizzate mi conviene comprare pdc è un boiler acs da 200l e mettere La pdc e il boiler acs vicini in modo da essere collegata alla centralina che porta L acs in tutta la casa e non come ora che dove ho il boiler del solare ecc che da la mi arriva il tubo al collettore che dista 22 metri......
                  FV: 4.8kwp 16 PANNELLI SUNERG X-MAX 300w INVERTER ABB UNO-DM-5.0-TL-PLUS dal 18/2/2019 monitoraggio Elios4you Smart Red CAP https://pvoutput.org/list.jsp?userid=73558
                  caldaia red compact 24kw puffer solarbayer da 800l ACS con impianto cordivari 2 pannelli 5mq boiler doppia serpentina da 300L Vmc sitali sf150

                  Commenta


                  • #10
                    Allora vi allego una piantina della mia abitazione ( solo il primo piano ) con tutti i radiatori disponibili e misure con cui ora viene scaldata con L impianto a caldaia a pellet.
                    Ora controllando per bene il progetto è facendo la somma della superficie delle camere esce un tot di 113,13mq e non 150/160 come detto precedentemente! Come detto zona C 1123 gg con temperature che meno di 4/5 gradi esterni non fanno tranne qualche caso molto particolare
                    la caldaia a pellet e tutto il riscaldamento di tutte e 2 le abitazioni parte dalle 6:30 sino le 10:45 per portare la temperatura a 21,5 ( che poi in realtà ci impiega solo 3 ore) dalle 10:45 sino le 16:30 il cronotermostato interno è tarato per tenere la casa a 20 gradi (ma il riscaldamento non parte xe il crono ha un isteresi di un grado e qualcosa quindi se nn segna 19 non parte !
                    dalle 16:30 alle 22:30 si dovrebbe riaccendere il tutto per portare casa sino a 22 gradi mentre dalle 22:30 sino le 6.30 è impostata una temperatura di 19 gradi sempre in tutte e 2 gli appartamenti!
                    tutti i termosifoni tranne bagni e 1 corridoio hanno le testine termostatiche tarate a 22 e mandata a punto fisso tarata a 55 gradi il consumo di pellet naturalmente comprensiva di acs è stato di 280 sacchi x un costo di 4.60 a sacco quindi circa 1300€ come detto sopra x quest inverno ho già comprato il pellet 312 sacchi per 4,70 più 30€ pagati ad un ragazzo x metterlo in magazzino quindi quasi 1500€

                    Visto e considerato che la casa di cui parliamo non ha nessun tipo di coibentazione (solo L appartamento di sopra e coinbentato tetto compreso ) solo infissi di ultima generazione secondo voi di che pompa di calore avrei bisogno ? Purtroppo a vento i termosifoni non potrò sfruttarla per rinfrescare almeno momentaneamente ( almeno che non metterò dei fancoil sempre se farà visto che su di un paio di termosifoni il tubo/i son da 12 )
                    Ora mi dovranno montare un impianto fotoltaico composto da 16 moduli da 300 della sunerg e inverter della ABB quindi un 4,8kw ( e spero mi aiuti parecchio almeno durante il giorno nell uso della futura installazione della pdc ) naturalmente in estate almeno da noi in Sardegna dovrebbero dare il meglio di se in produzione.
                    In foto la piantina della casa se servon altre informazioni chiedete pure la casa e degli anni 80 tranne il piano sopra che è stato iniziato nella costruzione nel 2009 è terminato nel 2015
                    File allegati
                    FV: 4.8kwp 16 PANNELLI SUNERG X-MAX 300w INVERTER ABB UNO-DM-5.0-TL-PLUS dal 18/2/2019 monitoraggio Elios4you Smart Red CAP https://pvoutput.org/list.jsp?userid=73558
                    caldaia red compact 24kw puffer solarbayer da 800l ACS con impianto cordivari 2 pannelli 5mq boiler doppia serpentina da 300L Vmc sitali sf150

                    Commenta

                    Attendi un attimo...
                    X
                    TOP100-SOLAR